tizianocavigliablog
Ha studiato legge con Murphy.

Anche gli iscritti votano Renzi 18.11.13

Se la speranza di Cuperlo era quella di strappare un pareggio vincendo tra gli iscritti del Congresso PD e perdendo in malo modo le primarie dell'8 dicembre, quella speranza è finita disattesa. Matteo Renzi conquista il Partito Democratico partendo proprio dagli iscritti con il 46,7%. Cuperlo, con il vecchio apparato che per tutta la giornata di ieri ha mischiato i dati degli scrutini per confondere il risultato, si ferma al 38,4%.
Dopo la timida e rassicurante pagina di Bersani anche tra gli iscritti si è diffuso il virus della modernità. Il Partito Democratico oggi ha l'occassione unica di rinnovarsi dalle fondamenta per rinnovare il Paese.

Nota a margine, la vacuità progetto di Civati si legge nei numeri. Quel 9% di voti; appena tre punti sopra Pittella. Irrilevante.