tizianocavigliablog
Il camerlengo? Sì, proprio lui.

Chi è Alberto Musy 21.03.12

Alberto Musy, capogruppo dell'Udc a Torino, ferito gravemente nell'atrio di casa a colpi di pistola, nel racconto di Repubblica.

Ha cominciato a fare politica negli anni 90, quando diventò presidente della Gioventù liberale. Il riferimento politico di Alberto Musy é il vecchio leone liberale Valerio Zanone. Professore di diritto comparato all'Università del Piemonte Orientale e avvocato specializzato in cause fallimentari, alle prese anche con licenziamenti e piani di riorganizzazione delle imprese. Una delle piste battute dagli investigatori.
Il consigliere comunale di Torino del Terzo Polo, figlio di Antonio Musy, celebre avvocato torinese, è sposato con Angelica D'Auvere, quattro figlie, é stato anche visiting professor alla Mc Gill University di Montreal e ha un master dell'Università di Berkeley. Sempre molto attivo nel mondo del pensiero politico liberale, qualche anno aveva fondato "Agenda Liberale" ed era molto impegnato con il Centro Einaudi, amico del banchiere Enrico Salza, un think tank di amici che attorno al pensiero liberale sostenevamo l'ipotesi della candidatura dell'ex rettore del Politecnico attuale ministro dell'Istruzione FrancescoProfumo. Quando Profumo ha rinunciato, gli uomini che gli stavano attorno si erano riuniti per trovare un candidato alternativo a Piero Fassino e a Michele Coppola che correva per il centrodestra. Alla fine la scelta era caduta proprio su di lui che aveva dichiarato: "Ho avuto molto da questa città, adesso voglio restituire. Non mi interessano i dissidi tra i partiti, ma solo Torino".