tizianocavigliablog
In piedi, campeggiatori, camperisti e campanari!

La fede nel rifiuto della scienza 09.02.15

Viviamo in un'epoca in cui il metodo scientifico affronta quotidianamente una furiosa opposizione.
Dai cambiamenti climatici alle vaccinazioni e persino allo sbarco sulla Luna è tutto un brulicare di scettici che propongono macchinazioni ai danni dell'umanità dimenticandosi di applicare il metodo deduttivo alle proprie teorie. Non si può formulare una legge universale sulla base di singoli casi, perché come affermava Popper non basta osservare, ma bisogna saper anche cosa osservare.

Il National Geographic prova a spiegare il meccanismo sociale che spinge una consistente fetta di popolazione all'irrazionale rifiuto verso il processo che la scienza usa per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.