tizianocavigliablog
Ha dimostrato il paradosso del gatto imburrato.

Categoria Multimedia

L'interpretazione del finale di 2001: Odissea nello spazio secondo Stanley Kubrick 12.07.18

Recentemente è stata pubblicata un'intervista telefonica a Kubrick tratta da un documentario giapponese del 1980, diretto da Jun'ichi Yaoi, sulle esperienze paranormali.
Il documentario si concentra su due tra i capolavori del regista, Shining e 2001: Odissea nello spazio, e proprio di quest'ultimo, Kubrick, svelerebbe il vero significato del criptico finale.

I've tried to avoid doing this ever since the picture came out. When you just say the ideas they sound foolish, whereas if they're dramatized one feels it, but I'll try.

The idea was supposed to be that he is taken in by god-like entities, creatures of pure energy and intelligence with no shape or form. They put him in what I suppose you could describe as a human zoo to study him, and his whole life passes from that point on in that room. And he has no sense of time. It just seems to happen as it does in the film.

They choose this room, which is a very inaccurate replica of French architecture (deliberately so, inaccurate) because one was suggesting that they had some idea of something that he might think was pretty, but wasn't quite sure. Just as we’re not quite sure what do in zoos with animals to try to give them what we think is their natural environment.

Anyway, when they get finished with him, as happens in so many myths of all cultures in the world, he is transformed into some kind of super being and sent back to Earth, transformed and made into some sort of superman. We have to only guess what happens when he goes back. It is the pattern of a great deal of mythology, and that is what we were trying to suggest.

La Cosa di Pingu 10.07.18

Il cortometraggio remake in claymation diretto da Lee Hardcastle dell'iconica pellicola di Carpenter, La Cosa, conosciuto come Pingu's The Thing o Thingu.

The Overlook Hotel mashup 03.07.18

E se lo spirito di Jack Torrance fosse rimasto chiuso tra le mura dell'Overlook Hotel per completare il suo romanzo?
Il sequel di The Shining realizzato con un mashup di capolavori dell'horror e del thriller da Antonio Maria Da Silva.

Danzare sul grande schermo 20.06.18

Un supercut, realizzato da CLS Videos, raccoglie scene di balli da oltre 300 film.
L'elenco completo dei film rappresentati.

I fotografi del National Geographic 17.06.18

Alla ricerca di immagini memorabili, soggetti insoliti e momenti inaspettati in alcuni dei luoghi più unici e talvolta inospitali del mondo.
The Photographers documenta il lavoro dei fotografi che lavorano per il National Geographic, allo stesso tempo giornalisti, artisti e story teller.

Le 25 migliori rapine viste al cinema 12.06.18

Facile entrare. Facile uscire.

Vulture ha stilato una classica dei 25 film che la cui sceneggiatura è incentrata attorno a una rapina.
Dai thriller alle commedie; tutti hanno un solo obiettivo pianificare il crimine perfetto che li renderà ricchi, ma inevitabilmente le cose si complicheranno.

A priceless haul. A crack team of thieves. A plan that can't fail. Welcome to the world of heist films, a genre with a familiar setup but the infinite pleasures of watching smooth criminals try to beat the odds and avoid getting caught.

Spielberg e l'effetto Kuleshov 06.06.18

Si attribuisce al regista Lev Kuleshov, all'inizio degli anni '20, l'esperimento volto a confermare l'importanza del montaggio e l'influenza che ha sull'inconscio dello spettatore nella comprensione di ciò che si svolge sullo schermo, noto come effetto Kuleshov.
L'esperimento prevedeva di riprendere una sequenza con primo piano del viso inespressivo di un attore e mostrarla combinata con altre tre scene: un piatto di zuppa su di un tavolo, una donna in una bara e una bambina intenta a giocare con un orsacchiotto. Il pubblico che assisteva al film aveva la sensazione che di fronte alla zuppa il viso dell'attore esprimesse appetito, tristezza di fronte alla bara e gioia alla vista della bambina, nonostante l'immutabilità espressiva dell'attore.

StudioBinder analizza come Spielberg sia maestro nel gestire l'effetto Kuleshov, costruendo sui primi piani e il montaggio una narrativa capace di stimolare la percezione dello spettatore.

La copertina di Time realizzata coi droni 04.06.18

Per il numero della rivista TIME dedicato alla diffusione di massa dei droni è stata riprodotta l'iconica copertina della rivista utilizzando 958 droni illuminati nel cielo di Folsom in California.
L'installazione luminosa alta 100 metri, neanche a dirlo, è stata fotografata con un drone.

Disenchantment, la nuova serie fantasy di Matt Groening 29.05.18

Scena tratta da Disenchantment
Scena tratta da Disenchantment

Una principessa cinica e con una forte propensione all'alcol, un demone e un elfo. La nuova serie animata scritta da Matt Groening.

Dopo il presente irrazionale dei Simpson e il caotico anno 3000 di Futurama, questa è la stagione per il passato fantasy di Disenchantment.

Il rapporto con le mutilazioni in Star Wars 26.05.18

C'è un tropo così diffuso in tutto l'universo di Star Wars da aver ricevuto addirittura un nome, anzi due: cho sun e cho mai, che rispettivamente equivalgono nel tradizione Jedi al taglio dell'intero arto o della mano della spada durante un duello con le lightsaber.
ScreenPrism ha indagato sul perché le mutilazioni sono un elemento così presente e rilevante in Guerre Stellari, analizzando la filmografia di Kurosawa e l'archetipo mitologico della vita dell'eroe teorizzato da Joseph Campbell.