tizianocavigliablog
Nella tana del Sarlacc.

L'ombra della politica sul calcio mondiale 29.06.10

L'arbitro ticinese Massimo Busacca, giudicato alla vigilia del mondiale il miglior fischietto presente sul mercato, lascerà il Sud Africa.
Alla base di tutto, secondo l'emittente svizzera RSI, le feroci critiche dall'allenatore della formazione di casa, il brasiliano Pereira, contro la sacrosanta decisione di Busacca di espellere il portiere Khune e concedere il rigore a favore dell'Uruguay, che stava già conducendo per due zero.

Nel primo campionato del mondo che ha visto uscire al primo turno la squadra ospitante, un contentino politico ai padroni di casa da parte della FIFA e di Blatter.