tizianocavigliablog

I mattoncini non tengono più

Società   10.04.05

C'erano una volta dei giochi agognati, da milioni di bambini.
Giochi desiderati con tanta intensità da vivere con ansia l'arrivo del 25 Dicembre per sapere se Babbo Natale aveva fatto il suo dovere.

Giochi di cui era difficile stancarsi.
Il trenino elettrico, il Subbuteo ovvero la simulazione da tavole del calcio...

Giochi che ormai sono finiti nel limbo dei "bei tempi andati" o nelle collezioni di qualche appassionato.

Ora anche un altro classico, forse il gioco più bello mai inventato, rischia l'estinzione.
La Lego è in crisi, le perdite superano ogni aspettativa.

A nulla è servito puntare sull'high tech con la serie dei Lego programmabili o ai giochi per computer.
Snaturare Il mattoncino dal suo originale scopo di sviluppo della fantasia è stato un errore.
Le troppe serie dedicate, in cui si può costruire un solo oggetto, hanno dato il colpo di grazia.

Adesso la Lego è costretta a rivedere la politica dei suoi parchi a tema e della sua produzione se non vuole morire.

Oggi i bambini e gli adolescenti indubbiamente sono più portati verso gusti orientati alle nuove tecnologie ed è anche vero che ormai c'è solo una linea sottile che divide le scelte di entertainment di adulti e adolescenti, ma è anche vero che l'apprendiento e la manipolazione manuale è qualcosa a cui nessun bambino inconsciamento o no rinuncia.

Quindi ben vengano le scatole "Harry Potter" e "Star Wars", ban vengano i Lego Technic et similia (magari a prezzi un po' più "popolari"), ma largo spazio a scatole universali e mattoncini colorati in libertà.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
consigliato da Rhadamanth
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.
Spoiler Alert
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.

Leggi i commenti

3 commenti

Zack - 3M ha scritto:

Anche io sono rimasto colpito dalla crisi del mattoncino, ma però l'ho vista in un altro modo. , )

postato il 11/04/2005 alle 20:56:28

L'eremita ha scritto:

Peccato davvero, per me i Lego sono sempre stati più di un gioco.

postato il 11/04/2005 alle 23:28:44

Gaston ha scritto:

Sì, è davvero un peccato.

postato il 13/04/2005 alle 21:39:14