tizianocavigliablog

Wow archivio

La storia di come la Guida Michelin è diventata sinonimo di alta cucina

Wow   23.02.24  

La storia di come la compagnia di pneumatici Michelin è diventata un'autorità nel campo della ristorazione di alta qualità con il loro prestigioso sistema di valutazione a stelle per i ristoranti viene raccontata da Max Miller di Tasting History.
Tutto è cominciato con i fratelli André ed Édouard Michelin quando si sono messi in viaggio per far conoscere i loro pneumatici, stampando guide gratuite che includevano mappe locali, istruzioni sulle auto, posizioni delle stazioni di rifornimento, officine per riparazioni automobilistiche e persino informazioni sui ristoranti.
La prima Guida Michelin era piena di mappe e informazioni su come prendersi cura della propria auto e dei propri pneumatici. Conteneva anche le posizioni delle stazioni di rifornimento, che all'epoca erano poche, e degli autoricambi nel caso in cui si avesse un guasto. E poi quasi come un'aggiunta, c'era un elenco di ristoranti di qualità utili durante un lungo viaggio attraverso il paese.

Michelin assunse alcuni dei migliori cartografi d'Europa per creare le mappe dettagliate sempre aggiornate ogni anno e per molti anni considerate tra le migliori disponibili.
Queste mappe furono utilizzate anche nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Prima dai tedeschi, che le utilizzarono per invadere i paesi europei, e poi dagli Alleati dopo lo sbarco sulle spiagge della Normandia.

La Guida Michelin inizialmente si concentrava solo sulla Francia e in seguito principalmente sull'Europa occidentale. Solo nel 2005 è stata pubblicata una guida che recensiva i ristoranti di New York, e nel 2007 è stata messa in vendita una guida per l'aera metropolitana di Tokyo.
Oggi copre 37 paesi.

La Guida è sia prestigiosa sia controversa; guadagnare o perdere una stella può portare al successo o al fallimento un ristorante e il suo chef.
Tuttavia a sua qualità resta immutata. Una visita a un ristorante stellato Michelin promette sempre un'esperienza culinaria unica.

LEGGI ALTRO...

Una chitarra di mattoncini LEGO

Wow   20.02.24  

Il musicista Bernth ha costruito una chitarra acustica con i mattoncini LEGO per suonare la sua canzone originale Memories.
La musica ha il potere di connettere le persone e di suscitare emozioni profonde. Quando un musicista come Bernth decide di spingere i confini dell'innovazione musicale, il risultato può essere qualcosa di veramente speciale. La sua chitarra LEGO è un esempio sorprendente di creatività e ingegno combinati con la passione per la musica.
La costruzione di uno strumento musicale coi mattoncini LEGO potrebbe sembrare insolito o addirittura stravagante, ma è proprio questa stravaganza che rende il progetto così affascinante. Bernth ha dimostrato che la musica non conosce limiti e che l'arte può nascere da un'infinita varietà di fonti e materiali.

La chitarra LEGO di Bernth non è solo un oggetto visivamente affascinante, ma è anche in grado di produrre toni unici. Le corde di nylon insieme ai mattoncini LEGO creano un timbro distintivo che si distingue dagli strumenti tradizionali. Inoltre, il suono percussivo della chitarra aggiunge un elemento di sorpresa e dinamicità alla sua performance che evoca una sensazione di nostalgia e ricordi.

LEGGI ALTRO...

Breve storia dei biglietti di San Valentino

Wow   14.02.24  

Zorian Clayton, un curatore al Victoria and Albert Museum, ha condiviso alcuni meravigliosi esempi di biglietti e cartoline di San Valentino del XIX secolo.
Dai bouquet floreali e i cuori profumati, a insulti e a un maiale vestito da umano. Ripiegate, a spirale, in pizzo, rilegate, con piume, meccaniche, floreali, a mosaico e profumate. Le cartoline di San Valentino offrono uno sguardo affascinante sulla cultura e le tradizioni del XIX secolo.
Un ricordo prezioso di come l'amore e l'affetto siano stati espressi in passato, attraverso questi piccoli capolavori di carta.

Quello che rende ancora più affascinante questa collezione è il fatto che non tutti i biglietti avevano dediche sdolcinate e romantiche. Le vinegar valentines in particolare erano un'espressione di sarcasmo e scherno. Queste cartoline illustrate contenevano immagini e messaggi che potevano essere offensivi o umilianti per il destinatario. Una sorta di antitesi delle tradizionali cartoline di San Valentino romantiche e rappresentavano una forma di umorismo caustico dell'epoca.

LEGGI ALTRO...

100 anni di hamburger

Wow   19.01.24  

Guga Foods ha deciso di fare un salto indietro nel tempo e provare a cucinare ogni tipo di hamburger dai primi del '900 a oggi per determinare quali siano i migliori.

I primi hamburger erano realizzati con carne macinata fresca, condita con spezie e cotta su una griglia aperta. Il sapore rustico e autentico ha colpito i nostri palati moderni, portandoci a riflettere sull'essenza di un vero burger tradizionale.
Gli anni '20 e '30 hanno visto l'arrivo delle prime catene di fast food, con i loro burger veloci e convenienti. La carne macinata veniva condita con ingredienti segreti, sottoposta a cottura veloce su una piastra calda e servita con salse speciali. Questi hamburger hanno sicuramente segnato un cambiamento nel modo in cui le persone consumavano il cibo e hanno aperto la strada alla cultura del fast food che conosciamo oggi.
Gli anni '50 e '60 ci hanno regalato il boom dei diner americani, dove i burger erano i protagonisti indiscussi. Più grandi e succulenti, venivano serviti con una miriade di condimenti, formaggio fuso e sottaceti croccanti. Questi burger, spesso accompagnati da patatine fritte, rappresentavano un pasto abbondante e soddisfacente per molte famiglie dell'epoca.
Negli anni '80 e '90 abbiamo assistito all'avvento dei fast food internazionali e alla diffusione dei burger gourmet. Le opzioni si sono moltiplicate, con combinazioni di ingredienti sempre più audaci e salse speciali che rendevano ogni hamburger un'esperienza unica. La tendenza era quella di personalizzare il proprio burger con ingredienti come avocado, bacon affumicato, salse piccanti e formaggi esotici.
Nel XXI secolo la cucina è stata caratterizzata da una maggiore attenzione alla sostenibilità e alle alternative vegetali. I burger vegani e vegetariani hanno guadagnato sempre più popolarità, offrendo una scelta più consapevole per coloro che desiderano ridurre il consumo di carne. Ingredienti come la soia e i legumi sono diventati protagonisti di questa nuova ondata di burger salutari e rispettosi dell'ambiente.

LEGGI ALTRO...

Il toast al formaggio perfetto

Wow   14.01.24  

Adam Moskowitz, un casaro di terza generazione, ha utilizzato ben 56 tipi di formaggio per determinare quale si adatta meglio per realizzare un toast perfetto.

Il toast al formaggio è un classico intramontabile, una delizia che conquista il palato con il suo mix di formaggio fuso e pane croccante.
La ricerca Moskowitz, presentata da Epicurious, ha abbracciato un'ampia gamma di formaggi, dai più classici come il cheddar e il gouda, ai più insoliti come il blue cheese e il brie. Ha persino incluso un formaggio spray per esplorare tutte le possibilità.
Alla fine Moskowitz ha scelto il gruviera che si è dimostrato il re indiscusso del toast al formaggio, combinando un gusto ricco e complesso con una perfetta cremosità. Buon appetito!

LEGGI ALTRO...

Breve storia del poker

Wow   07.01.24  

Nel poker è importante avere una buona mano, ma è fondamentale saper manipolare il tuo avversario facendogli credere di avere carte migliori di quelle che hai in realtà.
James McManus, su TED-Ed, racconta come è nato il poker, le specialità, le varianti e perché questo gioco di carte affascina così tanto i giocatori d'azzardo.

Il poker coinvolge strategia, abilità e fortuna, ma ciò che rende il poker così seducente va oltre il semplice aspetto del gioco stesso. Coinvolge il comportamento umano, le dinamiche sociali e il rischio.
Puoi manipolare i tuoi avversari con astuzia, sfruttando il loro desiderio di vincere o la paura di perdere. La classica faccia da poker aiuta, tuttavia il denaro scommesso è ancora più importante per influenzare gli altri giocatori.

C'è però un lato oscuro nel poker. L'imbroglio è un'opzione, ma comporta enormi rischi. Se scoperti, i giocatori che barano possono subire gravi conseguenze, non di rado letali. Nondimeno giocare lealmente può essere altrettanto pericoloso, specialmente quando le scommesse sono così alte da mettere in gioco la vita e il futuro di una persona.

LEGGI ALTRO...

Vini liguri: Calendario dell'Avvento 2023

Wow   25.12.23  

Vini liguri: Vermentino (-1)

Wow   24.12.23  

Il Vermentino è uno dei vitigni più famosi e apprezzati della regione, noto per la sua freschezza e aromaticità.
Il Vermentino si distingue per il suo colore giallo paglierino brillante e la sua limpidezza. Al naso offre un bouquet aromatico complesso e fruttato, con note di agrumi, pesca, mela verde e fiori bianchi. In bocca è un vino secco, fresco e vivace, con una piacevole acidità e una struttura equilibrata.
Ciò che rende il Vermentino unico è il suo carattere marino. Le vigne si trovano vicino al mare, e questa vicinanza si riflette nel vino, donandogli una leggera nota salmastra e una piacevole mineralità. Queste caratteristiche lo rendono un compagno ideale per piatti a base di pesce, frutti di mare e crostacei.

Il Vermentino è un vino molto versatile e può essere abbinato anche a piatti a base di carne bianca, formaggi freschi e insalate. È apprezzato per la sua freschezza e la sua capacità di esprimere il terroir della regione ligure.

Vini liguri.

Calendario dell'Avvento 2023.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Vini liguri: Colline di Levanto (-2)

Wow   23.12.23  

Colline di Levanto è una DOC che comprende vini bianchi e rossi, prodotti nel territorio della provincia della Spezia.
I bianchi sono stati prodotti originariamente con vitigni autoctoni Bosco e Albarola, ma col tempo si è unito anche il Vermentino.
I vini rossi vengono prodotti con vitigni Sangiovese per almeno il 40% e Ciliegiolo per almeno il 20%. A integrazione si possono utilizzare anche altri vitigni a bacca nera dal 20% al 40%.

Ciò che rende le Colline di Levanto uniche è il loro terroir caratterizzato da un clima mediterraneo temperato e dalla vicinanza al mare. Questi fattori contribuiscono a conferire al vino una piacevole freschezza e una nota di salinità, che lo rendono particolarmente adatto ad accompagnare piatti a base di pesce, come i frutti di mare e il pesce alla griglia, nonché a piatti a base di carne bianca, formaggi freschi e salumi. È un vino ideale da gustare giovane, per apprezzarne al meglio la freschezza e l'espressione del territorio.

Vini liguri.

Calendario dell'Avvento 2023.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...
Post più vecchi ›     e molto di più nell'archivio...