tizianocavigliablog
Sensei.

E' una bella lotta 28.05.08

Quando entri in un negozio di intimo femminile e hai il cromosoma XY, le commesse ti guardano come se avessi le antenne e fossi tutto verde.

E come tale ti parlano.
Del tipo che, usano verbi all'infinito e frasi semplici. Che poi magari non sei proprio l'ultimo venuto e ogni tanto, ma sempre più spesso di quanto vorresti, riesci anche a metterle in imbarazzo.

E' capitato più di una volta di domandare di un bustier e osservare il loro sguardo prima attonito e poi stralunato nel guardarsi intorno.
Immancabilmente, prima o poi, spunta una guepiere. Se va bene. Altrimenti un babydoll.

Tornando all'intimo, fosse per me Victoria's Secret a vita.