tizianocavigliablog

Tiziano Caviglia Blog. Tiziano Caviglia. Blog.

La visione fantascientifica di Parigi che ha ispirato le macchine volanti di Miyazaki

Multimedia   07.08.20
Le vingtième siècle ou La vie électrique, 1890, di Albert Robida
Le vingtième siècle ou La vie électrique, 1890, di Albert Robida

Alla fine del XIX secolo l'illustratore e romanziere Albert Robida scrisse e illustrò un'acclamata trilogia di romanzi futuristici, Le vingtième siècle, La guerre au vingtième siècle e Le vingtième siècle ou La vie électrique, in cui anticipa i temi dello steampunk e in cui può assistere a visioni del domani spesso persino più audaci di quella proposte dal ben più celebre Jules Verne.
Gli sviluppi sociali del futuro immaginato da Robida vengono plasmati da nuove invenzioni che pongono in primo piano la parità tra uomo e donna e l'uguaglianza razziale. Macchine volanti, comunicazioni video a distanza in tempo reale, un turismo diventato ormai di massa e uno sviluppo architettonico verticale popolano le tavole delle sue opere che mostrano scene di vita di un futuro senza limiti dove l'umanità e le macchine convivono in un rapporto di simbiosi. Un futuro che tuttavia presenta anche aspetti sconvolgenti legati al completo controllo della natura, a nuove teribili armi come i razzi teleguidati e i gas asfissianti e che pone il lettore di fine '800 a misurarsi con nuovi, frenetici, ritmi di vita.

Un'illustrazione di Albert Robida
Un'illustrazione di Albert Robida

La sua futuristica Parigi ricorda la metropoli volante de I Pronipoti di Hanna e Barbera.
In Italia verrà tratto un film muto, Le avventure straordinarissime di Saturnino Farandola, prodotto dalla Ambrosio Film di Torino nel 1913, basato sul romanzo Voyages très extraordinaires de Saturnin Farandoul del 1879; uno dei primi esempi di fantascienza cinematografica europea.
E Hayao Miyazaki prenderà spunto a piene mani dalle illustrazioni di Robida tanto da arrivare copiare molte delle sue macchine volanti che verranno riproposte pressoché identiche nei lungometraggi dal sapore steampunk come Laputa e Il castello errante di Howl.

LEGGI ALTRO...
consigliato da Rhadamanth
Il blog che accarezza i fiori tra arte e design.
TulipanoRosa
Il blog che accarezza i fiori tra arte e design.

Sorvolare Marte

Geek   03.08.20

Il 25 dicembre 2003 la sonda Mars Express dell'ESA è entrata in orbita attorno a Marte.
Questo video mette in evidenza alcuni dei panorami mozzafiato di Marte svelati nel corso della missione, ricostruiti in 3D partendo dalle immagine scattate dalla High Resolution Stereo Camera.
Panorami mozzafiato di Marte tra dune spazzate dalle tempeste di sabbia, valli scolpite dall'acqua e dai vulcani, immensi canyon e calotte polari ricoperte di ghiaccio.

Miliardi di anni di evoluzione geologica del pianeta rosso ripercorsi in pochi minuti.

LEGGI ALTRO...

Costruire il ponte Genova San Giorgio

Geek   03.08.20

Il corto di Webuild sulla realizzazione del nuovo ponte Genova San Giorgio, progettato da Renzo Piano, che con i suoi 1.067 metri torna a unire la città di Genova e le due Riviere della Liguria.
Un'opera che, come la città su cui è stata edificata, è tessuta con l'impegno e poggia sulla consapevolezza di una tragedia evitabile, capace di trarre forza dal passato per guardare nuovamente avanti.

Acciaio, calcestruzzo e tecnologia, un mix di materia, competenza e intelligenza per una moderna opera d'arte. Un ponte come la chiglia di una nave, un guscio per attraversare il Polcevera, ricucire la città e ricollegare Genova all'Europa e al mondo.

10 mesi il tempo record dei lavori per realizzare la struttura del nuovo #PonteGenova, al ritmo di 7 giorni su 7 in 20 cantieri contemporanei e paralleli. 40 mestieri e 1.000 uomini che hanno lavorato sotto terra, in quota, dentro l'impalcato e sopra la soletta, protetti dai più alti standard di sicurezza.

Bellezza, sicurezza, qualità, ambiente e futuro per una grande opera made in Italy fatta di visione, attenzione e cura dei dettagli.

LEGGI ALTRO...

Il cinema al rallentatore

Multimedia   31.07.20

In questo episodio di Vox Almanac, Phil Edwards esplora l'effetto slow motion e di come sia diventato parte della produzione cinematografica cinema.
La storia del rallentatore inizia agli albori della fotografia con i pionieri Étienne-Jules Marey e Eadweard Muybridge e i loro esperimenti sulla cronofotografia per arivare all'invenzione dello slow motion per opera del sacerdote August Musger nei primi anni del XX secolo.
Il rallentatore è stato fondamentale sino dai giorni del cinema muto, fino a diventare onnipresente nel cinema moderno e in televisione: dagli eventi sportivi ai musical, dai Sette Samurai a Bonnie e Clyde.

LEGGI ALTRO...

Mac OS 8 rivive in un'app

Geek   29.07.20
Screenshot dell'app Mac OS 8 di Felix Rieseberg
Screenshot dell'app Mac OS 8 di Felix Rieseberg

Felix Rieseberg, dopo la versione di Windows 95, ha trasformato Mac OS 8 (il sistema operativo di Apple tra il 1997 e il 1999) in un'app che si può installare su macOS, Windows e Linux.
L'app, interamente scritta in JavaScript, è scaricabile gratuitamente utilizza una macchina virtuale per emulare un Macintosh Quadra 900 con CPU Motorola, utilizzata da Apple prima della sua transizione ai chip PowerPC di IBM.
Nell'app è presente anche una collezione di giochi classici come Duke Nukem 3D, Civilization II, Dungeons & Dragons, Namely, Oregon Trail, Alley 19 Bowling, Damage Incorporated e alcune app demo, tra cui Photoshop 3, Premiere 4, Illustrator 5.5, StuffIt Expander e l'Apple Web Page Construction Kit.

LEGGI ALTRO...

Ascesa e caduta di Netscape Navigator

Geek   29.07.20

Agli albori del World Wide Web c'era un browser che li dominava tutti, Netscape Navigator.
Questa è la storia del primo browser commerciale di successo che si impose agli inizi degli anni '90 per poi finire stritolato durante la prima guerra dei browser.
La monopolistica decisione di Microsoft di distribuire Internet Explorer come parte integrante del sistema operativo Windows 95 e i continui ritardi nello sviluppo del software, innescarono l'ascesa di Internet Explorer e Netscape si trovò con le armi spuntate e in debito di risorse finanziarie a dover combattere una lotta che non poteva vincere.

LEGGI ALTRO...