tizianocavigliablog
Nessuno si aspetta l'Inquisizione spagnola.

La terza via all'italiana 26.05.14

La conferenza stampa del PD dopo le europee 2014

Si potrebbe anche dire che il Partito Democratico nasca oggi.
I risultati delle europee e la guida di Matteo Renzi hanno evidenziato senza più perplessità la fine della somma algebrica portata da PDS e Margherita, facendo evolvere il PD in un coeso partito post ideologico di centrosinistra. Saldamente al centro dell'Europa, laburista, a trazione riformatrice, europeista e in grado di raggiungere quella dimensione potenziale capace di reggere elettoralmente la vocazione maggioritaria su cui è stato fondato.

L'infallibile megafono 27.05.14

Alla luce di una sconfitta devastante alle europee (ma anche alle amministrative e alle regionali) il Movimento 5 Stelle preferisce rispondere con un altro giro di vaffa all'indirizzo del corpo elettorale invece di affrontare una seppur minima forma di autocritica.
A questo giro il nemico da abbattere, l'ennesimo, è quel popolo di italiani pensionati che non avrebbe a cuore l'interesse di figli e nipoti, in un remake di quegli elettori coglioni di berlusconiana memoria. Uno psicodramma che si consuma dopo aver cavalcato una campagna elettorale dai toni allucinati e apocalittici. È l'illusione di una superiorità morale che non supera la prova dei fatti.
Affrontare con sufficienza la sconfitta è il primo passo per tornare a perdere. L'infallibilità è vincente se di mestiere fai il caudillo, altrimenti l'impressione che dai è quella di un comico suonato, arrogante e prepotente, a cui tutti i vaffa prima o poi tornano indietro.

Abaco a 5 Stelle 27.05.14

Il gruppo parlamentare alla Camera del Movimento 5 Stelle, in debito di ossigeno dopo i risultati delle europee, ha evidenti difficoltà con le operazioni aritmetiche.

È sbagliato affermare che abbiamo perso quasi 3 milioni di voti. Considerando un'affluenza alle Europee attorno al 58% contro il 75% delle politiche dell'anno scorso è come se avessimo perso poco meno di un milione di voti.

Voti alla Camera per il M5S alle elezioni legislative 2013: 8.691.406 (Dati del ministero dell'Interno).
Voti per il M5S alle elezioni europee 2014: 5.792.865 (Dati del ministero dell'Interno).
Totale scarto: 2.898.541. Per l'appunto quasi tre milioni di voti persi in appena un anno. Negazionismo al potere.

La composizione del Parlamento Europeo 2014-2019 26.05.14

La composizione del prossimo Parlamento Europeo

Scenari interessanti per il futuro presidente della Commissione Europea. Il PSE in queste elezioni ha pressoché mantenuto i suoi eurodeputati, mentre il PPE ne ha perso decine.
L'avanzata dei partiti populisti e di ultradestra in Europa si dimostra comunque inconsistente nel futuro emiciclo di fronte alla loro evidente balcanizzazione.

Il Partito Democratico ha stravinto le europee 2014 26.05.14

Il Partito Democratico di Matteo Renzi è il primo partito in Italia, doppiando quasi il diretto avversario e raccogliendo quasi tre milioni di voti in più rispetto alle politiche dello scorso anno. Il PD è il primo partito del PSE e d'Europa. È l'unico partito in Europa al governo ad aver incrementato il proprio elettorato in modo vertiginoso.

Questo successo continentale ha un nome e un cognome. Matteo. Renzi.
Ha vinto la speranza. Ha vinto la fiducia. Ha vinto l'Europa. Abbiamo vinto noi.

Seguiranno 72 ore di disco samba in loop. Grazie a tutti.

Le proiezioni sulla composizione del prossimo Parlamento Europeo 25.05.14

Proiezioni dei seggi all'Europarlamento

Le proiezioni del Parlamento Europeo sulla sua prossima composizione alla luce delle elezioni 2014.

Buon compleanno Enrico 25.05.14

Enrico Berlinguer

30 anni dopo. Ancora una volta alle europee.

Il Super Sunday delle elezioni europee 2014 in foto 25.05.14

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

L'Europa decide il suo futuro. La sfida tra Schulz e Juncker per la guida della Commissione europea e il contenimento delle spinte antieuropeiste dei gruppi populisti e di estrema destra.

Le foto del primo, secondo e terzo giorno delle elezioni europee 2014.

L'affluenza alle europee 2014 25.05.14

Affluenza alle europee 2014

Per la prima volta alle elezioni europee l'affluenza non scende, ma sale seppur di poco.

Il terzo giorno delle elezioni europee 2014 in foto 24.05.14

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

Il voto per le europee 2014

In attesa del Super Sunday oggi si è votato nei Dipartimenti francesi d'oltremare, in Lettonia, a Malta, in Slovacchia e in Repubblica Ceca per il rinnovo del Parlamento Europeo.

Le foto del primo e del secondo giorno delle elezioni europee 2014.

Il secondo giorno delle elezioni europee 2014 in foto 23.05.14

Elettrici irlandesi alle europee 2014

Il voto per le europee 2014 in Irlanda

Il voto per le europee 2014 in Irlanda

Il voto per le europee 2014 in Repubblica Ceca

Il voto per le europee 2014 in Repubblica Ceca

Il voto per le europee 2014 in Irlanda

Irlanda e Repubblica Ceca (qui si voterà anche domani) sono gli stati chiamati oggi alle urne per rinnovare il Parlamento Europeo.

Le foto del primo giorno delle elezioni europee 2014.

Il primo giorno delle elezioni europee 2014 in foto 22.05.14

Ragazze olandesi al seggio per le europee 2014

Elezioni europee 2014 nel Regno Unito

Farage alle europee 2014

Elezioni europee 2014 nei Paesi Bassi

Clegg alle europee 2014

Seggio per le europee 2014 nei Paesi Bassi

Seggio per le europee 2014 in una lavanderia

Seggio per le europee 2014 nei Paesi Bassi

Milliband alle europee 2014

Regno Unito e Paesi Bassi al voto oggi per la prima giornata elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo che si concluderà nel fine settimana con il Super Sunday del 25 maggio, giorno in cui si voterà nel maggior numero di paesi dell'Unione.

I primi exit poll nei Paesi Bassi segnalano una clamorosa battuta d'arresto per gli euroscettici di Geert Wilders, che farebbero registrare un 4,5% in meno rispetto al 2009. Testa a testa per i cristiano democratici della CDA (PPE) e il liberali del D66 (ALDE).

Il secondo dibattito tv tra i candidati alla Commissione europea 2014 16.05.14

Se ve lo siete perso potete rifarvi qui.
Perché se davvero volete cambiare l'Europa non basteranno gli slogan, serviranno i voti.

Le proiezioni nei 28 stati sul voto per le elezioni europee 2014 12.05.14

Le proiezioni nei 28 stati sul voto per le elezioni europee 2014

Un'infografica interattiva del Wall Street Journala analizza le proiezioni, elaborate da PollWatch, sulla composizione del prossimo Parlamento Europeo in base al voto nei 28 stati dell'Unione.

Il primo dibattito tv tra i candidati alla Commissione europea 2014 28.04.14

L'Europa dopo Barroso. Sul palco dell'Università di Maastricht, Martin Schulz (PSE), Jean Claude Juncker (PPE), Guy Verhofsadt (ALDE) e Ska Keller (Verdi Europei) si sono confrontati nel primo dibattito televisivo europeo della storia. I candidati a guidare la prossima Commissione europea in novanta minuti hanno affrontato, davanti alle telecamere di Euronews in perfetto inglese, i temi dell'economia, dell'immigrazione, dell'agenda digitale, dell'euroscetticismo e della politica estera per ridare un sogno agli europei. L'assenza di Alexis Tsipras, candidato della Sinistra Unitaria, non ha smosso un sopracciglio.
Si replicherà il 15 maggio sperando che i media nazionali dedichino più attenzione a chi nel bene o nel male ci governerà per i prossimi cinque anni.

La guida alle elezioni europee 2014 in infografica 06.03.14

La guida alle elezioni europee 2014 in infografica

Il Parlamento Europeo ha preparato un'infografica per guidare gli elettori all'appuntamento con le elezioni europee del 22-25 maggio 2014.