tizianocavigliablog

L'invenzione di quel primo codice a barre rotondo

Geek   12.06.20
Brevetto del primo codice a barre
Brevetto del primo codice a barre

Il 26 giugno 1974 in un supermarket della catena Marsh a Troy, in Ohio, venne venduto il primo prodotto al mondo utilizzando un lettore di codici a barre Universal Product Code. Quel pacchetto di gomme fece la storia e oggi si trova conservato allo Smithsonian's National Museum of American History, tuttavia l'idea di un codice a barre risale a molto tempo prima.

L'Atlantic ripercorre la storia di un'invenzione che ha rivoluzionato il metodo di identificazione e classificazione dei prodotti, partendo dal prototipo dei codici a barre sviluppato e brevettato da Norman Joseph Woodland e Bernard Silver, nel 1951, con il suo caratteristico aspetto rotondo.
Il codice a barre si basava sul codice Morse che veniva esteso a barre sottili e spesse. Tuttavia ci vollero piĆ¹ di venti anni prima che questa invenzione ottenesse un successo commerciale, venendo utilizzati per automatizzare i sistemi di pagamento dei supermercati con un design a barre verticali sviluppato da George Laurer nel 1973.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Pinterest Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
consigliato da Rhadamanth
Le strade, le ruote, i sentieri, i pedali, le corse, la pista, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia, il trionfo. Il ciclismo.
Svelo
Le strade, le ruote, i sentieri, i pedali, le corse, la pista, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia, il trionfo. Il ciclismo.