tizianocavigliablog
Extra omnes.

Discussioni orizzontali 17.09.08

Smettiamo di definire il web 2.0, blogosfera inclusa, un posto in cui le discussioni sono "orizzontali" e le conversazioni provengono "dal basso": sono cazzate buone da raccontare a qualche povero cristo che non ha ancora avuto modo di viverli il web 2.0 e la blogosfera. Perché qui, come nella vita di tutti i giorni, di "orizzontali" o che provengano "dal basso" ci sono solo cazzi pronti ad infilarvisi proprio dove state, in questo momento, immaginando.

Via The Novecento's Post.

Kwippy 28.07.08

Siamo ancora lì. Ennerrimo clone di Twitter.
Si chiama Kwippy e promette magie. As usual.

Al momento c'è la fila per iscriversi poi, passato l'hype iniziale, sappiamo come andrà a finire.

A proposito, avete più notizie di Plurk?

FriendFeed, un percorso ragionato 28.07.08

Se vi chiedete che cos'è e a cosa serve FriendFeed, ecco qualche post sull'argomento:

  1. è vero boom?
  2. che razza di strumento!
  3. tentativo di classificazione
  4. presente e futuro

Ho solo 24 ore al giorno e vorrei anche dormire 24.07.08

Adoro le possibilità offerte dai social network, da quella nuvola che da qualche tempo passa sotto il nome di web 2.0.

E però...
Sì, c'è.

Il fatto è che mi perdo troppe conversazioni, in troppi posti.
Io che, sforzandomi, riesco giusto a stare dietro ai commenti sul mio blog e a seguire sporadicamente la mia nuvoletta.

E' il meccanismo perverso della rete sociale.
Partecipare ad un social network significa avere dei contatti, amici.
Più amici, più popolarità, più la cosa funziona e gira.

Sbagliato.

Più amici significa spesso troppi amici. Un'overdose di contatti.
Un flusso di informazioni incessante che non riuscirai mai a seguire per intero. Rumore di fondo.
Centinaia di conversazioni perdute e altre centinaia ritrovate ripetute in altrettanti giardinetti chiusi; nel contorto tentativo di urlare più forte per farsi sentire al di sopra della cacofonia della rete.

Devo dire che FriendFeed, unito a Google Reader, fa il suo egregio dovere nel tenermi aggiornato su un bel po' di cose che succedono attorno alla mia isoletta, quaggiù nella blogosfera.
Tuttavia non è abbastanza.

Probabilmente dovrei iniziare a "potare" contatti dai miei social network.
Ma poi, immancabilmente, mi ritrovo a premere add quando invece la ragione mi spingerebbe a cliccare su remove.

Plurk 03.06.08

Un altro Twitter, con la grafica più carina e qualche cosetta in più.

Porn 2.0 16.10.07

Anche il porno su internet si evolve.
E dato che se ne parla sempre troppo poco, potevo io esimermi dal darvi la lista dei siti porno 2.0?

Siti di social bookmarking

  • EmergencyPorn
  • SocialPorn
  • porn-a-licious
  • Fantasti.cc
  • PornoInside
  • Blosker
  • Dixxxo

Siti di video sharing

  • PornoTube
  • YouPorn
  • RedTube
  • xTube
  • Megarotic
  • shushtube
  • Spankwire
  • yuvutu
  • xxxstash

BitTorrent trackers

  • Empornium
  • PureTna
  • Cheggit

Motori di ricerca

  • webgoggles
  • eonsex
  • timekiller

Pare che Trekkie non avesse tutti i torti...

Avvertenza: si consiglia la visione ad un pubblico adulto. ;-)

16/10/2008: Il titolare del blog è felice di informarvi che l'esperimento sociale, qui presentato, ha raggiunto gli scopi prefissati.

Corsera 2.0(?) 04.10.07

Non so se sia così 2.0 come lo vorrebbe Pratellesi.
Sta di fatto che la nuova grafica è un miglioramento.
Attenzione non sto dicendo che sia bella, ma almeno non è impresentabile come la precedente.

Ovvio poi che il NY Times sia su un altro pianeta.

Dungeons Social 01.10.07

Tools sociali per giocare a Dungeons & Dragons.
Il teaser.
E il video di presentazione; parte 1, parte 2, parte 3, parte 4.

O tempora, o mores! 04.09.07

Hai passato ore a spiegare ai tuoi amici e conoscenti che avere un blog non è contagioso.
Hai perso la salivazione nel tentativo di far comprendere cosa sia SocialDust.
Con pazienza infinita hai cercato di far capire cosa è il web 2.0.
Ti sei prodigato nell'elencare i vantaggi nell'utilizzo di applicazioni quali Twitter, Skype o un feed reader.

Proprio quando pensi di avercela finalmente fatta, incontri una tua ex.
Le ti ascolta distrattamente per un po', poi ti fissa, quindi esclama: "Sai, ieri ho imparato ad usare l'e-mail".

Crosspost su PiùBlog, BlogFriends.

Savona 2.0 09.05.07

Valdemarin e FormentoAlla fine ieri sono riuscito ad assistere alla conferenza di Paolo Valdemarin al Campus universitario di Savona.
Si è parlato di social network dal punto di vista delle intranet aziendali.
E si sono gettate le basi per un futuro barcamp tutto savonese.

Pochi, ma buoni i presenti.
Un ringraziamento particolare va sicuramente a Roberta Milano per aver saputo organizzare l'evento.

Il web 2.0 a Savona 04.05.07

Segnalo che Martedì 8 Maggio, al Campus Universitario di Savona, Paolo Valdemarin approfondirà i temi legati al web 2.0.
Marco Formento vestirà i panni del moderatore.

Ulteriori informazioni, qui.

Crosspost su Savona Web Blog.

AJAX e (in)sicurezza 06.08.06

Ogni tanto viene riscoperta l'acqua calda, ma non sempre tutto il male viene per nuocere.
In fondo repetita iuvant.

Si da il caso che il responsabile di SPI Dynamics, Billy Hoffman, nel corso di un seminario alla Black Hat security conference ha ribadito che non tutte le applicazioni basate su AJAX sono sempre linde e splendenti.
Hoffman afferma che tali applicazioni web, se non adeguatamente progettate, possono essere estremamente pericolose e fornire validi appigli a chiunque abbia intenzione di danneggiare l'applicazione o gli utenti.

Secondo i dati riportati, troppi programmatori pongono poca attenzione alla sicurezza nel momento di progettare il loro codice AJAX, favorendo la vulnerabilità di tale strumento.
Un caso eclatante è stato il worm Yamanner che ha duramente danneggiato la sezione webmail di Yahoo!.

L'intervento di Hoffman, "AJAX (in)security", mirava ad un più ampio concetto di rischio legato ad exploit e tecniche di hacking relativi a cross-site scripting.
Come sempre quindi qualità, sicurezza, usabilità ed accessibilità davanti a tutto.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Inquilini sul web 18.12.04

A New York è nato un nuovo sito web con l'intenzione di aiutare a superare l'incomunicabilità e intrecciare rapporti tra inquilini dello stesso caseggiato.

l sito fondato da Jared Nissim, permetterà di trasformare i vicini da anonime sagome in conoscenti e poi, forse, in amici.

Dopo appena due mesi di vita, Meet the Neighbors si è già trasformato in un vero e proprio centro di ritrovo virtuale.