tizianocavigliablog
In piedi, campeggiatori, camperisti e campanari!

Come il Giro d'Italia 2018 è stato vinto da Chris Froome 27.05.18

Dallo Zoncolan alla fuga solitaria di 80 km iniziata sul Colle delle Finestre (Cima Coppi di quest'anno) nella frazione che vedeva l'arrivo a Bardonecchia.
Il racconto del trionfo al Giro d'Italia, che ricorda i tempi eroici del ciclismo, di Chris Froome che ora è entrato nell'Olimpo dei ciclisti in grado imporsi in tutti e tre i Grandi Giri, in compagnia di Jacques Anquetil, Felice Gimondi, Eddy Merckx, Bernard Hinault, Alberto Contador e Vincenzo Nibali.

This was always going to be the biggest challenge of my career, but now I've done the triple and there's no greater award for a professional cyclist.

La guida completa al Giro d'Italia 2018 03.05.18

Il Garibaldi, la guida al Giro d'Italia 2018
Il Garibaldi, la guida al Giro d'Italia 2018

Una Grande Partenza d'eccezione da Gerusalemme, una prima assoluta lontano dall'Europa per uno dei Grandi Giri. 44 mila metri di dislivello. 3.546 chilometri. 495 città attraversate. 176 ciclisti a contendersi le 21 tappe per raggiungere il traguardo di Roma e sollevare il Trofeo Senza Fine.
Un'edizione, quella del 101° del Giro d'Italia, da seguire con Il Garibaldi a portata di mano, la guida definitiva della corsa rosa.

Chris Froome cala il poker 23.07.17

Froome sul podio del Tour 2017 assieme alle altre maglie

Arue e Froome al Tour 2017

Froome, Uran e Bardet al Tour 2017

Barguil al Tour 2017

Uran a Marsiglia al Tour 2017

Il Tour 2017 al Velodrome di Marsiglia

Fabio Aru respinto dalle Alpi. Warren Barguil sempre all'attacco. L'abbonamento alla Maglia Bianca dei fratelli Yates. Uran zitto zitto e il crollo di Bardet. Il Vélodrome di Marsiglia e Chris Froome che senza vincere una sola frazione si impone per la quarta volta sul traguardo finale degli Champs-Élysées.

La prima e la seconda settimana del Tour 2017 per immagini.

La seconda settimana del Tour de France 2017 per immagini 16.07.17

Kittel al Tour 2017

Il Team Sky al Tour 2017

Froome, Aru e Bardet al Tour 2017

Fabio Aru in Maglia Gialla al Tour 2017

Girasoli al Tour 2017

Kittel il più veloce. La fuga di Landa. Bardet e Aru all'attacco di Froome. Fabio Aru meteora in maglia gialla e la Sky sempre padrona del Tour nella seconda settimana alla grand boucle.

La prima settimana del Tour 2017 per immagini.

La prima settimana del Tour de France 2017 per immagini 09.07.17

Froome e Kwiatkowski al Tour 2017

Il Tour 2017 a Düsseldorf

Froome a cronometro al Tour 2017

Il gomito di Sagan e la caduta di Cavendish al Tour 2017

Fabio Aru al Tour 2017

Fabio Aru al Tour 2017

Marcel Kittel al Tour 2017

Chris Froome visto attraverso una finestra al Tour 2017

La cronometro di Düsseldorf, la caduta di Cavendish e il gomito di Sagan. Quintana e Contador bolliti. La splendida impresa di Fabio Aru alla Planche des Belles Filles e la tranquilla cavalcata di Chris Froome nella prima settimana alla grand boucle.

Tom Dumoulin e il Giro numero 100 28.05.17

Tom Dumoulin vincitore del Giro d'Italia 2017

Tom Dumoulin al Giro d'Italia 2017

Tom Dumoulin al Giro d'Italia 2017

Momento Cornetto al Giro d'Italia 2017

Nibali e Landa al Giro d'Italia 2017

Miss Giro d'Italia 2017

Attacco in discesa al Giro d'Italia 2017

Dumoulin e Jungels al Giro d'Italia 2017

La Val Gardena al Giro d'Italia 2017

Il podio del Giro d'Italia 2017

L'unica vittoria italiana a firma Vincenzo Nibali nel Giro d'Italia più incerto di sempre. Gli inutili tatticismi di Quintana. Le Alpi e l'immancabile neve. Giovani promettenti la prima volta dei Paesi Bassi. La storica vittoria di Tom Dumoulin nella corsa rosa a tappe più famosa del mondo decisa nell'ultimo giorno, come non accadeva da decenni.

La prima e la seconda settimana del Giro d'Italia in foto.

La seconda settimana del Giro d'Italia 2017 per immagini 21.05.17

La cronometro al Giro d'Italia 2017

Il ricordo di Pantani al Giro d'Italia 2017

Tifosi al Giro d'Italia 2017

Tom Dumoulin al Giro d'Italia 2017

Il poker in rimonta di Gaviria. Gli scatti di Quintana. Il Giro in autostrada. I minuti di ritardo di Nibali e l'ascesa di Dumoulin a Oropa nella seconda settimana della corsa rosa a tappe più famosa del mondo.

La prima settimana del Giro d'Italia in foto.

La prima settimana del Giro d'Italia 2017 per immagini 14.05.17

Il Giro d'Italia 2017 in Sardegna

Tifosi al Giro d'Italia 2017

Il Giro d'Italia 2017 in Sardegna

Bob Jungels Giro d'Italia 2017

Nairo Quintana al Giro d'Italia 2017

La Grande Partenza dalla Sardegna. I paesaggi mediterranei. L'amore senza fine dei tifosi del Giro d'Italia e le prime indicazioni sulla forma dei campioni sui tornanti del Blockhaus durante la prima settimana della corsa rosa a tappe più famosa del mondo.

100 di questi Giri 05.05.17

Doodle di Google per il Giro d'Italia 2017

Il doodle di Google per la 100esima edizione del Giro d'Italia.

La guida completa al Giro d'Italia 2017 05.05.17

Il Garibaldi del Giro d'Italia 2017

Come ogni anno esiste un'unica, inimitabile, guida definitiva al Giro d'Italia. Il Garibaldi.

La tripletta di Chris Froome 24.07.16

Froome sul podio del Tour 2016 assieme alle altre maglie

Pantano al Tour 2016

Il Tour 2016

Bardet al Tour 2016

Froome e Poels al Tour 2016

Il Tour 2016

Pantano dal barbiere al Tour 2016

Il Tour 2016 commemora le vittime di Monaco

Chris Froome al Tour 2016

La pioggia, le fughe da lontano. Quintana assente e la combattività del campione del mondo Peter Sagan. Bardet e l'imbattibilità del Team Sky. Majka e Yates in maglia a pois e maglia bianca e il terzo trionfo di Chris Froome, senza rivali sugli Champs-Élysées.

La prima e la seconda settimana del Tour 2016 per immagini.

La seconda settimana del Tour de France 2016 per immagini 17.07.16

Froome a piedi al Tour 2016

La cronometro al Tour 2016

La tragedia di Nizza al Tour 2016

Cavendish al Tour 2016

I Lacets du Grand Colombier al Tour 2016

La maglia gialla che tampona la moto di ripresa, Froome che corre in salita dopo aver abbandonato la bici incidentata. La prima prova contro il tempo e la commozione per le vittime dell'attentato di Nizza. Il quarto sigillo di Cavendish e le Alpi alla grand boucle.

La prima settimana del Tour 2016 per immagini.

La corsa di Froome 14.07.16

Chris Froome corre al Tour 2016 dopo una caduta

Cose incredibili che accadono solo al Tour de France. La maglia gialla Chris Froome, coinvolto in un caduta durante una fuga per colpa di una moto dell'organizzazione sulla salita del Mont Ventoux, corre verso l'arrivo dopo aver abbandonato sul percorso la bici inutilizzabile.

La prima settimana del Tour de France 2016 per immagini 11.07.16

Il Tour 2016 a Mont Saint-Michel

Contador ferito al Tour 2016

Cavendish e Greipel al Tour 2016

Froome al Tour 2016

Burghardt sui Pirenei al Tour 2016

Dumoulin al Tour 2016

Gli arrivi al fotofinish, il colpo di reni di Cavendish, il ritiro di Contador, i Pirei nella prima settimana del Tour. Froome che si è scoperto forte in discesa e Tom Dumoulin alla grand boucle.

La seconda dolcissima volta di Vincenzo Nibali 29.05.16

Steven Kruijswijk al Giro d'Italia 2016

Neve sulle Alpi al Giro d'Italia 2016

Nibali al Giro d'Italia 2016

Nibali al Giro d'Italia 2016

Nibali e la famiglia Chaves al Giro d'Italia 2016

Nibali al Giro d'Italia 2016

La corsa rosa a tappe più famosa al mondo decisa in una manciata di giorni tra cadute spettacolari, fughe solitarie, neve, classifiche stravolte, il calore della famiglia Chaves e un rinato Vincenzo Nibali che conquista il suo secondo Giro d'Italia.
Ora per lo Squalo dello Stretto si aprono le strade di Rio 2016 e del Tour.

La prima e la seconda settimana del Giro d'Italia in foto.

La 24H di Finale Ligure 2016 29.05.16

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

24H di Finale Ligure 2016

Tra i boschi dell'altopiano delle Manie, paradiso dell'outdoor in provincia di Savona, si svolge ogni anno una delle più importanti competizioni di mountain bike al mondo. La 24H di Finale Ligure.

La seconda settimana del Giro d'Italia 2016 per immagini 22.05.16

Amador in maglia rosa al Giro d'Italia 2016

Le Alpi al Giro d'Italia 2016

Cowboy al Giro d'Italia 2016

Tifosi e Nieve al Giro d'Italia 2016

Salto di catena per Nibali al Giro d'Italia 2016

Nibali al Giro d'Italia 2016

Kruijswijk al Giro d'Italia 2016

La prima maglia rosa indossata da un costaricano. Le prime Alpi. Sfortuna e fatica per Vincenzo Nibali. La grinta olandese e tutti i tifosi del Giro nella seconda settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

La prima settimana del Giro d'Italia in foto.

La prima settimana del Giro d'Italia 2016 per immagini 15.05.16

Il Trofeo Senza Fine del Giro d'Italia 2016

Re Guglielmo Alessandro al Giro d'Italia 2016

Palloncini rosa al Giro d'Italia 2016

Una pizza e Dumoulin al Giro d'Italia 2016

Pioggia al Giro d'Italia 2016

Brambilla al Giro d'Italia 2016

Il Giro d'Italia 2016  nel sud

Re olandesi in cravatta rosa, strade sterrate, pioggia. Brambilla. Sud, tanto sud e una pizza nella prima settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

Un Mastella capita a tutti 28.04.09

Il senatore repubblicano Arlen Specter passerà con i democratici, dando al presidente Obama un considerevole margine di vantaggio al Congresso.
La speranza di Specter è di essere rieletto il prossimo anno. Il casus belli sarebbe invece da ricondurre alle politiche troppo di destra del Partito Repubblicano.

La guida definitiva al Giro d'Italia 2016 03.05.16

Il Garibaldi del Giro d'Italia 2016

Il Garibaldi è da sempre la guida del Giro d'Italia. Questa è l'edizione 2016 per seguire la carovana rosa su e giù per il Bel Paese.

GM and Segway Project PUMA 08.04.09

Campiglio 1999 14.03.16

Non so come, ma il pelatino non arriva a Milano. Fidati.

La nuova rivelazione sul caso Pantani svela l'ombra della Camorra sul Giro d'Italia 1999 e sull'inizio della spirale autodistruttiva del pirata.

"Sì", ripetuto cinque volte, come risposta alla domanda se è vero che ci fu un complotto della Camorra per far perdere il Giro d'Italia a Marco Pantani nel 1999.

L'affermazione è contenuta alla fine di un'intercettazione, diffusa da Premium Sport: una telefonata di un detenuto vicino alla Camorra e ad ambienti legati alle scommesse clandestine con un parente. L'intercettato sarebbe la persona che, secondo Renato Vallanzasca, gli confidò in prigione quale sarebbe stato l'esito del Giro del '99, ovvero che Pantani non avrebbe finito la corsa. Sul presunto complotto indagano la Procura di Forlì e atti sono stati trasmessi anche alla Dda di Bologna.

TLUC Playlist [04-04] 03.04.09

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. I Love You, Man (film)
  2. Alien Trespass (film)
  3. The Escapist (film)

Musica:

  1. Fork in the Road (Fork in the Road - Neil Young)
  2. Ten (Ten - Pearl Jam)
  3. Giannadream. Solo i sogni sono veri (Giannadream. Solo i sogni sono veri - Gianna Nannini)

Libri:

  1. Frank Lloyd Wright (Robert McCarter)
  2. Tribù. Il mondo ha bisogno di un leader come te (Seth Godin)
  3. LMVDM. La mia vita disegnata male (Gipi)

Ridipingere la Casa Bianca 20.01.09

La nuova veste grafica del sito della Casa Bianca

White House 101 è un piccolo capolavoro all'interno del nuovo sfavillante sito della Casa Bianca.

Uno su cinque sarà uno di noi 18.01.09

Se è vero che il Partito Democratico, del dopo elezioni, non è riuscito a produrre la benché minima linea politica, è altresì vero che negli ultimi mesi ha quantomeno tentato di cavalcare timidamente l'onda delle proteste contro le riforme dei ministri Brunetta e Gelmini.
Ministri, va detto, che secondo le ultime rilevazioni trainano la corsa trionfale dell'esecutivo, mentre il PD continua a dissanguare voti potenziali, sprofondando al 23%.

Tweetscan 12.01.09

Come scaricare il proprio archivio da Twitter.

La seconda volta di Froome 26.07.15

Froome in maglia gialla a Parigi al Tour 2015

Tifosi al Tour 2015

Sagan al Tour 2015

Geschke al Tour 2015

Salita dei Lacets de Montvernier al Tour 2015

Vincenzo Nibali al Tour 2015

Tifoso vestito da Asterix al Tour 2015

Tifosa a cavallo al Tour 2015

Quintana al Tour 2015

Greipel a cronometro al Tour 2015

El Diablo al Tour 2015

Due volte in tre anni. Froome con il Team Sky è padrone del Tour de France vinto annichilendo gli avversari a partire da Contador e Quintana. Il colombiano, vincitore del Giro 2014, è l'unico a provare qualche timido scatto davanti alla ruota di Froome, ma mai senza intaccare la compostezza del britannico che dalla seconda settimana controlla agevolmente la classifica.
Breve parantesi per Vincenzo Nibali che, in un Tour per lui disastroso, riesce a strappare una vittoria di tappa con una fuga da lontano. Sagan ancora in maglia verde e ancora senza una tappa vinta. Contador e Valverde non pervenuti.

La prima e la seconda settimana del Tour 2015 per immagini.

Webdesign scketchbook 22.12.08

La seconda settimana del Tour 2015 per immagini 19.07.15

Warren Barguill al Tour 2015

Purito Rodriguez al Tour 2015

Giorno di riposo al Tour 2015

Tifosi sui Pirenei al Tour 2015

Tifosi e sedie a rotelle al Tour 2015

Chris Froome al Tour 2015

L'attraversamento mucche, la settimana dei Pirenei, la resa di Nibali, i miracoli di Lourdes e Chris Froome solo al comando del Tour de France 2015 nella seconda settimana della Grande Boucle.

La prima settimana del Tour 2015 per immagini.

La prima settimana del Tour 2015 per immagini 12.07.15

Chris Froome al Tour 2015

Dennis al Tour 2015

Caduta al Tour 2015

Safety car al Tour 2015

Contador, Froome e Martin al Tour 2015

Corridore sanguinante al Tour 2015

Il muro di Huy al Tour 2015

Teklehaimanot al Tour 2015

Il Tour 2015

Il Tour 2015

Il Tour in Belgio e nei Paesi bassi, sfidando vento e pavé. Vincenzo Nibali in difficoltà. Cadute rovinose e safety car. Chris Froome in giallo come da pronostico e il primo corridore eritreo a indossare la maglia a pois al Tour de France 2015.

Breve guida al Tour de France 2015 04.07.15

Il chi, perché, dove, come e quando. La guida minima di Digg al Tour de France 2015.

Affrontare la crisi secondo Apple 14.12.08

We've had one of these before, when the dot-com bubble burst. What I told our company was that we were just going to invest our way through the downturn, that we weren't going to lay off people, that we'd taken a tremendous amount of effort to get them into Apple in the first place -- the last thing we were going to do is lay them off. And we were going to keep funding. In fact we were going to up our R&D budget so that we would be ahead of our competitors when the downturn was over. And that's exactly what we did. And it worked. And that's exactly what we'll do this time.

Via Fortune.

La fisica di una bici 02.07.15

Il principio per cui una bici riesce a mantenersi in equilibrio da sola una volta raggiunta una determinata velocità spiegato da MinutePhysics.

Il programma di Lance Armstrong 12.06.15

L'ascesa e la caduta del più controverso ciclista di tutti i tempi. Il più grande scandalo doping in oltre un secolo di Tour de France arriva sul grande schermo.
The Program, diretto da Stephen Frears, è il biopic su Lance Armstrong basato sul libro di David Walsh Seven Deadly Sins: My Pursuit of Lance Armstrong.

Scorci liguri (-23) 02.12.08

Caruggi a Triora

Caruggi a Triora.

Calendario dell'Avvento 2008: 1

Via Marzacas.

La seconda volta di Contador al Giro d'Italia 31.05.15

Contador brinda al Giro 2015

Contador bacia il Trofeo senza Fine al Giro 2015

Landa al Giro d'Italia 2015

Hesjedal al Giro d'Italia 2015

Caduta al Giro d'Italia 2015

Area partenza di una tappa del Giro d'Italia 2015

Aru sul colle delle Finestre al Giro d'Italia 2015

Alberto Contador torna al successo al Giro d'Italia dopo la revoca del titolo conquistato nel 2011. La seconda volta di Contador arriva senza vincere una tappa, merito di una grande prova a cronometro e di un attento controllo degli avversari in salita. Dominatore senza squadra. La Tinkoff-Saxo dovrebbe erigergli un monumento. Il riscatto di Fabio Aru, vittorioso a Cervinia e al Sestriere, rende meno amara la crisi di metà Giro al miglior giovane della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

La prima e la seconda settimana del Giro d'Italia in foto.

La seconda settimana del Giro d'Italia 2015 per immagini 24.05.15

Porte e Clarke al Giro 2015

Contador e Aru al Giro 2015

Aru al Giro d'Italia 2015

Giro d'Italia 2015

Giro d'Italia 2015 a Imola

Contador a cronometro al Giro d'Italia 2015

Landa al Giro d'Italia 2015

Il cambio ruote sanzionato, Porte che sprofonda in classifica, Contador il missile, la fatica di Aru, il passaggio all'autodromo, Landa a Madonna di Campiglio e un uomo solo al comando nella seconda settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

La prima settimana del Giro d'Italia in foto.

La prima settimana del Giro d'Italia 2015 per immagini 17.05.15

La crono a squadre di San Lorenzo al Mare al Giro 2015

Il pink carpet al Giro 2015

L'hashtag Twitter del Giro d'Italia 2015

Fabio Aru al Giro d'Italia 2015

Trofeo senza Fine e maglia rosa al Giro d'Italia 2015

Il Giro d'Italia 2015 a Savona

Elia Viviani vince a Genova al Giro 2015

Il Giro 2015 in Liguria

Aru, Contador e Porte al Giro 2015

Diego Ulissi al Giro 2015

Il Giro d'Italia 2015

La Grande Partenza dalla Liguria con quattro tappe e la crono a squadre sulla pista ciclabile della Riviera dei Fiori, le vittorie delle promesse del ciclismo italiano, la carovana social del Giro d'Italia, bellezze, trofei senza fine e pink carpet, la sfida già accesa tra i grandi della classifica, Contador in maglia rosa tallonato da Fabio Aru e paesaggi bucolici nella prima settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

Tuttuki bako 21.11.08

Un nuovo giocattolino appassione il Giappone.
Alla vista si presenta come una scatoletta con un schermo in bianco e nero e un buco sul lato.

Giocare è semplice. Si infila il dito nel buco e lo si muove interagendo con i personaggi dello schermo. Il dito infatti comparirà in versione digitale sul video.

Credo che la versione per adulti spaccherà.


La guida completa al Giro d'Italia 2015 08.05.15

La copertina de Il Garibaldi 2015

Quando di parla di guida del Giro d'Italia c'è un solo nome e un solo link: Il Garibaldi.

Election night 2008 05.11.08

06:15 CET / 00:15 EST

Il discorso della vittoria di Obama.

McCain annuncia la sconfitta.

05:16 CET / 23:16 EST

McCain ha chiamato Obama, possiamo chiuderla anche qui.
E' stata una bellissima nottata. Una notte in cui si è fatta la storia. In cui il sogno americano ha dimostrato di essere ancora vivo e vegeto. La dimostrazione che una società multietnica può portare buoni frutti e far avanzare la democrazia.
Grazie a tutti quelli che sono stati svegli e hanno giocato assieme a me. E secondo Google Analytics siete stati davvero tanti.
Obama è a 297, McCain a 139.

05:04 CET / 23:04 EST

E' fatta. Barack Obama è presidente degli Stati Uniti d'America.
Il candidato democratico ha superato la soglia dei 270 grandi elettori.
Ha 47 anni. E' forse questo il segnale più importante arrivato dall'America oggi, probabilmente più del fatto che sia afroamericano.

04:39 CET / 22:39 EST

Obama viene dato in vantaggio in Florida (51% a 49% con l'80% dei voti scrutinati), in Virginia (51% a 49% con il 91%) e in Montana secondo la CNN.

04:27 CET / 22:27 EST

Libero titola: "Futuro nero? ma va'". Huffington Post: "... president-elect: Obama ..."

04:16 CET / 22:16 EST

Qui non si chiude ancora. Troppa strizza.

04:16 CET / 22:16 EST

Vespa e l'ANSA danno la vittoria a Obama. Un po' come Slate.

L'Iowa chiamato per Obama ha scatenato l'entusiasmo dei network italiani.

03:57 CET / 21:57 EST

La sfida si sposta su Virginia e Florida. Ne basterebbe uno dei due per chiuderla qui e andare a letto.

La Repubblica chiama la vittoria: "Obama presidente, il sogno è storia".
Per il Corriere: "Obama corre verso la presidenza".

03:41 CET / 21:41 EST

I network danno anche il New Mexico a Obama.
CNN: 194 a 69 per il candidato democratico.
ABC: 200 a 124.

03:36 CET / 21:36 EST

ABC da per certo l'Ohio per Obama.

03:22 CET / 21:22 EST

La Camera dei Rappresentanti è saldamente in mani democratiche.

03:09 CET / 21:09 EST

Secondo la CNN il Senato è democratico.

03:04 CET / 21:04 EST

CNN consegna la Pennsylvania a Obama. E' uno degli stati chiave.

02:58 CET / 20:58 EST

Stanno per essere chiamati una quindicina di stati. Nel mentre gli scrutini per il Senato Federale e la Camera dei Rappresentanti danno un vantaggio al Partito Democratico.

L'ologramma di cui parlavamo prima lo potete trovare qui.

02:43 CET / 20:43 EST

Va detto che il New York Times ha la più bella grafica sulle elezioni, con le singole contee che si colorano di rosso e di blu.

Sulla RAI intanto passa il messaggio: "Obama fa il nero".

02:36 CET / 20:36 EST

MSNBC da la Pennsylvania a Obama. L'Ohio pure viene chiamato a Barack (e sono i primi dati); e questo è importante.

02:16 CET / 20:16 EST

Diamo una nota di colore a questa lunghissima notte.
Secondo certe interpretazioni della Bibbia e Nostradamus, Obama vincerebbe le elezioni e porterebbe la fine del mondo.
Profezia che viene ripresa anche da Sollog (paragnosta, veggnete, quelle robe lì insomma). Il libro rivelazione s'intitola "The Barak prophecy".

02:04 CET / 20:04 EST

Al momento le proiezioni danno 77 voti a favore di Obama, 34 per McCain.
Arrivano dati importanti dalla Florida, al momento colorata di blu.

01:57 CET / 19:57 EST

La contea di Vigo è rappresentativa del voto degli Stati Uniti dal 1892: Obama è in testa.

01:47 CET / 19:47 EST

A "Porta a Porta" sta andando in onda un servizio sull'endorsement del centro destra italiano per Obama. Che poi Obama ha anche copiato il programma alla PdL.
Roba che Barack e Silvio sono la stessa persona con nomi diversi.

Ma perché le vignette in tv devono essere tutte imbarazzanti? Tutte. Possibile?

01:39 CET / 19:39 EST

CNN:
Mitch Daniels (Partito Repubblicano) è stato rieletto governatore dell'Indiana.
Daniels è stato il primo repubblicano ad essere eletto al governo dell'indiana dopo 16 anni; era dato ampiamente favorito nei sondaggi prima del voto.

Negli stati del sud avanti McCain.

01:31 CET / 19:31 EST

Se siete deboli di cuore non guardate l'home page del New York Times in questo momento.

Vale ricordare che il tasso di partecipazione alle elezioni negli stati incerti è "senza precedenti". La notizia arriva dai responsabili delle operazioni di voto.

01:26 CET / 19:26 EST

Intrade consegna l'Indiana a Obama. Si parla di scommesse.
Rossella ce l'ha con la moglie di Barack, la accusa di razzismo.

01:16 CET / 19:16 EST

La vogliamo dire tutta?
Per il momento ce la stiamo giocando.

Nel frattempo si è vista la prima inviata in forma di ologramma. Avete presente la principessa Leia in Star Wars?

01:14 CET / 19:14 EST

Proiezioni CBS:
La Virginia andrebbe a Obama. Sarebbe un bel colpo.

Va detto che i principali network americani stanno facendo girare tonnellate di fuffa.

01:03 CET / 19:03 EST

Proiezioni CNN:
Indiana too close to call.
Proiezioni ABC:
Kentucky a McCain, Vermont a Obama.

00:57 CET / 18:57 EST

Certo che Polito mena una sfiga...

00:45 CET / 18:45 EST

Circolano dei dati del New Hampshire (sondaggio), Barack Obama al 67% contro il 33% di John McCain.
Gli altri sondaggi in rete sono troppo ottimisti per essere pubblicati. Un po' di scaramanzia accidenti.

00:33 CET / 18:33 EST

Arrivano i primi dati da Indiana e Kentucky. Siamo intorno all'1% dei voti reali scrutinati.
Obama in vantaggio nel primo, McCain nel secondo.

00:29 CET / 18:29 EST

Pare che McCain abbia rischiato di chiudere prima del tempo. Paura durante l'atterraggio.

00:22 CET / 18:22 EST

Va detto che gli americani sanno stare in fila.
Avete presente l'assembramento durante le nostre elezioni?
Qui da me è iniziato il diluvio. Segnale?

00:00 CET / 18:00 EST

Ci siamo.
Ci sono i primi exit poll da Fox News (siamo al livello di Tgcom):
Obama in testa in Virginia (58%, McCain a 39%), McCain in Indiana (54%, Obama è dato a 44%) e Ohio (51%, Obama al 47%).

8 anni dopo 27.10.08

Wassup 2000...



... wassup 2008.


E poi spuntano le major 16.08.08

Tocca riparlare di The Pirate Bay.

Matteo Flora ha scoperto che provando ad accedere al sito si viene automaticamente reindirizzati ad un IP di Pro-Music.org che li registra.
E' bene sapere che Pro-Music.org è un'organizzazione che si occupa di tutelare i marchi per le grandi major discografiche.

Lo sconcerto deriva dal fatto che Pro-Music.org fa tutto questo con la collaborazione della magistratura italiana.

Se ne parla anche qui e qui.

Depilarsi le gambe fa davvero andare più veloci in bici 03.10.14

La prova nella camera del vento è la dimostrazione di una radicata teoria che da sempre circola nell'ambiente degli appassionati di ciclismo. Depilarsi le gambe fa andare più veloci in bici. Molto più veloci.

The notion gained momentum after a random experiment in January at a wind tunnel owned and operated by Specialized, the Morgan Hill, Calif.-based bike company. Professional triathlete Jesse Thomas had arrived for a session of testing on the aerodynamic benefit of various equipment.

It was also the off-season, and Thomas had let his leg hair grow as lush as Zach Galifianakis's jawline.

Just for fun, Thomas and Specialized road brand marketing manager and aerodynamicist Mark Cote decided to test Thomas's wind-tunnel performance with the hairy legs. Then Thomas shaved his legs. And he was tested again.

They were staggered by what the results found. So they did it again. And again. And again.

The testing repeatedly showed that a shaved-legged Thomas had gained a significant speed advantage over his hairier version. The benefit was equivalent to an improvement of 15 watts of power at race pace, which roughly translated to 79 seconds over a 40-kilometer time trial.

"In sporting terms, a complete eternity," said Specialized's lead aerodynamic engineer, Chris Yu.

Lassù, tra i monti 26.07.08

Gressoney

Non esiste altro luogo al mondo che permetta di accrescere la percezione di se e al contempo la anneghi al cospetto della natura, come la montagna.

Come Vincenzo Nibali ha vinto il Tour de France 31.07.14

Deadspin ripercorre la strada del successo dello Squalo dello Stretto dal Regno Unito a Parigi.

The race can only be won in a few key places like time trials or summit finishes, but it can be lost anywhere. All the other pre-race favorites lost it somewhere. Contador fell on a descent, Froome got bumped into too many times, Andrew Talansky took a poor line on a sprint, and all were forced to abandon. But Nibali didn't just not lose the race. He took it to the field, biting out large chunks every day until he consumed all challengers and won by 7:37, the largest winning margin since a Texan won the 1999 Tour by the same time difference.

Vincenzo Nibali in maglia gialla a Parigi 27.07.14

Nibali in maglia gialla a Parigi al Tour 2014

Pubblico sulle Alpi al Tour 2014

Una macchina di giornalisti precede Nibali al Tour 2014

Rogers al Tour 2014

Majka al Tour 2014

Vincenzo Nibali in maglia gialla al Tour 2014

Navardauskas al Tour 2014

Il Tour 2014

Tony Martin al Tour 2014

Nibali a cronometro al Tour 2014

Vincenzo Nibali ha dominato l'edizione numero 101 del Tour de France. Lo squalo dello Stretto è il settimo italiano a riuscire nell'impresa di vincere alla Grande Boucle dopo Bottecchia, Bartali, Coppi, Nencini, Gimondi e Pantani.
Vincenzo Nibali entra anche nell'olimpo del ciclismo firmando la conquista di tutti e tre i grandi giri (nel 2010 la Vuelta e nel 2013 il Giro d'Italia), un traguardo riuscito solo a Anquetil, Gimondi, Merckx, Hinault e Contador.

La prima e la seconda settimana del Tour 2014 per immagini.

La seconda settimana del Tour 2014 per immagini 20.07.14

Contador al Tour 2014

Nibali al Tour 2014

Nibali al Tour 2014

Nibali in maglia gialla al Tour 2014

Pubblico al Tour 2014

Le Alpi al Tour 2014

Il gruppo al Tour 2014

Majka al Tour 2014

Kristoff al Tour 2014

Un altra caduto e un nuovo ritiro. Quello di Alberto Contador. Vincenzo Nibali sempre più uomo solo al comando, re delle Alpi e senza rivali. Le fughe, i colori del pubblico, le giovani leve francesi. Kristoff e Majka al Tour de France 2014.

La prima settimana del Tour 2014 per immagini.

La prima settimana del Tour 2014 per immagini 13.07.14

Il Tour 2014 nello Yorkshire

Kittel al Tour 2014

Il Tour 2014 nello Yorkshire

Nibali in maglia gialla al Tour 2014

Pubblico al Tour 2014

Il Tour 2014 a Londra

Nibali al Tour 2014

Froome al Tour 2014

Lars Boom al Tour 2014

Greipel al Tour 2014

Trentin al Tour 2014

Nibali e Contador al Tour 2014

Martin al Tour 2014

Il Tour in Inghilterra e il ritiro di Froom, folle oceaniche e Vincenzo Nibali cannibale del pavé. La potenza di Kittel e i muscoli di Greipel, la vittoria di Trentin e la velocità di Martin. La sfida tra Contador e Nibali che ci accompagnerà forse sino a Parigi al Tour de France 2014.

Il senso del ridicolo 02.07.08

Sul web ora ci si «droga» con onde sonore

Il Corriere con questo articolo ha saltato lo squalo.
D'ora in poi vale tutto.

Scendere dal pero 02.07.08

Scajola, oggi, ci ha ricordato che la situazione finanziaria di Alitalia è prossima alla bancarotta.
Nel frattempo abbiamo perso tre mesi e dato il bacio dell'addio ad Air France.

Il ministro per l'incompetenza economica ha poi tenuto a sottolineare che ci saranno tagli. Quattromila esuberi.

Nulla di inaspettato, salvo poi ricordare che la compagnia aerea francese ne prevedeva la metà. Duemila dipendenti a terra.

Come addentando una madeleine mi tornano alla mente immagini di cordate italiane, dell'intervento personale di Berlusconi, delle posizioni nette del sindacato e di burini vestiti di verde scesi a valle per difendere Malpensa.

Il trionfo di Nairo Quintana al Giro d'Italia 2014 01.06.14

Quintana vince il Giro 2014

Il Giro 2014

Rogers al Giro d'Italia 2014

La neve al Giro d'Italia 2014

Quintana e Uran al Giro 2014

Fabio Aru al Giro 2014

Quintana in maglia rosa al Giro 2014

Nairo Quintana vince il Giro d'Italia 2014, imponendosi da dominatore sulle Alpi e a cronometro. Il primo colombiano ad alzare il Trofeo senza Fine. Un podio colombiano con il secondo posto di Rigoberto Uran e la terza piazza che consacra la nascita di un giovanissimo campione italiano, Fabio Aru. Già ribattezzato su Twitter #spettacolAru. E poi lo stadio naturale dello Zoncolan, l'immancabile neve sulla carovana, il Gavia e lo Stelvio per la prima volta affrontati in un'unica tappa e la splendida vittoria di Rogers dopo il successo ottenuto a Savona nella terza settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

La prima e la seconda settimana del Giro d'Italia in foto.

A 80 anni sempre sui pedali 25.05.14

Florent Piovesan ha girato un corto sull'irrefrenabile passione per la bici e il ciclismo di suo nonno in occasione del suo 80esimo compleanno.

La seconda settimana del Giro 2014 per immagini 25.05.14

Cadel Evans al Giro 2014

Il Giro 2014 a Savona

Uran a cronomento durante il Giro d'Italia 2014

Battaglin al Giro d'Italia 2014

Il Giro 2014 a Savona

Canola al Giro 2014

Uran in maglia rosa al Giro 2014

Aru al Giro 2014

Evans e Uran in maglia rosa, Quintana a inseguire, la riscossa dei giovanissimi italiani e le prime grandi sfide sulle Alpi nella seconda settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

La prima settimana del Giro d'Italia in foto.

La prima settimana del Giro 2014 per immagini 18.05.14

Orica-GreenEdge al Giro 2014

Fuochi d'artificio rosa in Irlanda per il Giro 2014

Il Giro d'Italia 2014 in Irlanda

Matthews in maglia rosa al Giro d'Italia 2014

Escoriazioni al Giro 2014

Bouhanni al Giro 2014

Ulissi al Giro 2014

Sposi al Giro 2014

Cadel Evans in maglia rosa al Giro 2014

Irlanda, entusiasmo, pioggia, cadute, sposi, emozioni, maglie rosa giovani e vecchie, corse contro il tempo e due doppiette nella prima settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

Me lo copio 28.05.08

Il software che riconosce il copia e incolla e lo spiffera al professore di turno mi pare una scemenza colossale.
Più che altro per come è scritto l'articolo.

Stallman 05.05.08

Richard "free" Stallman sarà a Savona il 7 maggio all'interno del seminario intitolato "Copyright vs Community in the Age of Computer Networks".

Appuntamento alle 15 nell'aula AN4 del Campus universitario di Savona.

La verità è che facciamo ridere 02.05.08

Riguardo alle dichiarazioni dei redditi online così la mette il New York Times:

Many Italians' attitude toward taxes runs something like this: Why should I pay if no one else does? Evasion is so common that landlords often demand two leases: one private with the actual amount expected, the other far lower and submitted to the authorities.
[...]

TLUC Blog mobile 26.04.08

Una versione leggera, mobile, per portarsi sempre appresso il TLUC Blog.

Cucchiaino alla mano 23.04.08

Anche una mousse al cioccolato genera interrogativi.

Orso Paone vieni qua 22.04.08

Quale momento migliore, se non la Giornata della Terra, per gustarsi la performance dell'orso Paone.

Segnalazione letteraria 10.02.08

Arriva il sostituto del fincipit.

Johnny Mnemonic redivivo 18.12.07

unAcademy su Second Life.

E pensare che per scambiarsi informazioni bastava un blog, Twitter e un IM a voler esagerare. E con questa formula probabilmente anche l'iniziativa avrebbe riscosso un successo maggiore.
Tra l'altro senza il bisogno di doversi registrare ad un contenitore nato morto e tenuto artificialmente in vita dai "vecchi media", che ripescano l'argomento nei momenti di fiacca.

Il Tour de France di Chris Froome 21.07.13

Chris Froome vince il Tour 2013

Froome sul mont Ventoux al Tour de France 2013

Rodriguez, Quintana e Froome al Tour 2013

Froome e Porte al Tour 2013

Il tornante degli olandesi sull'Alpe d'Huez

Il Team Sky al Tour 2013

Marcel Kittel vince a Parigi al Tour 2013

Il Tour 2013 a Parigi di sera

Chris Froome è il secondo britannico della storia a vincere un Tour de France. Lo fa un anno dopo il successo di Wiggins, merito in gran parte proprio dello stesso Froome.
Il Tour numero 100 ci ha regalato l'arrivo a Parigi di sera. La nascita di una nuova stella della velocità, Marcel Kittel. L'Alpe d'Huez e il classico tornante degli olandesi. Il gregario di lusso Richie Porte. La squadra più forte al monde, il Team Sky, e la conferma di due giovani promesse, Quintana e Sagan.

Le foto della prima e della seconda settimana.

Umbrella 25.10.07

Va bene produrre ombrelli piccoli e leggeri, ma a che servono se ad ogni colpo di vento si capottano facendoti prendere una secchiata d'acqua?

La seconda settimana del Tour 2013 per immagini 14.07.13

I Pirenei al Tour de France 2013

Greipel e Kittel al Tour 2013

Il Tour 2013

Froome a cronometro al Tour de France 2013

Contador al Tour 2013

Matteo Trentin vince a Lione al Tour 2013

I Pirenei, la corazzata tedesca, Chris Froome velocissimo anche a cronometro, lo scatto d'orgoglio di Alberto Contador e la prima vittoria italiana di Matteo Trentin a Lione dopo tre anni di digiuno nella seconda settimana del Tour de France 2013.

Le foto della prima settimana.

Legiferare ad minchiam 19.10.07

Come di solito accade, ogni volta che un governo cerca di regolamentare internet combina un disastro.

La prima settimana del Tour 2013 per immagini 07.07.13

Il km 0 del Tour de France 2013

Il bus della Orica si incastra sotto al traguardo

Bandiera della Corsica al Tour 2013

Caduta al Tour de France 2013

Cavendish taglia il traguardo per primo al Tour 2013

La cronometro di Nizza al Tour 2013

Daryl Impey in maglia gialla al Tour 2013

Sagan vince una tappa al Tour 2013

Froome dominatore della prima salita al Tour 2013

La Corsica, manovre azzardate, immancabili cadute, Impey il primo sudafricano a indossare la maglia gialla, re Cavendish e il delfino Sagan, la caduta dei big e la prova di forza di Froome nella prima settimana del Tour de France 2013.

Si può fare 15.10.07

Si può prendere lo 0,1% e lasciare.
Vero Marione?

Crosspost su BlogFriends.

I dominatori del Tour de France salvo ripensamenti 02.07.13

I vincitori del Tour de France in infografica

I primi cinque classificati per nazione di tutti i Tour de France dal 1903 al 2012 nell'infografica preparata dall'Economist. Salvo modifiche all'albo d'oro per squalifiche legate al doping.

Chi è chi 08.10.07

Stamattina leggevo questo articolo su BBC News:

Two US scientists and their UK collaborator have been awarded the Nobel Prize for medicine [...]

Poi sono passato incautamente al Corriere della Sera:

È italiano il Nobel per la medicina

La differenza la notate da soli, vero?

Preparare una omelette pedalando in bici 28.05.13

Siri cucina (e mangia) una omelette pedalando sui rulli. Liberi.
Poi dici che uno si innamora.

Vincenzo Nibali dominatore del Giro d'Italia 2013 26.05.13

Nibali vince il Giro d'Italia 2013

Il Giro 2013 sul Vajont

Pioggia Giro d'Italia 2013

Giro d'Italia 2013

Neve al Giro d'Italia

Busseto al Giro 2013

Neve al Giro 2013

Neve, tanta neve, imprese d'altri tempi e tappe sospese, coraggio e trionfi nell'ultima settimana della corsa rosa.

Vincenzo Nibali è il primo siciliano a vincere un Giro d'Italia. E quest'anno lo ha fatto da dominatore assoluto sotto la neve sulle Alpi e a cronometro. Sul podio sale anche una seconda new entry, Rigoberto Uran, primo colombiano a riuscire nell'impresa. Al terzo posto l'inossidabile Cadel Evans. Menzione speciale per il fuoriclasse Mark Cavendish, capace di imporsi in cinque volate su cinque superando le 100 vittoria in cariera.

Le foto della prima e della seconda settimana del Giro d'Italia.

Quello che Lance Armstrong pensa di Danilo Di Luca 24.05.13

L'ex campione di ciclismo Lance Armstrong, radiato a vita dopo essere stato coinvolto in quello che è stato il più grande scandalo del ciclismo mondiale, pensa che Danilo Di Luca, per la seconda volta risultato positivo a un controllo antidoping, sia un completo stupido.

Knowing I have 0 cred on the doping issue - I still can't help but think, "really Di Luca? Are you that fucking stupid??"

La seconda settimana del Giro 2013 per immagini 19.05.13

Giovani tifosi al Giro 2013

Giro d'Italia 2013

Giro d'Italia 2013

Mark Cavendish al Giro d'Italia

L'Altopiano del Montasio al Giro 2013

Pioggia al Giro 2013

Giro d'Italia 2013

Imprese, Alpi, maltempo, ritiri eccellenti, tappe accorciate, radiocronache, monumenti a campioni del passato, italiani, australiani e colombiani nella seconda settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

Le foto della prima settimana del Giro d'Italia.

La prima settimana del Giro 2013 per immagini 12.05.13

Ryder Hesjedal in rosa al Giro 2013

Cheng Ji al Giro 2013

Luca Paolini al Giro d'Italia 2013

La coppa del Giro d'Italia

La Basilicata al Giro 2013

Wiggins cade al Giro 2013

Nibali al Giro 2013

Trofei senza fine, pioggia, cadute eccellenti, emozioni, trionfi, corse contro il tempo e un cinese nella prima settimana della corsa rosa a tappe più famosa al mondo.

Tophost: un passo falso, anzi solo uno dei tanti 21.08.07

Si vede che in casa Tophost, per dirla con un eufemismo, non hanno ancora capito come si fa comunicazione aziendale.
Chissà perché, ma la cosa non mi stupisce.

Ora però vi chiedo, affidereste mai il vostro sito web a professionisti di questo calibro?

P.S.: ho avuto personalmente a che fare, per lavoro, con i servizi offerti da Tophost nel lontano 2004...
Basti sapere che sulla questione stendo volentieri un velo pietoso.

Ne parlano Sw4n e Napolux.
Senza dimenticare il radical-scic Luca Conti. ;-)

Tra un lui e un voi 22.05.07

Se la blogosfera italiana è stata ed è in agitazione per la questione della "terza persona" su Twitter, in Francia si sono già spinti più avanti.
A partire dalla scuola.

Il business del doping 22.11.12

NPR ripercorre il business del doping nel ciclismo culminato con la squalifica a vita di Lance Armstrong, dal caso Festina al più sofisticato programma di doping che lo sport professionistico abbia mai visto studiato dall'ex campione texano.

The story of Lance Armstrong's alleged doping is, in part, the story of an astonishing business enterprise -- an enterprise that drove what the U.S. anti-doping agency called "the most sophisticated, professionalized and successful doping program" cycling has ever seen.

The story of that enterprise starts in 1998, when the Festina cycling team was caught at the Tour de France with a car full of banned drugs. According to author Daniel Coyle, this marked a huge shift in the culture of doping in cycling.

Non c'è posto nel ciclismo per Lance Armstrong 22.10.12

L'Unione Ciclistica Internazionale ha deciso, in seguito alle rivelazioni dell'inchiesta anti doping dell'USADA, la revoca dei sette titoli vinti da Lance Armstrong tra il 1999 e il 2005 che resteranno vacanti.

Il più sofisticato programma di doping che lo sport professionistico abbia mai visto 11.10.12

Il rapporto dell'USADA, l'agenzia antidoping americana, che inchioda il ciclista Lance Armstrong accusato di aver fatto uso di doping e di aver costretto i suoi compagni di squadra a fare altrettanto in un giro perverso dettato dal business.

La decisione finale sulla sorte del vincitore di sette Tour de France spetterà all'Unione Ciclistica Internazionale.

Giro d'Italia 2013 24.09.12

Lo splendido promo del Giro d'Italia 2013.
La 96esima edizione partirà da Napoli il 4 maggio per concludersi il 26 dello stesso mese. Il percorso completo sarà svelato il 30 settembre.

Armstrong lascia orfano il Tour de France 24.08.12

Lance Armstrong getta la spugna e rinuncia a contrastare le accuse rivoltegli dall'USADA dopo aver visto respingere quattro giorni fa l'ennesimo ricorso.
Ora l'agenzia americana dell'anti-doping ha annunciato la decisione di voler revocare tutti i titoli conquistati dal 40enne ciclista texano tra il 1998 e il 2005. Ovvero la medaglia di bronzo nella prova a cronometro ai Giochi Olimpici di Sydney e i sette titoli consecutivi conquistati al Tour de France.

La decisione finale per la revoca dei titoli spetterà comunque all'UCI, l'Unione Ciclistica Internazionale da sempre sostenitrice di Armstrong.
In caso di revoca l'UCI dovrà anche decidere l'assegnazione delle sette maglie gialle vacanti. Decisione tutt'altro che scontata dato i casi di doping che negli anni hanno investito i ciclisti potenzialmente eleggibili.

La lettera aperta a Pisapia sul Vigorelli 26.07.12

La lettera da sottoscrivere paragrafo per paragrafo di Alberto Biraghi a Giuliano Pisapia sul velodromo Vigorelli e sul movimento pistard milanese.

Non ci vuole tanto a capire cosa fare col Vigorelli. Basta avere come obiettivo l'interesse della collettività e quel po' di onestà intellettuale che serve a informarsi, a chiedere alle persone che conoscono storia e attualità del ciclismo su pista. Ammessi e non concessi questi presupposti, la soluzione per il Vigorelli è già pronta. Per la miseria Giuliano, una volta che sia una, si possono fare le cose ∗per i cittadini∗ anziché per qualcuno aggregato a un carrozzone? Il Vigorelli lo merita. Allora, se hai pazienza un attimo ti dico la mia.

La trasformazione della pista da 400 metri a 250 è un'ipotesi assurda. Perché stravolgerebbe un monumento, il Vigorelli, ne violerebbe la luce, le geometrie, le tribune, l'anima. Perché la zona non è in grado di garantire viabilità e ospitalità necessarie in caso di eventi internazionali. Perché non ha senso spendere 15 o più milioni di euro, di questi tempi, per devastare un monumento (piuttosto, se Milano vuole tornare ai vertici del ciclismo professionistico su pista, si costruisca una struttura nuova in una zona appropriata).

La soluzione migliore è anche la più semplice ed economica, ovvero il restauro della pista da 400 metri, delle gradinate, dei locali annessi. Esiste un enorme popolo di appassionati della del ciclismo classico su strada (mai sentito parlare di Eroica?) che sognano di poter rivivere anche le classiche su pista. E' una comunità enorme, con forti interazioni internazionali, che riporterebbe il Vigorelli ai fasti dei record di Coppi, Maspes, Anquetil, Moser, restituendo finalmente dignità a un monumento milanese dello sport. Il sistema potrebbe mantenersi e addirittura generare utili grazie ai servizi accessori: bar, ristorante, officine, negozi specializzati, luoghi di incontro e proiezione, biblioteca sul ciclismo. Ed è certo che alcuni dei personaggi illuminati dell'industria lombarda sarebbero entusiasti di sostenere economicamente il progetto.

Guardati attorno Giuliano, ascolta e considera ciò che accade all'estero, con coraggio e onestà intellettuale. Milano ha più bisogno di persone che pratichino uno sport magnifico come il classico ciclismo su pista piuttosto che di un paio di kermesse professionistiche all'anno. Guardate il Mondo Nuovo, guardate Berlino. Loro non spendono milionate per promuovere il "brand" o per creare cittadini "smart", loro fanno le cose normali, sensate. Ma le fanno bene. E infatti il ciclismo su pista là è alla portata di tutti, in tutte le sue possibili declinazioni, tra cui quella classica è la più gettonata.

Ecco. Casomai ti venisse in mente di provare a ragionare su questa ipotesi, suggerirei l'affidamento del progetto a un gruppo di persone selezionate nei movimenti che hanno la bicicletta da pista come proprio riferimento. Quindi NON Ciclobby (massimo rispetto, ma di bici da pista ne sanno quanto ne so io di ingegneria aerospaziale), non l'ennesimo intrallazone legato a Baruffi o Maran, non un cacciatore di consulenze, non la Federazione. Ci sono gruppi sempre più numerosi di milanesi frequentatori abituali di Montichiari e Fiorenzuola che sarebbero felici di mettersi a disposizione per un progetto come questo.

Giuliano, dammi un colpo di telefono, te li indico io, nel massimo riserbo (che con noi sfascisti, diffamatori e stalker si sa di non dover avere relazioni) e ti do anche i nomi di alcuni potenziali sponsor.

Grazie, Alberto Biraghi.

PS: Giuliano, cazzo ci hanno suonato i Beatles, ci hanno sudato sangue i grandi della pista. Una volta, una sola, facciamo le cose bene, per Milano e per i milanesi, non per qualcuno che allunga le mani. Questa fottuta rivoluzione arancione al Vigorelli si può fare. Se la merita il Vigorelli e se la merita il magnifico mondo milanese del ciclismo classico in pista. Si può fare, basta volere.

PPS: come dice Mattia Curto, pistard dilettante Milanese, "l'attività amatoriale del velodromo di Fiorenzuola è seguita da un solo volontario il quale riesce ad organizzare due sessioni di allenamento settimanali e una gara ogni mese; Montichiari con tutto lo staff e il supporto della Federazione ha organizzato una sola gara dall'inizio dell'anno e chiuso agli allenamenti da marzo".

Blog Day 2006 31.08.06

Logo del Blog Day 2006Anche quest'anno è giorno di Blog Day.

Come partecipare?
Oggi ogni blogger segnalerà altri cinque weblog giudicati interessanti, scriverà un breve pensierino e linkerà il tutto sia al sito del Blog Day 2006 che su Technorati (Blog Day 2006).
La blogosfera e i link faranno il resto.

Scopo dell'iniziativa?
Ovvio far conoscere quanti più blog e blogger possibili.

Tutto chiaro?
Perfetto. Queste le mie scelte:

  • Giovy's Blog!
    Uno dei miglior "blog tecnici" sulla piazza. Una vera miniera di informazioni sul web.
  • PlacidaSignora
    Il blog placido e interessante di chi tutti i giorni si affaccia su di una splendida città di mare.
  • Qui attend, s'ennuie.
    Curiosità, pensieri e cazzeggio di un blogger conosciuto su Usenet.
  • Turismo Savona
    Il blog del corso di "Web Marketing sul turismo" dell'Università di Genova.
  • Voice over IT
    Un blog a più mani sulll'universo IT.

Wiggins il primo inglese a vincere un Tour de France 22.07.12

Bradley Wiggins al Tour 2012

Sabotatori al Tour 2012

La carovana tra i vigneti al Tour 2012

Roux si fa medicare al Tour 2012

La carovana sui Pirenei al Tour 2012

Wiggins e Froome al Tour 2012

Cavendish al Tour 2012

Bradley Wiggins al Tour 2012

La prima volta del Regno Unito sul podio del Tour de France.
Il trionfo di Wiggins e la forza di Froome.
Nibali regala il terzo posto all'Italia. Italiani che mancavano dal podio di Parigi da sette anni.

Le foto della prima e della seconda settimana.

La seconda settimana del Tour 2012 per immagini 17.07.12

Pinot vince una tappa al Tour 2012

Wiggin a cronometro al Tour 2012

Il Tour 2012 in mezzo alla campagna

Cavalli al Tour 2012

Caduta al Tour 2012

Il Col du Grand Colombier vince al Tour 2012

Wiggins e Nibali al Tour 2012

Tifosi al Tour 2012

I testa a testa tra Sagan e Greipel, le crisi di Evans, gli attacchi di Nibali e la maglia gialla sulle spalle di Wiggins nella seconda settimana del Tour de France 2012.

Le foto della prima settimana.

La prima settimana del Tour 2012 per immagini 08.07.12

Cancellara al Tour 2012

Voigt al Tour 2012

Ragazze al Tour 2012

Il Tour 2012 a Namur

Cavendish vince al Tour 2012

Sagan al Tour 2012

Il gruppo al Tour 2012

Il gruppo passa a Rouen durante il Tour 2012

Cadute al Tour 2012

Sagan impenna al Tour 2012

Evans e Wiggins al Tour 2012

Cadute, cadute e ancora cadute, il sigillo di Sagan e la sfida tra Evans e Wiggins nella prima settimana del Tour de France 2012.

La guida al Tour de France 2012 30.06.12

3497 chilometri a Parigi

La guida completa del Telegraph all'edizione numero 99 del Tour de France.
La battaglia tra Wiggins, Evans, Schleck e Nibali incomincia.

L'uomo è semplice 29.07.06

Perché spesso, con le donne, è meglio mettere le cose in chiaro. Subito.

  1. Se pensi di essere grassa, molto probabilmente sarà vero. Non chiedere. Mi rifiuterò di rispondere;
  2. Se vuoi qualcosa, chiedilo. Mettiamo in chiaro una Cosa: NOI UOMINI SIAMO SEMPLICI. Le allusioni sottili non funzionano, le allusioni dirette non funzionano, le allusioni troppo ovvie non funzionano neanche. Dicci le cose chiare, tali come esse sono;
  3. Se fai una domanda della quale non vuoi sentire una risposta, non stupirti ascoltando una risposta che non volevi sentire;
  4. Noi uomini siamo SEMPLICI. Se ti chiedo di passarmi il pane, per carità, voglio solo dire se puoi passarmi il pane. Non ti sto rinfacciando il fatto che non sia stato messo sul tavolo. Non ci sono secondi sensi o intenzioni contorte. Siamo SEMPLICI;
  5. Siamo SEMPLICI. Non serve che tu mi chieda a cosa penso il 96.5% delle volte che facciamo del sesso. E no, non siamo dei porci, è solo la cosa che ci piace fare di più, purtroppo siamo SEMPLICI;
  6. A volte, non sto pensando a te. Non c'è niente di male. Per piacere, abituati a questo fatto. Non chiedermi a cosa penso, a meno che tu non sia disposta a parlare di politica, economia, calcio o macchine sportive;
  7. Domenica = Grigliata = Pizza = Amici = Calcio. E' come la luna piena o le maree, non si può evitare;
  8. Fare shopping non è divertente e che io non considererò mai una cosa divertente;
  9. Quando dovremmo uscire da qualche parte, assolutamente qualsiasi cosa che tu indossi, ti starà bene. SUL SERIO;
  10. Hai già dei vestiti a sufficienza, hai già troppe scarpe. Piangere è solo ricatto;
  11. La maggior parte di noi uomini ha tre paia di scarpe. Insisto, siamo SEMPLICI. Cosa ti fa credere che io serva a decidere quale delle 32 paia che hai nell'armadio ti sta meglio?
  12. Risposte semplici come SI e NO, sono perfettamente accettabili per rispondere a ogni tipo di domanda;
  13. Vieni da me con un problema alla volta, se vuoi aiuto, sono qui per questo. Non chiedermi che lo faccia per empatia come se fossi una delle tue amiche di tutta la vita;
  14. Un male di testa che ti dura da 17 mesi è un problema serio. Fatti vedere da un medico;
  15. Se una affermazione che ho detto può essere interpretata in due forme diverse, e una delle due ti fa star male, o ti fa arrabbiare, probabilmente la mia intenzione era dire quell'altra;
  16. TUTTI noi uomini vediamo solo 16 colori. "Mela" è un frutto, non un colore;
  17. Che cazzo è il colore "fuxia"??? Anzi, come cazzo si scrive???
  18. La birra ci emoziona tanto come a voi le borse;
  19. Se ti chiedo se c'è qualcosa che non va, e la tua risposta è "Niente", ti crederò ed agirò come se tutto fosse normale;
  20. Non chiedermi se ti amo. Puoi essere sicura che se non ti amassi, non sarei qui con te;
  21. Di regola generale: se hai qualsiasi dubbio su di noi, pensa alla cosa più facile. NOI UOMINI, SIAMO SEMPLICI.

I 7 Tour di Armstrong a rischio 13.06.12

L'agenzia americana per l'anti-doping, USADA, si appresta ad inriminare formalmente il ciclista Lance Armstrong.
Se le accuse contro Armstrong saranno dimostrate il campione texano rischia di perdere i sette Tour de France conquistati nella sua carriera.

L'accusa si basa sulle tracce ricorrenti di Epo e di auto-emo trasfusioni riscontrate nel sangue di Armstrong tra il 2009 e il 2010.

Il primo canadese re d'Italia 27.05.12

Hesjedal vince il Giro d'Italia 2012

Il trofeo del Giro d'Italia

Il Giro 2012 a Savona

Il Giro d'Italia 2012

Il Giro 2012 in Valle d'Aosta

Robottini e Rodriguez al Giro 2012

El Diablo al Giro 2012

Thomas De Gendt sullo Stelvio al Giro 2012

Rodriguez e Hesjedal sullo Stelvio al Giro 2012

Facce, emozioni, fatica e trionfi nel'ultima settimana della corsa rosa.
Ryder Hesjedal indossa la maglia rosa sul traguardo di Milano. E' il primo canadese della storia a vincere un grande giro e per la prima volta dal 1995 nessun italiano sale sul podio. Joaquim Rodriguez conquista il secondo posto, mentre Thomas De Gendt è terzo grazie alla sua impresa sul Mortirolo e lo Stelvio.

Le gallerie fotografiche della prima e della seconda settimana del Giro d'Italia.

La seconda settimana del Giro 2012 per immagini 19.05.12

Ryder Hesjedal in rosa al Giro 2012

Domenico Pozzovivo al Giro 2012

Il Giro d'Italia 2012 in Liguria

La coppa del Giro d'Italia

Il Giro 2012

Il Giro 2012 a Sestri Levante

Facce, emozioni, fatica e trionfi nella seconda settimana della corsa rosa.

La galleria fotografica della prima settimana del Giro d'Italia.

La prima settimana del Giro 2012 per immagini 12.05.12

Frank Schleck al Giro 2012

Il Giro in Danimarca

Taylor Phinney al Giro 2012

Il Giro d'Italia 2012 in Danimarca

Il Giro passa in Danimarca

Allenamento al Giro 2012

Robbie Hunter al Giro 2012

Il ricordo di Wouter Weylandt

Paesaggi danesi al Giro 2012

Mark Cavendish al Giro 2012

La cronometro a squadre al Giro 2012

La campagna italiana al Giro 2012

Matthew Goss al Giro 2012

Paesaggi danesi, campagna italiana, facce, emozioni, fatica e trionfi nella prima settimana della corsa rosa.

Quarti di finale 27.06.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 W57:W58 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 W59:W60 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 L61:L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 W61:W62 Berlino

SkypeOut Gift Day: il ritorno 20.06.06

Oggi si bissa l'offerta.
Correre qui per ricevere il regalo!

Technorati Tags: .
Crosspost su Voice over IT.

La squalifica a Contador 06.02.12

Il tribunale di Losanna inchioda Alberto Contador alle sue responsabilità.
In una sentenza che rimarrà storica il Tas ha deciso di sospendere il ciclista per due anni e revocare sia la sua vittoria al Tour de France 2010, la maglia gialla andrà ad Andy Schleck, sia il Giro d'Italia 2011, che risulterà vinto da Michele Scarponi.

L'UCI da sempre impegnata nella battaglia antidoping ha vinto il ricorso contro la giustizia spagnola che aveva assolto Contador trovato positivo al clenbuterolo, una sostanza stimolante tra quelle vietate dal codice Wada, durante un controllo ai mondiali di Melbourne.
Lo spagnolo si è sempre dichiarato innocente sostenendo la tesi dell'intossicazione alimentare.

InEdita: l'editoria incontra i blogger 19.10.05

Logo di InEditaTra il 2 e il 5 Febbraio 2006 si terrà a Genova, nelle aree della Fiera Internazionale, il primo Salone dell'Editoria Libraria, Musicale e Multimediale.

E qui arriva il bello, una generosa sezione della manifestazione sarà dedicata all'universo blog.
Il Salone vuole coinvolgere la blogsfera tramite un concorso ed un weblog sull'evento.

Technorati Tags: , , , , .
Crosspost su BlogFriends.

L'ultima salita di Moser 08.09.11

La Padania esiste, è inutile far finta di niente, quindi è giusto che la corsa si chiami così.
I comunisti organizzano da una vita corse ciclistiche come il Giro delle Regioni o il Gran premio della Liberazione e nessuno ha mai detto niente. Perché anche gli altri non dovrebbero farlo? Mi hanno criticato perché ho partecipato alla presentazione, ma quando ho corso il Gp della Liberazione, dove i compagni favorivano i russi, nessuno ha detto niente.

Francesco Moser sulle proteste al Giro di Padania.
Dispiace sempre vedere un campione ridotto in questo stato.

Gravissima falla su Firefox 21.09.05

Secunia segnala una falla definita "estremamente grave" all'interno del codice di Firefox, scoperta da Peter Zelezny.

La vulnerabilità, che può compromettere l'intero sistema, è attiva solo su piattaforma Unix/Linux e al momento non esiste ancora una patch correttiva.

Technorati Tags: , , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Il Giro di Padania nel caos 07.09.11

Savona si rivolta al passaggio del Giro di Padania in Liguria. Un enorme tricolore sventola dalla Torretta, simbolo della città, affisso dalla giunta comunale.
Decine di persone hanno impedito il passaggio della corsa lungo via Gramsci a ridosso della Vecchia Darsena, costringendo gli organizzatori a deviare più volte il percorso. I manifestanti hanno poi cercato di sfondare anche il cordone della polizia in via Paleocapa.

Ciclisti sperduti sulle alture e il secondo poliziotto in due giorni investito da una macchina dell'organizzazione completano il quadro di questa farsa voluta dalla Lega Nord, con il beneplacito della federazione ciclistica italiana.

Basso padano 06.09.11

Poter iscrivere il proprio nome, per primo nell'albo d'oro di una corsa è un'occasione che non capita tutti i giorni: il Giro di Padania, poi, è una gara che sento particolarmente perché attraverserà anche la mia terra. Vincerlo sarebbe un onore.

Ivan Basso, condannato a due anni di squalifica per doping dalla Commissione disciplinare della Federciclismo italiana, testimonial d'eccezione per la corsa verde della Lega Nord sponsorizzata da Alitalia.

Opera 8 mobile 17.07.05

Opera Software ha presentato la nuova versione del browser Opera per cellulari con sistema operativo Symbian Serie 60 versione 7.0 o successive.

Basato su Opera 8 per desktop, integra il nuovo motore di rendering, che permette di visualizzare correttamente sul cellulare la quasi totalità delle pagine Web grazie ad un migliorato supporto per Javascritpt.

Il nuovo software include CSSR, una rinnovata versione di SSR (tecnologia che adatta le pagine Web al display del cellulare) studiata per i display a colori.

L'utente può dunque scegliere tra "qualità" e "velocità": nel secondo caso, le pagine avranno un minore dettaglio ma saranno caricate il 25% più velocemente.

Opera 8 è stato migliorato per adattarsi ai cellulari 3G e offre la possibilità di usare il keypad direzionale per navigare nelle 4 direzioni all'interno della pagina Web.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, VOICE over IT.

Il Tour de France è di Cadel Evans 24.07.11

Cadel Evans in maglia gialla

Thor Hushovd al Tour

Bambini in maglia gialla

Il gruppo in discesa

Andy Schleck sulle Alpi

Contador in difficoltà

La carovana pubblicitaria del Tour

Cadel Evans sulle Alpi

La riscossa di Contador

Cadel Evans all'inseguimento

Tifoso di Cadel Evans

Cadel Evans a cronometro vince il Tour

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore e trionfi nell'ultima settimana della grand boucle.
A 34 anni Cadel Evans è il primo ciclista australiano a conquistare il Tour de France.

Le gallerie fotografiche della prima e della seconda settimana del Tour de France.

La seconda settimana del Tour 2011 per immagini 17.07.11

Johnny Hoogerland investito al Tour 2011

La carovana del Tour 2011

Gambe da Tour de France

Il Tour de France e i girasoli

Le conseguenze dell'investimento per Johnny Hoogerland

I Pirenei al Tour 2011

Ivan Basso al Tour 20011

Thor Hushovd nell'impresa sui Pirenei

Thomas Voeckler supera i Pirenei in maglia gialla

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore e trionfi nella seconda settimana della grand boucle.

La prima settimana del Tour 2011 per immagini 09.07.11

Glibert vince la prima tappa del Tour 2011

L'arrivo della prima tappa del Tour 2011

Team Leopard

Due donne con un ombrello del Tour de France

Il Tour de France passa in Bretagna

Cavendish vince una tappa al Tour 2011

Il Tour passa davanti a Mont Saint-Michel

Il Tour de France in Bretagna

Andy Schleck

Thor Hushovd

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore e trionfi nella prima settimana della grand boucle.

Seguire il Tour de France su Twitter 09.07.11

La guida di Pedal Dancer agli account Twitter più interessanti per seguire il Tour attraverso le parole degli addetti ai lavori.

Blog Aggregator 3.2 20.06.05

Il nuovissimo Indipendent Media Hub di Granieri si presenta con alcune novità e alcuni punti fermi.
La 3.2 sarà una versione di transizione aspettando la 4.0.

Partiamo dai punti fermi.
Resta un aggregatore dalla grafica pulita, accessibile e facilmente usabile.
Resta la caratterizzazione per aree tematiche, ma da quest'ultimo punto arrivano anche le novità.

Grande risalto viene dato agli ultimi post e a due nuove categorie ("Sotto i riflettori" e "Discussioni calde").
Tutte le vecchie aree tematiche vengono raggruppate nella colonna di sinistra, mentre in quella di destra fa capolino la categoria riguardante i link ("Linklogging") e un gradito ritorno i tag, oltre alla normale area di accesso.
Escono di scena le community.

Insomma un layout più razionale e navigabile.
L'impronta è quella del classico portale di news ed in fondo è la logica conseguenza del media hub immaginato da Granieri.

In definitiva ci ritroviamo con uno strumento più al passo con le esigenze dell'utenza media che tuttavia mantiene integre tutte le qualità del recente passato, già ampiamente apprezzate sia dagli iscritti sia del visitatore occasionale.

Aggiornamento: aggiunta la categoria "Conversazioni".
Crosspost su GBC.

Il Tour in caduta 02.07.11

Rovinose cadute caratterizzano la prima tappa del Tour de France 2011. A farne le spese alla fine sarà proprio Alberto Contador, arrivato con un ritardo di 1 minuto e 20 secondi.

Vincerà Gilbert, il cannibale delle classiche del nord, che domani partirà in giallo.

Siete pronti per il Tour de France 2011? 30.06.11

Dal 2 al 24 luglio il ciclismo mondiale si sfiderà sulle strade del Tour de France.

10 tappe in pianura, 6 in montagna, 4 arrivi in salita, 3 tappe collinari, e due tappe a cronometro una a squadre di 22 km ed una individuale di 41 km. I GPM saranno 23. Nessun abbuono verrà assegnato ai traguardi volanti e agli arrivi di tappa. La 17esima tappa arriverà a Pinerolo e la 18esima ripartirà dalla città piemontese per raggiungere il Galibier, quest'anno la montagna più alta del Tour.

I jeens con RFID 03.06.05

La Levi Strauss & Co. ha lanciato un progetto pilota per l'utilizzo della tecnologia RFID dainserire nei suoi capi di abbigliamento.
Per il momento in fase di testing in un negozio al dettaglio di Mexico City.

La fase finale del progetto pilota, iniziato alla fine del mese di Aprile, culminerà nel mese di Luglio.

Ogni prodotto della Levi Strauss è dotato di un chip RFID nascosto all'interno dell'etichetta.
In questo modo diventa facilissimo poter inventariare la merce durante tutto il suo percorso dal produttore al consumatore.

I lettore del chip permette un inventario in automatico ogni trenta minuti.
L'idea della Levi Strauss è anche quella di poter bloccare le contraffazioni dato che risulterebbe difficile e costoso riprodurre il chip RFID con le specifiche della casa madre.

Contador per la seconda volta re al Giro 29.05.11

il podio del Giro d'Italia a Milano

Firme e partenza al Giro d'Italia

Contador spicca nella carovana rosa

La carovana rosa sulle Alpi

Contador e la coppa del Giro d'Italia

La carovana rosa

Il Giro sul Colle delle Finestre

Il Giro sul Colle delle Finestre

Kiryienka vince sul traguardo del Sestriere

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore e trionfi nell'ultima settimana della corsa rosa.
Contador trionfa incontrastato davanti a Scarponi e Nibali. E' il secondo Giro per il ciclista spagnolo, uno dei pochi al mondo ad aver conquistato Giro, Tour e Vuelta.

Le gallerie fotografiche della prima e della seconda settimana del Giro d'Italia.

La giara magica 12.05.05

In un giardino alla Ferraira, lungo la strada per Stellanello, si trova un'antichissima giara appartenente alla famiglia Alemanno, custode di un segreto mai svelato: era sempre e inspiegabilmente colma.

Narra la leggenda che una notte di Dicembre bussò alla porta della famiglia Alemanno un povero viandante, chiedendo un pò d'olio.
La giara era ormai vuota, ma la padrona di casa, mossa a compassione, raschiò sul fondo quel poco di olio rimasto e lo diede al poveretto.

Quando il viandante se ne andò la donna si accorse che la giara era miracolosamente colma.

Crosspost su GBC.

La Moratti accorcia il Giro d'Italia 25.05.11

Non ci sono abbastanza forze dell'ordine per consentire lo svolgimento regolare della corsa rosa e del ballottaggio comunale e così la prova a cronometro finale del Giro d'Italia passa da 31 km a 26.

La seconda settimana del Giro 2011 per immagini 22.05.11

Visconti

Contador in rosa

La carovana rosa sull'Etna

Tifoso all'arrivo del Giro d'Italia

Hunter e Modolo litigano dopo una caduta

Contador in rosa con una fisarmonica

Tornanti in discesa al Giro d'Italia

Tunnel dello Zoncolan

La carovana rosa tra le Alpi

Scarpa 'firmata' Zoncolan

Lo 'stadio' dello Zoncolan

Anton trionfa sullo Zoncolan

Diluvio sullo Zoncolan

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore e trionfi nella seconda settimana della corsa rosa.

La prima settimana del Giro 2011 per immagini 15.05.11

La Lampre si allena a Torino

Tempo di cronometro a Torino

Ragazze Playboy al Giro d'Italia

Il primo arrivo in volata al Giro d'Italia

Il trofeo del Giro d'Italia

Il passaggio della carovana rosa

Wouter Weylandt

Striscione in ricordo di Wouter Weylandt

Il Giro d'Italia passa a Sori

I compagni di Wouter Weylandt sul palco d'onore

Il Giro d'Italia attraversa le strade bianche

La carovana rosa in difficoltà sulle strade bianche

Il Giro d'Italia e il Duomo di Orvieto

Garibaldi al Giro

Gruppo Maglia Rosa

La ragazza immagine Maglia Bianca

La raga immagine Maglia Rossa

La carovana rosa

Gioie, sofferenze, facce, bellezze, fatica, dolore, tragedie e trionfi nella prima settimana della corsa rosa.

Il Team Leopard Trek (non) abbandonerà il Giro 10.05.11

La coraggiosa decisione di portare a compimento la corsa rosa dopo il drammatico incidente nel quale ieri ha perso la vita Wouter Weylandt.

We will start Tuesday out of respect for the family Weylandt and also to share our grief with the world of cycling. The boys were totally defeated. If there is anyone who did not want to continue, we accept that.

[19:00] Dopo aver completato la tappa odierna e aver reso omaggio a Wouter sull'arrivo il team ha deciso di ritirarsi. Troppo forte il dolore nella squadra.

Dramma al Giro 09.05.11

Il ciclista belga Wouter Weylandt (Team Leopard), vincitore l'anno scorso di una tappa al Giro, è esanime a terra sottoposto a massaggio cardiaco dopo una drammatica caduta nella discesa del passo del Bocco a 25km dall'arrivo di Rapallo. Un elicottero è già decollato da Genova per trasferirlo al più presto in ospedale.
Anche gli uomini del soccorso alpino sono sul posto.

La situazione appare molto grave.

Il passo del Bocco, a 956 metri di altitudine, si trova sulla strada provinciale 26bis nella provincia di Genova. Collega Mezzanego con l'Emilia-Romagna. Nel Giro del '94 fu teatro di una storica cronoscalata vinta da Evgenij Berzin.
Il passo è stato teatro anche delle prove speciali del Rally della Lanterna.

[17:00] L'elicottero non riesce a recuperare Wouter. I vigili del fuoco si stanno attrezzando per trovare alternative.

[17:07] L'elicottero dei vigili del fuoco è riuscito ad atterrare un chilometro più a sud. Wouter Weylandt, classe 1984, ha perso il controllo della sua bici dopo aver colpito con il pedale un guardrail. La rianimazione continua a terra. Il ricordo corre a Casartelli.

[17:24] Non ce l'ha fatta. Mancano le parole.

Wouter Weylandt 09.05.11

Wouter Weylandt

Passo del Bocco. 9 giugno 2011.

long team presentation today #150yearsitaly. tomorrow the real start with TeamTimeTrial! the lungs and legs tested by day 1! start of 3496km

L'ultimo tweet di Wouter prima dell'inizio del Giro.

Pegball 18.04.05

Pegball è un misto tra Subbuteo, biliardo e il calcetto virtuale.

Un misto di abilità e studio del magnetismo.
I giocatori sono fissi sul campo con la possibilità di calciare il pallone e di attirarlo grazie al loro effetto "magnetico".

Per vincere è essenziale conoscere alla perfezione il gioco di sponda e le dinamiche del biliardo.
Un gioco del calcio per computer davvero intelligente e appassionante.

Quote rosa 07.05.11

Il sindaco Moratti in maglia rosa

La Moratti di rosa vestita per il Giro d'Italia 2011. Inguardabile.

La Mole di Torino si veste per il Giro 07.05.11

La Mole di Torino in rosa

La Mole in rosa.

Gary Hill e gli "Archi Risonanti" 14.04.05

Il video artista Gary Hill, uno tra i più importanti creatori artistici della scena internazionale, apre oggi al Colosseo la sua personale suggestione visiva e sonora "Resounding Arches", ovvero "Archi Risonanti".

Al momento le installazioni sono cinque, ed a Maggio se ne aggiungeranno altrettante.
Il progetto si completerà l'11 Giugno con uno spettacolo sul piano dell'arena del Colosseo.

L'idea è quella di creare un legame profondo, nel presente, tra storia e futuro come se questi momenti fluissero e rifluissero dallo e nello stesso luogo.

E quale luogo migliore pe l'esito finale se non il Colosseo.
Tale ricerca sarà in una serie di proiezioni di corpi nudi, costruzioni ibride tra figure umane e simulazioni al computer. Ogni soggetto è in movimento verso la luce e sostiene uno strumento musicale "simbolico" che quando utilizzato si deforma gonfiandosi insieme al suono, un mutamento combinato di immagine e musica alla ricerca di una nuova rappresentazione.

Le immagini si presentano come apparizioni nei passaggi scuri del Colosseo ad intervalli regolari in una rappresentazione emotiva che catturerà i sensi degli spettatori.

Il Giro d'Italia 2011 ai nastri di partenza 06.05.11

Ci eravamo lasciati con il trionfo di Ivan Basso, domani la carovana rosa riprenderà il via per la 94esima edizione del Giro d'Italia, tutta dedicata al 150esimo anniversario dell'Unità.

Un percorso sulla carta entusiasmante nelle classiche 21 tappe. Si parte da Torino e si finisce a Milano con la cronometro. 17 regioni. 3.480 km. Una crono a squadre, una individuale e una cronoscalata.
Unico sconfinamento in Austria il 20 maggio per la 13esima tappa, Spilimbergo-Grossglockner.
E poi le montagne che caratterizzeranno questa Corsa Rosa. Montevergine di Mercogliano, Etna, Grossglockner, Zoncolan, Gardeccia, Macugnaga, Sestriere, Passo Giau (Cima Coppi), Crostis, Croce Carnico, Mauria, Fedaia-Marmolada, Tonale, Aprica, Mottarone e lo sterrato del Colle delle Finestre.

L'ultimo Catone 20.03.05

La capertina del libro 'L'ultimo Catone'Il romanzo di Matilde Asensi ruota interamente intorno al Purgatorio di Dante.

Il personaggio principale è Suor Ottavia Salina, paleografa dell'Archivio Segreto del Vaticano, affiancata dalla Guardia Svizzera Kaspar Glauser-Roist e dall'archeologo Farag Boswell.

Tutto ha inizio con il tentativo di decifrare uno strano tatuaggio, sette croci e sette lettere in greco antico che formano la parola "stauros" (croce) inciso sul cadavere di un etiope.

Questo enigma è collegato alla scomparsa dei frammenti della Croce di Cristo dalle chiese in tutto il mondo.

I tre dovranno risolvere gli enigmi lasciati da una setta misteriosa gli Staurophylakes (Guardiani della Vera Croce) che a quanto pare è l'artifice dei furti.

Il Purgatorio di Dante, inspiegabilmente correlato con gli enigmi e con la setta segreta, sembra essere l'unica pista per rintracciare le reliquie.

Un romanzo affascinante, scritto in uno stile incalzante.
La trama e i riferimenti sono notevoli e riccamente documentati.
Immergono il lettore nell'universo creato dalla Asensi, contestualizzando alla perfezione storia e personaggi.

Ad una prima lettura, "L'ultimo Catone" sembra avere un comune legame con i più famosi libri di Dan Brown, ma le somiglianze sono soltanto superficiali e si fermano allo sfondo del romanzo.
In realtà le pagine della scrittrice spagnola sono ricche di originalità e capaci di mantenere il lettore incollato sino all'ultimo punto.

A quanto pare i romanzi storici sono l'ultima moda commerciale del momento.
Beh se le trame, la caratterizzazione dei personaggi, lo stile di scritttura sono tutti a livello del romanzo della Asensi ben vengano nuove pubblicazioni in tema.

"L'ultimo Catone" è edito dalla Sonzogno.

Dubbio senza secondi fini 09.03.05

Piccolo dubbio sulla vicenda Sgrena e sul filmato dell'auto mostrato ieri sera.
Nelle ricostruzioni e nelle dichiarazioni ho sempre letto/ascoltato/visto che la macchina è stata colpita da destra.
Bene allora perché ci stupisce il fatto che la parte sinistra (quella mostrata nelle uniche immagini disponibili) sia pressoché priva di segni provocati da pallottole?

La pattuglia americana ha affermato che ha sparato al motore per arrestare la folle corsa della macchina, eppure le immagini mostrano il cofano intatto.

Qualcuno continua a non raccontarla giusta.
O le testimonianze e le ricostruzioni fatte dai media di mezzo mondo sono basate su grossolani errori (confondere la destra con la sinistra, gomma a terra sinistra bucata, ma non distrutta da una raffica di mitra, cofano anteriore intatto), oppure le immagini mostrate ieri sera non sono affatto le prove definitive, tanto acclamate da alcuni.

Mi sbaglio?

La guida Michelin vista da Google 03.03.05

Il logo di GoogleGoogle adesso si interessa anche di ristorazione.
Una nuova funzionalità di Google Maps prevede infatti la possibilità di trovare ristoranti e locali con relative descrizioni e giudizi sulla qualità del servizio offerto.

 

Follia da ADSL 06.02.05

Come ormai noto, tra il 1° Febbraio e la metà di Marzo, gli utenti ADSL riceveranno in regalo il doppio della banda.

Tuttavia c'è chi non ci sta, chi a caval donato vuole contare per forza tutti i denti e non si accontenta nemmeno di sollevare il labbro.

Su it.tlc.telefonia.adsl c'è chi scatena guerre di rivoluzione e chi è stato reso folle dall'upgrade.
Ci sono molti, troppi, che ogni dieci minuti postano da tutta Italia, con il solo scopo di chiedere: "Quando avverrà l'upgrade?"
Per controparte c'è chi annuncia trionfalisticamente (ogni dieci minuti): "Zona Taldeitali: upgrade avvenuto!"

Poi ci sono quelli che: "Siamo già al 6 Febbraio e non ho ancora ricevuto l'upgrade. E' una vergogna!"

Senza dimenticare quelli che sostengono la tesi secondo cui chi ancora non è stato uppato dovrebbe ricevere rimborsi per il bimestre in corso.

Ora senza voler aggiungere polemica alla polemica, tutto questo mi sembra davvero assurdo.
Per il secondo anno consecutivo si ha il regalo di ricevere il doppio della banda allo stesso prezzo (chi già ce l'aveva risparmia sul prezzo della bolletta).
E' francamente necessario scannarsi contro i provider perché bisogna attendere qualche giorno in più del vicino?

E' possibile che adesso sia necessario rimanere attaccati al sito di McLink 24 ore su 24 per testare la velocità del proprio collegamento?

Ma soprattutto è necessario ridire tutti gli anni le stesse cose e riportare per la seconda volta consecutiva le stesse identiche, inutili e sterili polemiche?

Coniglio suicida 24.01.05

Trovato ora ora su it.discussioni.litigi.
Cento modi per un coniglio di suicidarsi.

Fa il paio con i flash cartoon di Happy Tree Friends.

Tour d'Afrique 03.02.11

Il passaggio del Tour d'Afrique in Sudan

Da Il Cairo a Cape Town, 11 mila km in sella a una bici. Questo è il Tour d'Afrique, viaggio estremo più che competizione sportiva.
L'omonima società canadese, che lo organizza a circa novemila euro a sellino, propone anche altri tour in giro per il mondo, ma il giro d'Africa resta il più duro e il più competitivo. Solo il 20% degli atleti che vi partecipa riesce a tagliare il traguardo.

Inquilini sul web 18.12.04

A New York è nato un nuovo sito web con l'intenzione di aiutare a superare l'incomunicabilità e intrecciare rapporti tra inquilini dello stesso caseggiato.

l sito fondato da Jared Nissim, permetterà di trasformare i vicini da anonime sagome in conoscenti e poi, forse, in amici.

Dopo appena due mesi di vita, Meet the Neighbors si è già trasformato in un vero e proprio centro di ritrovo virtuale.

L'ultima corsa di Lance Armstrong fuori dagli USA 23.01.11

Lance Armstrong

A 39 anni Lance Armstrong mette fine alla sua carriera internazionale concludendo il Tour Down Under in Australia.
La leggenda del Tour de France ha annunciato che disputerà solo competizioni sul suolo americano ed esclusivamente in prove di thriatlon e mountain bike.

Negli Stati Uniti è tutt'ora in corso un'inchiesta federale dopo le accuse di uso di sostanze illecite lanciate contro di lui dal compagno di squadra alla US Postal Floyd Landis.
Diventato ciclista professionista dopo aver sconfitto un tumore, il texano è sempre stato inseguito da sospetti di doping.

Tondo dell'Adorazione del Bambino di Fra Bartolomeo 18.12.04

Dal 20 al 27 Dicembre l'ingersso alla Galleria Borghese di Roma, per ammirare il restauro del Tondo dell'Adorazione del Bambino di Fra Bartolomeo, sarà gratuito.

E' possibile vedere il tondo restaurato anche su internet. Il sito è stato realizzato per illustrare nei dettagli il restauro dell'opera rinascimentale.

Passione per il ciclismo 24.10.10

Biondina in bici, da Svelo - passione per il ciclismo

Svelo, ciclismo per immagini.

Roba per uomini duri, menti incrollabili e gambe d'acciaio 24.10.10

La planimetria del Giro d'Italia 2011

Il massacrante percorso del 94esimo Giro d'Italia. Entusiasmante.

Dal 7 al 29 maggio 2011 150° Unità d'Italia - Un Giro attraverso le eccellenze d'Italia 23 giorni in totale 21 giorni di gara 1 giorno di riposo/trasferimento 1 giorno di riposo completo
Si attraversano 17 delle 20 regioni italiane Partenza da Torino-Reggia di Venaria Reale Conclusione a Milano-Piazza Duomo 1 tappa cronometro a squadre (1ª Reggia di Venaria Reale-Torino) / 21,5 km 1 cronoscalata (16ª Belluno-Nevegal) / 12,7 km 1 cronometro individuale (21ª Milano-Milano) / 32,8 km 7 tappe per velocisti 1 tappa con strade bianche nella provincia di Siena e arrivo a Orvieto 4 tappe di media montagna (con 1 arrivo in salita) 6 tappe di alta montagna (con 6 arrivi in salita) Gli arrivi in salita: Montevergine di Mercogliano (7ª tappa), Etna (9ª tappa), Grossglockner (13ª tappa), Zoncolan (14ª tappa), Gardeccia (15ª tappa), Macugnaga (19ª tappa), Sestriere (20ª tappa) Cima Coppi sul Passo Giau Altre montagne significative: Crostis (inedita), Croce Carnico, Mauria, Fedaia-Marmolada, Tonale, Aprica, Mottarone, Colle delle Finestre (sterrato)
Totale 3496 km, media totale 166,5 km

Va Fa Napoli, Hipster 11.10.10

Un vecchietto risolve a suo modo il problema degli hipster a Brooklyn.
Il corto di Matt Weckel.

L'Eroica 07.10.10

La cicloturistica d'epoca sulle strade (prevalentemente) sterrate della Toscana.

Nibali gana la Vuelta 19.09.10

Nibali conquista la Vuelta a España

A vent'anni dalla vittoria di Marco Giovannetti, Vincenzo Nibali conquista la Vuelta a España.

La Garibaldina 28.08.10

Fixed Bergamo organizza un'alleycat per le vie della città.
Per gli amanti di ruote e pedali il 25 settembre è un appuntamento da non mancare.

Una bici, la cartina della città, dei checkpoint da raggiungere prima di chiunque altro. Il percorso lo decidi tu ricordando che a Bergamo la strada più breve non è mai la più facile.

La Mongolia si tinge di azzurro 21.08.10

La partenza di una tappa del Mongolia Bike Challenge

Si è concluso il più grande evento ciclistico nella storia della Mongolia con una vittoria tutta italiana.
I 1400 km del Mongolia Bike Challenge sono stati domati da Stefania Valsecchi e Marzio Doho, rispettivamente nelle categorie femminile e maschile.

L'unico modo per andare in mountain bike 14.08.10

Levi Leipheimer e Miguel Crawford in mountain bike nella contea di Sonoma.

Mongolia Bike Challenge 10.08.10

Ciclisti impegnati nel Mongolia Bike Challenge

Dieci tappe nelle steppe della Mongolia. 1400 km in mountain bike. 93 partecipanti. Un evento sportivo storico per questo paese.
E' il Mongolia Bike Challenge.

Il giro della Riviera delle Palme - Percorsi ciclabili in Liguria 09.08.10

Percorso ciclabile della Savona - Borghetto - Savona 69,1 km

Savona - Borghetto - Savona 69,1 km

Tipico percorso da fine settimana. Poco più di 69 chilometri percorrendo l'Aurelia lungo la costa della Riviera delle Palme.

Un percorso veloce che prevede solo pochi strappi nell'attraversamento di Torre del Mare a Bergeggi e durante la strada panormaica scavata nella roccia tra Noli e Varigotti (Finale Ligure).

Le strade sono in gran parte a carreggiata larga. Molti punti permettono la doppia fila.
A Savona è presente un lungo tratto di pista ciclostradale in via Nizza.
Occhio alle possibili raffiche di vento forte tra la fine di Porto Vado (Vado Ligure) e Bergeggi.

Variazioni al percorso prevedono giri più corti, arretrando il punto intermedio a Pietra Ligure o Finale Ligure.

Partenza

Negozio Olmo. Corso Vittorio Veneto. Savona.

Partenza del percorso

Punto intermedio

Rotonda di via IV Novembre. Borghetto Santo Spirito.

Punto intermedio del percorso

Arrivo

Corso Colombo. Savona.

Arrivo del percorso

Durata del percorso

2 ore e 45 minuti. Media 25 km/h.
2 ore e 18 minuti. Media 30 km/h.
1 ora e 58 minuti. Media 35 km/h.
1 ora e 43 minuti. Media 40 km/h.

Punto più basso del percorso

Livello del mare.

Punto più elevato del percorso

Torre del Mare (a/r). Bergeggi. 60 metri slm.

Piste ciclabili

Via Nizza (a/r). Savona.

Criticità

Finale Ligue. Via Torino, tra salita del Grillo e rotonda di via Mazzini. Strada stretta, molto trafficata. In discesa per chi viene da Savona.

Pietra Ligure. Rotonda tra via Aurelia e via Messina (a/r). Carreggiata limitata, rotonda in salita per chi viene da Savona.

Il ciclismo ripensato da Apple 05.08.10

Il brevetto Smart Bicycle System di Apple

Da ciclista il brevetto presentato da Apple che porterebbe sulle bici le funzionalità già sperimentate con il sistema Nike+ (con in più gps, percorsi, velocità, distanze, frequenze cardiache, cadenze delle pedalate, tempi, altitudini, pendenze, mappe, comunicazioni con altre bici, informazioni, community e sistemi di input indossabili) mi elettrizza.

Il progetto si chiama Smart Bicycle System.

Il tris di Alberto 25.07.10

Alberto Contador vince il Tour de France 2010

Contador a secco di vittorie conquista il suo terzo Tour de France, che va ad aggiungersi ad un Giro d'Italia, una Vuelta a Espana e tre Velo d'or.

Ed è subito leggenda.

The 1910 Challenge 22.07.10

La Rapha per il centenario dell'arrivo del Tour de France sul Col du Tourmalet ha pensato di celebrare l'evento con quattro ciclisti e una tappa di 326 km, per 6.150 metri di dislivello, da Bagnères-de-Luchon a Bayonne. 16 ore e 5 minuti di paesaggi pirenaici.

Le Tour 2010 16.07.10

Il ritorno di Ivan il Terribile 30.05.10

Ivan Basso e la Liquigas Doimo

Il trionfo di Ivan Basso.

Sulle strade del Giro d'Italia 25.05.10

Cadel Evans nella tappa di Plan de Corones

Sedicesima tappa del Giro d'Italia da San Vigilio di Marebbe a Plan de Corones.

Milano-Sanremo 101 20.03.10

101 Milano-Sanremo. Passaggio da Saovna

La prima prova del campionato mondiale di ciclismo 2010.

Push pull 20.12.09

A glimpse of a friend and athlete by the name of Pete Billington.

Film by Landis Fields, Zac Wollons, Punn Wiantrakoon, and Brian Berringer. Directed and Edited by Landis Fields.
The project required 2 locations. All of the outdoor shots were taken out of the back/top of a four door jeep wrangler going up Mount Tamalpais.
Everything else took place on a stage in a controlled studio environment that was lit using 2 soft boxes. The entire film was shot on 2 canon 7D's (mostly at 60p for "slow-mo" flexibility later on while editing) and 1 Canon 5D at 30p which was conformed to a 24 frame timeline.
All cameras were equipped with different lenses that fit the needs of each shot. Music by A Perfect Circle - Outsider (Apocalypse Remix). I hope you enjoy the film as much as we did creating it.

Giro d'Italia: Centoanni 14.05.09

Parole e musica 28.09.08

E bravo Ballan. Nonostante Memo.

Dieci piccoli indiani 01.06.08

Gilberto, Domenico, Danilo, Jurgen, Emanuele, Denis, Franco, Marzio, Riccardo, Alberto.

Sipario.

Varese va 18.02.08

Giusto per segnalare la nuova mascotte dei Campionati del mondo di ciclismo su strada di Varese e l'inno, dal sapore vagamente retrò, scritto da Alberto Testa e musicato da Memo Remigi.

Mestizia.

Sei sempre il più forte 30.09.07

Paolo BettiniE il ciclismo continua ad essere uno degli sport più belli del mondo.

Bike Messengers Race 28.08.07

Pazzi portalettere si sfidano sulle strade più trafficate del mondo.

Spirito sportivo 27.07.07

Dovrebbe stupirmi che alla McLaren Mercedes non venga comminata la ben che minima pena, nonostante sia stata colta con le mani nella marmellata?
Dovrei stupirmi se il Tour de France viene ancora una volta stravolto dal doping?

Può far male certo, ma chi ancora rimane a bocca aperta è un ingenuo.
La parola magica è denaro. Il problema sta tutto lì, il resto è fuffa.
E sia chiaro nessuno sport seguito a livello planetario si salva.

L'eccezione alla regola pare essere la vela.
Per sicurezza però teniamoci buono anche il curling.

Sempre sui pedali a tirare 21.07.07

Credo di essere ormai uno dei pochi che pedala senza assumere sostanze proibite.
Piange il cuore a vedere come si è ridotto il ciclismo anche quello amatoriale...

Tour de France: ventesima tappa 23.10.06

Tappa 20
Sceaux-Antony - Paris (Champs-Élysées) (54,5 km)

Nella passerella del Tour vince il norvegese Hushovd in volata; quinto l'italiano Paolini.
La Grande Boucle incorona un altro americano dopo l'era, Armstrong, è Floyd Landis.

Ordine d'arrivo:

  1. 03:56:52 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 03:56:52 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 03:56:52 Stuart O'GRADY AUS (TEAM CSC)

Classifica maglia gialla [finale]:

  1. 89:39:30 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 89:40:27 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 89:40:59 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca [finale]:

  1. 89:58:49 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 89:59:27 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 91:28:01 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde [finale]:

  • 288 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 199 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)
  • 195 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois [finale]:

  • 166 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre [finale]:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +17:04 TEAM CSC
  • +23:26 RABOBANK

Aggiornamento: Floyd Landis è stato squalificato per doping, la vittoria del Tour de France va dunque allo spagnolo Oscar Pereiro Sio.

Tour de France: diciannovesima tappa 22.07.06

Tappa 19
Le Creusot - Montceau-les-Mines (57 km) [cronometro]

Nell'ultima cronometro Landis si aggiudica il Tour.
E' terzo al traguardo a 1'29'' il diretto rivale, Pereiro Sio.
Decimo l'ottimo Damiano cunego che si aggiudica la Maglia Bianca.

Ordine d'arrivo:

  1. 01:07:45 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 01:08:26 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)
  3. 01:08:56 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)

Classifica maglia gialla:

  1. 85:42:30 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTES)
  2. 85:43:29 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 85:43:59 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 86:01:51 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 86:02:27 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 87:30:42 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 254 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 174 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)
  • 160 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois:

  • 166 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +17:20 TEAM CSC
  • +23:26 RABOBANK

Tour de France: diciottesima tappa 21.07.06

Tappa 18
Morzine - Macon (197 km)

Prima vittoria italiana al Tour de France.
Quarto un altro italiano, Quinziato.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:16:15 Matteo TOSATTO ITA (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 04:16:15 Cristian MORENI ITA (COFIDIS CREDIT PAR TELEPHONE)
  3. 04:16:17 Ronny SCHOLZ GER (GEROLSTEINER)

Classifica maglia gialla:

  1. 84:33:16 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 84:33:16 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 84:33:34 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)

Classifica maglia bianca:

  1. 84:50:22 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 84:50:27 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 86:13:30 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 254 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 174 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)
  • 160 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois:

  • 166 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +10:03 TEAM CSC
  • +12:31 RABOBANK

Tour de France: diciasettesima tappa 20.07.06

Tappa 17
Saint-Jean-de-Maurienne - Morzine (200,5 km)

E' il giorno del riscatto di Landis.
L'americano dopo la crisi di ieri va in fuga al chilometro 60 e non verrà mai più raggiunto.
Adesso è a soli 30" da Oscar Pereiro, Sastre è secondo a 12".
Cunego, quarto, è il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:23:36 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 05:29:18 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 05:29:34 Christophe MOREAU FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia gialla:

  1. 80:08:49 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 80:09:01 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 80:09:19 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)

Classifica maglia bianca:

  1. 80:26:07 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 80:26:12 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 81:49:15 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 172 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia a pois:

  • 163 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +08:41 TEAM CSC
  • +12:31 RABOBANK

Tour de France: sedicesima tappa 19.07.06

Tappa 16
Bourg-d'Oisans - La Toussuire (182 km)

Dopo 176 Km di fuga Michael Rasmussen trionfa in una delle tappe più dure, dopo aver superato il Galibier, il Telegraphe, la Croix de Fer, il Mollard e con l'arrivo in quota a La Toussuire.
Crisi di Landis sull'ultima salita che lo costringe a 10' di ritardo. Pereiro torna in Maglia Gialla, seguito dal connazionale Sastre.
Buona prova di Damiano Cunego, sempre più vicino a Markus Fothen per la maglia bianca di miglior giovane.
Caucchioli, settimo, è il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:36:04 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  2. 05:37:45 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 05:37:58 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)

Classifica maglia gialla:

  1. 74:38:05 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 74:39:55 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 74:40:34 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 74:53:09 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 74:55:51 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 75:52:58 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 172 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia a pois:

  • 153 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +02:23 T-MOBILE TEAM
  • +14:25 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS

Tour de France: quindicesima tappa 18.07.06

Tappa 15
Gap - L'Alpe d'Huez (187 km)

Trionfo per il lussemburghese Frank Schleck sull'Alpe d'Huez, grande impresa anche per Damiano Cunego, il veronese cede solo a pochi chilometri dall'arrivo.
Qui nel 1997 Marco Pantani stabilì il primato in 37'35", quasi 8 minuti meno di Coppi.
Ciascuno dei 21 tornanti è dedicato a un vincitore: il 21° tornante, quello più in basso, è per Coppi e Armstrong, il 20° per Zoetemelk e Mayo, il 19° per Kuiper e Armstrong, il 18° ancora per Kuiper, il 17° per Agostinho, il 16° ancora per Zoetemelk, il 15° e il 13° per Winnen, il 14° per Breu, il 12° per Herrera, l’11° per Hinault, il 10° per Echave, il 9° per Rooks, l’8° per Theunisse, il 7° e il 6° per Bugno, il 5° per Hampsten, il 4° per Conti, il 3° e il 2° per Pantani, il 1° per Guerini.
Landis trona in Maglia Gialla.
Da segnalare anche il terzo posto di Stefano Garzelli e il ritiro di Tom Boonen sull'Izoard per problemi respiratori.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:52:22 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  2. 04:52:33 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:53:32 Stefano GARZELLI ITA (LIQUIGAS)

Classifica maglia gialla:

  1. 69:00:05 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 69:00:15 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 69:02:07 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 69:08:28 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 69:15:26 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 69:41:49 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 192 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)

Classifica maglia a pois:

  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  • 073 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +20:29 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +20:45 T-MOBILE TEAM

Tour de France: quattordicesima tappa 17.07.06

Tappa 14
Montélimar - Gap (180,5 km)

Il francese Fedrigo supera in volata Salvatore Commesso dopo una fuga a sei che, dopo una caduta terribile, aveva perso Canada per una clavicola rotta, Verbrugghe per una frattura del femore e Kessler.
Nessuna modifica sostanziale alla classifica generale, grazie anche il forcing della Rabobank che non ha permesso attacchi decisivi.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:14:23 Pierrick FEDRIGO FRA (BOUYGUES TELECOM)
  2. 04:14:23 Salvatore COMMESSO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:14:26 Christian VANDEVELDE USA (TEAM CSC)

Classifica maglia gialla:

  1. 64:05:04 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 64:06:33 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 64:06:33 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 64:10:50 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 64:23:05 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 64:39:57 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 222 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 80 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 73 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 62 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +15:57 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +22:09 T-MOBILE TEAM

Tour de France: tredicesima tappa 16.07.06

Tappa 13
Béziers - Montélimar (230 km)

Colpo grosso di Oscar Pereiro Sio che partito da Beziers con un ritardo di 28'50" dalla Maglia Gialla, sfrutta la fuga con 5 corridori e arriva sul traguardo con ben 29'57" di vantaggio.
Tappa vinta dal tedesco Jens Voigt.
Quarto Quinziato, il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:24:36 Jens VOIGT GER (TEAM CSC)
  2. 05:24:36 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 05:25:16 Sylvain CHAVANEL FRA (COFIDIS CREDIT PAR TELEPHONE)

Classifica maglia gialla:

  1. 59:50:34 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 59:52:03 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 59:52:11 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 59:56:20 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 60:08:35 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 60:23:36 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 222 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 80 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 62 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  • 61 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +15:53 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +22:05 T-MOBILE TEAM

Tour de France: dodicesima tappa 14.07.06

Tappa 12
Luchon - Carcassonne (211,5 km)

L'ucraino Popovych si aggiudica la tappa dopo aaver lasciato ad uno ad uno i compagni di fuga Oscar Freire, Alessandro Ballan e Chritophe Le Mevel.
La volata generale è regolata da Tom Boonen.
Ballan, primo degli italiani, taglia il traguardo per secondo.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:34:58 Yaroslav POPOVYCH UKR (DISCOVERY CHANNEL TEAM)
  2. 04:35:25 Alessandro BALLAN ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:35:27 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia gialla:

  1. 53:57:30 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 53:57:38 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  3. 53:58:31 Denis MENCHOV RUS (RABOBANK)

Classifica maglia bianca:

  1. 54:01:47 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 54:14:02 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 54:29:03 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 232 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 204 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)

Classifica maglia a pois:

  • 80 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 62 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  • 61 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +00:46 GEROLSTEINER
  • +05:00 AG2R PREVOYANCE

Tour de France: undicesima tappa 13.07.06

Tappa 11
Tarbes - Val d'Aran Pla-de-Beret (206,5 km)

Incomincia oggi il Vero Tour de France con il tappone pirenaico e il Tourmalet.
vince il russo Menchov in volata su Landis, a quest'ultimo però la Maglia Gialla. E sembra già una sfida a due.
E' Gilberto Simoni il primo degli italiani, sedicesimo a 4 minuti e dieci secondi.

Ordine d'arrivo:

  1. 06:06:25 Denis MENCHOV RUS (RABOBANK)
  2. 06:06:25 Levi LEIPHEIMER USA (GEROLSTEINER)
  3. 06:06:25 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)

Classifica maglia gialla:

  1. 49:18:07 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 49:18:15 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  3. 49:19:08 Denis MENCHOV RUS (RABOBANK)

Classifica maglia bianca:

  1. 49:22:24 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 49:34:24 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 49:49:40 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 217 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 188 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 181 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 80 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 62 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  • 61 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +00:46 GEROLSTEINER
  • +05:00 AG2R PREVOYANCE

Tour de France: decima tappa 12.07.06

Tappa 10
Cambo-les-Bains - Pau (190,5 km)

Sorpresa alla prima tappa pirenaica, vince lo spagnolo Juan Manuel Mercado dopo una fuga partita al chilometro 40.
Il francese Dessel conquista la Maglia Gialla.
Il gruppo a ben 7'25".
Quarto l'italiano Moreni.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:49:10 Juan Miguel MERCADO ESP (AGRITUBEL)
  2. 04:49:10 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  3. 04:50:06 Inigo LANDALUZE ESP (EUSKALTEL - EUSKADI)

Classifica maglia gialla:

  1. 43:07:05 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  2. 43:09:39 Juan Miguel MERCADO ESP (AGRITUBEL)
  3. 43:10:50 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 43:12:53 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 43:13:51 Thomas LOVKVIST SWE (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 43:16:15 Riccarco RICCO ITA (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica maglia verde:

  • 211 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 188 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 181 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 54 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  • 45 Juan Miguel MERCADO ESP (AGRITUBEL)
  • 38 Inigo LANDALUZE ESP (EUSKALTEL - EUSKADI)

Classifica a squadre:

  • +00:00 AG2R PREVOYANCE
  • +02:55 T-MOBILE TEAM
  • +06:04 PHONAK HEARING SYSTEMS

Tour de France: nona tappa 11.07.06

Tappa 9
Bordeaux - Dax (169,5 km)

Dopo la sosta di ieri, arriva la seconda vittoria al Tour per Oscar Freire, che conclude le prime gare per velocisti della Grande Boucle.
Ottimo il piazzamento di Moreni arrivati quinto.

Ordine d'arrivo:

  1. 03:35:24 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  2. 03:35:24 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 03:35:24 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia gialla:

  1. 38:14:17 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 38:15:17 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 38:15:25 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 38:16:20 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 38:17:18 Thomas LOVKVIST SWE (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 38:18:15 Andriy GRIVKO UKR (TEAM MILRAM)

Classifica maglia verde:

  • 211 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 188 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 181 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Tour de France: ottava tappa 09.07.06

Tappa 8
Saint-Méen-le-Grand - Lorient (181 km)

La prima fuga del Tour ha premiato, regalando la vittoria a Sylvain Calzati.
Bennati quinto, è stato il migliore degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:13:18 Sylvain CALZATI FRA (AG2R PREVOYANCE)
  2. 04:15:23 Kjell CARLSTROM FIN (LIQUIGAS)
  3. 04:15:23 Patrice HALGAND FRA (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia gialla:

  1. 34:38:53 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 34:39:53 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 34:40:01 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 34:40:43 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 34:41:54 Thomas LOVKVIST SWE (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 34:42:51 Andriy GRIVKO UKR (TEAM MILRAM)

Classifica maglia verde:

  • 181 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 164 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 146 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Tour de France: settima tappa 08.07.06

Tappa 7
Saint-Grégoire - Rennes (52 km) [cronometro]

Una cronometro senza storia dominata dall'ucraino.
Deludono i favoriti.
Bravo Mazzoleni, primo degli italiani. Sedicesimo.

Ordine d'arrivo:

  1. 01:01:43 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 01:02:44 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 01:02:47 Sebastian LANG GER (GEROLSTEINER)

Classifica maglia gialla:

  1. 30:23:20 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 30:24:20 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 30:24:28 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 30:25:10 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 30:26:21 Thomas LOVKVIST SWE (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 30:27:18 Andriy GRIVKO UKR (TEAM MILRAM)

Classifica maglia verde:

  • 157 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 147 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 135 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 91:13:00 T-MOBILE TEAM
  2. 91:16:09 PHONAK HEARING SYSTEMS
  3. 91:16:56 GEROLSTEINER

Tour de France: sesta tappa 07.07.06

Tappa 6
Lisieux - Vitré (189 km)

Sul traguardo di Vitré la ruota più veloce è stata, per la terza volta, quella di Robbie McEwen.
La volata parte negli ultimi 4-500 metri, con Steegmans che scatta dalla decima posizione, tirandosi dietro il compagno di squadra McEwen. La maglia gialla di Tom Boonen invece resta chiusa.
Secondo Daniele Bennati (Lampre) e terzo proprio Boonen, che conserva la Maglia Gialla.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:10:17 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  2. 04:10:17 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:10:17 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)

Classifica maglia gialla:

  1. 29:21:00 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 29:21:12 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 29:21:21 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 29:21:42 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  2. 29:21:45 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 29:21:56 Philippe GILBERT BEL (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 157 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 147 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 135 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 88:04:46 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 88:04:47 TEAM CSC
  3. 88:04:48 T-MOBILE TEAM

Tour de France: quinta tappa 06.07.06

Tappa 5
Beauvais - Caen (225 km)

Ancora un arrivo in volata. Vince Freire di una lunghezza sulla Maglia Gialla Boonen.
Sesto Alessandro Ballan. E' il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:18:50 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  2. 05:18:50 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  3. 05:18:50 Inaki ISASI ESP (EUSKALTEL - EUSKADI)

Classifica maglia gialla:

  1. 25:10:15 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 25:11:04 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)
  3. 25:11:08 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia bianca:

  1. 25:11:28 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 25:11:31 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 25:11:39 Philippe GILBERT BEL (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 122 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 121 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 115 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 26 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 75:33:55 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 75:33:56 TEAM CSC
  3. 75:33:57 T-MOBILE TEAM

Tour de France: quarta tappa 05.07.06

Tappa 4
Huy - Saint-Quentin (207 km)

Un'altra grande vittoria in volata di Mc Ewen, per il resto tappa senza particolari emozioni.
Primo degli italiani Bennati. Settimo.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:59:50 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  2. 04:59:50 Isaac GALVEZ ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 04:59:50 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia gialla:

  1. 19:52:13 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 19:52:14 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)
  3. 19:52:18 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 19:52:38 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 19:52:41 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 19:52:59 Philippe GILBERT BEL (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 100 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 089 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 086 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois:

  • 21 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 14 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 59:37:25 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 59:37:26 TEAM CSC
  3. 59:37:27 T-MOBILE TEAM

Tour de France: terza tappa 04.07.06

Tappa 3
Esch-sur-Alzette - Valkenburg (216,5 km)

Un altro abbandono e il Tour perde l'ennesimo favorito.
Dopo le esclusioni di Ulrich e Basso, una caduta preclude la Grande Boucle anche a Alejandro Valverde.
Nuova maglia gialla al belga Tom Boonen.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:57:54 Matthias KESSLER GER (T-MOBILE TEAM)
  2. 04:57:59 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)
  3. 04:57:59 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)

Classifica maglia gialla:

  1. 14:52:23 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 14:52:24 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)
  3. 14:52:28 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 14:52:48 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 14:52:51 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 14:52:59 Philippe GILBERT BEL (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 67 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 66 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  • 65 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)

Classifica maglia a pois:

  • 17 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 14 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 12 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 44:37:55 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 44:37:56 TEAM CSC
  3. 44:37:58 T-MOBILE TEAM

Tour de France: seconda tappa 03.07.06

Tappa 2
Obernai - Esch-sur-Alzette (228,5 km)

Vince Mc Ewen il velocista puro più forte al mondo.
La sua azione negli ultimi 50 metri è irresistibile e centra la vittoria numero 12 per quest'annno.
Si ritira Danilo Di Luca prima della partenza per una forte febbre.
Bennati ancora una volta è il primo degli italiani. Quinto.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:36:14 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  2. 05:36:14 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  3. 05:36:14 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia gialla:

  1. 09:54:19 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 09:54:24 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  3. 09:54:27 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)

Classifica maglia bianca:

  1. 09:54:40 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  2. 09:54:47 Joost POSTHUMA NED (RABOBANK)
  3. 09:54:49 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)

Classifica maglia verde:

  • 65 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 62 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  • 49 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)

Classifica maglia a pois:

  • 14 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 12 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)
  • 10 Aitor HERNANDEZ ESP (EUSKALTEL - EUSKADI)

Classifica a squadre:

  1. 29:43:58 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 29:43:59 TEAM CSC
  3. 29:44:05 T-MOBILE TEAM

Tour de France: prima tappa 02.07.06

Tappa 1
Strasburgo-Eurodistrict - Strasburgo (184,5 km)

Finale tutto in volata al fotofinish.
Primo degli italiani è stato Bennati quarto.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:10:00 Jimmy CASPER FRA (COFIDIS CREDIT PAR TELEPHONE)
  2. 04:10:00 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 04:10:00 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia gialla:

  1. 04:18:15 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)
  2. 04:18:17 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  3. 04:18:21 David ZABRISKIE USA (TEAM CSC)

Classifica maglia bianca:

  1. 04:18:26 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  2. 04:18:33 Joost POSTHUMA NED (RABOBANK)
  3. 04:18:35 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)

Classifica maglia verde:

  • 35 Jimmy CASPER FRA (COFIDIS CREDIT PAR TELEPHONE)
  • 32 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  • 30 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)

Classifica maglia a pois:

  • 03 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)
  • 02 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 01 Unai ETXEBARRIA VEN (EUSKALTEL - EUSKADI)

Classifica a squadre:

  1. 12:55:16 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 12:55:17 TEAM CSC
  3. 12:55:23 T-MOBILE TEAM

Tour de France: tappa prologo 01.07.06

Tappa Prologo
Strasburgo - Strasburgo (7,1 km) [cronometro]

Al Tour, privato dei due favoriti Ulrich e Basso, vince il norvegese Thor Hushovd.
Primo degli italiani è stato Savoldelli ottavo.

Ordine d'arrivo:

  1. 00:08:17 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 00:08:16 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)
  3. 00:08:21 David ZABRISKIE USA (TEAM CSC)

Classifica maglia gialla:

  1. 00:08:17 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 00:08:16 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)
  3. 00:08:21 David ZABRISKIE USA (TEAM CSC)

Classifica maglia bianca:

  1. 00:08:33 Joost POSTHUMA NED (RABOBANK)
  2. 00:08:35 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 00:08:36 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 15 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  • 12 George HINCAPIE USA (DISCOVERY CHANNEL TEAM)
  • 10 David ZABRISKIE USA (TEAM CSC)

Classifica maglia a pois:

Classifica a squadre:

  1. 00:25:16 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 00:25:17 TEAM CSC
  3. 00:25:23 T-MOBILE TEAM

La prima Maglia Rosa del Giro 2016 06.05.16

Tom Dumoulin in Maglia Rosa al giro 2016

Davanti a re Guglielmo Alessandro d'Orange, in cravatta rigorosamente rosa, è iniziata la 99esima edizione del Giro d'Italia. La prima Maglia Rosa, assegnata per un solo centesimo, è stata indossata da Tom Dumoulin vincitore del crono prologo nella Grande Partenza di Apeldoorn, nei Paesi Bassi. L'edizione di quest'anno si concluderà a Torino dopo 21 tappe attraverso 3.463,1 km di strade.

La Classica di Primavera vinta da Arnaud Démare 19.03.16

Arnaud Démare alla Milano-Sanremo 2016

La 107esima edizione della Milano-Sanremo vinta dal francese Arnaud Démare in voltata sul traguardo di via Roma. Démare è il primo francese a vincere la Classicissima da 21 anni; l'ultimo successo transalpino era stato quello di Laurent Jalabert.

L'Italia d'oro nell'inseguimento individuale 04.03.16

Filippo Ganna

L'Italia torna a vincere la medaglia d'oro nell'inseguimento individuale ai mondiali di ciclismo su pista che si stanno svolgendo a Londra. Filippo Ganna, che detiene anche il record italiano di specialità, si è imposto nella prima finale dispotata dall'Italia in 20 anni vincendo una medaglia d'oro che mancava agli azzuri da 40 anni. Quella volta a imporsi fu Francesco Moser.

Sagan iridato 27.09.15

Peter Sagan sul traguardo di Richmond 2015

Senza squadra e senza aver mai trionfato a una classica monumento il circense della carovana e abbonato alla maglia verde del Tour de France, Peter Sagan, ha anticipato tutti sul traguardo di Richmond vincendo il titolo iridato davanti a Matthews e a Navardauskas con uno strepitoso attacco sul muro in pavé a 2 km dall'arrivo.

Una Vuelta firmata Aru 13.09.15

Fabio Aru sul podio della Vuelta 2015

Fabio Aru è il sesto italiano a salire sul gradino più alto della terza corsa a tappe più prestigiosa del mondo, cinque anni dopo Vincenzo Nibali. Sul podio di plaza de Cibeles, a Madrid, il leader dell'Astana ha superato Joaquin Rodriguez e Rafal Majka. Fabio Aru è anche il più giovane italiano ad aver vinto la Vuelta battendo per pochi mesi Felice Gimondi.

Fonte: Svelo

La mountain bike ad Andorra 04.09.15

UCI Mountain Bike & Trials World Championships 2015

Ffion James impegnata nella prova femminile di cross-country junior durante l'UCI Mountain Bike & Trials World Championships che si sta svolgendo nei boschi di Andorra.

Non tutto è perduto 24.07.15

Vincenzo Nibali al Tour de France 2015

Senza più niente da perdere Vincenzo Nibali attacca con una fuga da lontano sulle Alpi, regalandosi un posto al sole in un Tour segnato dalla delusione per un condizione fisica e mentale che ha compromesso la lotta per la maglia gialla.

Le Tour 2015 04.07.15

Rohan Dennis al Tour de France 2015

Parte con la cronometro da Utrecht, nei Paesi Bassi, la 102esima edizione della Grande Boucle. 3.360 km suddivisi su 21 tappe con arrivo sugli Champs-Élysées il 26 luglio. Quattro i grandi favoriti alla partenza Vincenzo Nibali, Chris Froome, Alberto Contador e Nairo Quintana.

Fonte: L'Equipe

Il record dell'ora di Bradley Wiggins 07.06.15

Il record dell'ora di Bradley Wiggins

Bradley Wiggins ha polverizzato il precedente record dell'ora stabilito a Manchester da Alex Dowsett. In 219 giri di pista, al VeloPark di Londra, Wiggins ha percorso 54,526 chilometri.

La Grande Partenza del Giro d'Italia 2015 dalla Liguria 09.05.15

La Astana e Fabio Aru al Giro 2015

Parte dalla Liguria, per la quinta volta nella storia, con ben quattro tappe il Giro d'Italia edizione numero 98. 3.481,8 km da San Lorenzo al Mare sino alla Milano di Expo 2015. 44mila metri di dislivello. Sette tappe con arrivo in salita: Abetone, Campitello Matese, Vicenza (Monte Berico), Madonna di Campiglio, Aprica, Cervinia e Sestriere. Unico sconfinanamento in Svizzera con la frazione Tirano-Lugano e la successiva partenza da Melide. Due prove a cronometro. Cima Coppi posta ai 2.178 metro del Colle delle Finestre. Cinque i grandi favoriti della vigilia: Alberto Contador, Richie Porte, Rigoberto Urán, Fabio Aru e Domenico Pozzovivo.

Dal Mediterraneo all'Inferno del Nord 12.04.15

John Degenkolb vince la Parigi-Roubaix 2015

John Degenkolb bissa la vittoria alla Milano-Sanremo imponendosi sul pavé della classica monumento Parigi-Roubaix. L'ultimo tedesco a riuscire nell'impresa di tagliare per primo il traguardo del velodromo di Roubaix fu Josef Fischer nel 1896, anno della prima edizione della corsa.

La Classicissima della BlumenRiviera 22.03.15

Sul ritrovato traguardo di via Roma, John Degenkolb mette il suo sigillo sulla 106esima edizione della Milano-Sanremo, la prima e la più lunga delle classiche monumento del ciclismo.

Pedalare eroicamente 06.10.14

L'Eroica 2014

Dal 1997 L'Eroica è il principale appuntamento al mondo per gli appassionati di biciclette d'epoca, e in particolare di quelle da corsa. La manifestazione cicloturistica si snoda sui percorsi delle Strade Bianche nella zona del Chianti, verso Siena e la Valdorcia e fino a Montalcino. I criteri per essere insigniti con il diploma di Eroici prevedono la partecipazione con una bici d'epoca, rigorosamente realizzata prima del 1987, che presenti un telaio in acciaio, le leve del cambio sul tubo obliquo del telaio, i fili dei freni che escono dalle leve e transitano esternamente al manubrio e pedali con gabbietta.

La Haute Route 2014 16.08.14

La Haute Route 2014

Da Venezia a Ginevra. È la Haute Route delle Dolomiti e delle Alpi Svizzere, corsa ciclistica a tappe per non professionisti che su concluderà il 22 agosto. 410 concorrenti da 26 paesi, di cui oltre 100 da nazioni extraeuropee. Sette tappe in programma da percorrere in sette giorni consecutivi. 933 i km da percorrere e 17 mitici passi da affrontare, tra cui i due "giganti" Italiani: il Passo di Gavia e il Passo dello Stelvio. La Haute Route delle Dolomiti e delle Alpi Svizzere fa parte del circuito delle Haute Route organizzate da OC Sport, circuito che comprende anche la Haute Route Alps (tra Svizzera e Francia) e la Haute Route Pyrenees.

Fonte: Svelo

La Maratona dles Dolomites 2014 06.07.14

La Maratona dles Dolomites 2014

La 28esima edizione della Maratona dles Dolomites 2014. La gran fondo di ciclismo che si corre attraverso 138 km che si snodano per sette passi dolomitici, raggiungendo un dislivello complessivo di 4.230 metri.

Il Tour de France parte dallo Yorkshire 05.07.14

Il Tour de France parte dallo Yorkshire

21 tappe, 198 partecipanti. La 101esima Grande Boucle parte da Leeds, in Inghilterra, per raggiungere gli Champs-Élysées dopo 3.664 km di strade. Tre i corridori su cui puntare per il podio finale, Froome, Contador e Nibali.

La Grande Partenza del Giro d'Italia 2014 09.05.14

Il Giro d'Italia 2014

Uno straordinario successo di pubblico e una prima tappa all'insegna delle sorprese. È la Grande Partenza del Giro d'Italia 2014; la prima volta per Belfast, l'undicesima volta che la corsa rosa disputa la prima tappa fuori dall'Italia. Il primo grande giro della stagione ciclistica si concludera il primo giugno a Trieste. In mezzo 3.449,9 km di strade da percorrere in Irlanda del Nord, Repubblica d'Irlanda e Italia. Tre le cronometro: una squadre durante il prologo di Belfast, una individuale e la cronoscalata di 26,8 km da Bassano al Monte Grappa. Sei gli arrivi in salita: Montecopiolo, Sestola, Oropa, Montecampione, Val Martello, Rifugio Panarotta e Monte Zoncolan. Il punto più alto del Giro, la cima Coppi, la carovana rosa lo raggiungerà sul Passo dello Stelvio a 2.757 m slm.

Il chilometro lanciato sulla neve con una bici 09.04.14

Eric Barone durante il chilometro lanciato sulla neve in bici

Il tentativo dello stuntman e specialista della velocità Eric Barone di battere il suo stesso nuovo record del mondo nel chilometro lanciato sulla neve con una bicicletta si è fermato sotto la soglia dei 222,22 km/h, a 214 km/h.

Il tris di Cancellara al Giro delle Fiandre 06.04.14

Fabian Cancellara al Giro delle Fiandre 2014

Il campione svizzero si impone nella 98esima edizione del Giro delle Fiandre. Sul pavé della classica dei muri Fabian Cancellara conquista la sua terza vittoria dopo il successo nel 2010 e nel 2013, entrando nella leggenda.

Il Red Hook Criterium 2014 a New York 30.03.14

Red Hook Criterium New York 2014

Una sorta di campionato del mondo per bici a scatto fisso, quelle usate anche in pista, senza freni e con un solo rapporto. Il Red Hook Criterium si corre su circuiti cittadini a partire dal tramonto con tappe a Brooklyn, Barcellona e Milano.

La Absa Cape Epic 2014 25.03.14

Absa Cape Epic 2014

Sino al 30 marzo i migliori biker del mondo si sfideranno sui 718 km del terreno di Western Cape, in Sud Africa, in quella che viene considerata tra le più dure e famose corse a tappe in mountain bike. La Absa Cape Epic.

Il norvegese e la Classicissima 23.03.14

Alexander Kristoff alla Milano-Sanremo 2014

Alexander Kristoff trionfa alla Milano-Sanremo 2014. Per la prima volta un norvegese si impone alla Classicissima. La gara caratterizzata da freddo e pioggia è stata decisa in volata e questa volta Kristoff è riuscito a mettere in riga tutti i favoriti nella prima classica monumento della stagione ciclistica.

La presentazione delle maglie del Giro d'Italia 2014 07.01.14

La presentazione delle maglie del Giro d'Italia 2014

Il Giro d'Italia ha presentato a Firenze le maglie ufficiali della corsa che prenderà il via il 9 maggio. Realizzate dal designer irlandese Fergus Niland mostrano sul fianco destro un trifoglio stilizzato simbolo dell'Irlanda, che ospiterà il prologo del Giro.

Ciclisti lottatori di sumo 25.10.13

Chris Froome e Rui Costa alla scuola di Sumo di Saitama

Christopher Froome, Peter Sagan e Rui Costa hanno visitato la scuola di lottari di sumo di Saitama. Domani la città del Giappone ospiterà l'edizione del Saitama Criterium in collaborazione con il Tour de France.

Il Tour al tramonto 21.07.13

L'arrivo del Tour 2013 al tramonto

Il Tour de France numero 100 si è chiuso nella suggestiva cornice di una Parigi al tramonto, con la vittoria di tappa andata a Marcel Kittel e il successo di Chris Froome, il secondo britannico a riuscirci, nella generale. Secondo posto per il giovane e brillante Nairo Quintana. Lo spagnolo Rodriguez sale sul gradino più basso del podio.

Matteo Trentin riporta l'Italia al Tour 13.07.13

Matteo Trentin al Tour de France 2013

Matteo Trentin a Lione interrompe un digiuno di vittorie italiane al Tour de France che durava da tre anni. Il ventiquattrenne di Borgo Valsugana ha conquistato la sua prima vittoria da professionista in volata dopo una fuga durata tutta la frazione.

Fonte: Svelo

Il primo sudafricano a indossare la maglia gialla 04.07.13

Daryl Impey in maglia gialla

Nel 2007 Robert Hunter regalò agli africani il primo successo al Tour. Oggi sempre a Montpellier Daryl Impey, ventinovenne di Johannesburg, è il primo ciclista sudafricano della storia a riuscire nell'impresa di indossare la maglia gialla.

Le Tour 2013 29.06.13

La partenza del Tour De France 2013

Al via la centesima edizione del Tour de France. La corsa non farà sconfinamenti come non accadeva dal 2003 e per la prima volta attraverserà la Corsica. Le Grand Depart toccherà a Porto Vecchio, poi Ajaccio e Calvi. Tre giorni prima di ritornare sul continente per completare i 3.403,5 km della Grande Boucle. La prima edizione dopo lo scandalo Armstrong, aspettando imprese che lo facciano dimenticare presto.

Fonte: Le Monde

Il Giro d'Italia 2013 04.05.13

La partenza del Giro d'Italia 2013

Napoli ospita la partenza della novantaseiesima edizione della Corsa Rosa. Il Giro d'Italia 2013 prevede 21 tappe per un totale di 3.454,8 km. In occasione del 50esimo anniversario del disastro del Vajont la corsa farà tappa da Erto e Casso e partirà da Longarone. Unico sconfinamento il 19 maggio con arrivo sul Col du Galibier. La conclusione il 26 maggio a Brescia.

Fonte: Svelo

La Milano-Sanremo della neve 17.03.13

La Milano-Sanremo sotto la neve

La grande classica riporta indietro l'orologio della storia al tempo del ciclismo eroico. Sotto neve e pioggia battente, la gara è stata sospesa a Ovada per impraticabilità del Turchino per poi riprendere a Cogoleto, trionfa in volata il tedesco Ciolek.

Una nuova stagione di ciclismo 26.01.13

Il Tour Down Under 2013

Come ogni anno dal 2006 il Tour Down Under, corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si svolge nel territorio di Adelaide nel sud dell'Australia, apre la stagione ciclistica internazionale del circuito UCI ProTour.

Fonte: Euriosport

Wiggins re a Parigi 22.07.12

Il podio del Tour de France 2012

Bradley Wiggins conquista il Tour de France edizione 99 e per la prima volta nella storia due britannici salgono sul podio di Parigi. L'italiano Nibali regala il terzo posto all'Italia.

Fonte: TLUC Blog

Il Tour de France 2012 30.06.12

Cancellara vince la prima tappa del Tour 2012

Fabian Cancellara ha vinto il cronoprologo di Liegi della 99esima edizione del Tour de France.

Fonte: NBC Sports

Il Giro d'Italia 2012 parte da Herning 05.05.12

La prima tappa del Giro 2012 in Danimarca

La 95esima edizione del Giro ha il suo prologo in Danimarca. Per la prima volta la corsa rosa farà tappa in un paese scandinavo. Mai prima d'ora nessuna grande corsa a tappe era partita così a nord. 198 i corridori al via nel Giro d'Italia più internazionale di sempre.

Fonte: La Stampa

La Milano-Sanremo 2012 17.03.12

Il podio della Milano-Sanremo 2012

L'australiano Simon Gerrans ha vinto la 103esima edizione della Milano-Sanremo battendo allo sprint lo svizzero Fabian Cancellara e Vincenzo Nibali.

I campionati mondiali di ciclismo a Copenaghen 19.09.11

I campionati mondiali di ciclismo a Copenaghen

I Danimarca sono iniziati i campionati mondiali di ciclismo che si concluderanno con la prova su strada dei professionisti domenica 25. L'Australia domina la prima giornata conquistando due medaglie d'oro nelle prove a cronometro under 23.

Il Giro della Lega Nord contestato a Savona 07.09.11

Cinque pirla al Giro della Padania

Disordini nella città della Torretta al passaggio del Giro di Padania, corsa ciclistica voluta dal partito indipendentista della Lega Nord. Il comune fa affiggere un'imponente bandiera italiana sul simbolo della città, mentre decine di cittadini sventolando tricolori impediscono alla corsa di seguire il percorso stabilito. La manifestazione prosegue non prima che un'auto dell'organizzazione investa un poliziotto. E' il secondo episodio in due giorni.

Fonte: TLUC Blog

Cadel Evans conquista il Tour 2011 24.07.11

Cadel Evans in maglia gialla

A 34 anni Cadel Evans è il primo ciclista australiano a conquistare il Tour de France.

Fonte: TLUC Blog

Il Tour al via tra le cadute 02.07.11

Gilbert vince la prima tappa del Tour 2011

Prima tappa del Tour de France 2011 da Passage du Gois La Barre-de-Monts a Mont des Alouettes Les Herbiers caratterizzata da numerose cadute che hanno fatto vittime eccellenti. Contador sul traguardo avrà un ritardo di un minuto e 20 secondi. Vince uno strepitoso Gilbert in un anno di grazia.

Leipheimer vince il Tour de Suisse 19.06.11

Lo statunitense Levi Leipheimer conquista l'edizione 2011 del Tour de Suisse rimontando nell'ultima cronometro il ritardo di 1'59'' che aveva accumulato da Damiano Cunego. Il distacco per l'italiano nella classifica finale è stato di soli 4 secondi. Al terzo posto si è piazzato l'olandese Steven Kruijswijk.

Fonte: Svelo

Il Giro d'Italia è di Contador 29.05.11

Contador festeggia la vittoria al Giro d'Italia

Contador trionfa incontrastato davanti a Scarponi e Nibali. E' il secondo Giro per il ciclista spagnolo, uno dei pochi al mondo ad aver conquistato Giro, Tour e Vuelta.

Fonte: TLUC Blog

Wouter Weylandt muore al Giro d'Italia 09.05.11

Wouter Weylandt

Il corridore belga è deceduto in seguito ad una drammatica caduta nella discesa del passo del Bocco, durante la terza tappa del Giro da Reggio Emilia a Rapallo.

Fonte: TLUC Blog

Prende il via il 94esimo Giro d'Italia 07.05.11

La HTC Highroad sulle strade del Giro d'Italia 2011

Marco Pinotti è la prima maglia rosa del 2011. La HTC Highroad ha trionfato nella cronometro a squadre della prima tappa del Giro del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia, da Torino a Venaria Reale.

Il dominio di Gilbert 24.04.11

Gilbert trionfa nella Liegi-Bastogne-Liegi

Il belga Gilbert trionfa anche alla Doyenne, la classica ciclistica di Pasqua Liegi-Bastogne-Liegi, confermandosi in strepitosa forma e senza rivali quest'anno nelle classiche del nord.

Fonte: Svelo

Gilbert si impone nella Amstel Gold Race 17.04.11

Gilbert lanciato verso la vittoria nella Amstel Gold Race

Il belga Philippe Gilbert trionfa da favorito per la seconda volta consecutiva nella classica olandese.

Fonte: Svelo

Parigi-Roubaix 2011 10.04.11

Un momento della Parigi-Roubaix 2011

A sorpresa Vansummeren trionfa nell'Inferno del nord. La grande classica del ciclismo mondiale ha messo, come sempre, a dura prova i partecipanti con i suoi 258 chilometri di cui 51,5 di temibile pavé.

La Parigi-Nizza numero 69 07.03.11

De Gendt vince la prima tappa della Parigi-Nizza

Sei tappe. 1.307 chilometri da Parigi a Nizza. L'arrivo in Costa Azzurra della classica corsa a tappe del ciclismo europeo è fissata per il 13 marzo.

Fonte: Svelo

Track Cycling World Cup Classic 20.02.11

Il ciclismo su piste al velodromo di Manchester

Il ciclismo su pista in scena al velodromo di Manchester.

Fonte: Guardian

Meyer trionfa nel Tour Down Under 2011 23.01.11

Meyer festeggia la vittoria al Tour Down Under 2011

L'australiano Cameron Meyer si aggiudica il suo primo Tour Down Under. La corsa a tappe che si svolge nel territorio di Adelaide è il più importante evento fuori dai confini dell'Unione Europea e il primo importante test del calendario ciclistico.

Fonte: ABC News

L'addio di Lance Armstrong al ciclismo su strada 23.01.11

Lance Armstrong

La leggenda del Tour de France, Lance Armstrong, ha messo fine alla sua carriera internazionale terminando l'ultima tappa del Tour Down Under in Australia. D'ora innanzi si dedicherà alla mountain bike e al thriatlon, ma solo all'interno dei confini degli Stati Uniti. Sul campione texano pende un'inchiesta federale per doping in seguito alle accuse del suo ex compagno di squadra Floyd Landis, a sua volta trovato positivo al testosterone che gli fece perdere il Tour de France 2006.

Fonte: TLUC Blog