tizianocavigliablog
Selamat pagi.

Le ore cruciali per l'Egitto 03.02.11

Un dimostrante egiziano prega davanti a mezzi blindati

Una giornata sanguinosa di scontri tra le fazioni pro e contro Mubarak. Ora è caccia anche ai giornalisti stranieri. L'acutizzarsi della tensione mostra ancora una volta la debolezza del faraone egiziano costretto ad affidarsi a picchiatori, mentre l'esercito si frappone tra i contendenti.