tizianocavigliablog
Ha dimostrato il paradosso del gatto imburrato.

La Fonera 2.0 è qui 21.04.09

La Fonera 2.0

This is fantastic, and exactly what a router should be doing.

Pulitzer e blogger 09.12.08

Il Pulitzer apre all'informazione online.
Dichiarata chiusa la bega tra giornalisti e blogger.

Il dopo Walter 27.11.08

Si è fatto e si fa un gran parlare su chi potrebbe essere il nuovo segretario del Partito Democratico. Chi potrebbe avere le capacità e la forza di trascinare il partito fuori dalla fanga.

Negli ultimi mesi la lista dei desiderata è cresciuta, da Letta a Cuperlo, da Cacciari a Chiamparini, dalla Bindi a Bersani.

Personalmente vedrei bene Soru. Un delitto isolarlo in Sardegna.

Una definizione sciagurata. Io non sono contro la ricchezza. Sono per chiamare i ricchi, anche quelli delle barche e delle seconde case, a collaborare al bene comune. Credo sia giusto chiedere in base alla capacità, esigere quanto uno può dare. Per me, questi cinque anni sono stati anche una riscoperta della mia terra. E di beni preziosi, che a Milano avevo perduto, e che pure ai sardi rischiano di sfuggire. Il buio. Il silenzio. Gli spazi vuoti. Perché inquinare la notte con luci superflue e costose? Io non voglio una Sardegna deserta. Ma non voglio neppure una Sardegna trasformata in parco giochi. Voglio una terra laboriosa, dinamica, seria. E intendo governarla ancora.

44th president 05.11.08

Barack Obama, president of the United States of America

Basi democratiche 02.08.08

In un partito in cui la dirigenza non riesce ad esprimere una posizione politica univoca e comprensibile dal suo elettorato, solleva l'idea che la sua base continua ad avere voglia di fare, di lottare. Di essere proprositiva.

Questa è la lettera che il Circolo online "Barack Obama" ha deciso di inviare ad ogni parlamentare eletto nelle file del Partito Democratico, a seguito dell'astensione dei deputati e dei senatori nel caso Englaro.

Siamo il Circolo online del PD "Barack Obama", e ci siamo decisi a scrivere questa e-mail, a te come a tutti i parlamentari eletti nel Partito Democratico, compreso il nostro Segretario, in quanto è nostra convinzione che non sia con le fughe dal Parlamento che si costruisce il PD, come non è con le fughe dalle proprie responsabilità che si dà una risposta al dramma della famiglia Englaro e di tanti in quelle stesse condizioni: su questioni così delicate, non si possono assumere comportamenti che hanno il sapore di strumentali contorsionismi politici.
Pur nella massima considerazione per le diverse sensibilità sui temi etici, chiediamo tuttavia che il nostro Partito adotti la massima attenzione e risolutezza nella rivendicazione del diritto individuale alla più alta qualità della vita, nel rispetto tanto della irrinunciabile laicità dello Stato quanto delle coscienze di ciascun individuo, così come ci si è impegnati a fare nel Manifesto dei Valori.
"Ogni giorno capita che negli ospedali ci si trovi di fronte al dilemma se interrompere o meno alcune terapie che permettono di mantenere in vita un essere umano destinato alla fine naturale della sua esistenza. Il problema è se questo essere umano avrebbe voluto tali trattamenti. Di qui la necessità di dare ad ognuno la possibilità, soltanto se lo vuole, di indicare in un documento scritto quali terapie ritiene di voler accettare e quali rifiutare, se un giorno si trovasse nella condizione di non poter più esprimere direttamente le proprie volontà. Nessuno si dovrebbe sentire abbandonato quando soffre e si avvicina al momento della fine".
Con queste semplici e appassionate parole il senatore Ignazio Marino accompagna una rinnovata proposta di legge sul testamento biologico.
Con altrettanta passione chiediamo il massimo impegno tuo e di tutti gli eletti del PD, per riportare il Partito vicino ai problemi dei cittadini e dentro le aule del Parlamento: impegnatevi, tutti, a darci una legge per il testamento biologico, senza se e senza ma, che metta ognuno di noi al riparo dalla violenza esercitata sui nostri corpi alla fine della nostra vita.

Il Circolo online del PD "Barack Obama".

Reductio ad Hitlerum 25.06.08

Di Pietro, e una larga parte della sinistra, sono la dimostrazione che la legge di Godwin può essere perfettamente applicata anche alla politica.

Parafrasando:

"Più si prolunga una discussione su Berlusconi, più la probabilità di una comparazione riferita ai nazisti o a Hitler si avvicina ad 1."

Il che provoca, il più delle volte, una reazione uguale e contraria nell'elettorato, a tutto vantaggio del leader del PDL.

Non siamo seri 09.05.08

Al Gore ha appena presentato la sua Current TV all'Ambra Jovinelli in Roma.

E oggi i commenti si sprecano nella blogosfera e sui media mainstream.

Il progetto di una tv indipendente, fatta in gran parte grazie a contenuti autoprodotti dagli utenti, una tv partecipata, una community del piccolo schermo, è di sicuro un segnale di innovazione e dinamismo.
Il fatto che l'Italia sia il primo paese non di lingua inglese a entrare nel palinsesto dovrebbe spingerci a dare il nostro meglio.
Una vetrina in fondo serve per mostrare il lato migliore.

E invece. Invece non siamo seri.
Sono andato su current.com, versione inglese. Le news oggi presentano questi temi:

  • UN suspends aid to Myanmar
  • Platypus genetic code unravelled
  • Al-Qaeda Iraq leader arrested?
  • Emo music blamed for teen suicide

Per sfizio ho aperto la sezione italiana. E beh, giudicate voi.

  • Foto tridimensionali di modelli anatomici
  • Nasce ilmiolibro.it
  • Mitico Subbuteo
  • Il battesimo dell'aria

Italian Spiderman 17.11.07

Italian Spiderman.
Actione. Velocita. Terrore. Suspenso. Romanza. Goblin.

[via del.icio.us]

E' la mia risposta definitiva 07.10.07

Da queste parti si era pensato di cogliere un'opportunità per dare un taglio netto col passato e ricominciare con una nuova vita, nuovi amici, nuove conoscenze, nuova casa.
Poi una graziosa testolina, ora bionda, e alcuni impedimenti di carattere logistico hanno sgretolato questa possibilità.

Quindi, per ora, tutto resta come prima.
Bene o male che sia lo scoprirò in seguito.

TLUC Playlist [Special edition 2 07b-02] 25.07.07

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Band of Brothers (serie TV)
  2. Letters from Iwo Jima (film)
  3. Harry Potter and the Order of the Phoenix (film)

Musica:

  1. Amore bello (Gira che ti rigira amore - Claudio Baglioni)
  2. Brothers in arms (Brothers in arms - Dire Straits)
  3. Da A ad A (Da A ad A - Morgan)

Libri:

  1. Harry Potter and the Deathly Hallows (J. K. Rowling)
  2. Foresta di cristallo (James Ballard)
  3. Autosole (Carlo Lucarelli)

Fattore Bersani 03.12.12

Le spread tra BTP decennali e Bund oggi è sceso sotto i 300 punti base. Ai minimi da marzo.

P.S.: sul fattore Bersani si scherza, ma neanche troppo.

Sono geek dentro... 30.11.06

Sì, qualche volta mi è capitato di effettuare ricerche con Google in versione H4x0r.
Dite davvero che è grave?

May the Referendum be with you 08.06.05

Manifesto pro refendum 12 e 13 Giugno promosso da www.cultodellaforza.it

Un altro incidente petrolifero nel Golfo del Messico 02.09.10

L'incendio sulla Mariner Energy

Incidente sulla piattaforma petrolifera Mariner Energy nel Golfo del Messico, davanti alle coste della Louisiana.

Salvi i tredici dipendenti. Nessun rischio ambientale.
Questa volta è andata bene.

L'Australia divisa in due 21.08.10

Pareggio. Testa a testa. Parlamento in bilico. Questa la situazione in Australia a seguito del voto di oggi, dopo la fulminea campagna elettorale seguita all'allontanamento del primo ministro Kevin Rudd.
Julia Gillard che ne ha preso il posto ha fatto male i suoi calcoli, basati su un'iniziale euforia dei sondaggi nei suoi confronti.
Spingendo il paese al voto ne ha di fatto consegnato la metà alla Coalizione, guidata dal liberale Tony Abbott.

Quattro cose sono ora chiare a tutti.
Nessun partito ha conquistato i 76 seggi necessari per una maggioranza stabile. Non succedeva dalla Seconda Guerra Mondiale.
Il Labor ha perso la maggioranza ed è l'unico partito che è arretrato.
Tony Abbott ha saputo sfruttare la sua innata indole populista per far breccia tra gli australiani. Si è già dichiarato vincitore forte del successo elettorale, anche se la carenza di seggi lo costringerà a dover trovare scomode alleanze.
Gli indipendenti e i Verdi saranno l'ago della bilancia. Il partito ambientalista di Bob Brown conquista oltre l'11% dei voti scrutinati, decidendo di fatto l'esito delle consultazioni.
In Senato tutti guarderanno a lui.

Quella volta che Charlie Brown fece un home run 13.02.10

L'ultima striscia domenicale dei Peanuts

Dieci anni fa veniva pubblicata l'ultima striscia domenicale dei Peanuts. Charles Monroe Schulz moriva il giorno prima.

La prima striscia dei Peanuts

Una striscia ininterrotta dal 2 ottobre del 1950. Senza contare le strisce dei Li'l Folks degli anni quaranta.

La striscia dei Peanuts del 29 marzo 1993
La striscia dei Peanuts del 30 marzo 1993

Bisognerà aspettare il 30 marzo 1993 per vedere Charlie Brown compiere il suo primo home run al nono inning e vincere la partita (partita iniziata nella striscia del 23 marzo). In una serie che si concluderà solo il 21 agosto di quello stesso anno con una seconda partita vinta, un secondo fuoricampo...

La striscia dei Peanuts del 28 giugno 1993
La striscia dei Peanuts del 29 giugno 1993
La striscia dei Peanuts del 30 giugno 1993
La striscia dei Peanuts del 1 luglio 1993
La striscia dei Peanuts del 2 luglio 1993

... e un colpo di scena finale.

La striscia dei Peanuts del 18 agosto 1993
La striscia dei Peanuts del 19 agosto 1993
La striscia dei Peanuts del 20 agosto 1993
La striscia dei Peanuts del 21 agosto 1993

Sempre due ce ne sono 27.09.09

Né più né meno. Un maestro e un apprendista.

La prima pagina del Manifesto che ritrae il Papa e Berlusconi, dal titolo Papi

Giallo-neri 27.09.09

L'articolo su Spiegel Online

Altri quattro anni di Merkel.

Non facciamo scherzi 04.08.08

Mi domando se "Il cavaliere oscuro" non inizi a portare rogna.

Il tempo delle scelte coraggiose 09.02.08

Impegnamoci affinché la pratica delle primarie diventi la norma all'interno del Partito Democratico.

Lasciamo che la decisione presa a Pisa resti un caso, magari fisiologico durante la nascita di un nuovo grande soggetto politico, ma pur sempre isolato.

Il base jumping alla KL Tower 05.10.15

Base jumper si lanciano dalla KL Tower

Base jumper da tutto il mondo si sono dati appuntamento a 421 metri di altezza, sulla torre per le telecomunicazioni della metropoli malese, per la 15esima edizione del Kuala Lumpur Tower International Base Jump.