tizianocavigliablog

Il cinema al rallentatore

Multimedia   31.07.20

In questo episodio di Vox Almanac, Phil Edwards esplora l'effetto slow motion e di come sia diventato parte della produzione cinematografica cinema.
La storia del rallentatore inizia agli albori della fotografia con i pionieri Étienne-Jules Marey e Eadweard Muybridge e i loro esperimenti sulla cronofotografia per arivare all'invenzione dello slow motion per opera del sacerdote August Musger nei primi anni del XX secolo.
Il rallentatore è stato fondamentale sino dai giorni del cinema muto, fino a diventare onnipresente nel cinema moderno e in televisione: dagli eventi sportivi ai musical, dai Sette Samurai a Bonnie e Clyde.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Pinterest Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
consigliato da Rhadamanth
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.
Spoiler Alert
Il cinema racchiude in se molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.