tizianocavigliablog
Il blog che non risponde ai sondaggi telefonici.

FaceTime di iPhone 4 ai tempi di David Foster Wallace 08.06.10

FaceTime, la videochiamata wifi del nuovo iPhone 4, sarà certamente uno degli argomenti più discussi da qui a luglio per le sue potenzialità dirompenti in un settore della comunicazione mai veramente decollato.

Nella realtà in cui è ambientato quell'immaginifico e babilonico capolavoro che è Infinite Jest, il mai troppo compianto David Foster Wallace si interrogava sui problemi psicologici legati ai videofonini e alle videochiamate individuando alcune criticità legate allo stress emotivo di confrontarsi faccia a faccia con il proprio interlocutore, abbandonando la sicurezza psicologica di quel filtro rappresentato dal non vedersi in una normale comunicazione solo voce.

Nella nostra realtà andrebbero aggiunti i prezzi esorbitanti dei piani tariffari che includono videochiamate. Da anni vero freno alla loro esplosione, tanto da costringere gli utenti più scafati a trovare alternative legate servizi via wifi come le videocall di Skype.

Ah, giusto.

Il wifi.