tizianocavigliablog
Il blog che non risponde ai sondaggi telefonici.

Scegliere di non scegliere 07.01.14

Il Movimento 5 Stelle è destinato a consumarsi per ignavia. Il disastro politico e mediatico delle regionali in Sardegna ne è solo l'ultimo esempio.

La paura di contaminarsi, di cedere al compromesso e quindi la paura di vincere, allearsi e commettere errori (inevitabili peraltro come a Parma), di scontentare una base volubile allevata a slogan demagogici mantiene il movimento in una perenne fase embrionale. Ne emerge un movimento inconcludente, astensionista, legato ai capricci di un capo assoluto intento a soffocare qualsivoglia sana democrazia interna in nome di una purezza spesa a solo fine propagandistico.
Il dissenso alimenta il Movimento 5 Stelle che a sua volta vive per alimentare il dissenso. Ciò che manca è la volontà di trasformare la critica in spinta propositiva e responsabile iniziativa di governo.