tizianocavigliablog
Megaceffone copernicano.

L'esplorazione diretta della fascia di Kuiper 02.01.19

Ultima Thule fotografata dalla sonda New Horizons della NASA
Ultima Thule fotografata dalla sonda New Horizons della NASA

La sonda New Horizons della NASA ha raggiunto e sorvolato (486958) 2014 MU69, soprannominato poeticamente Ultima Thule come la leggendaria isola di ghiaccio e fuoco sulla quale non tramonta mai il Sole situata nell'oceano Atlantico del nord e citata nei diari di viaggio dell'esploratore greco Pytheas salpato da Marsiglia nel 330 a.C.
Si tratta del fly-by più lontano finora realizzato nella storia delle esplorazioni spaziali.

Ultima Thule è un oggetto trans-nettuniano dalle dimensioni approssimative di 32 km selezionato per il sorvolo (assieme a quello di Plutone e Caronte) nell'ambito dell'esploraizone della fascia di Kuiper, la regione del sistema solare che si estende dall'orbita di Nettuno fino a 50 UA dal Sole costituita da corpi minori e non dissimile alla fascia principale degli asteroidi sebbene sia 20 volte più estesa e decine di volte volte più massiccia.

Lo smog di Plutone 27.03.17

Plutone circondato dallo smog

Plutone circondato da un alone prodotto probabilmente da inquinamento fotochimico dovuto all'alta concentrazione di metano e altri idrocarburi. La foto composita è stata ripresa da 200.000 km di distanza dalla sonda della NASA New Horizons durante il suo avvicinamento al pianeta nano.

L'orbita delle lune di Plutone 11.11.15

Le orbite del pianeta nano di Plutone e delle sue eccentiche lune in un'animazione della NASA.

Come deviare la rotta di una sonda ai confini del sistema Solare 07.11.15

La NASA ha deviato la rotta della sonda New Horizons per proseguire la sua missione dopo l'esplorazione di Plutone e le sue lune.

La prossima tappa è rappresentata da 2014 MU69, un corpo celeste all'interno della Fascia di Kuiper che è stato selezionato ad agosto quale obiettivo per un sorvolo ravvicinato da parte della sonda spaziale della NASA tra il 31 dicembre 2018 e il primo gennaio 2019.

In a series of four fuel burns completed today, New Horizons has closed a gap of more than 3.5 million miles between its trajectory and MU69's orbit. The graphic above exaggerates the distance traveled between each burn to show the impact of each course correction. At a proper scale relative to the nearly 870 million mile distance remaining between New Horizons and Pluto, the four burns would appear to be stacked directly on top of one another.

Plutone ad alta risoluzione 25.09.15

Plutone

Il pianeta nano continua a stupire. Le nuove foto ad alta risoluzione di Plutone, scattate dalla sonda New Horizons della NASA, sono semplicemente stupefacenti.

Il prossimo obiettivo di New Horizons 23.07.15

Lasciato alle spalle Plutone e le sue lune la sonda New Horizons della NASA si dirige verso la Fascia di Kuiper, la regione del sistema Solare che si estende dalla distanza di 30 UA dal Sole sino a 50 UA.

La fascia è costituita da corpi minori del sistema Solare esterna rispetto all'orbita dei pianeti maggiori, simile alla Fascia principale degli asteroidi è 20 volte più estesa e da 20 a 200 volte più massiccia.
3 dei 5 pianeti nani si trovano nella Fascia di Kuiper, Plutone, Haumea e Makemake. Cerere si trova invece nella Fascia principale, mentre Eris è il più esterno collocandosi nel Disco diffuso.

Le montagne e le pianure di Plutone 20.07.15

Le foto scattate dalla sonda NASA New Horizons mostrate nell'animazione del sorvolo di Plutone.

This simulated flyover of Pluto's Norgay Montes (Norgay Mountains) and Sputnik Planum (Sputnik Plain) was created from New Horizons closest-approach images. Norgay Montes have been informally named for Tenzing Norgay, one of the first two humans to reach the summit of Mount Everest. Sputnik Planum is informally named for Earth's first artificial satellite. The images were acquired by the Long Range Reconnaissance Imager (LORRI) on July 14 from a distance of 48,000 miles (77,000 kilometers). Features as small as a half-mile (1 kilometer) across are visible.

Le montagne di Plutone 16.07.15

Caronte

Superficie di Plutone ad alta risoluzione

Caronte e la prima immagine ad alta risoluzione della superficie di Plutone fotografati dalla sonda New Horizons della NASA.
Due sole foto che aprono scenari inattesi per la geologia del sistema plutoniano.

Icy mountains up to 3,500 metres high -- comparable to Earth's Rocky Mountains -- tower on the dwarf planet Pluto, while its big moon Charon looks shockingly young.

This intriguing geology is revealed by the latest images from NASA's New Horizons mission, captured during its historic trip past Pluto on 14 July and released on 15 July.

Perhaps most surprising is how different Pluto and Charon are from one another, and how geologically active they appear. Pluto's frosty surface is wildly variable, with broad bright swathes, sprawling dark patches, and terrain that appears alternately smooth and beat-up. Charon, its largest moon, is a more muted world, with long canyons girdling its middle. Yet its features still intrigue — among them a dark reddish polar cap that team scientists have dubbed 'Mordor'.

Geografia plutoniana 25.03.15

Valli, montagne, pianure e crateri su Plutone (ma anche i suoi satelliti Caronte, Notte, Idra, Cerbero e Stige) saranno presto ripresi in alta risoluzione dagli strumenti della sonda New Horizons, che raggiungerà il pianeta nano a metà luglio.
La NASA ha preparato un sito che permetterà a tutti di suggerire e votare i nomi della nuova geografia plutoniana da sottoporre all'Unione Astronomica Internazionale.

Plutone a colori in dettaglio 11.12.15

La superficie di Plutone

La NASA ha diffuso la versione a colori e ad alta risoluzione di foto del pianeta nano Plutone, scattate dalla sonda New Horizons. In dettaglio l'immagine composita, che compre un'area di circa 80 km, mostra dove la Sputnik Planum incontra l'inizio di una catena montuosa.

Fonte: ABC News

Un tramonto su Plutone 18.09.15

Plutone fotografato dalla sonda New Horizons

La NASA ha pubblicato una foto scattata il 14 luglio dalla sonda New Horizons che riprende uno straordinario tramonto su Plutone. L'immagine panoramica mostra le montagne Norgay Montes che raggiungono i 3500 metri e le pianure ghiacciate dello Sputnik Planum che si estendono sino all'orizzonte del pianeta nano. La foto è stata scattata da una distanza di 18.000 chilometri e riprende circa 1.250 chilometri, catturando anche la tenue atmosfera di Plutone illuminata dagli ultimi raggi del Sole.

Fonte: NASA

La complessità di Plutone 11.09.15

Plutone fotografato da New Horizons

La NASA ha diffuso nuove straordinarie foto scattate dalla sonda New Horizons durante il suo flyby del pianeta nano Plutone. Nell'immagine, ripresa il 14 luglio da una distanza di 80 mila km, si notano la Cthulhu Regio, l'area scura, e lo Sputnik Planum, una vasta distesa di ghiaccio. Plutone sta rivelando una complessità di processi e una varietà morfologica del terreno inattesi e affascinanti.

Fonte: NASA

La faccia di Plutone 14.07.15

Plutone fotografato dalla sonda New Horizons

In attesa di ammirare le foto ad alta risoluzione della superficie del pianeta nano, la NASA ha pubblicato la prima immagine di Plutone scatata a una distanza di 766 mila chilometri dalla sonda New Horizons durante l'ultima fase di avvicinamento prima del fly-by.

Fonte: CNN

Plutone e Caronte ripresi da New Horizons 09.07.15

Plutone e Caronte fotografati dalla sonda New Horizons

La NASA ha pubblicato la foto di Plutone e la sua luna Caronte, scattata dalla sonda New Horizons durante il suo avvicinamento al pianeta nano. La sonda raggiungerà Plutone il 14 luglio.

Fonte: Wired