tizianocavigliablog
Europeista d'antan.

Il sistema penitenziario come specchio del paese 14.08.11

Dignità e diritti. Anche nelle carceri.

L'iniziativa radicale a sostegno ha ricevuto il sostegno di tutto il mondo penitenziario dai direttori ai detenuti, dai cappellani agli agenti e un appoggio bipartisan.
Uno sciopero della fame e della sete per promuovere una convocazione straordinaria del Parlamento che affronti i problemi delle carceri e dei detenuti in Italia.

La richiesta di misure strutturali per porre un freno al degrado del nostro sistema penitenziario e una spinta riportare i diritti umani sin dentro le patrie galere.