tizianocavigliablog

I nomi dei colori sono stati inventati secondo uno schema linguistico comune a tutto il mondo

Res publica   09.06.20

Nel 1969 due ricercatori di Berkeley, Paul Kay e Brent Berlin, pubblicarono un libro basato sull'innovativa idea che ogni cultura della storia, durante lo sviluppo della propria lingua, acquisiva nuovi termini cromatici primari in una rigorosa sequenza cronologica.
Lo studio era arrivato alla conclusione che se una lingua aveva sei parole per descrivere i colori, quei colori erano sempre nero, bianco, rosso, verde, giallo e blu. Se possedeva quattro termini allora si trattavano sempre di nero, bianco, rosso e il giallo o il verde. Se una lingua identificava i colori con appena tre parole allora quelle erano il nero (per i colori scuri e freddi), il bianco (per i colori chiari e caldi) e il rosso; e così via salendo o scendendo nella scala.

Vox spiega questa rivoluzionaria teoria, pubblicata in Basic Color Terms: Their Universality and Evolution, e come sia stata capace di plasmare la nostra comprensione sul modo in cui emergono e si sviluppano i nomi dei colori.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Pinterest Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
consigliato da Rhadamanth
Liguria da vivere e da esplorare. La guida turistica per le tue vacanze nella Riviera Ligure. Tutto quello che ti serve per realizzare la tua vacanza in Liguria.
Visit Riviera
Liguria da vivere e da esplorare. La guida turistica per le tue vacanze nella Riviera Ligure. Tutto quello che ti serve per realizzare la tua vacanza in Liguria.