tizianocavigliablog

La Libertà rivista e corretta

Res publica   25.04.07

Revisionismo.
Oggi la puzza è travolgente e ogni anno il fetore aumenta e diventa sempre più pungente.

Come se chi avesse scelto la Repubblica Sociale fosse un martire paragonabile ai partigiani.
Come se chi avesse tradito i suoi connazionali, i suoi vicini di casa fosse degno di rispetto, al pari di chi combatteva per la nostra libertà.
Come se chi si era alleato con i tedeschi e ne copriva e favoriva le stragi fosse un eroe della patria.
Come se chi costrinse il paese ad vivere vent'anni di dittatura, umiliò e distrusse la nostra nazione guidandoci in una guerra sciagurata, fosse da considerarsi un grande statista.

Qualcuno afferma: "Finì una guerra e basta, ricordiamoci tutte le vittime italiane".
Certo finì la guerra, ma non dimentichiamoci mai che tra quei morti alcuni erano carnefici e altri vittime innocenti.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
promo via Rhadamanth
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.
Spoiler Alert
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.

Leggi i commenti

2 commenti

L'Eremita ha scritto:

Chi l'avrebbe mai detto che tutti gli anni si dovesse difendere il ricodo della Resistenza?

postato il 25/04/2007 alle 15:02:00

Perso nel blu ha scritto:

Buon 25 Aprile a tutti.
Basta revisionismo e basta fischi alla manifestazioni per ricordare la liberazione.

postato il 25/04/2007 alle 15:23:48