tizianocavigliablog
Tattica del delirio.

Il rapporto con il cibo nella cinematografia di Hayao Miyazaki 26.12.18

La cucina del Castello errante di Howl
La cucina del Castello errante di Howl

L'importanza del cibo come trait d'union tra i rapporti interpersonali nella cinematografia di Hayao Miyazaki e in particolare nel suo splendido Castello errante di Howl.
Un aspetto affascinante per comprendere meglio la poetica dello Studio Ghibli, accennato da Sarah Welch-Larson.

Nei film dei Studio Ghibli, il cibo è una festa per gli occhi. Quasi tutti i film di Hayao Miyazaki includono un memorabile rapporto con il cibo. Un monaco che mescola una pentola di zuppa in una fredda notte nella Principessa Mononoke. Una torta di aringhe, dorata e fumante, appena sfornata, in Kiki consegne a domicilio servizio. Il ramen in Ponyo. Mucchi di carne arrostita e gnocchi che si rovesciano sul bancone di un ristorante incantato nella Città incantata. Persino i film di Miyazaki che non si concentrano così tanto sul cibo permettono comunque ai loro personaggi di fare una pausa e mangiare. Nausicaä si ferma per un momento a mangiare un piccolo sacchetto di frutta secca mentre il mondo crolla intorno a lei. Porco Rosso mangia spaghetti alla bolognese mentre si nasconde dalle autorità italiane. Stravaganti o semplici, veloci o languidi, le scene con il cibo nei film di Miyazaki tentano tutti i sensi.

[...] Nel castello mobile di Howl, il cibo è più di una necessità. Sostiene la vita in tutti i sensi: aiuta un corpo a tenere insieme carne e tendini e agisce come espressione di amore e cura. Abbiamo la sensazione che Howl sia una brava persona dal modo in cui prepara la colazione. Ha una mano sicura e un tocco leggero. Potrebbe essere agitato, ma gli importa abbastanza da mettere insieme una colazione ben cotta abbastanza grande per tutti nella stanza, inclusa Sophie l'intrusa.

Il cibo è anche un'espressione di identità. La cucina di Howl è semplice ed elegante, ma sembra una festa. La pancetta è spessa e scoppiettante, e le uova sono perfette, cotte al tegamino con un solo tuorlo rotto. Le scelte culinarie di Sophie sono semplici e pratiche, come lei, ma ciò non le rende meno preziose degli esempi più stravaganti di piatti che vediamo in altri film Miyazaki. Il suo pane e il suo formaggio sono altrettanto gustosi della pancetta e delle uova di Howl, e probabilmente sono altrettanto soddisfacenti. Anche Calcifer ha bisogno di mangiare, nonostante sia una creatura soprannaturale. Si infila i ceppi in bocca, uno per uno, ogni volta che ha bisogno di spostare il castello. Quando non è attivo, consuma continuamente il legno, anche se a un ritmo più lento; il fuoco è una creatura affamata e uscirà se non viene nutrito.

La fame in Howl è duplice: può essere il desiderio di essere sostenuto, e può essere il desiderio di possedere. Questo secondo desiderio assume la forma della gola, ed è una forza distruttiva.

[...] Si dice che la cucina sia il cuore di una casa, e la cucina di Howl era vuota finché Sophie non vi è entrata per pulirla. Il cibo e l'amore sono entrambi forze che sostengono la vita, ma solo se vengono vissuti senza pensare al possesso o al controllo.

La comunicazione visiva di Hayao Miyazaki 10.07.17

L'importanza e l'attenzione nell'uso dei colori nelle produzioni dello Studio Ghibli.

Le letture di Hayao Miyazaki 26.06.17

I 50 libri per ragazzi preferiti da Hayao Miyazaki.

Il volo e Miyazaki 27.05.17

Un emozionante supercut di Fandor delle scene di volo immaginate dalla passione del maestro Hayao Miyazaki.

L'immaginario di Miyazaki 07.03.17

Un breve essay di JD Thompson su uno dei maestri senza tempo dell'animazione, Hayao Miyazaki, per passare il tempo sognando in attesa del suo ritorno.

Hayao Miyazaki ci ha ripensato, di nuovo 24.02.17

Dopo aver annunciato il suo ritiro nel 2013, Hayao Miyazaki starebbe lavorando a un nuovo film, basato sulla sceneggiatura del cortometraggio prodotto dallo Studio Ghibli chiamato Boro il Bruco.
L'adattamento di Boro il Bruco dovrebbe uscire nelle sale nel 2019.

Gli omaggi di Miyazaki 10.11.16

Candice Drouet ha raccolto in un video alcuni notevoli riferimenti cinematografici che si possono notare nei film d'animazione diretti da Hayao Miyazaki.

L'essenza di Hayao Miyazaki 18.10.15

Lewis Bond ci porta a scoprire come la fantasia e il realismo si fondono e pervadono i lavori di Hayao Miyazaki in un modo unico e speciale.

Nausicaä al cinema 14.09.15

31 anni dopo la sua uscita arriva nei cinema italiani per soli tre giorni, dal 5 al 7 ottobre, uno dei massimi capolavori di Hayao Miyazaki, Nausicaä della Valle del vento.
Il film dal forte tema ambientalista, tratto dai primi numeri dall'omonimo manga dello stesso Miyazaki, contribuì a consacrare il disegnatore sulla scena cinematografica internazionale e gli permise di fondare nel 1985 quella fabbrica di sogni che sarebbe diventata lo Studio Ghibli.

In Italia, al contrario del Giappone, Nausicaä ha sempre ricevuto poca onsiderazione.
Trasmesso originariamente a puntate nel 1987 su Rai 1 fu poi proiettato nel 2010 in lingua originale e sottotitolato con un nuovo adattamento durante il Festival internazionale del film di Roma (oggi conosciuto come Festa del Cinema di Roma).
La versione curata da Lucky Red proporrà doppiaggio e adattamento totalmente rinnovati.

La magia di Miyazaki 01.08.15

Il tributo di Dono al genio di Hayao Miyazaki e alla magia delle pellicole prodotte dallo Studio Ghibli.

Il regno dei sogni e della follia 10.12.14

The Kingdom of Dreams and Madness è il documentario di Mami Sunada che mette a nudo l'anima di Hayao Miyazaki, scoprendo i lati più tormentati del suo carattere.
Le insicurezze, le debolezze e il cinismo del regista e co-fondatore dello Studio Ghibli. Un genio e la sua fabbrica dei sogni.

Il futuro dello Studio Ghibli 15.11.14

Hayao Miyazaki parla del futuro dello Studio Ghibli dopo la decisione di abbandonare la produzione di lungometraggi di animazione per il cinema.

Miyazaki in pixel 13.10.14

Una breve omaggio in pixel art al leggendario Hayao Miyazaki.

La città incantata torna nei cinema 25.06.14

190 sale in tutta Italia. Tre giorni a partire da oggi.
L'imperdibile ritorno nei cinema del capolavoro di Hayao Miyazaki, La città incantata, undici anni dopo l'Oscar per il miglior film d'animazione, in un'edizione speciale distribuita ridoppiata dalla Lucky Red.

Il video musicale di Hayao Miyazaki 12.06.14

Durante la produzione del capolavoro Princess Mononoke nel 1995, Hayao Miyazaki si prese una pausa per realizzare una piccola gemma. Si tratta del video musicale per la canzone On Your Mark del duo rock giapponese Chage & Aska.

Il video della durata di quasi sette minuti ripercorre la storia una ragazza-angelo tenuta ripetutamente prigioniera e del desiderio di due agenti di polizia di donarle la libertà.

I capolavori di Miyazaki in 32 immagini 02.09.13

I capolavori di in 32 immagini

32 immagini tratte dai capolavori del maestro Miyazaki, da Il castello di Cagliostro a Si alza il vento. Riuscite a indicare i titoli di tutti i lungometraggi?

Orfani di Hayao Miyazaki 01.09.13

Il maestro e regista di animazione giapponese ha annunciato il suo ritiro a 72 anni.
Si alza il vento, il film presentato al festival del cinema di Venezia tratto dal manga Kaze Tachinu che racconta la storia d'ingegno e d'amore di Jirō Horikoshi l'ingegnere aeronautico che durante il secondo conflitto mondiale progettò l'iconico e temuto Mitsubishi A6M, sarà dunque l'ultimo capolavoro dello studio Ghibli diretto da Miyazaki.
Il mentore di Horikoshi fu Giovanni Battista Caproni, fondatore della omonima azienda aeronautica italiana che nella seconda metà degli anni '30 progettò il Caproni Ca.309 Ghibli, da cui prende il nome lo studio d'animazione di Miyazaki. Un cerchio che si chiude.

Ora la capacità di emozionarci e farci sognare passerà ai suoi eredi, ma la magia resterà per sempre legata a lui.

Proverbi liguri (-7) 18.12.05

A zoventù a l'è a bellezza de l'aze.
La gioventù è la bellezza dell'asino.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Una nuova versione della GPL 30.05.05

C'è aria di rinnovamento intorno alla GPL, al Linux World Conference & Expo si è discusso di una nuova versione, la 3, della General Public License.

Eben Moglen (Free Software Foundation) ha annunciato che la prima bozza della GPL 3 sarà disponibile a breve.

La revisione della GPL andrebbe nella direzione di un miglioramento del testo sia sotto il profilo della chiarezza espositiva sia sotto l'aspetto di una maggiore rigorosità dei termini, andando ad eliminare o sostituire quei lemmi che potrebbero risultare ambigui.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, VOICE over IT.

Spirited Away 06.07.07

Spirited Away si presta a molte chiavi di lettura a partire proprio dal suo titolo originale, Sen to Chihiro no kamikakushi.
E' Miyazaki in tutto il suo splendore.

Chihiro, una novella Alice, è scaraventata in un universo dominato da demoni e spiriti.
I suoi genitori trasformati in maiali e lei costretta a lavorare nelle terme, privata del suo nome.

Sarà un percorso arduo per Chihiro. Amici, nemici. Sfide.
Imparerà a fidarsi di se stessa. La lezione più importate.

I paesaggi di Takeshige, le musiche di Hisaishi e l'immaginazione di Miyazaki rendono Spirited Away un capolavoro. Capace di vincere l'Orso d'Oro al Festival di Berlino; primo film d'animazione della storia ad imporsi in un festival internazionale non specializzato.
Imperdibile.

Howl's moving castle 14.09.05

Poster del film 'Howl's moving castle'Hayao Miyazaki supera se stesso un'altra volta.
"Howl's moving castle" più che un cartone animato, termine quanto mai improprio, è un viaggio onirico. Come ogni manga e anime che si rispetti sono le immagini a trasmettere emozioni e significati più che i dialoghi.

"Il castello errante di Howl" tratto dal romanzo di Wynne Jones Diana si svolge in un fine Ottocento alternativo, all'ombra di una sanguinosa guerra tra due regni.

Sophie, una diciottenne che lavora in un negozio di cappelli verrà trasformata in una nonnetta dalla Strega delle Terre Desolate, gelosa della sua presunta relazione con il potente mago Howl.

Sophie partirà alla ricerca del castello errante dove incontrerà Testa di Rapa, uno spaventapasseri animato, il giovane apprendista Markl e il demone del fuoco Calcifer, oltra naturalmente a Howl.

Ogni personaggio subirà una trasformazione, perché come in ogni viaggio si torna sempre a casa cambiati, arricchiti di esperienze ed emozioni.

Coinvolti nella guerra, gli strani compagni dell'ancor più misterioso castello errante dovranno prima di tutto proteggersi da loro stessi, di loro timori e dai loro più inconfessabili segreti.

In un caleidoscopio di stati d'animo e rivelazioni il film scorrerà sullo schermo come un affresco.

Toccante e ironico, inquietante e filosofico, una appuntameto al cinema da non perdere.