tizianocavigliablog
Nella tana del Sarlacc.

Google lancia Knowledge Graph 16.05.12

Google lancia nella versione inglese Knowledge Graph, la ricerca semantica.
L'obiettivo di Google è comprendere ciò che l'utente sta cercando, attribuendo alla ricerca gli stessi valori e significati che hanno per le persone e relazionandoli tra loro, in modo da offrire un'esperienza sempre più naturale e consapevole.

Avrei detto 2.5 18.10.08

E invece siamo già al web 3.0. Che poi non è nient'altro che il caro buon vecchio web semantico.

Il nuovo rosso per gli sviluppatori; diventati ormai più volubili di una fashion victim.

Per Tim Berners-Lee il futuro del web è semantico 03.10.04

Tim Berners-LeeIl padre del web e co-fondatore del W3C (World Wide Web Consortium) è convinto che il futuro della rete debba essere semantico. Secondo l'autorevole voce i brevetti stanno diventando un impedimento preoccupante.

Berners-Lee vede nei brevetti un limite e negli standard una base comune di sviluppo, dunque la seconda via è quella che le nuove tecnologie emergenti debbono seguire per non bloccare la crescita tra le maglie legali del copyright.

L'importante divagazione sul tema brevetti è avvenuta all'interno di un excursus di ampio respiro nel quale Berners-Lee ha offerto nuove delucidazioni circa l'idea del "web semantico". Questo significa una rete nella quale i collegamenti avvengano tra i significati e non tra i significanti, dove il computer possa fattivamente "capire" realmente, dove i link siano costituiti a livello di contenuto e non di forma.