tizianocavigliablog
Il blog che tutti dovrebbero leggere.

Anche sull'ambiente isolati dall'Europa 15.12.04

Il ministro MatteoliAncora un volta il Governo sgancia l'Italia dall'Europa. L'argometo del giorno è il clima.

L'annuncio viene dato direttaente dal ministro dell'Ambiente Altero Matteoli:

"La prima fase del protocollo di Kyoto si chiude nel 2012. Dopo non è pensabile andare avanti senza Stati Uniti, Cina e India. E visto che questi paesi non vogliono sentir parlare di accordi vincolanti, si dovrà procedere con accordi volontari, patti bilaterali, partnership commerciali. In Europa c'è chi vorrebbe che tirassimo dritto anche da soli, ma non è realistico".

Tutto questo mentre, ricordiamo l'Italia chiuderà sul Kyoto 2 e non ha nemmeno assolto gli impegni assunti con il Kyoto 1.

Difatti le nostre emissioni di gas serra, invece di andare verso il target di diminuzione del 6,5 per cento sono aumentate di oltre il 9 per cento. E il piano di riduzione preparato a Roma non è stato approvato da Bruxelles.

Dato ancor più negativo dei 25 paesi che fanno parte dell'Unione Europea, 21 hanno avuto semaforo verde. Solo quattro sono rimasti al palo: Italia, Grecia, Repubblica ceca e Polonia.
Matteoli ha spiegato quest'ultimo punto col fatto che non essendo stata recepita entro il 31 dicembre 2003 la direttiva europea sull'emission trading mancavano gli strumenti giuridici per ottenere dalle industrie i numeri necessari a compilare correttamente il piano.

Bruxelles non è parsa impietosità e ha già aperto una procedura d'infrazione a carico dell'Italia. Esatto. L'ennesima.