tizianocavigliablog
Mastro di chiavi.

Il Briatore dell'Idroscalo 16.03.10

Lo status su Facebook dell'onorevole Scandroglio

L'onorevole ligure Michele Scandroglio, 397.305 euro di reddito nel 2009: nel suo status si lamenta per la "pesante vita di parlamentare inadatta al suo fisico".

Più che un commento sulla dabbenaggine del suddetto onorevole, sarebbe interessante conoscere uno ad uno chi ha votato - e quali motivazioni hanno trovato per votare - un simile personaggio.

Come ricordava Cuore, dividiamo tra tutti (gli elettori dell'onorevole Scandroglio) la vergogna di uno che da solo dovrebbe provarne troppa.

Complotto Scandroglio 16.03.10

Guarda caso le esternazioni dell'onorevole Scandroglio sono frutto di un complotto.

Scopro solo oggi, in seguito a telefonate di amici, di una "mia" apparente esilarante dichiarazione pubblicata in bacheca l'11 marzo alle ore 14:46.
Tengo a precisare che certamente non è stata opera mia. (…) Quando accedo a FB lo faccio spesso da computer che si trovano in luoghi più disparati: alla camera, in alberghi, all'aeroporto e in vari uffici. L'errore che ahimè commetto è di non fare il logout dal mio profilo quando esco, cliccando semplicemente sulla X pensando di fare cosa giusta, ma oggi mi accorgo del contrario. In questo modo qualcuno ha potuto accedere direttamente e farmi questo bello scherzetto.

Il Secolo XIX e il complotto Scandroglio 20.05.09

Il Secolo XIX risponde alle accuse complottiste di Michele Scandroglio (coordinatore regionale del Popolo della Libertà) sull'affair dell'esclusione del PdL dalle provinciali a Savona.

Non voglio banalizzare l'impianto complottardo dell'onorevole della Repubblica, ma le cose sono assai più semplici. Mercoledì 13 maggio, di buon mattino, il giornalista del "Secolo XIX" Paolo Crecchi si presenta all'Ufficio centrale elettorale e chiede di consultare le liste. Gli viene concesso (sono un atto pubblico) dopo aver sentito il parere del presidente Giovanni Zerilli.

Non può fotocopiarle, ma scrivere a penna i nomi su un suo foglio sì. Poi Crecchi contatta i firmatari e scrive l'articolo che giovedì 14 occupa l'apertura del giornale. Perché il Pdl non riesce ad avere le liste?

Perché le chiede solo venerdì 15, dopo che la Procura ha aperto un’inchiesta per falso e ha ordinato il sequestro probatorio. È davvero sgradevole che Scandroglio scambi un normale lavoro giornalistico per l'espressione di un metodo che non appartiene a questo giornale. È l'abitudine di farsi strumento di questo o di quello, di partecipare direttamente alla contesa politica, di essere la sponda consapevole e solerte degli interessi propagantistici dei potentati politici.

Il "Secolo XIX" non fa giornalismo militante, cerca (fra molti errori) di fare soltanto del buon giornalismo. Ed è tanto più sgradevole in quanto il centrodestra ha, nel caso di Savona, molti buoni motivi per leggere con malizia quello che è successo.