tizianocavigliablog

Multimedia archivio

Grandi dipinti e grandi schermi

Multimedia   30.05.16  

Quadri al cinema. Un supercut di Candice Drouet.

Paintings are rarely included in a movie without having a purpose. Sometimes they point out the social status of a family or the historic period of the story. Sometimes they provide a kind of commentary on the main characters that reveals aspects of their personalities. In this montage we can see many examples of how a story can be set, and how hints are available for the curious who want to know more about the symbols hidden between the story and the paintings. A video essay by Candice Drouet.

LEGGI ALTRO...

La lezione di cinema di Werner Herzog

Multimedia   21.05.16  

Werner Herzog questa estate terrà un corso online di cinema su Masterclass. 5 ore di lezioni che nessun cinfilo e aspirante regista dovrebbe perdersi.

When the legendary director Werner Herzog was 19, he stole a camera and made his first movie. 70 films and 50 awards later, Werner is teaching documentary and feature filmmaking. You'll learn storytelling, cinematography, locations, self-financing, documentary interview techniques, and how to bring your ideas to life. By the end, you’ll make uncompromising films.

LEGGI ALTRO...

Guida minima all'Eurovision Song Contest 2016

Multimedia   10.05.16  

La guida su La Stampa alla più grande competizione canora al mondo. L'europeissimo, super pop, senza confini, Eurovision Song Contest.

Quando è nato l'Eurovision?
Il 24 maggio 1956, a Lugano. Vi partecipano solamente sette Paesi: Paesi Bassi, Svizzera, Belgio, Germania Ovest, Francia, Lussemburgo e Italia. La vittoria va ai padroni di casa con «Refrain» di Lys Assia. La gara è uno dei più longevi show televisivi del mondo. Sul suo palco sono state presentate oltre 1.400 canzoni.

Chi l'ha inventato?
L'idea della gara viene alla Ebu, la European Broadcasting Union, nata nel 1950, che riuniva 23 enti di broadcasting di tutto il continente, tra cui la Rai. Cinque anni dopo, il giornalista svizzero Marcel Bezençon, considerato il "papà dell'Eurovision", propone una competizione canora, con rappresentati di tutti i Paesi da cui provenivano le organizzazioni membre della Ebu. Il modello di riferimento è il Festival di Sanremo.

LEGGI ALTRO...
‹ Post più recenti     Post più vecchi ›     e molto di più nell'archivio...