tizianocavigliablog
Nerdvana.

Il nuovo governo della Tunisia 18.01.11

Ghannouchi guiderà un governo di transizione che traghetterà la Tunisia verso il voto, dopo la fuga del presidente Ben Ali in Arabia Saudita.
I 19 membri dell'esecutivo comprendono tre leader dell'opposizione e 10 indipendenti.

La caduta di Ben Ali porta in piazza i tunisini di Parigi 17.01.11

La prima pagina di Liberation

La Parigi tunisina in festa per la caduta di Ben Ali e Liberation celebra l'evento con una prima pagina straordinaria.

La crisi tunisina in diretta 17.01.11

Il Guardian segue con aggiornamenti costanti l'evolversi della crisi in Tunisia e il tentativo dell'ex primo ministro Mohammad Ghannouchi di formare un nuovo esecutivo in grado di fermare le violenze.

Rivoluzione tunisina 14.01.11

Scontri a Tunisi

Dopo oltre 70 morti, un paese sull'orlo del collasso e la decisione di 24 ore fa di ritirare l'esercito dalle strade e cedere sulle concessioni chieste dai dimostranti, il presidente tunisino Ben Ali - al potere dal 1987 - ha sciolto il governo ed è fuggito verso l'Unione Europea. Voci incontrollate hanno parlato di uno scalo a Malta e successivamente a Cagliari.
L'annuncio della svolta è stato trasmesso in diretta tv per bocca del primo ministro Mohammad Ghannouchi che ha assunto l'incarico di formare il nuovo governo.

La situazione nel paese resta tesa, mentre Mohammed Nejib Chebbi, segretario del Partito democratico progressista all'opposizione in Tunisia, chiede un governo di unità nazionale per evitare un bagno di sangue.

La situazione resta confusa in Tunisia 16.01.11

Scontri in Tunisia

Ancora scontri e violenze in Tunisia. L'esercito assalta la resistenza formata da truppe lealiste dell'ex presidente Ben Ali, in attesa che il nuovo governo prenda il potere.

Fonte: Guardian

Rivoluzione tunisina 14.01.11

Manifestanti a Tunisi

Dopo oltre 70 morti, un paese sull'orlo del collasso e la decisione di 24 ore fa di ritirare l'esercito dalle strade e cedere sulle concessioni chieste dai dimostranti, il presidente tunisino Ben Ali - al potere dal 1987 - ha sciolto il governo ed è fuggito verso l'Unione Europea. Voci incontrollate hanno parlato di uno scalo a Malta e successivamente a Cagliari. L'annuncio della svolta è stato trasmesso in diretta tv per bocca del primo ministro Mohammad Ghannouchi che ha assunto l'incarico di formare il nuovo governo.
La situazione nel paese resta tesa, mentre Mohammed Nejib Chebbi, segretario del Partito democratico progressista all'opposizione in Tunisia, chiede un governo di unità nazionale per evitare un bagno di sangue.