tizianocavigliablog
Ha dimostrato il paradosso del gatto imburrato.

Il business del doping 22.11.12

NPR ripercorre il business del doping nel ciclismo culminato con la squalifica a vita di Lance Armstrong, dal caso Festina al più sofisticato programma di doping che lo sport professionistico abbia mai visto studiato dall'ex campione texano.

The story of Lance Armstrong's alleged doping is, in part, the story of an astonishing business enterprise -- an enterprise that drove what the U.S. anti-doping agency called "the most sophisticated, professionalized and successful doping program" cycling has ever seen.

The story of that enterprise starts in 1998, when the Festina cycling team was caught at the Tour de France with a car full of banned drugs. According to author Daniel Coyle, this marked a huge shift in the culture of doping in cycling.

Non c'è posto nel ciclismo per Lance Armstrong 22.10.12

L'Unione Ciclistica Internazionale ha deciso, in seguito alle rivelazioni dell'inchiesta anti doping dell'USADA, la revoca dei sette titoli vinti da Lance Armstrong tra il 1999 e il 2005 che resteranno vacanti.

Il più sofisticato programma di doping che lo sport professionistico abbia mai visto 11.10.12

Il rapporto dell'USADA, l'agenzia antidoping americana, che inchioda il ciclista Lance Armstrong accusato di aver fatto uso di doping e di aver costretto i suoi compagni di squadra a fare altrettanto in un giro perverso dettato dal business.

La decisione finale sulla sorte del vincitore di sette Tour de France spetterà all'Unione Ciclistica Internazionale.

Armstrong lascia orfano il Tour de France 24.08.12

Lance Armstrong getta la spugna e rinuncia a contrastare le accuse rivoltegli dall'USADA dopo aver visto respingere quattro giorni fa l'ennesimo ricorso.
Ora l'agenzia americana dell'anti-doping ha annunciato la decisione di voler revocare tutti i titoli conquistati dal 40enne ciclista texano tra il 1998 e il 2005. Ovvero la medaglia di bronzo nella prova a cronometro ai Giochi Olimpici di Sydney e i sette titoli consecutivi conquistati al Tour de France.

La decisione finale per la revoca dei titoli spetterà comunque all'UCI, l'Unione Ciclistica Internazionale da sempre sostenitrice di Armstrong.
In caso di revoca l'UCI dovrà anche decidere l'assegnazione delle sette maglie gialle vacanti. Decisione tutt'altro che scontata dato i casi di doping che negli anni hanno investito i ciclisti potenzialmente eleggibili.

I 7 Tour di Armstrong a rischio 13.06.12

L'agenzia americana per l'anti-doping, USADA, si appresta ad inriminare formalmente il ciclista Lance Armstrong.
Se le accuse contro Armstrong saranno dimostrate il campione texano rischia di perdere i sette Tour de France conquistati nella sua carriera.

L'accusa si basa sulle tracce ricorrenti di Epo e di auto-emo trasfusioni riscontrate nel sangue di Armstrong tra il 2009 e il 2010.