tizianocavigliablog
Extra omnes.

Le ultime scimmie selvatiche in Europa 31.01.19

Una bertuccia di Gibilterra
Una bertuccia di Gibilterra

Simbolo di Gibilterra dal 1988, le bertucce di Gibilterra (specie Macaca sylvanus) sono l'unica popolazione di scimmie selvatiche in Europa. Sulla penisola ne sono presenti circa 230 esemplari suddivisi in 5 gruppi che si trovano nelle zone più alte della Rocca.
I gibilterrini le chiamano monos. Scimmie, in llanito.

Atlas Obscura racconta la loro curiosa storia che ha portato le ultime scimmie selvatiche europee a rifugiarsi in uno stretto e inospitale lembo di terra al confine tra due continenti.

La penisola ha una superficie di sole 6,8 km quadrati ed è formata principalmente da sabbia, roccia e cespugli. Non è un posto particolarmente ospitale, con poca acqua fresca e poche risorse naturali al di là del sole e delle spiagge. La vita vegetale e animale è anch'essa abbastanza limitata, con qualche volpe, conigli e una discreta selezione di rane e lucertole. È una tappa migratoria per molti uccelli, ma non costruiscono nidi né trascorrono molto tempo lì. Gibilterra ha pochi alberi, solo alcuni olivi selvatici, rattrappiti e una manciata di palme, arbusti e piante grasse importati da altre parti dell'impero britannico.

Eppure ci sono anche circa 200 bertucce, scimmie senza coda originarie del Marocco e dell'Algeria. Su questa piccola penisola asciutta, in gran parte dedicata al turismo e ai militari, con poca acqua dolce e pochi altri mammiferi, ci sono le scimmie.

Le scimmie normalmente tendono a prediligere più caldi, molto più caldi di Gibilterra.
Le scimmie europee si sono trasferite dal continente durante l'ultima era glaciale, ma le bertucce hanno vissuto a Gibilterra ininterrottamente, almeno dall'inizio del XVII secolo, quando furono registrate per la prima volta da cronache della zona.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email