tizianocavigliablog

Tiziano Caviglia Blog. Tiziano Caviglia. Blog.

Il gene che rende umano il cervello

Geek   02.07.20

Il gene ARHGAP11B si trova solo nell'uomo, è noto per il suo ruolo nell'espansione della neocorteccia, la porzione del cervello responsabile delle funzioni cognitive superiori come il linguaggio e l'apprendimento.
In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science, i ricercatori hanno inserito il gene nei feti di scimmie della specie marmosetta, che condividono con gli umani un cervello geneticamente molto simile, per studiare in che modo la nostra specie abbia potuto sviluppare un cervello di grandi dimensioni e con una grande quantità di solchi rispetto a tutti gli altri primati.
Il team ha scoperto che la neocorteccia dei primati in via di sviluppo dopo 101 giorni si presentava più grande e aveva più solchi nel tessuto rispetto ai normali feti di marmosetta che normalmente sono privi di questo gene.

Poiché il gene ARHGAP11B rientra in una regione del genoma umano che è nota per essere associata a disabilità intellettive, come la schizofrenia e l'epilessia, imparare di più su come funziona potrebbe essere importante per comprendere queste malattie. Ad esempio, i cervelli umani che diventano troppo grandi (macrocefalia) possono soffrire di una serie di disturbi neurologici e comportamentali, incluso l'autismo.

Comprendere geni unicamente umani come l'ARHGAP11B potrebbe anche aiutare nello sviluppo di nuovi tipi di terapie. Gli autori di questo studio suggeriscono che questo gene ha il potenziale per essere utile nella crescita di cellule staminali che potrebbero aiutare a curare malattie come il Parkinson, dove sono state identificate chiare mutazioni.

LEGGI ALTRO...
consigliato da Rhadamanth
Un diario visivo sul ciclismo, la cultura della bici, le strade, i sentieri, la pista, le corse, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia e il trionfo.
Svelo
Un diario visivo sul ciclismo, la cultura della bici, le strade, i sentieri, la pista, le corse, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia e il trionfo.

Il plastico ferroviario delle meraviglie

Wow   24.06.20

Nel distretto di Speicherstadt, ad Amburgo, il Miniatur Wunderland stupisce da anni gli appassionati di modellismo coi suoi accuratissimi diorami. Quello che molti non sanno è che il plastico si arricchisce continuamente.
Oggi la più grande ferrovia in miniatura del mondo è percorsa da oltre 1.000 treni su un tracciato di circa 16.000 chilometri di binari, senza considerare le strade, le funivie e la riproduzione dell'aeroporto Helmut Schmidt completamente animato.

Questo è il nerdvana che Great Big Story ha esplorato.

LEGGI ALTRO...

Apple Silicon

Geek   23.06.20

In un anno di cambiamenti epocali, Apple si avvia verso una nuova era di integrazione, universalità e realtà aumentata. User Experience personali, ottimiste e condivise. Il machine learning, ora ubiquo, si fonde con l'individuo e la comunità creando una visione utopica di integrazione uomo-macchina in puro stile arcobaleno Apple.

Apple è uno stile di vita. È un modo di pensare. Non sorprende che il passaggio a macOS 11, dopo decenni di "X" pronunciate a sproposito, passi da un'architettura ARM che non viene mai menzionata sul palco del WWDC20. Apple Silicon, tanto basta per definere la quarta rivoluzione a Cupertino.

LEGGI ALTRO...

Antares è ancora più grande di quanto si ipotizzava

Geek   20.06.20
Dimensioni della stella Antares
Dimensioni della stella Antares

Antares, al centro della costellazione dello Scorpione con il suo caratteristico colore rosso-arancio che la fa risaltare fra le stelle luminose che la circondano quasi tutte di colore azzurro, è una delle stelle più brillanti dell'intera volta celeste.
Questa supergigante rossa, situata a circa 600 anni luce dal sistema solare, si pensava avesse una dimensione circa 700 volte superiore al nostro Sole, tuttavia di recente gli astronomi hanno scoperto che Antares è ancora più immensa.

Grazie ai dati raccolti dall'Atacama Large Millimeter / submillimeter Array (ALMA) e dal National Science Foundation's Karl G. Jansky Very Large Array (VLA) i ricercatori hanno potuto creare la mappa radio più dettagliata di sempre della sua atmosfera stellare.
La cromosfera di Antares si estende per 2,5 volte il raggio della stella. Per il nostro Sole il rapporto è dello 0,5%.

"La dimensione di una stella può variare notevolmente a seconda della lunghezza d'onda della luce con cui viene osservata", ha dichiarato Eamon O'Gorman, ricercatore presso il Dublin Institute for Advanced Studies in Irlanda e autore principale di questo studio. "Le lunghezze d'onda più lunghe del VLA hanno rivelato l'atmosfera stellare della supergigante fino a quasi 12 volte il raggio della stella."

LEGGI ALTRO...

Una relazione in stop motion

Multimedia   17.06.20

Dolls Don't Cry è il corto metacinematografico, in stop motion, del regista Frédérick Tremblay che racconta la storia di una coppia emotivamente distante che lavora ad un'animazione in passo uno. L'uomo prepara i pupazzi e filma durante il giorno mentre la donna allestisce i set di notte. I due raramente si incrociano sviluppando a loro modo una relazione, sino a quando la donna scopre una copia di se stessa in attesa dietro una credenza.

LEGGI ALTRO...