tizianocavigliablog
Guardia di porta.

Una censura per La Russa 05.04.11

Il ministro La Russa se la cava con lo scappellotto della censura per aver mandato al diavolo il presidente della Camera Fini in aula.

Una misura iniqua che apre la via all'impunità, tanto cara all'attuale compagine governativa, ad atti analoghi di violenza verbale e cafonaggine istituzionale.