tizianocavigliablog
Nerdvana.

I gironi FIFA World Cup 2006: Gruppo H 19.06.06

Squadra P V P S GF GS Pti
Spagna 2 2 0 0 7 1 6
Ucraina 2 1 0 1 4 4 3
Tunisia 2 0 1 1 3 5 1
Arabia Saudita 2 0 1 1 2 6 1

Technorati Tags: , , .

Scontri nel SudSudan 24.04.11

Si avvicina la proclamazione ufficiale dell'indipendenza del SudSudan dal Sudan, sancita nel referendum di febbraio, e si intensificano gli scontri tra l'esercito popolare di liberazione - emanazione di Khartoum - e gli ex ribelli - oggi esercito più o meno regolare di Juba - sotto il comando di Tang Ginye.

Tutto secondo copione.

La nazione più giovane del mondo 01.02.11

Secondo la commissione per il referendum sull'indipendenza del sud del Sudan i votanti avrebbero scelto la secessione con una percentuale pari al 99,57%.
Se il dato verrà confermato il 9 luglio a Juba, capitale designata del nuovo stato, nascerà la più giovane nazione del pianeta.

Raggiunto il quorum nel Sudan del Sud 13.01.11

Il referendum per l'indipendenza del Sudan del Sud avrebbe superato il quorum del 60% dopo tre giorni di votazioni, ad affermarlo è Anne Itto portavoce del Movimento di Liberazione del popolo Sudanese.

I seggi resteranno aperti sino a sabato.

Nel Sudan meridionale si vota per l'indipendenza 09.01.11

Aperti i seggi nel Sudan per il referendum sull'indipendenza della regione meridionale.

Il sud, da sempre sfruttato da Khartoum, è una regione ricca di petrolio, ma la popolazione vive ampiamente al di sotto della soglia di povertà.
La capitale Juba ha solo cinque strade asfaltate e quasi 165.000 abitanti.

Il Sudan del Sud in foto 09.01.11

Giocatori di calcio in anchina a Juba nel Sudan del Sud

A Juba un cartellone mostra i giorni che rimangono al raggiungimento dell'indipendenza

L'autodeterminazione di una regione tra le più povere al mondo negli scatti raccolti da Plog.

Riprogettare le città del Sudan meridionale 20.08.10

La pianta della futura città di Juba a forma di rinoceronte

Ricostruire Juba, la capitale del Sudan del sud, dandogli la forma di un rinoceronte. Per Wau, la seconda città della regione, si pensa invece ad una pianta che ricordi una giraffa.
E' il progetto miliardario di un paese sempre più diviso tra nord e sud. Un impulso per ripartire in uno stato dove le infrastrutture sono di fatto inesistente dopo anni di guerra civile.

Una visione politica destinata a durare negli anni. Una rinnovata fiducia nel futuro per concretizzare il sogno di autonomia in questa parte del Sudan.

Si votava anche in Sudan 11.04.10

Sono le prime elezioni multipartitiche del paese dal 1986, frutto dell'accordo di pace che ha imposto una tregue alla guerra civile tra nord e sud. Sono elezioni che sanciscono de facto, in anticipo sul referendum che si terrà il prossimo anno, la divisione del Sudan.
I cittadini del sud sono infatti chiamati ad eleggere anche un loro presidente e un parlamento che disporrà di una certa autonomia dal governo centrale.

Governo centrale che si appresta a confermare, dopo 21 anni al potere, il già incriminato per presunti crimini di guerra Omar al-Bashir.

La guerra del petrolio tra il Sudan e il Sud 29.04.12

Profughi dal Sud Sudan

Il presidente sudanese Omar al-Bashir ha dichiarato lo stato di emergenza in alcune zone di confine con il Sud Sudan. Pochi giorni fa il governo del Sud Sudan aveva denunciato un attacco aereo sudanese contro il villaggio di Chotchare con la conseguenza di una nuova emergenza profughi.

L'arresto di George Clooney 16.03.12

L'arresto di George Clooney

George Clooney è stato arrestato mentre partecipava a una protesta davanti all'ambasciata sudanese a Washington contro la decisione del presidente Omar el Bashir di bloccare gli aiuti umanitari destinati alla popolazione del Darfur.

Fonte: Politico

Il SudSudan riceve il riconoscimento formale 08.02.11

Celebrazioni per il riconoscimento formale del SudSudan

Nasce il 54esimo stato africano, il SudSudan. Il presidente del Sudan, Omar el Bashir, ha accettato il verdetto delle urne e ha dichiarato la nascita del nuovo Stato proclamato dal 98,83% nel referendum di gennaio.

Fonte: TLUC Blog

Inizia lo spoglio del referendum sudanese 15.01.11

Una scheda del referendum sull'indipendenza del Sud del Suda

Più di tre milioni di persone si sono messe in coda da una settimana per lasciare la loro impronta digitale sulla scheda che con tutta probabilità sancirà la nascita di un nuovo stato nel sud del Sudan. Una nazione ricca di risorse naturali e di religione cristiana, al contrario del nor musulmano. Lo scrutinio proseguirà per almeno un mese prima di conoscerne il risultato definitivo.

Il Sudan del Sud vota per l'indipendenza 09.01.11

Sudanesi del sud in attesa di votare al referendum per l'ind

Seggi aperti in tutto il Sudan meridionale per il referendum sull'indipendenza della regione ricca di petrolio e a maggioranza cristiana e animista.

Fonte: Guardian

La marcia per l'indipendenza del Sudan meridionale 29.12.10

La marcia per l'indipendenza nel sud del Sudan

L'ultima marcia a Juba prima del referendum sull'indipendenza del Sudan del Sud previsto per il 9 gennaio. Circa 3.000 persone, tra cui studenti e leader locali e membri della comunità di primo piano hanno sfilato pacificamente in quella che potrebbe diventare la capitale di un nuovo stato africano.

Fonte: Guardian

Il referendum sull'indipendenza scuote il Sudan 16.11.10

Salva Kiir il presidente del Sudan del Sud

Il Consiglio di sicurezza dell'ONU ha espresso preoccupazione per i ritardi nella preparazione per il referendum sull'autodeterminazione del Sudan del Sud

Fonte: Al Jazeera