tizianocavigliablog
Il peggio è passato. A prendermi.

L'assalto israeliano al convoglio pacifista 31.05.10

Unità della marina israeliana hanno abbordato la Mavi Marmara, nave battente bandiera turca e facente parte di sei imbarcazioni di ong internazionali della Freedom Flotilla, che cercava di forzare l'embargo per raggiungere le spiagge di Gaza.

Durante l'assalto almeno 19 persone sono state uccise, la maggior parte turche e arabe. Fonti della marina di Israele parlano di una resistenza armata all'abbordaggio e del ferimento di alcuni soldati.

Dei molti aspetti ancora da chiarire uno dei più importanti è stabilire se l'assalto del commando è stato eseguito in acque internazionali o meno.

Gli intenti umanitari dei pacifisti, ma anche su questo aspetto nascono dei dubbi a causa della presenza di armi a bordo e l'inconsueta resistenza violenta dell'equipaggio, si sono scontrati con la determinazione e l'intransigenza di uno degli eserciti più potenti al mondo in quello che spesso traducendosi in tragedia.
Non sarà una battaglia navale ad aiutare la causa palestinese.

[11:14] Sono state trovate armi a bordo della nave, il che confermerebbe con lo dovute pinze la versione della marina israeliana.

Qui si ha una teoria a riguardo. Hanno tentato di far passare qualcosa - le armi di cui sopra? - o qualcuno all'interno di una zona sottoposta ad embargo - il che rende de facto illegale ogni accesso ed esposto a reazioni letali chiunque tenti di forzarlo - sfruttando, si spera, la buona fede delle ong coinvolte. Messi alle strette dall'assalto navale e aereo hanno tentato il tutto per tutto e da entrambi i lati la situazione è sfuggita di mano.

[18:02] Cala il numero delle vittime. Ora si parla di 10 morti.

[18:05] Il video che mostra l'aggressione ai soldati israeliani sfociato poi nella sparatoria.



[06/06 - 22:04] Gli israeliani annunciano la presenza di cinque terroristi a bordo della Mavi Marmara.

Leggi i commenti

10 commenti

L'Eremita ha scritto:

E' una faccenda molto brutta e molto strana. Con troppi punti oscuri da entrambe le parti.
La tua ricostruzione potrebbe avere un fondo di verità.

postato il 31/05/2010 alle 19:24:19

giorgio ha scritto:

Suona tutto molto strano anche a me.
Israele non può essere così coglione da abbordare una nave e sparare senza una ragione precisa. Un intero esercito di pazzi omicidi? Non riesco a crederlo.

Tutti quei morti però fanno paura e lasceranno il segno.

postato il 31/05/2010 alle 20:58:30

Francesca Bernardi ha scritto:

Vorrei proprio conoscere la lista delle vittime. Da lì si potrebbe capire molto.
Il video lancia una luce davvero sinistra su alcuni occupanti di quella nave.

postato il 31/05/2010 alle 22:38:03

astolfus ha scritto:

Terribile. Il video lascia poco spazio all'immaginazione.
Chiarire tutta la vicenda in tempi rapidi sarà fondamentale soprattutto per Israele.

postato il 31/05/2010 alle 23:58:31

Giuseppe ha scritto:

Il video è un minuto scarso di formichine, in medias res. All'immaginazione mi sembra che lasci molto, troppo, fondamentalmente quasi tutto.

La teoria di Tiziano è decisamente condivisibile, non mi sento certo di escludere che le ong siano state sfruttate da qualche organizzazione allo scopo di "far passare qualcosa o qualcuno".

Tuttavia l'esercito israeliano ha una lunga tradizione di stragi evitabili, e mi fa sorridere sentire "non riesco a crederlo".

Intanto ragioniamo sulle notizie confermate. Sembra confermato l'assalto in acque internazionali, il che porrebbe la marina israeliana dalla parte del torto. A meno che non valgano inquietanti doppi standard.

Secondo, quando sento parlare (solo da parte israeliana) del "ritrovamento di armi a bordo" e della "violenza da parte degli operatori umanitari" ripenso alle molotov e alle armi "ritrovate" alla scuola Diaz, o alla versione secondo cui i dormienti occupanti della suddetta scuola si sarebbero dati ad un'allegra sassaiuola nei confronti delle miti forze dell'ordine.

Sappiamo tutti invece quali sono i fatti accertati. Un intero esercito di pazzi omicidi? E che c'è di strano?

postato il 01/06/2010 alle 02:22:19

Piero ha scritto:

La verità è sempre nel mezzo.
Israele ha il grilletto facile si sa, ma su quella nave non tutti erano pacifisti.

Sulla questione acque internazionali persino Ankaea ha dei dubbi non capisco quindi tutte queste certezze che leggo in giro.

Il video è fino troppo dettagliato considerando che è stato girato di notte.
Ciò che mostra è un assalto dei "pacifisti" e la cosa non mi piace per niente.

postato il 01/06/2010 alle 07:58:46

Tiziano ha scritto:

Mettendo da parte convinzioni personali e ideologie vorrei soffermarmi su alcuni punti.

1. Ogni giorno Gaza e la Cisgiordania vengono raggiunte da convogli umanitari via terra, aria e mare con rotte pre approvate da Tel Aviv. Forzare posti di blocco mi sembra la via più difficile e più stupida per raggiungere l'obiettivo.

2. L'esercito israeliano sarà anche comandato da pazzi, ma non certo da imbecilli. Perché abbordare una nave in acque internazionali quando basta farla avvicinare di poche miglia per agire coperti dal diritto? La dimostrazione di forza ci sarebbe stata ugualmente e senza appigli per i detrattori. A che pro operare in maniera diversa? A meno che (ammessa l'ipotesi delle acque internazionali) Israele non avesse informazioni dettagliate e preoccupanti su destinazione e carico del convoglio tanto da costringerli a forzare la mano.

3. Violare un embargo espone a dei rischi potenzialmente mortali. Avete mai provato a scavalcare la recinzione di una caserma? In nessuno stato al mondo sareti ricevuti con lancio di rose e tappeti di datteri. E i cartelli con teschi, minacce e mitra sono lì a ricordarvelo.
Perché il convoglio ha scelto un azzardo tale per raggiungere Gaza? Se lo scopo era portare esclusivamente aiuti perché non sono stati scelti canali tradizionali?
Perché solo l'equipaggio della Mavi Marmara (le altre navi hanno raggiunto la riva scortate dalle navi da guerra senza incidenti) ha resistito e combattuto all'arrembaggio?
L'ipotesi che qualcuno volesse infiltrassi a Gaza senza passare sotto l'occhio dell'esercito israeliano non sembra poi un'idea tanto balzana.

4. La nazionalità delle vittime mi fa pensare ad un'azione mirata dei commandos israeliani. Sbaglierò, ma mi frulla in testa da ieri che non abbiano sparato nel mucchio. Se l'episodio della Diaz a Genova fu una violenza gratuita su persone inermi a questo giro non mi sembra così.

5. Non ho certezze su questa vicenda. Troppe le aree buie e quando si parla di militari coinvolti dubito che verranno accese luci.
I conti non mi tornano da nessuna delle due parti. Resta il massacro. Evitabile. Esecrabile.

postato il 01/06/2010 alle 12:09:46

Angelo Nardi ha scritto:

Su Falafel Cafè c'è un'interessante rassegna stampa israeliana.

postato il 01/06/2010 alle 17:20:52

Giuseppe ha scritto:

Grazie Angelo per aver segnalato la rassegna stampa. Direi che è assai confortante che proprio in Israele si critichino scelte e modalità di intervento, e anche l'intelligenza stessa della catena di comando. Ovvio che fosse un qualche tipo di "trappola" o quanto meno una provocazione, un gioco del pollo volto a mettere pressione su Israele. Criticabile, come approccio, ma Israele lo adotta ormai da sessant'anni nei confronti dei palestinesi - e non solo.

La rassegna stampa comunque rimanda al punto 2 posto da Tiziano. Non è detto, secondo me, che i comandanti di turno siano tutti dei professoroni, e i titoli della rassegna sembrano non darlo per scontato.
Se invece veramente destinazione e carico erano pericolosamente diversi da quelli dichiarati, basterebbe dimostrarlo e smerdare così l'intera flottiglia, la comunità internazionale e quant'altri. Forse succederà, ma per ora non è successo.

I dubbi di cui al punto 3 sono assolutamente condivisibili, però ci troviamo comunque davanti a un'operazione gestita in modo disastroso da parte di militari e servizi di intelligence.

Il punto 4 è forse il più ficcante di tutti. Metti che alcuni estremisti si infilino in un gruppo di fricchettoni antagonisti (e purtroppo non sarebbe difficile, vista la patologica tendenza dei suddetti a bersi litri di kool-aid) e che i servizi lo vengano a sapere, e che ci sia bisogno di un'azione mirata. Anche in quel caso, però, si sarebbe potuto fare meglio. Questi fanno azioni mirate su bersagli palestinesi una settimana sì e l'altra pure. E di norma le fanno bene.

Dopodiché, credo si possa ridurre il tutto al punto 5, che è una summa assai azzeccata della situazione. A meno di non essere Feltri...

postato il 02/06/2010 alle 05:33:57

Tiziano ha scritto:

Gli israeliani annunciano la presenza di cinque terroristi a bordo della Mavi Marmara.

postato il 06/06/2010 alle 22:04:52