tizianocavigliablog
Megaceffone copernicano.

La vittoria dimezzata di Chavez 27.09.10

Il Partido socialista Unido de Venezuela vince le elezioni, ma Chavez non riesce a conquistare i due terzi dei seggi in parlamento come invece era avvenuto nella scorsa legislatura.

Si incrina parte della fiducia che i venezuelani avevano riposto nel leader che avrebbe dovuto risollevare le sorti del paese sudamericano e che invece l'ha isolata dal resto mondo.
Il Venezuela si sveglia con la speranza che un'alternativa è possibile. Non è scontato che questa opposizione interna saprebbe fare meglio di Chavez, ma è certo che quell'opposizione oggi esiste.

Nel breve periodo i contraccolpi saranno minimi, ma da ora si potrà pensare di progettare un futuro diverso, senza essere bollati come utopisti.