tizianocavigliablog
Sensei.

Don Gallo a gamba tesa su Berlusconi 18.01.11

Com'è possibile che dal Cardinal Ruini a Bagnasco, da Fisichella fino al Santo Padre nessuno si indigni per il comportamento di Silvio Berlusconi?
Sono ripugnato. A 82 anni e mezzo mi sento autorizzato a dire che è insopportabile che non ci sia una presa di posizione contro queste sconcezze. Anzi le gerarchie ecclesiastiche continuano a sostenere Berlusconi.

Alla Chiesa non importa più nulla dei poveri e dei deboli. Vive di privilegi, vuole difenderli e ne vuole conquistare di nuovi. Basti pensare all'8 per mille o ai contributi alle scuole cattoliche, che poi di cattolico non hanno proprio nulla. C'è anche l'esenzione fiscale sugli immobili della Chiesa, che non pagano l'Ici, o le politiche bioetiche.

[...] E' un amorale [Berlusconi, n.d.r.], un uomo che agisce fuori dalla Costituzione, dalla giustizia, dalla legalità. E dalla civiltà. Dice che lavora tanto e che si toglie qualche sfizio, ma nella sua vita vedo solo sfacelo e tristezza.

Don Andrea Gallo.

Leggi i commenti

2 commenti

angelo41 ha scritto:

Mah, se don Gallo a 82 anni si impressiona ancora delle debolezze umane, anche se di quel tipo, vuol dire che ha vissuto invano.
La Chiesa non ha mai preso posizione sui difetti sessuali
della nostra classe dirigente, non vedo perchè debba farlo ora.
Ognuno risponde per la propria coscienza ed i Papi, in passato, non hanno censurato i comportamenti sessuali di Colombo e Sullo, tanto per fare un esempio e neanche di Marrazzo, in tempi recenti.

postato il 04/02/2011 alle 20:28:52

Tiziano ha scritto:

Ricordo urbi et orbi che Marrazzo si dimise.

postato il 04/02/2011 alle 23:37:49