tizianocavigliablog
Ministro ombra della narrazione.

Categoria Wow

Il wasabi e l'autentico wasabi 21.03.19

La famiglia di Shigeo Iida coltiva Wasabia Japonica da otto generazioni.

Il vero wasabi, come quelli che coltiviamo, ha un gusto unico e fragrante che prima colpisce il naso. La dolcezza viene dopo, seguita infine dalla piccantezza.

Il wasabi è tra le coltivazioni più costose al mondo. Questa pianta, originaria dei torrenti montuosi del Giappone centrale, necessita di anni di crescita prima di essere pronta per essere raccolta e germina solo se le condizioni risultano perfette. Inoltre una volta ridotto in pasta, il wasabi perde il suo sapore entro 15 minuti.
Per questo motivo la quasi totalità della pasta wasabi venduta viene in realtà preparata con una miscela di rafano macinato, colorante alimentare verde e un pizzico di altre spezie, come la senape cinese.
Il wasabi autentico in giapponese viene chiamato hon-wasabi, letteralmente wasabi originale; la sua funzione antibatterica e digestiva lo renderebbe per questo molto adatto ad accompagnarsi al pesce crudo.

Il Velogemel, metà bici e metà slitta 25.02.19

Prodotto a Grindelwald, un paese alpino nel Canton Berna, il Velogemel è il mezzo che dal 1911 unisce una slitta sportiva a una bici.
In origine la sua compattezza e la capacità di sterzare facilmente rendevano questa particolare bici da neve un perfetto mezzo di trasporto per la popolazione locale.
Oggi il Velogemel, letteralmente Bicislitta, viene realizzato e usato per divertimento e per competere ai campionati del mondo di questa specialità che si svolgono ogni febbraio sulle piste del comprensorio.

Il Giorno della Marmotta tra storia e curiosità 02.02.19

Punxsutawney Phil nel Giorno della Marmotta
Punxsutawney Phil nel Giorno della Marmotta

Breve guida alla marmotta più famosa del mondo grazie alle sue infallibili previsioni meteo: Phil, veggente dei veggenti, saggio dei saggi, pronosticatore dei pronosticatori e straordinario profeta del tempo.

La tradizione tedesca sostiene che se il sole farà capolino nel giorno di Candelora, l'antenato della marmotta Phil, il riccio (o il tasso) vedrà la sua ombra e seguiranno altre sei settimane di inverno. Quando i coloni tedeschi arrivarono in Pennsylvania continuarono questa tradizione, impiegando marmotte anziché ricci per prevedere il tempo.

Il primo Giorno della Marmotta ufficiale è stato celebrato il 2 febbraio 1886 a Punxsutawney, in Pennsylvania, con un articolo sul Punxsutawney Spirit del direttore del giornale, Clymer Freas: "Oggi è il giorno della marmotta e, appena in tempo per finire in stampa, l'animale non ha visto la sua ombra." Il primo leggendario appuntamento del Giorno della Marmotta al Gobbler's Knob [la tana a forma di ceppo di Phil, n.d.r] risale all'anno seguente quando un gruppo di cacciatori di marmotte si sono soprannominati "Il Club della Marmotta di Punxsutawney". Clymer, un membro del club, ha usato la sua influenza sulla stampa per proclamare Phil come la Marmotta di Punxsutawney, unico e solo meteorologo e pronosticatore ufficiale.

La città delle spade 08.01.19

Famosa da secoli per la sua produzione di acciaio e spade di eccelsa qualità, Toledo è un'antica città fortificata al centro della Spagna.

La storia delle sue famosi armi bianche, raccontata da Great Big Story, risale all'Impero Romano, quando anche gli imperatori ne apprezzavano la resistenza e la qualità.
Una tradizione che vive tutt'ora grazie agli artigiani che portano avanti le antiche tradizioni e ad appassionati spadaccini che fanno vivere ogni giorno il suono, l'eleganza e la forza dell'acciaio.

Cinque proverbi liguri al giorno 25.12.18

Abiti tradizionali liguri
Abiti tradizionali liguri

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

Cinque proverbi liguri al giorno: meteorologia (-1) 24.12.18

Quando o çê o l'è fæto a pan, so ciêuve anchêu, ciêuve doman.
Quando il cielo è fatto a pane, se non piove oggi, piove domani.

Chi dorme d'agosto dorme a sô costo.
Chi dorme ad agosto dorme a sue spese.

A-a Madonna de Candelêua de l'inverno semmo fêua, ma se ciêuve o se mette a nevâ, quaranta giorni han da passâ.
Alla madonna di Candelora dall'inverno siamo fuori, ma se piove o si mette nevicare, quaranta giorni devono passare.

Natale a-o bacon e Pasqua a-o tisson.
Natale al balcone e Pasqua al tizzone.

Quando e nûvie van a-o mâ, piggia a mappa e va a sappâ; quando e nûvie van a-o bosco, piggia o cabban e cacciatelo addosso.
Quando le nuvole vanno al mare, piglia la zappa e vai a zappare; quando le nuvole vanno al bosco, piglia il mantello e mettitelo addosso.

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

Cinque proverbi liguri al giorno: tavola (-2) 23.12.18

L'ûrtimo giorno de Carlevâ de raviêu se ne fa unn-a pansâ.
L'ultimo giorno di Carnevale di ravioli si fa la scorpacciata.

Un êuva senza sâ o no fa né ben né mâ.
Un uovo senza sale non fa né bene né male.

Cappoin de Ciâvai, ad arte accubiæ, ti te n'accôrzi quando son pæ.
Capponi di Chiavari, ad arte accoppiati, li vedi come sono se spennati.

Epifânia gianca lasagna.
Il giorno di Epifania lasagna in casa mia.

A Natale, o grosso o piccin, tûtti porta in tôa o sô bibbin.
A Natale, o grosso vicino, su ogni tavola c'è il tacchino.

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

Cinque proverbi liguri al giorno: guadagno (-3) 22.12.18

Chi accatta o lardo da-i gatti e a faenne-a da-o speziâ, presto se trêuva in bolletta e ghe tocca domandâ.
Chi compera il lardo dai gatti e la farina dallo speziale, presto si trova in bolletta gli tocca mendicare.

Chi ben accatta, ben vende.
Chi compra bene, vende bene.

Chi desprexa vêu accattâ.
Chi disprezza vuol comprare.

Chi no ha debito no ha credito.
Chi non ha debito non ha credito.

A pagâ e a moî gh'è sempre tempo.
A pagare e a morire c'è sempre tempo.

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

Cinque proverbi liguri al giorno (-4) 21.12.18

Baxo de man se o no te fotte anchêu o te fotte doman.
Baciamano se non ti frega oggi ti frega domani.

Chi nasce bello nasce affortûnôu.
Chi nasce bello nasce fortunato.

Chi balla sensa son l'è matto o l'è mincion.
Chi balla senza musica è matto o è scemo.

Tûtti i belli se fan pregâ.
Tutti i belli si fanno pregare.

Botta reiza no fa preiza.
Botta resa non fa offesa.

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

Cinque proverbi liguri al giorno (-5) 20.12.18

L'è mêgio andâ a casa c'unn-a raxon mâ dita che co-a testa rotta.
È meglio andare a casa con una frase mal detta che con la testa rotta.

Chi no cianze no tetta.
Chi non piange non poppa.

Chi va cian no cazze.
Chi va piano non cade.

Se cazzesse o çê, piggiêscimo de quâge.
Se il ciel cadesse prenderemmo quaglie.

Testa grossa, çervello piccin.
Testa grossa, cervello piccolo.

Calendario dell'Avvento 2018.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24