tizianocavigliablog
Il camerlengo? Sì, proprio lui.

Scendere dal pero 02.07.08

Scajola, oggi, ci ha ricordato che la situazione finanziaria di Alitalia è prossima alla bancarotta.
Nel frattempo abbiamo perso tre mesi e dato il bacio dell'addio ad Air France.

Il ministro per l'incompetenza economica ha poi tenuto a sottolineare che ci saranno tagli. Quattromila esuberi.

Nulla di inaspettato, salvo poi ricordare che la compagnia aerea francese ne prevedeva la metà. Duemila dipendenti a terra.

Come addentando una madeleine mi tornano alla mente immagini di cordate italiane, dell'intervento personale di Berlusconi, delle posizioni nette del sindacato e di burini vestiti di verde scesi a valle per difendere Malpensa.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

4 commenti

astolfus ha scritto:

Ah sì, la cordata italiana. Chissà che fine ha fatto.

postato il 02/07/2008 alle 20:30:26

Perso nel blu ha scritto:

Parlano già di diecimila esuberi.
Bell'inculata, ma in fondo se la meritano.
Verrei proprio rivedere adesso quei piloti che si opponeva a Air France.

postato il 02/07/2008 alle 22:41:47

Angelo Nardi ha scritto:

Un altro grande successo personale di Berlusconi!
:-(

postato il 02/07/2008 alle 23:48:10

Piero ha scritto:

Povera Alitalia.

postato il 03/07/2007 alle 08:46:00