tizianocavigliablog
Tempesta di cervelli.

Come recuperare la Costa Concordia 15.01.12

Toccherà a Smit recuperare la Costa Concordia semi affondata davanti all'isola del Giglio.
Smit, una tra le più grandi aziende al mondo del settore, in Italia è ricordata per la messa in sicurezza del relitto della superpetroliera Haven, affondata al largo delle coste liguri undici anni fa.

Serviranno un paio di settimane per mettere in sicurezza e recuperare il carburante dai serbatoi, poi arriverà la parte complicata.
La squarcio sulla nave verrà saldato, quindi la Costa Concordia verrà imbragata e sollevata grazie a paranchi e cassoni galleggianti agganciati allo scafo e infine rimorchiata al cantiere navale.

Va rimessa in verticale e messa in condizioni di galleggiare, e rimorchiata in cantiere, non c'è altro da fare.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email