tizianocavigliablog
See you space cowboy...

Star Wars secondo Alan Moore 27.11.15

Quando Alan Moore si dedicò ai fumetti di Guerre Stellari negli anni '80.

Ricordarlo così 06.01.09

Ciao Mario.

Unearthing di Alan Moore 27.07.10

Il nuovo progetto di Alan Moore trascende i confini delle graphic novel a cui ci ha abituato.
"Dissotterrare" è la biografia dell'amico, collega e mentore Steve Moore.

Watchmen 11.03.09

La locandina di 'Watchmen'

Motivi per andare al cinema, sedersi e comprare un biglietto per Watchmen.
Perché il compitino svolto da Snyder in fondo è venuto bene. Perché se adori guardare personaggi mascherati e in calzamaglia che non si tirano indietro quando c'è da menare le mani non puoi perdertelo. Per la colonna sonora che è di tutto rispetto. Per i titoli di testa, che da soli valgono il prezzo del biglietto. Perché, nonostante tu sia consapevole che estrarre una sceneggiatura da una graphic novel di Alan Moore sia un progetto utopico, tu sei lì per vedere un film non per leggere un fumetto. Per il cameo di questo spot.

Motivi per cui, davanti alla cassa, dovresti scegliere un altro film.
Sei un fanatico di Moore e dei tratti a china di Gibbons. Pensi che una graphic novel, la graphic novel, debba restare impressa sulla carta. Per sentirne l'odore. Emozioni che si possono solo sfogliare.
Perché in fondo Snyder non fa niente di più che tratteggiare un capolavoro. Perché tu i super eroi (e questi non lo sono) non ti sono proprio mai piaciuti. Perché ti stanno costringendo ad andare al cinema, quando invece preferiresti restare a casa a riguardarti la seconda stagione dei "Cesaroni".