tizianocavigliablog
See you space cowboy...

Finanziare la politica 19.11.14

Il ragionamento del presidente del Consiglio Matteo Renzi sul finanziamento pubblico ai partiti e sulle cene del Partito Democratico.

A proposito di partiti. Ho letto con curiosità tante polemiche perché il PD ha organizzato due cene di finanziamento aperte e trasparenti. Abbiamo incassato 1,5 milioni di euro e con questi soldi possiamo evitare di mettere i dipendenti del PD in cassa integrazione e quindi di far pagare allo Stato i costi di funzionamento del nostro partito. Vorrei essere chiaro: quando io sono arrivato i dipendenti in forza al PD erano 161, adesso sono 146 e io non ho fatto neanche un'assunzione. Siamo dunque stati sobri ma le spese del passato ovviamente si fanno sentire. E siccome io credo che sia giusto abolire il finanziamento pubblico ai partiti come diciamo dalla prima Leopolda lasciando la libertà ai cittadini di decidere se pagare o meno per un movimento politico, trovo naturale che si organizzino cene in modo trasparente con persone che accettano di dichiarare il proprio contributo.

Ho potuto toccare con mano la demagogia delle accuse di chi dice: "ah, lui va a cena per mille euro" fatto dagli stessi che magari un anno fa dicevano: "ah, il Pd non ha ancora tolto il finanziamento pubblico". Delle due l'una, amici: o si accetta il finanziamento pubblico (ma ricordo che gli italiani lo hanno respinto con un referendum) o si organizzano iniziative trasparenti e chiare di raccolta fondi. Tutto il resto è demagogia.