tizianocavigliablog
Guardia di porta.

La meritocrazia spiegata dai senatori di Forza Italia 04.12.13

Pur rispettando il Capo dello stato e i quattro nominati dalle carte trasmesse alla Giunta non sono emersi elementi sufficienti ad identificare gli "altissimi" meriti scientifici della professoressa Cattaneo né gli "altissimi meriti sociali" attribuiti a tutti e quattro.

I senatori di Forza Italia, Elisabetta Casellati e Lucio Malan, si sono interrogati in coscienza se i titoli e i meriti dei quattro nuovi senatori a vita fossero sufficienti a garantire i requisiti previsti per la convalida della loro nomina. E si sono risposti di no; sostenuti dai colleghi della Lega Nord.
Il Premio Nobel di Carlo Rubbia, la medaglia d'oro del Presidente della Repubblica di Elena Cattaneo, la direzione decennale de La Scala e dei Berliner e gli innumerevoli premi conseguiti da Claudio Abbado, il Premio Pritzker di Renzo Piano palesano l'insussistenza della loro nomina da parte del presidente Napolitano.

La barzelletta triste si è rimessa in moto.