tizianocavigliablog
Trova Waldo.

Gli assedi di Parigi 09.01.15

Le forze speciali irrompono nel supermarket in cui è asserragliato Coulibaly

È finita nel sangue la fuga dei fratelli Kouachi responsabili dell'attentato terroristico alla sede del giornale satirico Charlie Hebdo e del terzo terrorista islamico Amedy Coulibaly, coinvolto ieri con la sua fidanzata Hayat Boumeddiene (attualmente latitante) nella sparatoria in cui è rimasta uccisa una poliziotta. Due diversi assedi hanno coinvolto la città di Parigi. I fratelli Koauchi barricati in un'azienda a Dammartin-en-Goële e Coulibaly asserragliato con numerosi ostaggi in un supermarket di prodotti kosher a Porte de Vincennes. Coulibaly avrebbe ucciso subito almeno quattro persone nelle prime fasi del sequestro minacciando di uccidere i restanti ostaggi se la polizia avesse attaccato i fratelli Kouachi. I tre terroristi sarebbero stati stanati con granate stordenti e uccisi nel successivo scontro a fuoco con le forze speciali. I legami tra i fratelli Kouachi e Coulibaly sono da ricercarsi in una cellula jihadista parigina con legami in Iraq sgominata nel 2008. Coulibaly era stato inoltre coinvolto anche in un progetto di evasione di Smain Ait Ali Belkacem, il membro del Gruppo islamico armato algerino condannato all'ergastolo per l'attentato alla stazione RER di Saint-Michel a Parigi nel 1995.

Fonte: Le Monde