tizianocavigliablog

La fabbrica di cemento di Ricardo Bofill

Geek   28.02.17

La casa-studio Ricardo Bofill è un'enorme fabbrica di cemento abbandonata, risalente alla Prima Guerra Mondiale, che l'architetto ha deciso di acquistare nel 1973 e che da allora non ha mai smesso di ristrutturare, unendo e confondendo tra loro stili ed elementi che spaziano dal surrealismo, all'astrattismo e al brutalismo in un ambiente post-industriale.

"I have the impression of living in a precinct, in a closed universe which protects me from the outside and everyday life," said Bofill on his website. "The Cement Factory is a place of work par excellence. Life goes on here in a continuous sequence, with very little difference between work and leisure."

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
promo via Rhadamanth
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.
Spoiler Alert
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.