tizianocavigliablog

Punti di Vista

Geek   04.02.07  

Leggendo i commenti a proposito del nuovo Windows Vista da Giovy ho trovato la seguente chicca:

"[...] il sistema Vista è ancora instabile e pesante bisogna aspettare un processore più potente vista la pesantezza di questo programma."

Tralasciando le inutili beghe tra gli Apple-entusiasti, Linux-fan ed il resto del mondo mi chiedo, ma almeno lo avete provato prima di dare un giudizio?
Mi pare palese che se la risposta è no, ogni commento sia superfluo.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

10 commenti

Perso nel blu ha scritto:

Pare che la recensione sul sentito dire sia lo sport nazionale in Italia.
:-(

postato il 04/02/2007 alle 22:27:29

emaskew ha scritto:

la recensione sul sentito dire è lo sport nazionale dei giornalisti italiani d'informatica, che una volta preso in mano un comunicato stampa di microsoft si limita a copiare pari pari senza verificare e soprattutto senza un minimo di spirito critico.

per quanto rigurda i blogger... bè, dipende tanto da persona a persona...
io ho avuto modo di provare una versione che microsoft ha passato all'uni, sul computer di un nostro amministratore di rete.
non è male, oltre alle richieste hardware assurde per visualizzare un effettino 3d per switchare tra una finestra e l'altra.
certo che non è assolutamente nè rivoluzionario (qualcuno ha detto: un passaggio epocale come tra il system e mac osx. ma dove?) nè tantomeno sicuro come bill gates tenta di spacciarlo: non mi fiderei ad andarci in giro senza antivirus come faccio con il mac...

per lo scontro mac-fan/linux user vs microsoft, anche qui dipende tutto da chi parla.
io, dopo 12 anni d'uso di win e 6 mesi d'uso di mac, mi chiedo: come diavolo ho fatto ad usarlo per così tanto tempo?

postato il 05/02/2007 alle 10:12:51

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@emaskew: mi attacco al tuo discorso per completare il mio punto di vista.
Purtroppo nessuno è esente da pecche.
Diciamo che a Microsoft si chiedeva principalmente di produrre un s.o. stabile e in questa direzione va Windows Vista.

L'aspetto virus, trojan è quant'altro è un falso problema.
Nessuno è interessato a sviluppare codice maligno e a rischiare in prima persone per colpire l'1,5% di Linux o il 5% di Mac.
E' una storia già vista con Firefox. Molti lo reputavano inattaccabile, blindato, super sicuro.
Appena la sua percentuale di utilizzatori è sensibilmente cresciuta le prime magagne sono spuntate anche lì.
Non esiste un software sicuro al 100%.
Esistono software house che però sono più veloci di altre a risolvere i problemi. Questo è l'aspetto fondamentale della questione, saper

capire e risolvere i difetti nel minor tempo possibile. E anche in questo Microsoft ha fatto passi da gigante se la confrontiamo con gli errori madornali del passato.

Per quanto riguarda il numero di versioni di Vista, io dico ben vengano.
Trovo che sia sempre meglio avere più possibilità di scelta che meno.
In fondo nessun utonto è interessato a caratteristiche business/enterprise installate sulla propria macchina, per cui perché fargliele pagare?

Spesso si dice che i Mac sono perfetti, beh forse nessuno di voi ha mai avuto a che fare con l'accessibilità.
Mac e Linux sono indietro anni luce rispetto a Microsoft su questo aspetto basilare dell'informatica, tanto è vero che fino a pochi anni fa l'unica piattaforma accessibile da persone affette da disturbi visivi, motori o cognitivi era Windows.
Fortunatamente nell'ultimo periodo anche Apple si sta muovendo, ma in colpevole ritardo.
Lo stesso vale per le distro di Linux.

Passando ai prezzi un notebook Apple da 2Gb di RAM, con 120 Gb di hard disk, una scheda grafica da 256 Mb e uno schermo da 15" parte dai 2499 Euro (MacBook Pro).
Un equivalente pc costa 1130 Euro in meno (HP Pavillion DV6286 a 1369 Euro). A questo punto posso permettermi anche l'upgrade a Windows Vista Ultimate e continuare a risparmiarci.

Infine per quanto riguarda i DRM e le accuse a Redmond, forse nessuno pensa mai alle politiche adottate dalla Apple riguardo iTunes e iPod.

Insomma come in tutte le cose non esiste il "buono" ed il "cattivo", il "bianco" ed il "nero", ma soltanto sfumature.
Scegliete ciò che volete, ma prima provate tutto prima di giudicare.

postato il 05/02/2007 alle 11:16:41

L'eremita ha scritto:

Credo che come al solito la verità stia nel mezzo.
E poi diciamocelo, fare di queste guerre tra smanettoni è estremamente infantile.
A volte mi viene vogli di ritirare fuori il dado da 12.
;)

postato il 05/02/2007 alle 12:07:25

Perso nel blu ha scritto:

Ho fatto dodici, posso tirare il dado per i danni?
:DDD

postato il 05/02/2007 alle 12:57:49

Tisbe ha scritto:

Ciao Tiziano, posso rubarti un antipixel di Socialdust?
:)

postato il 06/02/2007 alle 10:57:24

bonaria biancu ha scritto:

Ciao, davvero ottimo il post: in maniera sintetica ma efficace hai riassunto quelli che sono i principali pregi e difetti delle tre piattaforme. Personalmente ho lavorato su Mac, Linux e anche Windows, ma ormai mi trovo ad operare quasi solo su quest'ultimo: anche nel campo del web authoring, per esempio, non sono poche le 'stranezze' e le incompatibilità di Mac e Linux (ma lì si aggiunge l'ulteriore livello dei browser). Mi fa piacere che tu abbia parlato anche di prezzi (in genere viene ritenuto un argomento troppo volgare...): mi avevano detto che i nuovi portatili della Apple avrebbero avuto costi accessibili, ma ho constatato che non è affatto così...
Certo, non va omessa la considerazione di base sull'importanza della trasparenza nei software e sul coinvolgimento attivo (sembra una ridondanza ma non lo è!) degli utenti da parte delle aziende produttrici...
Complimenti per il tuo blog: davvero interessante e stimolante!

postato il 06/02/2007 alle 19:42:06

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Tisbe: certo, lo trovi qui:
http://www.socialdust.com/blogaggregator/banner.php
:-)

Se vieni allo ZenaCamp avvisami; mi farebbe piacere incontrarti nuovamente.

@bonaria biancu: ti ringrazio per i complimenti.
Beh i prezzi sono importanti.
Si è appena criticata (giustamente) Microsoft per i costi davvero elevati delle licenze, però difficilmente vedo in giro le stesse critiche rivolte all'azienda di Cupertino.

Francamente tutto ciò mi lascia un po' perplesso.
Capisco apprezzare un prodotto e divantarne "tifosi", ma non capisco chi, a tutti i costi, pretende che il proprio s.o. sia sempre e comunque esente da pecche.

postato il 06/02/2007 alle 21:06:54

emaskew ha scritto:

tiziano, ho appena pubblicato un post sulle funzionalità delle varie versioni di Vista... quando ho visto (eheh) lo schemino che ho pubblicato m'è venuto un coccolone..

qui non si tratta di libertà di scelta nelle funzioni che si vuole avere installate, qui si tratta che la versione Home Premium non dà supporto allo sfruttamento del doppio processore...
e questo è allucinante...
indipendentemente dalla bontà o meno di un sistema operativo, ti pare che debbano creare fasce d'utenza?
utenti di serie A che possono permettersi di pagare 600 € una licenza di un s.o. che allora possono usare a fondo il dual core, ed utenti di serie B e C che pagando 400 € (che cmq non son pochi) non hanno il supporto al dual core, nè il backup del sistema, nè il fax e scan?

postato il 09/02/2007 alle 15:15:33

Perso nel blu ha scritto:

@emaskew: ma è ovvio che una licenza enterprise abbia più funzioni di una per un utente consumer.
Ciò non significa che esistano utenti di serie a o b o c, ma di sicuro esistono utenti "professionali" e utenti "casalinghi".
Quindi è più che giusto diversificare il prodotto in base alle esigenze.

P.S.: esiste la funzionalità per gestire i backup anche su Windows Vista Home Premium.

postato il 10/02/2007 alle 16:00:12