tizianocavigliablog
Diamo perle ai porci.

Categoria Geek

La storia dell'iconico logo I Love New York 20.05.18

Nel 1976, durante una corsa in taxi, nacque dalla punta di un pastello rosso uno dei più riconoscibili loghi al mondo.
Il grafico Milton Glaser racconta in prima persona, nel cortometraggio di Dress Code, la nascita di I ❤ NY da quel misto di orgoglio e inclusione che è l'essenza stessa di New York.

Combattere l'insonnia con Napflix 14.05.18

La soluzione all'insonnia? Ore di video così noiosi, ripetitivi e riposanti che non potrete far altro se non arrendervi tra le braccia di Morfeo.
Tutto grazie a Napflix, la piattaforma-parodia di contenuti video silenziosi e rilassanti. La tv della siesta.

Tutti i colori dell'iMac 07.05.18

6 maggio 1998. Steve Jobs faceva rinascere Apple. A colori.

You gotta see this thing in person, but I'll do the best I can with video. This is iMac, the whole thing is translucent, you can see into it. It's so cool. We've got stereo speakers on the front, we've got infrared right here, we've got the CD-ROM drive right in the middle, we've got dual stereo headphone jacks. We got the coolest mouse on the planet right here. Come on around. All of the connectors are inside one beautiful little door right here. Around the back, we've got a really great handle here. The back of this thing looks better than the front of the other guys, by the way.

Esplorare Euroflora 2018 nei Parchi di Nervi 04.05.18

L'installazione Red Wave, Euroflora 2018
L'installazione Red Wave, Euroflora 2018

Dopo una lunga pausa di sette anni tornano a Genova le uniche floralies italiane del circuito europeo, Euroflora 2018.
Dopo 52 anni per la prima volta l'Esposizione Internazionale del Fiore della Pianta Ornamentale abbandona la Fiera di Genova per distendersi su 86mila metri quadrati all'interno dei grandiosi Parchi di Nervi.
Oltre 5 km di percorsi e più di 21 acri di prati calpestabili, 250 tra espositori, florovivaisti, progettisti, decoratori e maestri fioristi, 90 spazi allestiti a giardino, 6 quadri scenografici dedicati agli elementi naturali e 3 aree museali da visitare all'interno della zona espositiva: la Galleria d'arte moderna di Genova, la Raccolta Frugone e la Wolfsoniana, per una delle rassegne floreali più significative al mondo nella ricerca all'ibridazione, per le piante in vaso arboricoltura e i fiori recisi, per il giardinaggio e il paesaggismo.

Roseto dei Parchi di Nervi, Euroflora 2018
Roseto dei Parchi di Nervi, Euroflora 2018
Fiori in giare, Euroflora 2018
Fiori in giare, Euroflora 2018
Le ballerine di Murcia, Euroflora 2018
Le ballerine di Murcia, Euroflora 2018
Le sculture Capsica Red Light nell'installazione Germinazioni, Euroflora 2018
Le sculture Capsica Red Light nell'installazione Germinazioni, Euroflora 2018
Scendere verso il mare nel parco di Villa Serra, Euroflora 2018
Scendere verso il mare nel parco di Villa Serra, Euroflora 2018
Una gazania rigens, Euroflora 2018
Una gazania rigens, Euroflora 2018
Un bocciolo nel roseto dei Parchi di Nervi, Euroflora 2018
Un bocciolo nel roseto dei Parchi di Nervi, Euroflora 2018

15 brevetti che hanno cambiato il mondo moderno 01.05.18

Brevetti
Brevetti

Dal GPS all'iPhone, dall'occhio bionico ai droni quadricotteri, dagli esoscheletri all'editing genetico, dal grafene ai pannelli solari. Popular Mechanics racconta 15 rivoluzionari brevetti moderni che hanno cambiato il mondo di oggi e segneranno quello di domani.

Forget the image of the lonely inventor tinkering away in a workshop. Today, it's more common that numerous technologies developed by a variety of inventors suddenly come together to form a cohesive whole, such as the iPhone or the self-driving car. Other inventions, such as the quadcopter drone and 3D printer, were designed decades before the surrounding technology suddenly transformed the core device into a worldwide phenomenon.

Come montare una gru semovente alta 156 metri in time lapse 29.04.18

Il time lapse, realizzato da Claudio Cavalli, del montaggio della Terex-Demag CC 6800, una delle gru semoventi più grandi al mondo nel deposito Vernazza Autogrù a Savona.
La gigantesca gru cingolata, capace di raggiungere i 156 metri di altezza, è in grado di sollevare 1250 tonnellate da ferma e trasportare carichi di 991 tonnellate.

Le 100 pagine che hanno cambiato la storia dei fumetti americani 18.04.18

Vulture ha tracciato l'evoluzione dei fumetti americani attraverso le 100 pagine fondamentali che hanno cambiato l'industria e l'impatto culturale dei comics grazie alla loro potenza creativa.
La scelta di concentrarsi su di una singola tavola piuttosto che sull'intero albo o arco narrativo deriva dalla constatazione che la tavola è l'unità fondamentale di un fumetto, capace di trasmettere complessità narrativa e impatto visivo già al primo sguardo.

To assemble our list of 100, we assembled a brain trust of comics professionals, critics, historians, and journalists. Our criteria were as follows: A page had to have either changed the way creators approach making comics, or it had to expertly distill a change that had just begun. In some cases, there were multiple pages that could be used to represent a particular innovation; we've noted those instances. We didn't necessarily pick the 100 best pages — there are many amazing specimens we didn't include because they didn't have a significant influence on the craft of comics. These are also not the only 100 pages that have shaped comic books, but each, in its own way, has had a profound impact on the form as we know it. And, this being comics, we had to get a little nitpicky: We're only dealing with comics first published by North American publishing houses, and we're not including newspaper comic strips, webcomics, or reprints thereof.

Some pages are notable for their written content — game-changing first appearances, brilliant narrative innovations, and so on. Some are significant because the artwork told a story in ways no one had thought to do before, and ended up being emulated — or, in some cases, outright aped. All are interesting on their own and integral parts of the tomes from which they were plucked. We conclude on what we think is a high note, with a few recent comics that have already made an impact and portend a richer and more diverse future. Strung together, these pages are a megacomic of their own, documenting the evolution of an art form in constant flux.

Rivivere l'esperienza di Classic Mac OS 17.04.18

Screenshot di Software Library: Macintosh
Screenshot di Software Library: Macintosh

La raccolta di software Classic Mac OS su Internet Archive.

A collection of emulated software for the early Macintosh computer, created by Apple as the successor to the Apple II series. Simple, powerful and a new path in computing, the Macintosh's graphics-based operating system changed the face of computing permanently.

L'enzima artificiale che digerisce la plastica 17.04.18

Gli scienziati della Portsmouth University del Regno Unito e del National Renewable Energy Laboratory del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti hanno incidentalmente modificato un enzima scoprendo che la nuova variante è in grado di digerire più efficacemente il polietilene tereftalato rispetto al suo omologo naturale.
La scoperta è frutto di una ricerca compiuta esaminando la struttura di un enzima naturale trovato in un centro di riciclaggio dei rifiuti in Giappone. La nuova versione della proteina è stata ribattezzata Ideonella sakaiensis 201-F6.

Scientists have created a mutant enzyme that breaks down plastic drinks bottles – by accident. The breakthrough could help solve the global plastic pollution crisis by enabling for the first time the full recycling of bottles.

The new research was spurred by the discovery in 2016 of the first bacterium that had naturally evolved to eat plastic, at a waste dump in Japan. Scientists have now revealed the detailed structure of the crucial enzyme produced by the bug.

The international team then tweaked the enzyme to see how it had evolved, but tests showed they had inadvertently made the molecule even better at breaking down the PET (polyethylene terephthalate) plastic used for soft drink bottles. "What actually turned out was we improved the enzyme, which was a bit of a shock," said Prof John McGeehan, at the University of Portsmouth, UK, who led the research. "It's great and a real finding."

The mutant enzyme takes a few days to start breaking down the plastic – far faster than the centuries it takes in the oceans. But the researchers are optimistic this can be speeded up even further and become a viable large-scale process.

All'interno del Ponte Monumentale di Genova 16.04.18

Il Secolo XIX ha esplorato, grazie al Centro Studi Sotterranei, l'interno dell'imponente Ponte Monumentale di Genova che sovrasta l'iconica arteria del centro della Superba, via XX Settembre.

Il ponte e la via furono progettati dall'ingegnere Cesare Gamba nell'ambito del riassetto urbanistico del 1892 voluto dal sindaco Andrea Podestà.
Via XX Settembre venne ridisegnata sulle più antiche via Giulia, via della Consolazione e via Porta Pila, ampliandone il tracciato per fornire una più moderna arteria alla città ed edificando nuovi imponenti palazzi in stile Liberty.
Il Ponte Monumentale venne eretto per attraversare in senso longitudinale via XX Settembre, all'incirca a metà del suo tracciato, per realizzare una nuova grande arteria sopraelevata, corso Podestà. Il ponte fu edificato con imponenti arcate e rivestito in marmo sul precedente sito su cui sorgeva la Porta dell'Arco, uno dei varchi delle Mura Nuove del XVI secolo.