tizianocavigliablog
Ha dimostrato il paradosso del gatto imburrato.

Tiziano Caviglia Blog. Tiziano Caviglia. Blog. Condividi.

Il pessimismo di Stanley Kubrick 22.02.18

Un video essay di ScreenPrism analizza la produzione cinematografica di Stanley Kubrick notando che una caratteristica delle sue pellicole è l'accettare che esiste un significato negli eventi, ma spesso non siamo preparati ad affrontare le conseguenze di trovarci di fronte a una risposta che non ci aspettavamo.
La verità può essere strana, oscura e difficile da accettare e la speranza per un'esistenza migliore va cercata affrontando una realtà che può essere terrorizzante, senza tuttavia avere la certezza di trovarla alla fine del viaggio.

La luce secondo Spielberg 20.02.18

Il supercut di Jorge Luengo Ruiz che raccoglie alcune tra le più iconiche scene dirette da Steven Spielberg in cui l'illuminazione aiuta a creare un alto contrasto tra lo sfondo e le figure in primo piano.
Un tipo di illuminazione che lo stesso Spielberg definisce come le "luci di Dio".

Come far crescere carne in laboratorio 19.02.18

Wired racconta a che punto siamo con la produzione di carne commestibile in laboratorio, cresciuta cellula per cellula. Un traquardo scientifico potenzialmente dirompente per il futuro del pianeta e nell'ottica di evolverci in una specie multiplanetaria nell'arco dei prossimi secoli.
Potenzialmente la via per ridurre lo sfruttamento ambientale, ottenere cibo sano, eticamente sostenibile e certificato in quantità industriali, rendere obsoleti gli allevamenti intensivi e la sofferenza degli animali, ma c'è ancora molta strada fare per arrivare a un mondo capace di "coltivare" la propria carne, a partire dai costi di produzione tutt'ora elevatissimi.

La prima settimana di PyeongChang 2018 in immagini 18.02.18

Atlete sudcoreane e nordcoreane con la Fiaccola Olimpica durante la cerimonia di apertura di PyeongChang 2018
La Fiaccola Olimpica viene portata congiuntamente da un'atleta della Corea del Sud e della Corea del Nord durante la cerimonia di apertura di PyeongChang 2018
Mikaela Shiffrin durante lo slalom speciale a PyeongChang 2018
Mikaela Shiffrin durante lo slalom speciale a PyeongChang 2018
Jamie Anderson impegnata nello slopestyle a PyeongChang 2018
Jamie Anderson impegnata nello slopestyle a PyeongChang 2018
Un'esposizione multipla durante il pattinaggio di figura degli atleti Miu Suzaki e Ryuichi Kihara a PyeongChang 2018
Un'esposizione multipla durante il pattinaggio di figura degli atleti Miu Suzaki e Ryuichi Kihara a PyeongChang 2018
Deborah Scanzio impegnata in un salto nelle gobbe di freestyle a PyeongChang 2018
Deborah Scanzio impegnata in un salto nelle gobbe di freestyle a PyeongChang 2018
La squadra olimpica statunitense di hockey su ghiaccio a PyeongChang 2018
La squadra olimpica statunitense di hockey su ghiaccio a PyeongChang 2018
Nika Kriznar nel salto con gli sci a PyeongChang 2018
Nika Kriznar nel salto con gli sci a PyeongChang 2018
Alexander Gassner nello skeleton a PyeongChang 2018
Alexander Gassner nello skeleton a PyeongChang 2018

Prove di dialogo tra Coree, la cerimonia di apertura coi droni, tanto vento e un atleta di Tonga che ha imparato a sciare da qualche mese nella prima settimana di sport dei Giochi Olimpici invernali di PyeongChang 2018.
L'Italia ha già conquistato 6 medaglie, 2 sole in meno rispetto a Sochi 2014, ma con 2 ori in più.

Fujifilm X-H1 17.02.18

La prima fotocamera Fujifilm dedicata alle riprese video con la stessa eccellente qualità d'immagine dalla X-T2.
La Fujifilm X-H1 rappresenta un altro passo in avanti nell'evoluzione della popolare serie-X. Un perfetto ibrido senza compromessi tra le funzionalità fotografiche e quelle video, suo punto di forza.

La foto di un atomo 13.02.18

Un atomo di stronzio fotografato da David Nadlinger
Un atomo di stronzio fotografato da David Nadlinger

David Nadlinger dell'Università di Oxford ha vinto il primo premio messo in palio dall'Engineering and Physical Sciences Research Council del Regno Unito per la migliore foto scientifica dell'anno.
La foto, intitolata Single Atom in a Ion Trap, mostra appunto un unico atomo di stronzio caricato positivamente catturato tra due elettrodi posti a una distanza di 2mm.
L'atomo, illuminato da un laser di colore blu-viola, assorbe e riemette le particelle luminose in modo sufficientemente rapido da consentire a una normale fotocamera di immortalarlo in una fotografia a lunga esposizione.

La fotografia è stata scattata il 7 agosto 2017 grazie a una Canon EOS 5D Mark II e un obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 con l'illuminazione fornita da due flash con filtri gel colorati.

Pita Taufatofua il portabandiera olimpico di Tonga 11.02.18

Pita Taufatofua sfila con la bandiera di Tonga a PyeongChang 2018
Pita Taufatofua, portabandiera di Tonga, ai Giochi Olimpici invernali di PyeongChang 2018

È diventato il simbolo della determinazione e del sacrificio degli atleti olimpici; lui si chiama Pita Taufatofua e nel 2016 sfilò come portabandiera di Tonga allo stadio Maracanà, in occasione dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.
Primo atleta tongano a rappresentare il suo paese nella disciplina del taekwondo.

A due anni di distanza Taufatofua ha sfidato il gelo di PyeongChang a torso nudo portando la bandiera di Tonga ai Giochi Olimpici invernali come atleta classificato nello sci di fondo, con appena tre mesi di esperienza sulla neve.
Un'altra prima assoluta per lo stato oceanico.

Questa è la sua storia di dedizione e sacrificio sportivi.

Il più antico ristorante al mondo 08.02.18

Grat Big Story ha visitato il più antico ristorante al mondo ancora in attività, il Sobrino de Botin in calle de Cuchilleros 17 a Madrid.
Il ristorante ha aperto i battenti nel 1725 e da allora tra le sue specialità compare il maialino da latte al forno, citato assieme allo storico locale da Ernest Hemingway nel romanzo Fiesta.