tizianocavigliablog
Fa il quarto uomo a mahjong.

Facebook ha 15 anni 07.02.19

I 15 anni di Facebook in emoticon
I 15 anni di Facebook in emoticon

Dai successi eclatanti alle rovinose ritirate. Il business planetario del più utilizzato e influente social network a quindi anni dal lancio.

L'era di Facebook raccontata da Wired.

Quindici anni fa questa settimana, lo studente di Harvard Mark Zuckerberg creava TheFacebook.com, un social network per studenti universitari che somigliava molto a Friendster o Myspace. La società si trasferì dalla sua stanza nel dormitorio del campus alla Silicon Valley pochi mesi dopo e iniziò ad espandersi in altre università. All'inizio, Zuckerberg non aveva preso troppo sul serio il suo ruolo. Il suo primo biglietto da visita recitava: "I'm CEO... bitch".

Un decennio e mezzo dopo, le app di Facebook ogni mese sono utilizzate da circa un terzo della popolazione mondiale. La società ha acquisito o schiacciato la maggior parte dei suoi principali concorrenti, tra cui Instagram, WhatsApp e Snapchat. Ora è equivalente a circa sette Twitter in termini di utenti attivi mensili. Facebook è il sito dove quasi la metà degli americani cerca notizie di attualità, il luogo in cui milioni di organizzazioni non profit raccolgono donazioni, la sede per la propaganda di stato e dove le persone annunciano i loro impegni, la nascita dei loro figli o persino i loro divorzi. È forse il più grande archivio di informazioni personali sull'umanità che sia mai esistito.

Leggere un romanzo su Facebook Messenger 01.11.18

Il libro di James Patterson, The Chef, su Facebook Messenger
Il libro di James Patterson, The Chef, su Facebook Messenger

Un esperienza interattiva e multimediale che coinvolga il lettore con una riduzione di un romanzo alla velocità di una chat. È l'esperimento che James Patterson ci propone in vista dell'uscita (a febbraio 2019) del suo nuovo libro, The Chef, come anticipazione su Facebook Messenger.
Per iniziare basterà digitare "The Chef by James Patterson" nella barra di ricerca di Messenger, la porta per addentrarsi nella vicenda ambientata a New Orleans e fare la conoscenza del nostro protagonista, uno chef detective impegnato a sventare un attacco terroristico.

Una nuova forma di lettura per venire incontro a nuove abitudini, ritmi più frenetici e soglie di attenzione più basse, sfruttando l'interazione tra opera e lettore. La gamification della letteratura.

[...] i social media e le aziende di app per smartphone pensano di poter avere la soluzione alla nostra avversione alla lettura. Dai pesi massimi della Silicon Valley alle startup gestite dai topi di biblioteca, gli sforzi per portare la letteratura sui nostri smartphone stanno proliferando. Sebbene leggere un libro su Facebook Messenger o una "chat fiction" su Snapchat possa sembrare strano, sciocco o noioso, ogni nuova iniziativa che viene realizzata ci spinge sempre di più oltre i confini della copertina del libro.

Il primo post su Facebook del presidente Obama 09.11.15

Il primo post su Facebook del presidente Obama

Barack Obama, padre, marito e 44esimo presidente degli Stati Uniti.
Si presenta così l'inquilino della Casa Bianca prima di pubblicare il primo post, dedicato ai temi ambientali, di un presidente americano in carica su Facebook.

7 stati d'animo su Facebook 08.10.15

Le Facebook reaction che affiancheranno il pulsante Like

La possibilità di esprimere molteplici stati d'animo dopo aver letto un contenuto pubblicato su Facebook passa attraverso le emoji.
Il social network inizia a testare le sei nuove emoticon, o reaction, che andranno ad aggiungersi all'iconico Like. Il Mi Piace è appena diventato più espressivo.

La guerra di Michele 16.01.09

Si ricorda a Santoro Michele che tra la piazza e i politici, a metà strada, c’è il punto esatto dove dovrebbe stare sempre un giornalista. Certo che il martellamento della destra italiana su Santoro/Medio Oriente deve essere una roba da impazzire, lo capisco, visto anche che dietro ci sono tassi di ipocrisia e opportunismo politico che sono da defibrillatore. Ma questa puntata era costruita coi piedi. Il titolo La guerra dei bambini parlava chiaro.

Via Freddy Nietzsche.

M, Siri secondo Facebook 27.08.15

Screenshot di Facebook Messenger con M

Facebook ha iniziato i primi test pubblici del suo assitente personale virtuale, M, integrato nell'applicazione di messaggistica Messenger.
A differenza dei corrispettivi Siri, Cortana e Google Now, M verrà assistito da un team di persone per risolvere incomprensioni e capire meglio le richieste degli utenti.

L'Aquila di Zuckerberg 31.07.15

Il primo prototipo di drone a energia solare con un'apertura alare paragonabile a quella di un Boeing 737, sviluppato da Internet.org per connettere a internet via laser aree in via di sviluppo sprovviste di infrastrutture di rete, è pronto a prendere il volo.

Facebook e la parità di genere 11.07.15

Icona contatti di Facebook

La parità di genere passa anche attraverso un'icona di un social network.

Spiegare il fenomeno di Facebook 30.11.08

Facebook sta lì a ricordarti tutti i baci che avresti potuto dare e che invece ti sei perso.

L'ecosistema di Facebook 26.03.15

Rischi e opportunità nella scelta di Facebook di trasformare Messenger, l'app di messagistica evoluta del colosso dei social network, in una piattaforma aperta ad app di terze parti che avranno la possibilità di estenderne e integrarne le funzionalità.

With Messenger now serving as a platform, you'll be able to do everything from ordering a cab to creating stupid GIFs, without needing to leave the service. You can message businesses directly to ask questions, reserve a table or organize an event. This is all possible from the same app.

Now that you can pay friends directly in the Messenger app too, there's one less reason to leave. Every day that another integration is built for Messenger, there's another reason to stay on the service; Facebook now owns your private conversations and your payments.

All of these things are awesome, because we live in a time where it's easier than ever to do everything you want to do, with no friction, in a single place. Unfortunately, it also puts a lot of power in a single place.

Roller coaster 05.08.08

Il bello delle classifiche è che ce ne sono tante tra cui scegliere.

Via archivi di .mau..

Facebook Slingshot 17.06.14

Facebook ha lanciato Slingshot il servizio di messaggistica instantanea orientato a video e foto che si autocancellano una volta ricevuti in stile Snapshot.

To get started on Slingshot, shoot a photo or video. It can be what you're up to, who you're with or a quick selfie. Add some text and color, then sling it to a bunch of friends. Here's the deal: friends won't be able to see your shot until they sling something back to you. They can then reply with a reaction--or simply swipe your shot away.

Marchetta gratuita 12.06.08

Il logo di 'Scatole Cinesi'

Oggi su Radio 2, alle 18. Scatole Cinesi.

Come se fosse antani 12.06.08

Bertinotti ci racconta le ragioni della sconfitta della sinistra:

[...] Quel che ha contribuito ad abbattere le resistenze critiche, a dissolvere le culture dell'autonomia dal sistema capitalistico, è la mancata estrapolazione delle verità interne alle tradizioni e la mancata capacità di farle rivivere nelle nuove forme necessarie, al di là degli spartiacque che la storia ci consegna. Se non si vuole fare riferimento, ma sarebbe bene farlo, alla nozione benjaminiana di rammemorazione, basti, per il rapporto cruciale tra presente e passato, un passo famoso del comitato clandestino rivoluzionario indigeno dell'EZLN. [...]

WhatsBook 19.02.14

Facebook ha comprato WhatsApp, l'app di messaggistica istantanea, per 19 miliardi di dollari. Qualcosa come 42 dollari a utente.

Il film di Facebook di Darth Vader 10.02.14

Joshua Dill ha immaginato come potrebbe essere il film di Facebook di Darth Vader parodiando A Look Back, l'applicazione che il social network ha messo a disposizione dei suoi utenti per creare un filmato dei più significativi momenti trascorsi su Facebook in occasione del suo decimo anniversario.

I 10 anni di Facebook in un'infografica 31.01.14

I 10 anni di Facebook in un'infografica

L'evoluzione del social network più diffuso nel mondo in un'infografica per celebrare il decimo anniversario che ricorrerà il 4 febbraio. Tutti i numeri di Facebook, da social network universitario a piattaforma pubblicitaria globale e hub collaborativo.
E pensare che il "like" arrivò soltanto nel 2009.

Facebook Paper 30.01.14

Paper è la nuova app sviluppata da Facebook a metà strada tra il News Feed e Flipboard, disponibile dal 3 febbrario in un primo momento solo per iPhone e solo negli Stati Uniti.

Uscire e farsi la ragazza, no? 05.01.08

Le persone che si prendono sul serio e discutono animatamente dietro ad una classifica di blog basata su dei link un po' le invidio. Davvero.
Sì, dai. Per lo meno tanto così.

Va bene. D'accordo. Lo ammetto...
Mi mettono tanta tristezza.

Beh, si è fatta una certa ed è sabato sera. Io esco.
Ditemi come è andata a finire. Mi raccomando...

Tutti i volti degli utenti di Facebook in una sola immagine 30.09.13

Tutti i volti degli utenti di Facebook in una sola immagine

La designer Natalia Rojas ha raccolto le immagini dei profili degli oltre un miliardo e 200 mila utenti di Facebook raggruppandole in ordine di iscrizione sul social network per formare un singola, indistinta immagine.

La repubblica dei regi decreti 23.11.07

Aspetto il giorno in cui un controllore, di origini nordafricane, farà la multa ad un italiano sprovvisto di biglietto.
Sarà un bel giorno quello, per l'Italia.

Il gelato al gusto Facebook 06.09.13

Gelato al gusto Facebook

Admir Adili, un gelataio dell'isola di Murter in Croazia, ispirato dalla nipote adolescente Bibi ha creato una varietà di gelato al gusto Facebook.

Il Partito del Cribbio 19.11.07

Ammettiamolo, quest'uomo ci sa fare.
Sarà un cafone, sarà populista, sarà un bugiardo, ma nel suo lavoro ci sa fare. E il suo lavoro è vendere e solo incidentalmente occuparsi anche di politica.

Ogni volta che viene dato per sconfitto o per abbandonato il Cavaliere Imbonitore se ne esce con una boutade che annienta i suoi alleati burattini e annichilisce ogni velleità del centrosinistra.

Il Cavaliere Imbonitore, in una domenica pomeriggio, se ne esce con un fantomatico Partito del Popolo delle Libertà in sostituzione di un demodé Forza Italia e crea un cassa di risonanza in grado di far vacillare più di un'alleanza.
Che poi sarebbe un po' come cambiare lo stemma FIAT su una Duna e sostituirlo con un cavallino rampante.
Fatto sta che ha funzionato. Non solo, ma con la sparata delle millemila milioni di firme ha eclissato un PD che è già in affanno ancora prima di scegliere il simbolo.

Per cui tornando a bomba, il gelataio di Porto Cervo è un genio. Mi sta sulle palle come pochi, ma è un genio.

E' che poi, non contento, cerco conferme all'interno del mio schieramento. Ascolto Franceschini e mi vengono le lacrime agli occhi.
Metteteci che oggi sono costipato, che è lunedì e piove e capirete come mi sento.

Sfogatevi 16.10.07

Stressati?
A volte il Tai Chi non basta.

Quei nove secondi in più 24.06.13

La guerra dei mini video tra Facebook e Twitter si consuma in nove secondi. TechCrunch ha messo a confronto le potenzialità di Instagram Video e Vine.

Instagram just launched video functionality. Glorious, 15-second, editable video functionality. Complete with image stabilization.

So what does this mean for Vine? In the end, the competition should give users plenty to be excited about, whether you're a Vine loyalist or an Instagrammaholic. And both apps will likely continue to thrive, as I've stated a few times already. Where Instagram's user base is mostly made up of people documenting their feet, coffees, and pets, Vine has attracted a group of users who are pleased by the challenges set forth in the app.

Instagram's filters, longer video length, stability technology and already-ingrained user behavior will keep its video offering very similar to its photo offering. People will now just post videos of their feet, coffees, and pets. At the same time, Vine's growing community of creatives and tinkering designers will likely continue to blossom, as well.

EPA! EPA! 19.09.07

Dopo aver visto I Simpsons in lingua originale mi è salito un brivido lungo la schiena, pensando al doppiaggio in italiano di Spider Pig.
Le mie peggiori paure si sono avverate vedendo questo.

Spider Pork...
Il soffitto tu mi spork, Spider Pork?!
Ma siete impazziti?!?!

Facebook per giornalisti 06.05.13

Il decalogo di Vadim Lavrusik con i consigli rivolti a giornalisti e mezzi di informazione per usare al meglio Facebook.

- Condividi le breaking news: è stato dimostrato che le ultime notizie producono il 57 per cento di coinvolgimento in più nei lettori.
- Tieni i lettori aggiornati con tutti gli ulteriori sviluppi della storia che stai seguendo.
- Condividi tutte le foto e i video fatti dietro le quinte del tuo lavoro.
- Posta molte foto: infatti è stato dimostrato che le foto producono il 50 per cento di coinvolgimento in più dei semplici status di testo.
- Quando condividi un articolo dai una chiave di lettura e un commento che aiuti a capire.
- Usa graph search per cercare delle persone e metterti in contatto con loro.
- Coinvolgi i lettori attraverso la tua pagina, tra loro ci saranno di sicuro dei citizen journalist.

La Grande Guerra su Facebook 17.04.13

Screenshot di Facebook

Il Musée de la Grande Guerre, in occasione del centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale il prossimo anno, ha aperto un profilo su Facebook dove si racconta la vita in trincea di Léon Vivien, un ipotetico soldato francese sul fonte occidentale.

Facebook Home 04.04.13

Alla fine non si tratta di un Facebook-fonino. L'atteso annuncio di Facebook si è rivelato essere un launcher per smartphone Android. Noia.

Gli hashtag su Facebook 14.03.13

Secondo il Wall Street Journal Facebook sarebbe al lavoro per aggiungere gli hashtag al social network colmando il divario con Twitter.

Il giorno in cui Facebook ha oscurato internet 08.02.13

Screenshot di una pagina di errore su Facebook

A causa di un bug di Facebook Connect questa notte metà dei siti internet del pianeta, per pochi minuti, sono stati rediretti a una pagina di errore su Facebook.

For a short period of time, there was a bug that redirected people logging in with Facebook from third party sites. The issue was quickly resolved and Login with Facebook is now working as usual.

Le prime 25 persone su Facebook 05.02.13

BuzzFeed racconta le storia delle 25 persone che per prime hanno creduto in Facebook (e ne hanno fatto la storia) a nove anni dalla sua nascita.

Twitter e la questione morale 22.05.07

Ma siamo proprio sicuri che Twitter non faccia diventare ciechi?

Facebook Graph Search 15.01.13

Danny Sullivan analizza Graph Search il motore di ricerca semantico di Facebook per scoprire collegamenti tra persone, fotografie, interessi, video e luoghi attraverso domande in linguaggio naturale e catalogati sulla base dei rapporti di amicizia.
Per il momento rigorosamente in beta e solo per alcune ricerche mirate in lingua inglese.

Una Timeline più minimal per Facebook 08.01.13

Screenshot di Facebook 2013

Ritorno al passato per la Timeline di Facebook. Una colonna e più pulizia. Si fa per dire.
Per ora si godono la novità in Nuova Zelanda.

Elettori di Facebook 22.11.12

Non c'è nessuna fine della democrazia su Facebook - qualunque cosa voglia dire quando si parla di un'azienda privata che risponde ai suoi azionisti sulla base di logiche di mercato - e nessun complotto.
Il più affollato social network del pianeta ha compreso che il sistema di votazione sinora in atto per consultare gli utenti sulle variazioni alle policy semplicemente non funzionava. E non funzionava perché a nessuno interessava partecipare alle votazioni.
Dunque si torna alla cara e vecchia cassetta dei suggerimenti.

Il campus di Facebook progettato da Frank Gehry 28.08.12

Il campus di Facebook progettato da Frank Ghery

Si chiamerà Facebook West il nuovo campus a Menlo Park quartier generale dell'omonimo social network.
Progettato da Frank Gehry dovrebbe prendere vita nella primavera del 2013. Un immenso open space ripiegato su se stesso abbellito da un parco che sorgerà sopra il tetto.

Greg Lake, c'est la vie 25.07.06

Greg Lake.
Non uno qualunque.
Questo signore, nato a Poole nel Dorset il 10 Novembre 1948 è uno dei capostipiti del rock progressivo britannico.

Teoricamente suonerebbe il basso elettrico, ma si da il caso che spesso e volentieri si diletti anche alla chitarra acustica e si permetta di cantare con una voce che è tra le più imitate del panorama del rock, grazie alla sua potenza ed estensione.
Il successo musicale arriva con i King Crimson, realizzando "In the court of the Crimson King".
Lake, in quell'occasione, suona il basso elettrico, canta e compone.

La critica colta lo ha sempre paragonato a mostri sacri quali Paul McCartney, Bob Dylan e Cohen, non a caso la sua preparazione musicale è enorme, così come il livello compositivo. Un compositore di eccezione.

Assieme a Carl Palmer e Keith Emerson fonda, nel 1970, gli ELP. Per gli amici Emerson, Lake and Palmer, "il" gruppo progressive rock per antonomasia.
In quegli anni riusciranno a produrre un capolavore come "Pictures at an Exhibition".
Ovvero come prendere l'omonima composizione per piano di Musorgskij del 1874 e rivisitarla in chiave rock alternando i virtuosismi al piano di Emerson con la maestria di Lake e quel metronomo che è Carl Palmer.
Questo album, registrato dal vivo verrà consegnato alla storia come l'apice degli ELP.

Nel 1975 Lake assieme a Sinfield, il visionario poeta ex-King Crimson con il quale condivide affinità spirituali e artistiche, compone "I Believe in Father Christmas".
Diverrà, neanche a dirlo, un classico natalizio. Per questo album girarerà anche un suggestivo video nel deserto del Sinai.

Nel 1980 esce dagli ELP, dopo aver venduto qualcosa come 40 milioni di dischi.
Il gruppo si scioglie e Lake si inizia la carriera da solista producendo due dischi: "Greg Lake", nel quale si può trovare una canzone scritta con Bob Dylan, e "Manoeuvres".
Contemporaneamente partecipa al tour giapponese degli Asia.
Nel 1986 Lake si riavvicina a Emerson e gli ELP risorgono in chiave minore, grazie all'aiuto di Cozy Powell al posto di Palmer, ancora impegnato con gli Asia, realizzando l'album "Emerson Lake and Powell".

Gli anni novanta/duemila lo vedono estremamente attivo sul piano umanitario, prima con la canzone "Daddy" in favore del National Center for Missing Exploited Children e successivamente assieme ad altre star della musica partecipa ad uno show al Ronnie Scott Club di Londra raccogliendo 400.000 sterline a favore della ricerca sul cancro.

Il ritorno agli ELP di Palmer nel 1992 non produce gli effetti desiderati, nonostante il parere favorevole della critica il pubblico sembra ormai distante dalle melodie della band inglese.

Lake dovrà attendere il 2005 per tornare alla ribalta, grazie ad una propria band formata da giovanissimi talenti, per un tour inglese accolto finalmente con grande entusiasmo anche dal pubblico.

L'artista inglese non viene ricordato solo per la musica, suonata e composta, ma anche per la sua etichetta, la Manticore.

"C'est la vie", tratta dall'album "Works vol. 1" del 1977, è un un chiaro esempio del talento romantico e dei richiami classici ai quali si ispira Lake.

C'est la vie
Have your leaves all turned to brown
Will you scatter them around you
C'est la vie.

Do you love
And then how am I to know
If you don't let your love show for me
C'est la vie.

Oh, oh, c'est la vie.
Oh, oh, c'est la vie.
Who knows, who cares for me...
C'est la vie.

In the night
Do you light a lover's fire
Do the ashes of desire for you remain.

Like the sea
There's a love too deep to show
Took a storm before my love flowed for you
C'est la vie

Oh, oh, c'est la vie.
Oh, oh, c'est la vie.
Who knows, who cares for me...
C'est la vie.

Like a song
Out of tune and out of time
All I needed was a rhyme for you
C'est la vie.

Do you give
Do you live from day to day
Is there no song I can play for you
C'est la vie.

Oh, oh, c'est la vie.
Oh, oh, c'est la vie.
Who knows, who cares for me...
C'est la vie.

Londra 2012 su Facebook 18.06.12

Facebook ha realizzato una pagina dedicata agli atleti che parteciperanno ai prossimi Giochi Olimpici di Londra. Explore London 2012.

Internet prima di Facebook 18.05.12

Facebook è stato lanciato nel 2004, ma com'era internet appena 8 anni fa?
L'Atlantic racconta un web pre social network molto diverso da oggi.

Back in 2004,
- the web had some 50 million sites. (Today, it has more than 600 million.) 
- the most popular brand on the World Wide Web was Microsoft's MSN.
- Google was the fifth most popular brand on the World Wide Web, ranking below Yahoo and AOL.
- people still talked about the "World Wide Web."
- "blog" -- defined as "a Web site that contains an online personal journal with reflections, comments and often hyperlinks" -- was chosen as Merriam-Webster's word of the year.
- Britney Spears was Google's most popular search query -- followed by Paris Hilton, Christina Aguilera, and Pamela Anderson. (Yes! Pamela Anderson!)
- Janet Jackson's Super Bowl wardrobe malfunction was the most searched term to date on Lycos.
- people still used Lycos. 
- The Howard Dean campaign was pioneering grassroots organizing and fundraising on the Internet.
Time magazine was recommending Friendster.com as one of the best websites of the year.
the BBC was recommending Encyclopedia.com as one of the web's "most useful websites." (Wikipedia launched in early 2001.) 
- trojan viruses were a pernicious problem.
- Mapquest was the Internet's third most-searched brand name.
- MySpace, having launched in January 2003, hoped to become the web's dominant social network. (Which it was for a while, if you recall.)
- Friendster, launched in 2002, hoped to become the same. (Which it did not.)
- The brand-new photo-sharing site Flickr boasted about its "outrageously simple" drag-and-drop capabilities. ("Post to your weblog!")
- you could still ask questions of Jeeves.
- "Wallpaper' ranked number one on Google's list of most searched-for "tech stuff."
- Kazaa ranked number two.

Mark Zuckerberg in 5 mosse 18.05.12

Businessweek racconta il successo di Facebook attraverso il carattere, le intuizioni e la filosofia hacker del suo fondatore.

In 2006, when he was 22, Mark Zuckerberg gave up writing computer code to focus on managing his rapidly growing startup. Like Jim Brown retiring from football at 29 or E.M. Forster abandoning the novel in his forties, the prodigy who programmed the very first version of Facebook was walking away from his transcendent talent. Or so it seemed. A few years later, Zuckerberg began setting annual tests of discipline for himself, vowing to wear a tie to work every day in 2009, learn Mandarin in 2010, and personally kill any animal he ate in 2011. Earlier this year, unbeknown to all but a few friends and co-workers, he gave himself a new challenge with unknown ramifications for what is soon to be Silicon Valley's newest public company. Mark Zuckerberg pledged to return to his roots and spend time programming each day.

Zuckerberg's true skill has always been a facility for hacking. That's a foundational verb at Facebook, to hack. In its offering prospectus, Facebook repeatedly describes its corporate culture as "the hacker way"; on its new campus, a 57-acre office park abutting San Francisco Bay in Menlo Park, Calif., there's a building with a big sign that reads "The Hacker Company." Those slogans don't mean Facebook is teaming up with Anonymous or breaking into NORAD. They're talking about achieving a goal in an unconventional way.

Zuckerberg and his crew have made a series of high-risk moves-five hacks that have changed Silicon Valley forever-that were far more daring than wearing a hoodie to an IPO roadshow. Instead of allowing himself to be replaced by a more seasoned chief executive officer early on, Zuckerberg consolidated his authority with bylaws that gave him an incontestable voting majority on the company's board. He preserved that power by rebuffing repeated acquisition offers. Instead of rushing to go public, Facebook delayed its offering well past the usual ripening date of other successful startups. Even conventional hacking-manipulation of computer code-is executed in an unusual way at Facebook.

Every Zuckerberg hack is in the service of an overarching vision: that technology and online authenticity can bring people together. And the easier it is for people to find one another, the more time they'll spend online, sharing photos of their kids, their moods, what they read, who they date, and on and on with all the people they have met in their life (or, if they neglect their privacy settings, with the whole world). Neither Zuckerberg nor other Facebook executives would comment for this story because of the quiet period mandated by the Securities and Exchange Commission before going public. But just as Jobs evangelized for simple, elegant devices, and Gates extolled the productivity-enhancing power of software, Zuckerberg has long argued his case to an often skeptical audience. "I think Mark Zuckerberg is 'The One,' " says Roger McNamee, a longtime Valley venture capitalist whose firm, Elevation Partners, is an investor in Facebook. "Like Bill Gates and Steve Jobs, he has set a tone that everyone else has lined up behind."

27 cose che potresti comprare al posto di un'azione di Facebook 16.05.12

Con l'imminente quotazione a Wall Street, BuzzFeed pubblica una lista di 27 oggetti fighi che costano tanto quanto un'azione di Facebook.

Humoticon 03.05.12

Emoticon personalizzate con le foto degli stessi utenti per esprimere al meglio sentimenti e stati d'animo, realizzate grazie a un app su Facebook.
E' l'idea di Skype per umanizzare il web.

L'affare delle foto 09.04.12

Facebook ha comprato Instagram, la più nota applicazione di condivisione foto, per un miliardo di dollari. Nel frattempo Kodak è fallita.

Facebook alla conquista del Giappone 23.03.12

In sei mesi Facebook ha raddoppiato i suoi utenti attivi in Giappone arrivando a tallonare il popolare Mixi.

Facebook down in Europa 07.03.12

Problemi di accesso a Facebook a macchia di leopardo in Europa; #facebookdown è trend topic su Twitter in molti stati del continente.

La vita di Steve Jobs sulla Timeline di Facebook 22.02.12

Screenshot di Facebook

Se Steve Jobs avesse avuto un profilo su Facebook questa sarebbe stata la sua Timeline.

Facebook in numeri 03.02.12

Infografica su Facebook

Il successo di Facebook spiegato dall'Economist in un'infografica.

Il modello di business di Facebook 02.02.12

Con Facebook pronta ad essere quotata in borsa gli investitori si interrogano sulla sostenibilità del modello di business del principale social network del pianeta e sulle prospettive di guadagno.

Facebook's money-making model has always been pretty simple: It creates a place for people to hang out and upload photos or pithy notes on what they are doing right that second, and then it posts advertising along the side of that status update highway. How complicated could it be?

Well, a little, it turns out. The social network filed an S-1 on Wednesday in advance of its IPO that presents a more complex and nuanced picture of the company's business--one that highlights the tradeoffs Facebook has to make in order to create value for both users and advertisers, as well as of the creative challenges that lay ahead.

Facebook is going to have to balance a number of competing interests. It's going to have to figure out how to get people to share more of their lives on the social network, while figuring out how to display only the most interesting stuff to each individual person, and simultaneously developing ever more innovative ad products that Facebookers deem useful and relevant rather than intrusive.

Scoprire chi ti ha tolto l'amicizia su Facebook 31.01.12

Ora c'è uno script che fa il lavoro sporco per noi, evitandoci il disturbo di scorrere e confrontare periodicamente la lista delle nostre amicizie su Facebook.

La meditazione 10.06.06

La meditazione' di Francesco Hayez, 1851Questo dipinto, come la precedente versione del 1850, segna una svolta del periodo pittorico di Francesco Hayez.
Proiettandolo sui condizionamenti idologici seguiti ai moti risorgimentali avvenuti a Milano nel 1848.

Hayez fa trasparire tutta la "malinconia" della coscienza contemporanea trasformata in meditazione.
In quest'opera, al contrario della precedente, cade anche il velo del celato travestimento religioso per rivelare appieno il motivo patriottico del dolore dell'Italia risorgimentale.

Il messaggio politico è forte e chiaro la finta Bibbia con la dicitura "Storia d’Italia" e la croce del martirio risorgimentale con la scritta in rosso fuoco: "18.19.20.21.22 marzo /1848". La storica data delle Cinque giornate di Milano, sono un segno inequivocabile delle idee che Hayez ha fatto sue e che vuole trasmettere.

Lei, bellissima, perlacea, ma anche calda ed emozionale in quel suo sguardo fiero e deciso, incarna il cromatismo suggestivo dei chiaroscuri del dipinto.

Technorati Tags: , .

Tutta Roma 05.06.06

Tutta Roma (Il Grande Raccordo Anulare) - Guzzanti/Venditti.
L'ottavo nano, 2001. Rai Due.

Na Na Na Na Na eh eh eeeehhh
Vieni con me amore, sul Grande Raccordo Anulare
che circonda la capitale, e nelle soste faremo l'amore
E se nasce una bambina poi la chiameremo Roma
All'uscita 25 c'è... 'a Laurentina...
Bruno l'infame ha cambiato gestione, ma il prociutto è più bono da Sergio
dietro la piazza... ma nun te fa lo scontrino...
All'uscita dell'Aurelia c'è... Casalotti Boccea...
fai la conversione e c'è er tabacchi notturno, se è chiuso giù al controviale
c'è il distributore... che te frega i resto... il distributore....ma te frega il resto...
E allora vieni con me amore sul Grande Raccordo Anulare
che circonda la capitale, e nelle soste faremo l'amore
E se nasce una bambina poi la chiameremo Roma
Dal Verano c'è la rampa de... 'a tangenziale...
Devi stà attento de buttate in tempo a destra, te poi ritrovà su la Roma-L'Aquila, occhio ar cartello...
All'uscita 29 c'è'... Acilia Casalpalocco...
Dietro er bar de Enzo, c'è un centro commerciale dice Tiziana che nun ce sta... a' mucca pazza, ce sta 'r cartello, vatt'a fida'... so' boni tutti...
a mettece na scritta... so' boni tutti... so bono pure io a mette 'na scritta sur cartello
Amore amore, hai svoltato a quella prima e sei stata risucchiata dalla Cassia...
chissà adesso co' chi stai, chissà se sei arrivata mai...
Adesso c'è Sabrina, che lavora all'autogrill
dove faccio er pieno de benzina, pe' fa un metro sulla Tiburtina...
e se nasce una bambina poi la chiameremo RRRoma...
All'uscita dar Flaminio c'è... a Cassia Bissseeee
per via Due Ponti c'è un pezzetto contromano,
meglio la multa dell'ingorgo a Tomba di Nerone
ce poi mori' de vecchiaia... me raccomando...
All'uscita 24 c'è 'a Cecchignola
do' m' hanno riformato pe' i piedi piatti
Daniele invece ha fatto la scena der matto janno menato
e poi nei granatieri ma janno menato
e poi nei granatieri
allora vieni con me amore sul grande raccordo anulare
che circonda la capitale e nelle soste faremo l'amore
e se nasce una bambina poi la chiameremo RRRoma
e er fratello lo chiamiamo cuppoloneeeeeeee
Me volevate chiude fori ma tanto su riuscito a entrare
per cantare il raccordo anulare
e se nasce una bambina poi la chiameremo RRRoma
dall'uscita 23 poi annà pe' Capannelle
c'è un ex fantino che mo fa il porchettaro
quando magni sputi pezzi de' briglia
non è cavallo, giura lui
forse è 'n somaro
All'uscita 27 c'è Castel Fusano
se ce rientri dar bretellone
quello che non hanno ancora asfaltato cor brecciolino
non sai che sarti che fai col motorino cor brecciolino
dalla prima uscita poi arriva ar Vvaticano
c'è 'n giapponese che s'è perso er torpedone
se je chiedi s'ha bisogno d'aiuto
te fa 'na foto
te serve aiuto? a giapponè
te fa 'na foto
pure 'a polizia je sta a parlà
te serve aiuto?
je fa la foto
pure alla polizia je fa la foto
dalla 7 poi andà dritto pe' Grotta Ferata
c'è 'n inglese che viene contro mano
dice "c'avete voluto in Europa e noi c'entramo"
guidamo tutti così
non sono io che sono strano
pure 'a regina guida così contromano
e che je fai 'a multa a 'a regina contro mano
Prima della 19 c'è Torpignattaraaaa
ce sta 'na buca come 'sta stanza
se ce caschi poi ce pensano loro
a chiamà casa
e pure l'ambulanza aoh
a chiamà casa
L'amore finisce, sul Grande Raccordo Anulare
La storia finisce sul Grande Raccordo Anulare
Il mondo finisce sul Grande Raccordo Anulare...

Technorati Tags: , , , , .

Tutti i bug di Facebook 10.01.12

Screenshot di Pinterest

Evan Priestley ha raccolto su Pinterest i più fastidiosi bug che affliggono Facebook.

Facebook is the buggiest software I use regularly, by a wide margin. By paying less attention to quality, Facebook has been able to focus on other things, like making the company a fun place to work at that can attract and retain talented engineers. Facebook would probably be less fun if it cared more about quality.

Facebook e Gowalla 05.12.11

Places ha fallito. Facebook non ha tuttavia intenzione di mollare facilmente gli interessi e le potenzialità derivanti dalla geolocalizzazione.
Con l'acquisizione del team di Gowalla riprende la rincorsa a Foursquare.

Gli status di Facebook si allungano 01.12.11

Gli status di Facebook passano da 5.000 a oltre 60.000 caratteri. Sbizzarritevi.

Zuckerberg ad Harvard 04.11.11

Il ritorno di Mark Zuckerberg ad Harvard, per reclutare nuovi talenti, è l'occasione per l'Atlantic Wire di ripubblicare gli articoli del Crimson - il giornale del campus - sugli ultimi mesi trascorsi dal futuro fondatore di Facebook a Boston.

Dati freddi 28.10.11

La server farm di Facebook a Lulea

La nuova server farm di Facebook, la prima in Europa, aprirà a Lulea in Svezia. Circolo polare artico.

Ecco Facebook su iPad 10.10.11

Screenshot di Facebook

La lunga attesa è terminata. Facebook ha ufficialmente svelato la sua app dedicata al tablet di Apple.

Prove su strada con Facebook timeline 23.09.11

Screenshot di Facebook

Facebook è appena diventato figo.
I nuovi profili timeline confermano tutte le loro potenzialità.

Facebook timeline 22.09.11

La tua vita in una pagina. Si può riassumere così il nuovo aspetto dei profili su Facebook, presentato oggi alla conferenza f8.

Facebook torna ad essere un diario. A metà strada tra un blog, Flipboard e un Tumblr.
Il rumore di fondo scompare. Restano i contenuti organizzati secondo le nostre preferenze.
Un nuovo modo per raccontare se stessi.

Finalmente spettacolare.

La conferenza di Facebook f8 in diretta 22.09.11

La conferenza dedicata agli sviluppatori, durante la quale dovrebbe essere presentata la nuova interfaccia, in diretta.

Facebook attenua il rumore di fondo 20.09.11

A casa Zuckerberg stanno mettendo mano a uno degli aspetti più fastidiosi del social network. Il rumore cacofonico di migliaia di notifiche e aggiornamenti indesiderati potrebbe presto diventare solo un brutto ricordo, per concentrarsi solo sui contenuti interessanti.

Facebook senza limiti 14.09.11

Facebook sta lanciando il pulsante "Subscribe" che consente anche ai non amici di seguire gli aggiornamenti pubblici di altri utenti.

AOL acquista Weblogs Inc. 04.10.05

America Online acquisterà Weblogs Inc. per una cifra pari a circa 25 milioni di dollari.
E' quanto riferito da una fonte vicina all'accordo.

Weblogs Inc. include circa 80 blog, editi da oltre 100 blogger.
A quanto ha riportato la fonte America Online sarebbe attrattadalle grandi opportunità pubblicitarie offerte dalla rete di blog di Weblogs Inc.

Technorati Tags: , , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Pubblica i tuoi tweet su Facebook 05.09.11

Ora anche la versione italiana di Twitter permette - una volta attivata l'opzione - di pubblicare nativamente i propri tweet su Facebook senza doversi affidare a servizi di terze parti.

Voice over IT cambia URL 14.09.05

Voice over IT cambia indirizzo e si trasferisce al seguente URL:
http://www.voiceoverit.net/.

I nuovi feed:
RSS feed 2.0
RSS feed 0.92
RDF
Atom feed

Technorati Tags: , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog.

Foto più grandi e definite su Facebook 27.08.11

Screenshot di Facebook

Un caricamento più veloce, una risoluzione più elevata, una dimensione maggiore e uno sfondo trasparente. Ecco il nuovo esperimento di Facebook per reinterpretare le foto degli utenti in stile Google+.
Tra le tante qualità del social network di Mountain View c'è anche quella di spingere Facebook a cambiare in meglio.

Le nuove impostazioni di condivisione e privacy su Facebook 23.08.11

Screenshot di Facebook

Facebook si allinea alla gestione della privacy di Google+ introducendo modifiche sostanziali nella gestione del controllo della privacy.

Le nuove impostazione verranno implementate gradualmente nei prossimi giorni.
Si avrà un controllo capillare sulla condivisione di ogni singolo contenuto, dagli status, all'approvazione preventiva delle tag di terzi sulle foto, alla geolocalizzazione.
L'obiettivo è quello di fornire controlli più intuitivi per gestire al meglio e con profitto il proprio profilo nel pieno rispetto della privacy.

Si partirà con le restrizioni disattivate. Sarà poi compito di ogni utente decidere quale porta tenere aperta o sprangare.
E' solo un passo avanti, ma nella giusta direzione.

Panic 16.08.11

Screenshot di Facebook

E' agosto anche per Facebook.

Account non disponibile al momento
Il tuo account non è disponibile a causa di un problema sul sito che speriamo di risolvere al più presto. Riprova tra pochi minuti.

Facebook Messenger 09.08.11

L'applicazione di Facebook per chattare senza i fronzoli del social network.

L'app di Facebook per iPad 25.07.11

Screenshot della applicazione di Facebook per iPad

TechCrunch svela l'attesa app di Facebook per iPad.

I segreti della casta di Montecitorio 17.07.11

Il precario, licenziato dopo 15 anni, che su Facebook ha deciso di rivelare tutti i privilegi dei parlamentari. Anche via blog.

Videochiama con Facebook 06.07.11

Le novità imperdibili di Facebook riguardano l'ottimizzazione della chat e le videochiamate in collaborazione con Skype.
Qualcosa di appena visto su Google+.

La diretta sull'evento Facebook 06.07.11

Su TechCrunch la diretta dal campus di Facebook a Palo Alto per scoprire le novità in arrivo sul social network più popolare al mondo.

MSN Search Local 21.06.05

MSN Search mette a disposizione la versione beta delle sue ricerche locali, in attesa di vedere in azione MSN Virtual Earth.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, VOICE over IT.

Lo zuccherino di Telecom Italia 20.06.05

Su 187.it Telecom Italia svela lo zuccherino da offrire a tutti quei potenziali utenti che vorrebbero farsi l'ADSL, ma considerano i prezzi ancora troppo alti.

E così arriva il palliativo, dal 1° Luglio 2005 verrà commercializzata Alice Flat, offerta ADSL per il mercato residenziale, per navigare senza limiti ad un prezzo di 19,95 Euro al mese (IVA inclusa).

Già vi vedo con gli occhi sgranati, le pulsazioni in aumento e la faccia che si stà inesorabilmente avvicinando allo schermo.

Niente panico, come detto si tratta di un mero zuccherino, perché a leggere le caratteristiche del servizio l'offerta si ridimensiona notevolmente:

  • velocità fino a 640 kbps in download e 256 Kbps in upload;
  • traffico Internet 24 ore su 24 incluso;
  • 1 casella e-mail da 100 MB con protezione Antispam e Antivirus;
  • Personal Area da 100 MB per creare il proprio sito web;
  • possibilità di inviare 10 SMS al giorno dal portale servizi Alice;
  • utilizzo gratuito di "Alice ti aiuta".

Insomma viene offerta un'ADSL già superata dallo standard nazionale di fatto con la scusa di uno sconto.
Non solo, a quanto pare, l'offerta non sarà immediatamente estesa a tutti gli utenti dato che, stando ai comunicati, sono disponibili soltanto 185 centraline abilitate in Italia.

Se consideriamo, fatti i relativi distinguo del caso, i 15 Euro per una 8mbit/s in Francia, la nuova Alice Flat fa quanto meno riflettere.

A mio avviso si poteva fare di più e meglio.
Nei prossmi mesi comunque vedremo gli sviluppi di questa nuova iniziativa.

Crosspost su VOICE over IT.

Technorati beta 10.06.05

Arriva la versione beta di Technorati.

Molte le novità:

  • nuova e più accattivante veste grafica;
  • funzionalità aggiuntive nella ricerca sui tag integrate con Del.icio.us, Flickr, Furl e Buzznet;
  • migliora notevolmente la pagina di ricerca diventando più intuitiva ed usabile;
  • una maggiore possibilità personalizzazione per gli iscritti;
  • fa il suo ingresso la sezione "Popular" (la precedente "Talk about") che raccoglie le pagine più rilevanti nelle categorie: News, Books, Movies e Top 100 Blogs;
  • una watchlist rinnovata e ottimizzata.

A quanto pare hanno fatto le cose in grande.

I fratelli Winklevoss, e Divya Kalendra, si arrendono 23.06.11

La lunghissima causa legale intentata dai fratelli Winklevoss e da Divya Kalendra contro Mark Zuckerberg, accusato di aver copiato dalla loro idea originale alla base del successo di Facebook è giunta alla fine.
I fratelli olimpionici e il loro collega universitario hanno accettato l'accordo che prevede un risarcimento di 65 milioni di dollari.

Prosit.

[24/06 10:43] Mai dire mai. I Winklevoss ci riprovano.

Hanno lasciato aperte le gabbie? 04.06.05

Facebook in tempo reale 14.06.11

Screenshot di Facebook

Facebook sta testando la nuova funzionalità Happening Now che permetterà ad ogni utente di vedere gli aggiornamenti di stato, i commenti e le condivisioni dei propri amici in tempo reale.
Qualcosa di molto simile a quanto già avviene su Twitter.

Campioni!!! 17.05.05

Con la voce ancora roca mi attardo a commentare una magnifica vittoria della Filanda Carisa Savona sulla Lottomatica Posillipo per 6-5 che ci regala il campionato italiano di pallanuoto 2005.

Dopo la già straordinaria vittoria in Coppa Len contro il Partizan Belgrado.

I parziali vedono Posillipo sempre in affanno e all'inseguimento, ma mai in grado di intimorire la Rari, nonostante i partenopei (che in pratica schieravano la nazionale) siano stati per due volte in vantaggio nel corso della partita.

Parziali: 1-1, 3-2, 2-1, 0-1.

Un solo commento è possibile:
Campioni!!!!!

Crosspost su GBC.

Il gioco più amato dalla blogsfera 16.05.05

La tavola di gioco di BlogpolyEra destino che anche uno dei più famosi giochi da tavolo el mondo, il Monopoli, cadesse tra le spire della blogsfera e ne uscisse trasformato in Blogpoly.

Già mi immagino le blogstar più rinomanate tirare un sospiro di sollievo capitando su "Free hosting", o imprecare dopo che i dadi hanno indicato la casella "Stop spam".
E ancora andare alla conquista di "MSN", "AOL", "ICQ" e "Yahoo" o piangere capitando su "Donate sums PayPal", sperare giungendo su "Trackback" o "Comments".

A proposito si potrebbe anche arrivare modificare la buona opinione che si ha di "Google", "Yahoo!" e "Firefox" se mai la nostra pedina dovesse capitare su quelle proprietà con alberghi edificati da altri.

Seguire le amministrative 2011 sui social media 16.05.11

Social Media Reporting è un aggregatore - basato su hashtag - pensato per raccogliere da blog, Twitter e social network commenti e contenuti sulle amministrative 2011.

Quelle malelingue di Facebook 12.05.11

Facebook avrebbe pagato l'agenzia di PR Burson-Marsteller per mettere in giro voci negative sulle politiche di Google in materia di protezione della privacy.

E' la bomba riportata dal Daily Beast.

Facebook introduce Invia 26.04.11

Funziona come il Like, ma Send è mirato alle caselle di posta dei tuoi amici.
La nuova geniale idea di Facebook orientata allo spam.

Trove l'aggregatore di notizie del Washington Post 21.04.11

Il Washington Post lancia Trove, un aggregatore di contenuti e notizie di attualità cucito attorno ai vostri interessi, partendo dai dati del vostro account Facebook e basandosi sui Like segnalati.

Quale futuro per i servizi di social geolocalizzazione? 13.04.11

La perdita di interesse intorno al check-in.

In July 2010, Foursquare had 2 million users performing 1 million check-ins per day. By the end of the year, that number had risen to 5 million users performing 2 million check-ins per day. Impressive growth, yet this means check-ins per user declined from 0.5 per person to 0.4. It also suggests that many of those five million users aren't active.

The trend for Facebook Places is even worse. Facebook had at least 30 million members check in at least once in a shorter time frame as a newer service with a larger built in user base. Yet Facebook Places offers even less value than a Foursquare check-in. There are no points to win and no discovery element like tips; it's just a flat statement that, "I am at Starbucks." As a result, early indications are that Facebook check-ins strongly lag Foursquare check-ins.

Facebook entra in Cina dalla porta secondaria 11.04.11

Facebook avrebbe siglato un accordo con Baidu, il principale motore di ricerca cinese, per lanciare un nuovo social network dedicato al paese asiatico e in linea con le severe norme censorie del regime di Pechino.
Un via forse poco ortodossa, ma nelle previsioni capace di aprire una crepa in un mercato, dominato dal rivale fotocopia Renren, di almeno 500 milioni potenziali nuovi utenti.

La Serie A su Facebook 06.04.11

La Federazione Italiana Gioco Calcio ha realizzato la sua pagina fan sul social network blu.

Esportare internet 26.03.11

Un decennio a discutere su come e se fosse giusto o meno esportare la democrazia per poi scoprire che bastava un blog, 140 caratteri e Facebook per sovvertire la stabilità di decenni di regimi impermeabili ad ogni riforma.

Intanto nel mondo là fuori i ribelli libici, grazie all'intervento delle Nazioni Unite e della NATO, avanzano riconquistando città e posizioni alle truppe lealiste del colonnello Gheddafi.
In Siria la protesta divampa, minacciando ora direttamente il regime baatista e portando con se la folle e feroce repressione di un terrorizzato Bashar al-Assad.

L'Unità d'Italia non vista da sporadici blogger 13.03.11

L'Unità ha organizzato un diretta per discutere di Unità d'Italia con alcuni blogger. Come siamo cambiati, cosa c'è ancora da cambiare nel paese e su internet.

Le premesse erano interessanti, ma le conclusioni fanno cadere le braccia.
Ne esce un'autoreferenzialità trita.
Un giornalismo che ancora oggi non ha capito nulla di comunicazione in rete. Nativi digitali che cianciano di digital divide. Quel non contare una ceppa portato con orgoglio sul bavero. La lobby degli sfigati. Quel menare il torrone fatto di follower e amici. L'identità dei nickname. Nel 2011.
Emerge una visione di ragazzetti brufolosi e incazzati nascosti dietro uno schermo contrapposta a un'internet rivoluzionaria meritevole del Nobel per la pace.

Un discorso sui massimi sistemi che non approda mai a nulla, se non a sporadici prolungamenti virtuali del pene. Se questa diretta fosse davvero rappresentativa della realtà, la rete italiana sarebbe già condannata.
Per fortuna fuori da quelle quattro mura c'è un'Italia silenziosa che usa internet per quello che è. Un semplice strumento.
Un elettrodomestico dai mille usi.
Un ambiente cognitivo fruito da un'eterogenea massa di individui.

Suggerimento per la prossima volta. Mettete su uno streaming serio. Non si può fare la rivoluzione digitale quando non funzionano neppure i microfoni.

Un nuovo modo per commentare 03.03.11

TechCrunch analizza i pro e i contro del nuovo sistema di commenti per blog e siti web, sviluppato da Facebook.

Pros

• Real names and identities greatly reduces the number of trolls and anonymous cowards in comments.
• Social virality boosts traffic by creating a feedback loop between Facebook and participating sites. Friends pull in their friends, creating a social entry point to your site.
• Automatic sign-in if you already signed into Facebook elsewhere, lowers the barriers to commenting.
• Most "liked" comments get voted to the top. It also knows who your friends are, so you will see those comments first.

Cons

• No support for Twitter or Google IDs, which leaves out the other half of the social Web.
• No backups and other lock-ins will make it hard for sites to leave.
• If you work somewhere that blocks Facebook, you are out of luck.
• Your friends might be surprised to find their replies in your Facebook News stream reproduced on another site’s comments. Expect a backlash.
• Moderation bugs, no view counts at the top of posts or ways to highlight site owners/writers in comments.

A Facebook piace in un modo diverso 28.02.11

Il social network blu cambia la funzionalità del pulsante Like, ritagliandoli una maggiore visibilità sulla bacheca e trasformandolo in un clone del pulsante condividi.

Per il momento da Facebook si limitano a commentare la novità come un test, ma sembra chiaro il futuro e lo spazio che assumerà il "Mi piace" più famoso del web.

when you hit that "Like" button to express your thumbs-up approval of a particular site or story, Facebook will now post an update to your wall that includes a lot more details about what you're approving. A Facebook "Like" will now include a picture, a headline and a little blurb, along with the option to comment, just as it does when you purposefully share a story to Facebook.

L'errore di credere morti i blog 22.02.11

Ritorna sulle pagine del New York Times il tormentone sulla presunta morte dei blog sostituiti dai più veloci e immediati servizi di microblogging e dal pervasivo Facebook.

L'errore è confondere lo strumento con la piattaforma.

Quando scrivete una nota su Facebook non fate altro che bloggare. Allo stesso modo un tweet non è diverso da un post, tanto che lo stesso Twitter viene associato ai servizi di microblogging.

Sono le piattaforme a definire gli stili.
Dove su Facebook e Twitter si premia la facilità d'uso e l'immediatezza, su piattaforme di blogging più tradizionali come Wordpress o Blogger si vanta una maggiore personalizzazione di layout e servizi, seppur con una curva di apprendimento più alta per il neofita.

Alcuni blog si sono evoluti - la spinta dei social network è occasione di dibattito - in qualcosa che molto assomiglia, se non addirittura supera, i media tradizionali, ma la blogosfera è vasta ed eterogenea e sarebbe miope non considerarla tale.

Oggi continuiamo a bloggare quanto e più di ieri, solo abbiamo nuovi strumenti per faro e altri nomi per definirlo.

Nuovo design e nuove funzionalità per Facebook pages 10.02.11

Screenshot di Facebook

Entro il 10 marzo Facebook modificherà il layout di tutte le "pages", uniformandolo a quelli dei profili personali.

Queste alcune delle novità: filtri antispam e blocklist; notifiche per gli amministratori delle Pagine Facebook in caso di nuovi commenti o post; si potrà collegare un profilo a una Pagina per gestire il tutto con una sola identità; le Pagine si comporteranno esattamente come i profili, sarà quindi possibile aggiungere "like" e commenti su altre Pagine o profili; in primo piano verranno mostrate le foto in cui la propria Pagina è stata taggata; sarà possibile aggiungere altre Pagine ai preferiti e pubblicare post su di esse a nome della propria Pagina.

Facebook trasferisce la sua sede a Menlo Park 08.02.11

Il nuovo campus di Facebook a Menlo Park

Facebook lascia la sede di Palo Alto per trasferirsi nell'ex campus della Sun Microsystems a Menlo Park.
L'estensione complessiva della tenuta è di 23 ettari.

Facebook Deals 31.01.11

Places, il servizio di geolocalizzazione di Facebook, attiva Deals anche in Italia, Regno Unito, Germania, Francia e Spagna.
Con un semplice check-in via smartphone in uno dei luoghi convenzionati si potranno ottenere da subito sconti su un prodotto acquistato.

Dopo la sperimentazione negli USA la strategia di Facebook per erodere il predominio di Foursquare è pronta a diffondersi in Europa.

Come Facebook ha (quasi) eliminato lo spam 30.01.11

Filtri intelligenti e feedback dagli utenti invece di regole più restrittive per gli sviluppatori.
Ecco come Facebook è riuscito a ridurre nel 2010 lo spam sulla piattaforma del 95%.

When Facebook started noticing that a particular kind of message was getting a negative response among users, employees would contact developers and suggest design changes. That was bad for Facebook--it sucked up employee bandwidth--and it was bad for developers, who felt like Facebook was micromanaging them.

Interestingly, Facebook decided not to go the law and order route. They didn't start writing out long lists of rules about what kinds of messages would be allowed and what kinds wouldn’t. Instead, Taylor told Fast Company in an interview following the talk, they built an automated system that monitored each individual message--and then took action, again, automated, against the specific messages that seemed to be bothering users.

Specifically, the system tracks whether recipients hide certain messages or mark them as spam, or whether they click "Like" on the message or comment on it, or whether they actually click through to see the application itself. "Using a bunch of signals like that, we're able to infer the likelihood that something is a high-quality message," Taylor said. Or, alternatively, if it is low quality.

[...] All of which bodes well for Facebook. The better experiences it can create while minimizing the demand on its own resources, the faster it will be able to grow, and the more loyalty it will get from its users and developers.

Il calcio è salvo, l'ipocrisia pure 28.12.04

Gli ultimi aggiornamenti parlano di oltre 70.000 morti, ma i media nazionali preferiscono rassicurarci sulle condizioni di salute di Inzaghi, Materazzi, Maldini, Zambrotta, Nesta, e Lucarelli.

E mentre Repubblica ha da subito aperto uno speciale non-stop per seguire in diretta l'evento, il Corriere ha deciso di mettere on line un'edizione speciale soltanto all'arrivo delle notizie sui primi morti italiani.

Ma in fondo cosa vuoi che siano migliaia di "indigeni" in confronto a ben più nobili imbecilli nostrani.

Come dice il TG1 "Notizie confortanti dall'India e dalla Malesia, dove non risultano italiani coinvolti".

Mi sono venute le lacrime agli occhi.

Strenne di Natale 25.12.04

Le campanelle già tintinnano.
L'aria di festa ti invade.
L'Albero e il Presepe scintillano.
Il Natale è arrivato.

Un'altra doccia fredda per il governo 16.12.04

Un'altra legge incostituzionale.

Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha chiesto alle Camere una nuova deliberazione per la riforma dell'ordinamento giudiziario.

Per Presidente della Repubblica sono palesi imotivi di incostituzionalità, ma non solo, Ciampi fa un richiamo al modo di legiferare del Parlamento.

Quattro i punti cassati:

  1. il nuovo potere del ministro della Giustizia di comunicare alle Camere le linee della politica giudiziaria;
  2. l'istituzione di un ufficio di monitoraggio sugli esiti dei procedimenti giudiziari;
  3. la facoltà di impugnativa concessa al ministro della Giustizia sulle delibere del Csm riguardanti gli incarichi dei magistrati;
  4. il sensibile ridimensionamento del Csm nell'assegnazione, nel trasferimento e nella promozione dei magistrati.

I commenti dalla maggioranza sono sconcertanti.
Castelli (ministro della Giustizia) afferma che: "l'impianto generale della legge è costituzionale", "da modificare solo punti marginali".
Dimostrando di non aver assolutamente capito (o forse facendo finta di non capire) il grave richiamo del Presidente Ciampi.

Berlusconi: "E' una buona riforma anche se è una riforma un pò all'acqua di rose. Non è la riforma che ci vorrebbe per il problema della giustizia in Italia che continua ad esistere. E' il passo che siamo riusciti a fare".

Frase al quanto buffa. Se davvero fosse stata una buona legge non sarebbe stata rinviata alle Camere da Ciampi e se la riforma è all'acqua di rose allora mi chiedo il motivo di tanta urgenza nell'approvare una riforma del genere. Non era forse meglio pensarla subito in maniera differente?

Bondi (Forza Italia): "E' una decisione che rispettiamo e che dimostra la validità delle regole fondamentali su cui si regge la nostra democrazia, ma dimostra altresì quanto difficile sia in Italia procedere sulla strada delle riforme".

severo il commento dell'Associazione Nazionale Magistrati: "La decisione del capo dello Stato conferma la grande attenzione con cui il Quirinale ha seguito la riforma della giustizia. Auspico vivamente che questo rinvio venga colto dal Parlamento per procedere a un profondo esame della legge e per migliorare una riforma che al momento appare pessima".

La chiusura di Facebook 10.01.11

La falsa notizia della chiusura di Facebook ha avuto un ritorno positivo, far conoscere a molti utenti del social network blu la buona abitudine del backup.
Nel frattempo al quartier generale delle armate di Zuckerberg ci si scherza su.

We didn't get the memo about shutting down, so we'll keep working away like always. We aren't going anywhere; we're just getting started.

La finanza di Facebook 07.01.11

Luca De Biase ripercorre la vicenda delle azioni di Facebook comprate dal Goldman Sachs e la probabile futura collocazione in borsa del colosso dei social network.

Facebook sta ottenendo tutto quello che le serve dalla finanza senza dare in cambio trasparenza dei suoi conti. Non ha a quanto pare bisogno dei soldi dei risparmiatori perché le basta già la sua capacità di genera cassa per ora. La mecca della borsa - con le regole che impone - non è un sogno.

Il live streaming partecipativo di RAI 5 05.01.11

RAI 5 inaugura sulla pagina del suo profilo Facebook il live streaming partecipativo.
Questa sera alle 21 sarà possibile seguire la trasmissione Il buono, il brutto e il cattivo, sulla creatività e il design, commentando in tempo reale sulla bacheca.
Una cosa alla Repubblica Tv.

Niente di nuovo quindi, ma fatto da mamma RAI sulla piattaforma offerta da Facebook.

Facebook cambia ancora aspetto 06.12.10

Screenshot di Facebook

Zuckerberg parlando della sua vita e dei suoi successi, ospite a 60 minutes, ha annunciato la nuova veste grafica dei profili su Facebook.

Maggior rilevanza alle foto e agli amici, con un layout più simile alla home page.
Un aggiornamento che migliora la gestione e l'organizzazione dei propri contratti.
Un'interfaccia che riporta in primo piano relazioni e interessi, finora cannibalizzati dalla bacheca.

Un tentativo per diminuire il rumore di fondo e di ritorno al passato.

MySpace appalta il lato social a Facebook per dedicarsi alla musica 18.11.10

MySpace alla fine si arrende.
Non è bastato il recente restyling, la pressione di Facebok è troppo forte.

Il social network di Murdoch ha annunciato la firma di un accordo che prevede di fatto l'abbandono dell'attività social per dedicarsi completamente all'aspetto musicale e multimediale.
MySpace si limiterà a importare le informazioni degli account di Facebook sulla sua piattaforma attraverso il plugin Mashup with Facebook, appaltando di fatto al sito di Zuckerberg tutta la questione di amicizie e messaggistica.

Vi ricordate di Wave? [era: La email di Facebook] 16.11.10

Un sistema di messaggistica che vada dall'email alla chat per passare anche dagli sms, questa la visione della email come dovrebbe essere secondo Zuckerberg.
Una casella del tipo tuonome@facebook.com che razionalizzi e raccolga tutte le comunicazioni su Facebook e attraverso Facebook. (Guai che se ne possa uscire.)

Una rivoluzione (evoluzione) della email così come la conosciamo in qualche modo già pensata da Google con il progetto, poi abortito, Wave.
Non credo molto che un sistema proprietario e iper chiuso come quello del social network blu possa migliorare qualcosa di così semplice e universale come la mail, ma non dimentico neppure la potenzialità offerta dall'avere milioni di utenti disponibili da ora a legarsi mani e piedi a Facebook.

Prima di scoprire tutte le possibilità offerte del servizio passerà ancora del tempo.
Le rivoluzioni hanno i loro tempi.
Per il momento si procederà gradualmente con un sistema ad inviti.

L'evento di Facebook sul progetto Titan in diretta 15.11.10

A partire dalle 19 si parlerà principalmente del progetto Titan, il nuovo servizio di webmail che verrà lanciato da Facebook.

[19:13] Nessun servizio alla GMail, ma semplicemente una gestione più accorta e migliorata del servizio di messaggistica di Facebook.

La mail di Facebook 13.11.10

L'annuncio ufficiale della webmail di Facebook, nome in codice progetto Titan, è previsto per lunedì.
Le caselle di posta elettronica del tipo nome.cognome@facebook.com saranno gratuite per gli utenti del social network.

E' solo l'ultima sfida a Google.

Facebook has the world's most popular photos product, the most popular events product, and soon will have a very popular local deals product as well. It can tweak the design of its webmail client to display content from each of these in a seamless fashion (and don't forget messages from games, or payments via Facebook Credits). And there’s also the social element: Facebook knows who your friends are and how closely you’re connected to them; it can probably do a pretty good job figuring out which personal emails you want to read most and prioritize them accordingly.

Prodi ancora Presidente della Commissione Europea 27.10.04

Il presidente in pectore BarrosoIl presidente in pectore della Commissione Europea Barroso ha chiesto più al Parlamento Europeo per il varo del suo esecutivo.

E' quasi certo infatti che al momento la sua Commissione non otterrebbe la fiducia dall'emiciclo di Strasburgo.

La Commissione di Romano Prodi resterà dunque in carica ad interim per almeno ancora un mese.

Prodi ha già accettato la richiesta ufficiale presentata dalla presidenza di turno olandese.

La seduta odierna del parlamento è stata sospesa per consentire ai gruppi di riunirsi per valutare le dichiarazioni di Barroso.

Il Parlamento ha inoltre ritenuto opportuno nessun voto aggiuntivo sulla richiesta di rinvio presentata da Barroso.

UnFriend Day 08.11.10

Il 17 novembre cancellate gli amici su Facebook che non avete incontrato almeno una volta negli ultimi dieci anni.
L'ultima idea del comico americano Jimmy Kimmel.

Facebook Places un buco nell'acqua 02.11.10

Il servizio di geolocalizzazione di Facebook non incontra il favore del pubblico, che continua ad affacciarsi con entusiasmo su Foursquare.

Only 30 million people have used Facebook Places, one report finds. If that sounds impressive, consider that it represents just 6 percent of Facebook users. And that’s not the number who use it. That’s the number who have tried it.

Minzolini vs. Renzi, da Facebook al TG1 25.10.10

E' bastato un commento ironico di Renzi su Facebook, riguardo la faziosità del TG1 diretto da Minzolini,

veramente sorpreso dalle incredibili rivelazioni dell'Autorità di Garanzia che si è accorta oggi che Minzolini fa il Tg1 squilibrato a favore del Governo. Meno male che il Garante c'è: da soli era davvero impossibile accorgersene...

Per scatenare un campagna mediatica volta a screditare l'amministrazione Renzi e Firenze.

nota che Minzolini replica alle critiche con servizi sul TG1 contro Firenze. Firenze: il primo problema del Paese, altro che rifiuti o crisi. Una settimana fa abbiamo avuto i premi dalle bibbie americane del turismo: il Tg1 era in ferie? Dopo il mio post su Facebook, ecco i servizi contro la mia città. Sul degrado urbano noi possiamo recuperare, ma sul degrado di una professione Minzolini ha già dato il massimo...

Le novità di Facebook: data portability, gruppi di amici e bacheca applicazioni 06.10.10

Facebook ha presentato oggi alcune nuove feature.

La più interessante è senz'altro Facebook Groups.
Separare i propri contatti e i propri amici sarà ora più facile grazie ad un algoritmo che permette di indicizzare, per ogni relazione, il grado di vicinanza.
Facebook sarà quindi in grado di suggerirvi gruppi di amici che permettano una migliore e più proficua comunicazione.
Un passo avanti rispetto alle liste e la possibilità di interagire con chat e modifiche ai documenti all'interno del gruppo.

La data portability cerca di mettere una pezza al problema privacy, sempre attuale su Facebook.
Sarà possibile scaricare i propri dati sensibili e i contenuti del proprio profilo in ogni momento.

Infine una nuova bacheca vi permetterà di vedere quale applicazione o sito sta usando i vostri dati e avere la possibilità di modificare queste autorizzazioni da un'unica pagina.

La strategia del Governo discussa su Facebook 30.09.10

Facebook Places sbarca in Italia 30.09.10

Da oggi Places, il servizio di geolocalizzazione di Facebook, è disponibile anche per gli utenti italiani.
Dopo una prima rapida occhiata lo trovo inferiore a Foursquare sotto qualunque punto di vista.
Manca l'aspetto ludico di "badge" e "mayorships".
La possibilità di geolocalizzare anche gli amici è mortale per la privacy altrui.
Le mappe di Bing, almeno in Italia, restano lacunose.

Il successo deriverà dall'immenso patrimonio di utenti di Facebook.

Quando la vita era più semplice 22.09.10

Screenshot di Facebook nel 2004

La pagina di login di Facebook nel 2004.

Il giorno che Facebook andò down 22.09.10

Screenshot di Facebook

Facebook è down e neanche FriendFeed si sente troppo bene al momento.

[21:02] Facebook sembra essersi ripreso. Nessun segno da FriendFeed.

[21:15] Nell'oretta del down di Facebook (problemi tecnici a quanto pare) su Yahoo! Answers si è riversato tutto il panico degli utenti, privati del loro social network preferito.

[21:22] Come non detto. Facebook è di nuovo irraggiungibile. Timidi segnali di ripresa da FriendFeed.

[21:35] Sembrerebbe tutto tornato alla normalità.

[23:46] Il Wall Street Journal sui problemi che hanno parzialmente bloccato Facebook.

La guida a Facebook Places 23.08.10

Prendere dimestichezza con check-in e geolocalizzazioni in attesa che Facebook Places sia disponibile anche da noi.

Facebook Places 19.08.10

Facebook ha presentato il suo servizio di geolocalizzazione. Per il momento disponibile solo negli USA, ma la versione internazionale non dovrebbe tardare più di qualche giorno.

Essenzialmente un'applicazione per iPhone, Places collaborerà a stretto giro con Foursquare e Gowalla.
Una buona notizia, insperata solo qualche ora fa.

First of all, you or a Facebook friend in your group will need a smartphone. If you don't have an iPhone, you'll have to use the Facebook touch mobile site on a browser that supports both HTML 5 and geolocation.

The company does plan to roll out Android and BlackBerry versions of Places, but they haven't released any specific dates for those releases yet.

To use Places, go to the Places tab on the iPhone application or touch.facebook.com. You'll first be asked if Facebook is allowed to know your location. Once you click "allow," you'll enter the Places interface. From there, you can share your location with friends, find out where your friends are (if they're using Places), and discover new places near you.

You can add places, check in to places that already exist, and tag people who are with you. If you're checking in for a group, make sure you tag your friends before you checkin, yourself. For example, I added my house and checked in there. I then opened the Places page for a nearby sushi restaurant, tagged my boyfriend, and checked us both in there.

Pagine Gialle globali.

La geolocalizzazione di Facebook 17.08.10

Facebook si appresta ad aggiungere la geolocalizzazione ai suoi servizi; con buona pace di Foursquare.

I social network negli anni cinquanta 09.08.10

La campagna pubblicitaria su Facebook in stile anni cinquanta

La campagna pubblicitaria dell'agenzia portoghese Moma.

Facebook finanzia Diaspora 28.05.10

Zuckerberg ha deciso di finanziare Diaspora, il social network attento alla privacy.

Facebook ripensa la privacy 26.05.10

Le nuove impostazioni per la privacy su Facebook.

One simple control for changing content viewing permissions to friends-only, friends-of-friends, or everyone - it applies to everything you've published on Facebook in the past. This setting will also apply to everything you publish in the future.

A simple way for determining how people can find you on Facebook, and what users that aren't your friend can see.

A simple way for turning off the Facebook Platform, specifically, being able to opt-out of Facebook's new instant personalization features and providing third-party sites with information.

A way to opt-out of sharing your friends list and the Pages that you like.

L'addio in massa da Facebook 17.05.10

Si chiama Quit Facebook Day e cadrà il 31 maggio.
E' il giorno previsto per invitare gli utenti del popolare social network blu a cancellare i propri profili in segno di protesta contro la scarsa attenzione alla privacy tenuta da Facebook.

Docs for Facebook 21.04.10

Microsoft ha attivato Docs for Facebook; permetterà di condividere i files creati con la suite Office con i propri contatti sul popolare social network.

Carpool Europe 18.04.10

La nuvola di cenere che avvolge l'Europa ha spinto a cercare mezzi di trasporto alternativi all'aereo.
Su Facebook ci si organizza per trovare passaggi in auto.

Quando Facebook iniziò a coniare moneta 25.03.10

Il brevetto del logo per la moneta virtuale di Facebook

Facebook starebbe investendo su una propria moneta virtuale per velocizzare e potenziare il suo sistema creditizio.
Il logo per la nuova valuta dovrebbe essere pronto per il brevetto.

Considerando i milioni di utenti della piattaforma di social network più popolare al mondo (la terza nazione della Terra), le potenzialità di questa iniziativa risultano enormi.

E troppo Flickr fa diventare ciechi 24.03.10

Notizie da Corriere. Facebook contribuisce alla diffusione della sifilide.

Di nuovo Facebook 06.02.10

Screenshot di Facebook

Il restyling del più popolare social network punta se tre maggiori novità.
La barre in alto e a piè di pagina, ridisegnate con ampio spazio alla ricerca. Il menu laterale ripensato in chiave Facebook Lite. Un menu account più razionale.

E' proprio la razionalità la via intrapresa da Facebook, regalando un aspetto più pulito e una esperienza di navigazione più veloce, semplice e intuitiva.
Ora non resta che - o quantomeno avere la possibilità di - epurare le restanti inutilities, poi si potrà iniziare a usarlo con profitto.

Mousavi su Facebook 07.01.10

Il link. Finché dura.

Non so di cosa parlo, ma ne parlo 17.12.09

Su Facebook si leggono dei veri e propri inni all'istigazione alla violenza. Negli anni '70, che pure furono pericolosi, non c'erano questi momenti aggregativi che ci sono su questi siti.

Renato Schifani, presidente del Senato.

Il gruppo di Facebook per bloccare i gruppi di Facebook 14.12.09

I gruppi di Facebook sono rappresentativi quanto le scritte nei bagni delle stazioni.

Il cugino povero di Zuckerberg 02.12.09

Lo screenshot di Facebook

Chissà cosa ne pensa suo cugino Zuckerberg.

Superare il confine 30.11.09

Farmville.com.
E Facebook diventa quasi superfluo.

Siamo tutti ortolani 16.11.09

Bellissima, questa idea della Farmville, per molti ragazzi può essere l'occasione di passare dal virtuale al reale. Spero proprio che siano in tanti.
Sono su Facebook, l'ho appena visto e sto per lanciare un appello in rete: giocate tutti, la simulazione è importante per imparare a fare cose nuove. Nel nostro Paese le possibilita' di dedicarsi all'agricoltura ci sono, garantisco io. Abbiamo approvato una legge che destina terre demaniali incolte ai giovani, attraverso Facebook voglio informare tutti di questa possibilita.
E' un segno dei tempi. Qualche anno fa avrebbero fatto furore altri giochi di ruolo, tipo Wall Street... Questo, invece, mi sembra molto più interessante, oltre che reale. Farmville puo' benissimo servire come veicolo di promozione delle attività legate al settore. Da ministro questo non posso ignorarlo

Così Luca Zaia, ministro delle Politiche agricole, nell'intervista a Repubblica.
Quello dello sciopero dell'ananas e del kebap.

Capito? Farmville. Ve lo riscrivo. Farmville.
Ora voi, lì in prima fila che sghignazzate e vi date di gomito, sappiate che gli innumerevoli Zaia passeggiano amabilmente per corridoi ministeriali con i loro fazzolettini verdi per causa vostra. Vostra. E lo fanno da quindici anni.

Ve li meritate Farmville, le analisi sociologiche di Zaia e Hello Kitty.

Rest in Facebook 30.10.09

ATTENZIONE: questo modulo è destinato esclusivamente alla segnalazione del decesso di una persona, al fine di trasformare il suo account in un account commemorativo.
Nell'account commemorativo, verranno rimosse alcune informazioni riservate e la privacy verrà impostata in modo che solo gli amici confermati possano accedere al profilo o trovarlo nelle ricerche. La bacheca continuerà ad essere visualizzata, consentendo ad amici e familiari pubblicare post in ricordo della persona scomparsa. Non risponderemo alle richieste di altro tipo ricevute mediante questo modulo.

Condor lo conosci? 26.10.09

Le acque si agitano dopo la decisione di cancellare Condor.

Quelli che uccisero per un link 22.10.09

Se - per puro gioco speculativo - volessi organizzare una trappola mediatica vittimistica, volta a confondere le acque per distogliere l'attenzione dell'opinione pubblica da ben più gravi e pressanti problemi del paese, prenderei il social network più in voga e criticato del momento per crearci una pagina di sedicenti potenziali killer del principale leader della nazione. Da poter additare dopo qualche mese.

Per restare in tema di esempio, qualcosa di simile a questa cosa qui.

Rivalutare Facebook 13.10.09

Paranoia. Bisogna fare qualcosa. Pornografia. Polizia postale. Richieste di aiuto. Spazi virtuali. Persone attaccate. Privacy. Molestie. Delinquenti. Mani nel sacco. Si indica il nome della persona e si dice "uccidiamolo". Intervento contro Facebook in generale. Quei siti di Facebook vanno chiusi.

L'analisi di Emilio Fede sui rischi per i minorenni derivanti dalla frequentazione di social network. Tg4. 2009.

Facebook Lite (reloaded) 11.09.09

La pagina del mio profilo su Facebook Lite

Di Facebook Lite ne avevamo già parlato. Oggi è disponibile per tutti.

Impostate la lingua inglese (US) e riloggatevi su lite.facebook.com.

Verdi vaneggiamenti 28.08.09

Il finto manifesto della Lega Nord

La polemica scatenata dai giornali contro il gruppo leghista su Facebook è strumentale e figlia di un certo giornalismo che associa internet a pericoli, paure e leggende metropolitane, e per questo non merita troppa attenzione.

Diversamente è interessante notare che il motivo scatenante di tutto, ovvero il "finto manifesto" ineggiante a sedicenti politiche anti-immigrazione della Lega, altro non era che una simpatica vignetta di Mauro Biani volta proprio a deridere i verdi vaneggiamenti.

Facebook Lite 12.08.09

Screenshot di Facebook Lite

Facebook sta testando una nuova versione più veloce e meno caotica, Facebook Lite.

Elitisti 11.08.09

Daccordo essere pionieri, ma qui si esagera.
Le polemiche sulla vendita di FriendFeed a Facebook non si sono ancora placate che già spunta un nuovo social coso ultra minimale basato su Twitter. A Tiny Thread.

Facebook compra FriendFeed 10.08.09

FriendFeed diventa mainstream.
Nuovo social network di nicchia cercasi.

Il Konami Code su Facebook 08.05.09

Digitanto il Konami Code (Su, Su, Giù, Giù, Sinistra, Destra, Sinistra, Destra, B, A, Start) su Facebook, comparirà un effetto lente ad ogni successivo click.
Basterà sostituire "Start" con il tasto "Invio".

Zambardino contro Facebook 04.05.09

Oggi presenterò una denuncia contro Facebook al presidente dell'Autorità garante dei dati personali, il professor Francesco Pizzetti. Con il mio legale sto valutando di ripetere l’iniziativa con l’autorità per le Comunicazioni. Cos’è successo? Nulla di nuovo, purtroppo, non sono che uno dei tanti cui Facebook ha cancellato l'account senza alcun "warning" o avviso preventivo: centinaia di messaggi personali, decine di testi e foto, 859 contatti. Il tutto senza dare spiegazioni, senza dirmi il motivo del provvedimento. Ho perciò deciso di fare di questa vicenda il terreno di una battaglia non personale ma di diritto. Non si tratta di riavere indietro le mie poche carabattole digitali.

E' una questione di trasparenza e di legalità negate.

[...]

Io-utente pago Facebook e qualsiasi servizio "gratuito": con i miei dati, il mio tempo, i miei contenuti. E lo pago con l'uso che ne faccio, perché contribuisco a migliorarlo e perfezionarlo. E' questo il patto su cui regge l'economia digitale.

Via Vittorio Zambardino.

Aggiornamento: è tornato.

La Carlucci, la pedofilia e la internet 24.04.09

Il video dell'intervento dell'onorevole Carlucci su Facebook e pedofilia.

La crescita di Facebook 01.04.09

Facebook come FriendFeed 04.03.09

Screenshot di Facebook

Il nuovo layout di Facebook. Online dal prossimo mercoledì.

Pro Facebook sua 09.12.08

Il deputato Salvini, Lega Nord, ha intenzione di presentare un'interrogazione parlamentare al ministero delle comunicazioni, a seguito della disattivazione del suo account su Facebook.

P.S.: non fa ridere perché non è una battuta.

Spiegare il fenomeno di Facebook 30.11.08

Facebook sta lì a ricordarti tutti i baci che avresti potuto dare e che invece ti sei perso.

Twitter dice no a Facebook 24.11.08

Twitter avrebbe rifiutato l'offerta di acquisizione, pari a 500 milioni di dollari in azioni, da parte di Facebook.

La gabbia è ancora aperta.

Facebook spiegato a mia nonna 18.11.08

Facebook non è un aggregatore di flussi, ma è una specie di bacheca dove farsi trovare, poi aggrega anche ma non è quello lo scopo principale, per giochicchiare con i flussi di informazioni FF, FB è un social network, dove social è formato da persone e non da quello che scrivono. Il confronto è dannoso per comprendere lo strumento.

Via FriendFeed.

Dei contenuti e di Facebook 10.11.08

Sono anni che si dibatte di contenuti in rete.

Se i blogger generino o meno contenuti e se essi siano di qualità è tematica a lungo discussa e di cui ancora non si è venuti a capo.
I maggiori guru e attori del web 2.0 esultano alla vittoria del contenuto, brandendolo come feticcio nella lotta per la supremazia della rete sugli altri media.

Il fatto è che in tutto questo entusiasmo da barcamp ancora non ho capito che tipo di contenuti generi Facebook.

Sempre reti sociali sono 22.10.08

L'articolo su Facebook del Corriere della Sera

Qualcuno spieghi al Corriere che Facebook e Twitter (al quale si riferisce l'immagine dell'articolo) sono due cose diverse.

Facebook è il nuovo cattivo 18.10.08

Facebook, uccide la moglie. In arrivo regole.

YouTube può tirare un sospiro di sollievo.

La ruota degli amici 25.09.08

Varrà la pena di ricordare a questo punto che Facebook non è un "luogo" aperto a tutti. Io non posso vedere le "pagine" di quelli che non sono miei amici, e che quindi non mi hanno messo a disposizione la chiave per vedere ciò che scrivono, le foto che pubblicano, le fesserie con le quali si divertono, i link che aggiungono alla pagina. Facebook seleziona le persone che si autoselezionano.

In FB si amplifica e riproduce il carattere elettivo dell'aggregazione.

Via Scene Digitali.

Togliamoci questo dente 23.09.08

Lo dico a denti stretti e con grande sforzo, perciò capitemi.

Devo ritrattare, ammetto che Facebook mi ha fatto ritrovare vecchi amici che altrimenti avrei perso per sempre. E che in fondo non è poi così inutile. Ma anche sì.

Il data center dell'estremo nord 26.09.15

Il datacenter di Facebook a Lulea in Svezia

A Luleå, in Svezia, molto vicino al circolo polare artico sorge il primo datacenter di Facebook fuori dagli Stati Uniti, il Node Pole. La sua particolarità risiede nel sistema di raffreddamento che usa la gelida aria esterna, d'inverno la temperatura scende a -20°, per mantenere la corretta temperatura al suo interno.

Facebook+ 07.03.13

Il restyling 2013 di Facebook

Mark Zuckerberg ha presentato il restyling del newsfeed di Facebook. Filtri, canali tematici, barra laterale, responsive design più spazio a foto, video e sommari più lunghi per i link pubblicati. Un cambiamento che ricorda da vicino l'interfaccia di Google+.

Fonte: TechCrunch

Facebook al NASDAQ 18.05.12

Le quotazioni di Facebook

Mark Zuckerberg ha suonato la campanella per l'avvio delle contrattazioni. Il suo Facebook da oggi è quotato al NASDAQ. E' la prima initial public offering di sempre fra i titoli tecnologici e la terza IPO della storia americana dopo Visa e General Motors.