tizianocavigliablog
Ha studiato legge con Murphy.

Le lacrime e il sorriso di Cristiano Ronaldo 10.07.16

Cristiano Ronaldo duante la finale di Euro 2016

Cristiano Ronaldo duante la finale di Euro 2016

Cristiano Ronaldo durante la finale di Euro 2016

La finale di Euro 2016 tutta negli occhi e nello spirito di Cristiano Ronaldo. Un leader dentro e fuori del campo.

La fase a gironi, gli ottavi di finale, i quarti di finale e le semifinali di Euro 2016.

Le semifinali di Euro 2016 in foto 08.07.16

Bale e Silva a Euro 2016

Ronaldo segna contro il Galles a Euro 2016

Nani segna contro il Galles a Euro 2016

La fan zone di Parigi a Euro 2016

Griezmann segna contro la Germania a Euro 2016

Germania e Francia a Euro 2016

CR7, il record di gol di Platini all'Europeo, i dragoni domati, il Portogallo che ritrova la finale, la Germania sconfitta dalla Francia in un torneo ufficiale dopo oltre mezzo secolo, la Francia targata Griezmann a Euro 2016.

La fase a gironi, gli ottavi di finale e i quarti di finale di Euro 2016.

I quarti di finale di Euro 2016 in foto 04.07.16

Robert Lewandowski segna il gol più veloce a Euro 2016

Quaresma calcia un rigore a Euro 2016

Radja Nainggolan del Belgio a Euro 2016

Hal Robson-Kanu del Galles segna a Euro 2016

Parolo e Muller a Euro 2016

Italia-Germania a Euro 2016

Il gol di Paul Pogba contro l'Islanda a Euro 2016

Kolbeinn Sigthorsson segna contro la Francia a Euro 2016

L'Italia sconfitta solo dal dischetto, gli abitanti di Vestmannaeyjar potranno riavere il loro dentista dopo la parentesi del lavoretto estivo per allenare l'Islanda. Il Portogallo in semifinale senza mai vincere una partita e gli outsider del Galles a Euro 2016.

La fase a gironi e gli ottavi di finale di Euro 2016.

Euro ironia 28.06.16

I tweet ironici del presidente Tusk su Inghilterra-Islanda

I tweet del presidente del Consiglio Europeo sull'Euro uscita dell'Inghilterra. Priceless.

L'haka vichinga 28.06.16

Una delle cose più belle viste a Euro 2016. La tipica esultanza a fine partita dei giocatori e dei tifosi islandesi.

Gli ottavi di finale di Euro 2016 in foto 28.06.16

La rovesciata di Xherdan Shaqiri a Euro 2016

Gareth Bale e la figlia a Euro 2016

Belgio-Ungheria a Euro 2016

La disperazione dei giocatori della Croazia a Euro 2016

Mats Hummels a Euro 2016

Francia-Irlanda a Euro 2016

Il gol di Chiellini contro la Spagna a Euro 2016

Islanda-Inghilterra a Euro 2016

Rovesciate di nani magici, partite decise ai tempi supplementari, goleade. Il Belgio che torna a fare il Belgio e l'Italia che dopo oltre vent'anni batte e surclassa la Spagna. La Germania favorita, il Galles di Gareth Bale, la Brexit e l'haka vichinga a Euro 2016.

La fase a gironi di Euro 2016.

Islanda, l'articolo 50 del calcio 27.06.16

Kolbeinn Sigthorsson dell'Islanda segna contro l'Inghilterra a Euro 2016

Il primo assaggio di Brexit per le verdi colline del Gloucestershire.

La fase a gironi di Euro 2016 in foto 23.06.16

Russia e Slovacchia a Euro 2016

Gareth Bale a Euro 2016

Pioggia e grandine a Lione a Euro 2016

Italia e Svezia a Euro 2016

La Spagna a Euro 2016

Cristiano Ronaldo a Euro 2016

L'inghilterra a Euro 2016

Il pallone scoppiato a Euro 2016

L'Islanda a Euro 2016

Belgio e Svezia a Euro 2016

I gol dopo l'80esimo, l'Italia che parte alla grande e poi non onora la terza partita facendo riposare 8/11 dei titolari. La rivincita delle piccole, il sogno dell'Islanda e la difficoltà delle grandi. Le deludenti Inghilterra e Portogallo. I campi da gioco in condizioni pessime. La solita Spagna e la solita Germania. Il tifo dei francesi. L'Ungheria prima del suo girone fa subito 1916. Il pallone scoppiato. Gareth Bale al cubo e le capigliature da podio nel ranking FIFA dei giocatori del belgio a Euro 2016, in attesa degli ottavi di finale con il tabellone diviso equamente tra le sfide tra l'Olimpo del calcio mondiale e quelle tra scapoli contro ammogliati.

Il telecronista perde tutta la sua freddezza nordica per il gol dell'Islanda 23.06.16

Il sogno dell'avventura europea dell'Islanda nella voce del telecronista al gol, decisivo per il passaggio del turno, contro l'Austria al 90esimo.

Everything's open! Theódór Elmar! Is he alone on their side of the field? Three on two! Emmi [short for Elmar]! Inside the box! Inside the box! Emmi!
YEEEEEES! YEEEEEES! YEEEEEES! YEEEEEES! YEEEEEES! YEEEEEES! We are winning! We have qualified to the 16 team final! We have qualified to the 16 team competition! We are winning Austria! The voice is gone, but that doesn't matter, we have qualified!
Arnór Ingvi Traustason! Just scored! Iceland two, Austria one! What a moment! What a moment! What! The referee has called the game, and I have never, I have never felt this good!
Arnór Ingvi Traustason guarantees us the first win in the Euros! We have never lost, don't forget that, we have never lost but the first win is a fact! Iceland two, Austria one.
Thanks for coming Austria, thanks for coming!

Il più incredibile successo nella storia moderna del calcio inglese 02.05.16

Una cenerentola del calcio ha vinto uno dei campionati più competitivi d'Europa.

What convinced Leicester to appoint Claudio Ranieri? Why are injured players pitchside at training on exercise bikes? And what have been the keys to a remarkable Premier League success? Stuart James reveals how the Foxes have stunned the world.

Per inquadrare l'incredibile successo del Leicester (si pronuncia Lester) City in Premier League bisogna tenere conto delle quote dei bookmaker a inizio stagione. 5.000 a 1.

Last summer, having moved to New York to work for Bloomberg, I missed making my routine bet; the odds being offered on Leicester winning the title were 5,000-1, but, somewhere deep down, I assumed it was 20 pounds ($29) saved. A huge mistake. With three matches to go, Leicester stands seven points clear at the top of the Premier League. If I had bet on Leicester, I would need to keep the ticket in a bank vault: it will be worth 100,000 pounds.

Breve comparazione con le quote di altre assurde scommesse. Per i bookmaker era più probabile ritrovare quest'anno Elvis vivo rispetto al trionfo del Leicester City in Premier League.

Bookmakers Ladbrokes had [Simon Cowell] the X Factor judge down as 500/1 to become prime minister - that's 10 times more likely than the Foxes topping the table...
- Many people believed this picture proved that the Loch Ness monster existed and last year Paddy Power had odds on its discovery at 500/1...
- Bookmakers thought it was more likely that Elvis, who died in 1977, was found alive and well in 2016 than Leicester City winning the Premier League.

E considerare l'esiguo budget del Leicester. Il 17esimo tra quelli delle 20 squadre della Premier League.

Per concludere con la storia di un altro outsider; quella del bomber Jamie Vardy.

Five years ago, Vardy was playing amateur football for Stocksbridge Park Steels in England's seventh tier and working part-time at a factory making medical splints. Now he is an England international whose 13 goals have taken him clear of Sergio Aguero, Diego Costa and Wayne Rooney in the Premier League scoring charts and propelled Leicester to the top of the table.

Johan Cruyff in infografica 24.03.16

Johan Cruyff in infografica

La leggenda europea del calcio totale, Johan Cruyff, sotto la lente di ingrandimento.

Gianni Infantino alla presidenza della FIFA 26.02.16

Gianni Infantino, segretario generale della UEFA, è stato eletto nuovo presidente del massimo organo mondiale del calcio.

Infantino, who spent €500,000 of Uefa funds touring the globe in the run-up to the election, triumphed over the controversial Asian Football Confederation president, Sheikh Salman bin Ebrahim al-Khalifa, in the second round of voting by 115 votes to 88.

The Bahraini had assumed his presidential bid would end in a coronation when he resolved to stand following Platini's withdrawal in October, but his campaign has been marred by strenuously denied allegations over human rights breaches and vote-buying in previous elections.

After Infantino took a narrow 88-85 lead in the first round of voting, with the Jordanian Prince Ali bin al-Hussein in third place on 27 and the French former Fifa executive Jérôme Champagne in fourth with seven, he seized the initiative. Infantino’s energetic campaign, together with promises to more than double development money dispensed to Fifa's 207 federations to $5m over four years, won the day.

Il discorso di insediamento di Infantino.

Sarò il presidente di tutti, il presidente delle 209 federazioni. Voglio lavorare con tutti voi per ripristinare l'immagine, al fine di ricostruire una FIFA il cui cuore sarà il calcio. Abbiamo passato momenti difficili, attraversato delle crisi, ma è finita!

Tra gli obiettivi di riforma della FIFA che ha in mente Infantino c'è anche quello di ampliare il numero di squadre che partecipano al Campionato del Mondo da 32 a 40, a partire dall'edizione del 2026.

If we don't do something now about it, to restore the image of FIFA and the reputation of FIFA -- and to increase the development of football in the world -- then I see no future for FIFA.

Facebook come FriendFeed 04.03.09

Screenshot di Facebook

Il nuovo layout di Facebook. Online dal prossimo mercoledì.

Figura retorica 19.01.09

Per Sacconi l'essere indagato per aver commesso un'intimidazione, sul caso di Eluana Englaro, sarebbe un'intimidazione.

L'erba di Gaza 07.01.09

Al di là delle grida isteriche e delle parole al vento, per capire Gaza e la guerra che la insanguina da decenni, basterebbe soffermarsi a confrontare questi dati con questi altri.

Sta tutto lì. E arriva prima della fede, dell'ideologia e della diversa cultura.

Vecchie figurine di calciatori moderni 17.07.15

Figurina di Cristiano Ronaldo retro

Figurina di Messi retro

Figurina di Neymar retro

Le figurine in stile anni '50 e '60 realizzate da Paladar Negro per gli attuali campioni del Real Madrid e del Barcellona.

Dritti dritti verso l'astensione 16.12.08

Sembra che trasformare, a Firenze, le primarie del PD in primarie di coalizione non sia stata una mossa risolutiva.
Se prima si litigava solo all'interno del partito, ora il livello dello scontro si è alzato e si è diffuso a gran parte del centro sinistra fiorentino.

Una situazione peggiore di questa è difficile da immaginare.
Tuttavia confido nella fervida inventiva del segretario nazionale.

Tipo quattro lesbiche che chiedono soldi 07.07.15

Nei soli Stati Uniti d'America, la sola finale della Coppa del Mondo femminile di calcio (straordinario successo di pubblico e sponsor per il Canada) ha ottenuto uno share di 25,4 millioni di telespettatori.

Se vi state chiedendo come è messa l'Italia, patria del bel calcio, vi basti sapere che nella nostra provinciale nazione di sessisti il movimento calcistico femminile non ha neppure la dignità di avere un campionato professionistico.

Non sarà la stessa cosa 14.12.08

Il servizio web del dizionario italiano De Mauro Paravia chiude; al suo posto il dizionario dei sinonimi e dei contrari.
Mancherà molto al sottoscritto.

Il sito si rinnova: la versione online del Dizionario italiano De Mauro Paravia, la cui storia editoriale si è conclusa nei mesi scorsi, lascia ora il posto a un altro grande strumento per la conoscenza e l'uso della lingua italiana: il Dizionario dei sinonimi e contrari De Mauro Paravia.

Per ovviare, in giro si parla un gran bene dei dizionari Garzanti. Va detto però che è necessaria la registrazione (gratuita).

Italia '90 25 anni dopo 08.06.15

L'8 giugno 1990, alle ore 18, la quattordicesima edizione della Coppa del Mondo iniziava così su Rai Uno. E qualcuno la vide in alta definizione.
Sarebbero state notti magiche nella patria della lirica e del calcio.

To be number one...
Winning again and again
Reaching higher through Italian sky.

Spread the love, not the virus 01.12.08

Red ribbon

World AIDS day.

Lo scandalo FIFA spiegato per punti 02.06.15

Nel giorno delle dimissioni del presidente Blatter, Vox analizza punto per punto lo scandalo corruzione che ha travolto la FIFA.

Una biglia azzurra su di un velluto nero 30.11.08

La Terra vista dalla Luna

Come una sola immagine, scattata quarant'anni fa durante la missione lunare dell'Apollo 8, è riuscita a modificare radicalmente la concezione del mondo e dell'universo. Raccontando la nostra fragilità e al contempo l'abbondanza della vita sulla Terra.

Il problema del calcio italiano è l'ignoranza 15.05.15

Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche.

La frase attribuita a Felice Belloli, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, pronunciata durante il Consiglio del Dipartimento Calcio Femminile (non esiste in Italia una lega professionisti per le donne) è solo l'ultima testimonianza dell'inadeguatezza morale e manageriale (il calcio femminile è un affare mondiale) dei vertici del calcio italiano.

Il loop del calcio italiano: Tavecchio che riprende Belloli 15.05.15

Dichiarazione maschilista del presidente della LND Belloli a verbale

Siamo nella condizione che il presidente della FIGC Carlo Tavecchio, lo stesso che tra un commento razzista e l'altro ha affermato,

Siamo da sempre protesi a voler dare una dignità estetica alla donna del calcio. Prima si pensava che fosse handicappata rispetto al maschio per resistenza ed altri fattori, adesso invece abbiamo riscontrato che sono molto simili.

si trova costretto a fare la predica al presidente della Lega Nazionale Dilettanti Felice Belloli, quello che considera il calcio femminile italiano come quattro lesbiche che chiedono continuamente soldi.

Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche.

La commedia surreale del calcio italiano.

La FIFA e il grande affare del calcio 21.03.15

Il calcio è una miniera d'oro e il bilancio della FIFA è lì a dimostrarlo.

The World Cup's commercial power led to record revenue of $2 billion for FIFA last year, with $337 million in profits coming from the four-year cycle leading up to the 2014 soccer tournament in Brazil.

FIFA, which pocketed $140.7 million in profit in 2014 alone, added $91 million to its reserves, which now stand at $1.523 billion. The revenue of $2.096 billion in 2014 raised the four-year total to $5.718 billion.

I nuovi Mac 14.10.08

Il nuovo MacBook di Apple

A me sembrano un pro cari.

Come la tecnologia indossabile può aiutare a vincere un mondiale 12.01.15

L'uso della tecnologia indossabile per misurare condizioni fisiche e prestazioni in campo, utilizzata dalla nazionale di calcio tedesca ai mondiali in Brasile, raccontato su GeekWire.

Darcy Norman, a performance data analyst with the German national team, spoke today at the Consumer Electronics Show and described how he's helped the squad improve its decision-making with Adidas' micoach wearable technology and software.

Leading up to last year's World Cup, the German team wore small devices during practice to monitor everything from speed, distance, and heart rate of each player. Norman and his colleagues would crunch the data after training sessions and see how exactly each athlete performed. Coaches then used the information to plan future workouts more effectively and make better personnel decisions.

Rapporto di sfiducia 15.09.08

Carrefour risponde alle critiche.

La calciatrice che concorre per il gol più bello dell'anno 07.12.14

Si chiama Stephanie Roche ed è la prima calciatrice al mondo a essere stata candidata al FIFA Puskás Award, il riconoscimento istituito nel 2009 che premia il gol più bello dell'anno.

CaosFest 10.09.08

Avevo già qualche dubbio sull'organizzare undici barcamp in tre giorni nello stesso posto, ma piazzarne anche molti nelle stesse ore è davvero da sadici.

I mondiali 2018 e 2022 a Russia e Qatar assegnati regolarmente 13.11.14

Secondo il comitato etico della FIFA non si sono verificati, durante le votazioni del 2010, casi di corruzione tali da invalidare l'assegnazione della Coppa del Mondo alla Russia per il 2018 e al Qatar per il 2022.

Resta da capire se sia una vittoria per la FIFA di Blatter o una sconfitta senza appello per il calcio mondiale impermeabile a ogni processo di trasparenza.

Il logo di Russia 2018 28.10.14

Il logo di Russia 2018

È stato presentato il logo ufficiale della prossima Coppa del Mondo di calcio che si terrà nel 2018 in Russia.

L'inno della Champions League 21.10.14

Tony Britten che 22 anni fa ha composto per l'UEFA The Champions, l'inno ufficiale della Champions League, racconta come è nata la colonna sonora più amata del calcio europeo.

"Uefa e Team Marketing, che hanno ideato l'inno nel 1992, pensavano a qualcosa simile ai Tre Tenori, che allora spopolavano. Presentai una serie di musiche su cui lavorare e a loro piacque molto Zadok the Priest: da Händel ho 'preso' i violini e li ho usati per scrivere il brano, che comunque usa lo stile dell'inno originale. Per le parole ho pensato a una serie di superlativi inglesi, poi trasformati in un testo che il coro poteva cantare in modo credibile, con quel celebre finale che tutti conoscono".

Odiose astensioni 31.07.08

E' ufficiale, il Pd non esiste
Chiamato alla Camera a prendere una posizione sull'accanimento terapeutico contro Eluana Englaro, il Pd si astiene. Capito? Si astiene, non riesce a prendere uno straccio di posizione. Forse a questo punto l'eutanasia andrebbe fatta direttamente al Pd.

Via Piovono rane.

Le 20 migliori maglie da calcio della stagione 2014/15 11.08.14

Soccerbible ha stilato una classifica delle migliori divise calcistiche della stagione 2014/15. Le squadre italiane hanno buon gusto.

Carlo "Harvey Oswald" Tavecchio 03.08.14

L'assassino di Kennedy non ha subito quello che ho subito io in questi giorni.

In effetti quel tizio là è stato ucciso. Il gaffeur Carlo Tavecchio, il più improbabile candidato alla presidenza della FIGC di sempre, gioca la carta del martirio per difendersi dalle accuse di razzismo.

Plastic girl 19.07.08

Barbie ha accolto il verdetto favorevole nella sua villa a Malibù.
Alle insistenti domande dei giornalisti ha risposto:

Le sgallettate hanno perso.

La classifica di tutti i 171 gol della Coppa del Mondo 2014 15.07.14

Screamer ha stilato una classifica che compara la qualità dell'esecuzione e la bellezza del gesto tecnico di tutti i 171 gol della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

La Germania campione e le altre foto delle finali della Coppa del Mondo 2014 13.07.14

La Germania campione del mondo 2014

Messi alla Coppa del Mondo 2014

La Germania alla Coppa del Mondo 2014

Mario Goetze alla Coppa del Mondo 2014

Germania-Argentina alla Coppa del Mondo 2014

La Coppa del Mondo

Il Maracanà durante la finale della Coppa del Mondo 2014

L'Olanda alla Coppa del Mondo 2014

Il Brasile alla Coppa del Mondo 2014

Daley Blind alla Coppa del Mondo 2014

Van Persie alla Coppa del Mondo 2014

Il Cristo Redentore alla Coppa del Mondo 2014

Il quarto titolo mondiale della Germania, ancora una volta a scapito dell'Argentina 24 anni dopo Italia '90. La regola del 24: il quarto titolo di Brasile, Italia e Germania raggiunto sempre 24 anni dopo il terzo. L'ininfluenza di Messi, la disfatta Brasiliana con 10 reti al passivo tra semifinale e finalina contro gli oranje. L'Olanda eterna incompiuta che passeggia sui verdeoro. I baci della cancelliera Merkel. L'esultanza teutonica di Low. Il mondiale dei tempi supplementari, il vero Super Mario e la prima volta di una squadra europea a trionfare in Sud America alla Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo, il secondo, il terzo turno, gli ottavi, i quarti di finale e le semifinali in immagini.

Le semifinali della Coppa del Mondo 2014 in immagini 10.07.14

Germania-Brasile alla Coppa del Mondo 2014

Kroos e Klose alla Coppa del Mondo 2014

Neuer alla Coppa del Mondo 2014

Brasile-Germania alla Coppa del Mondo 2014

Marcelo alla Coppa del Mondo 2014

Olanda-Argentina alla Coppa del Mondo 2014

Olanda-Argentina alla Coppa del Mondo 2014

Sergio Romero alla Coppa del Mondo 2014

Il Mineirazo, il 16esimo gol in una fase finale della Coppa del Mondo di Klose, il maggior numero di gol segnati in una semifinale, il maggior numero di gol segnati da un paese nella storia della Coppa del Mondo (ora la Germania è a quota 223), la sconfitta con il passivo più pesante per una squadra ospitante, i quattro gol più veloci della storia, la disfatta totale del Brasile, la più noiosa semifinale del millennio, ancora i rigori e ancora l'Argentina sull'Olanda alla Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo, il secondo, il terzo turno, gli ottavi e i quarti di finale in immagini.

Birra batte samba 09.07.14

Riepilogo veloce di com'è finita la semifinale di Coppa del Mondo tra Brasile e Germania.

Memesphere 03.07.08

Il nuovo memetracker esce dalla fase beta.
Come Blogbabel, ma senza classifica.

Non è poco.

Momenti indimenticabili nella storia della Coppa del Mondo in infografica 08.07.14

13 momenti nella storia della Coppa del Mondo in infografiche

Il designer Rick Hincks ha realizzato una serie di poster che rappresentano in infografica alcuni dei momenti più indimenticabili nella storia della Coppa del Mondo.

Saluti dal Brasile 08.07.14

Cartolina del Brasile con Angela Merkel

La più clamorosa sconfitta del Brasile alla Coppa del Mondo è già un meme inestinguibile.

I quarti di finale della Coppa del Mondo 2014 in immagini 06.07.14

Germania-Francia alla Coppa del Mondo 2014

Germania-Francia alla Coppa del Mondo 2014

Brasile-Colombia alla Coppa del Mondo 2014

Brasile-Colombia alla Coppa del Mondo 2014

Belgio-Argentina alla Coppa del Mondo 2014

Belgio-Argentina alla Coppa del Mondo 2014

Fellaini alla Coppa del Mondo 2014

Costa Rica-Olanda alla Coppa del Mondo 2014

Costa Rica-Olanda alla Coppa del Mondo 2014

Tim Krul alla Coppa del Mondo 2014

La cinica Germania e la Francia sprecona, il Brasile graziato ancora, l'Argentina con un rimpallo e il Belgio sorpresa che non è stata, la fine della favola costaricana e il para rigori Tim Krul ai quarti di finale della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo, il secondo, il terzo turno e gli ottavi di finale in immagini.

Calcio in tutte le lingue del mondo 03.07.14

Calcio in tutte le lingue del mondo

Facebook ha raccolto in una mappa tutti i modi di chiamare il calcio nel mondo.

Gli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2014 in immagini 02.07.14

Julio Cesar alla Coppa del Mondo 2014

James Rodriguez alla Coppa del Mondo 2014

Olanda-Messico alla Coppa del Mondo 2014

Costa-Rica-Grecia alla Coppa del Mondo 2014

La Costa Rica festeggia alla Coppa del Mondo 2014

Germani-Algeria alla Coppa del Mondo 2014

Messi alla Coppa del Mondo 2014

USA-Belgio alla Coppa del Mondo 2014

La fortuna brasiliana, i rigori, la traversa cilena, la difficoltà a vincere nei tempi regolamentari, James Rodriguez, la favola della Costa Rica, le squadre classificate come prime nei gironi tutte ai quarti di finale, i gol col contagocce dell'Argentina, la certezza Francia e la Germania nei supplementari, gli USA fuori con onore e il Belgio vero outsider, negli ottavi di finale della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo, il secondo e il terzo turno in immagini.

Scommesse sportive nello spazio 29.06.14

La Germania ha battuto gli Stati Uniti nell'ultima partita del girone della morte al mondiale brasiliano e come da scommessa i due astronauti americani a bordo della ISS sono stati rasati a zero dal collega tedesco dell'ESA Alexander Gerst. Indubbi i vantaggi aerodinamici dell'operazione per l'equipaggio.

Il terzo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in immagini 27.06.14

Spagna-Australia alla Coppa del Mondo 2014

Cile-Olanda alla Coppa del Mondo 2014

Croazia-Messico alla Coppa del Mondo 2014

Neymar alla Coppa del Mondo 2014

Inghilterra-Costa Rica alla Coppa del Mondo 2014

Italia eliminata dalla Coppa del Mondo 2014

Giappone-Colombia alla Coppa del Mondo 2014

La Grecia festeggia alla Coppa del Mondo 2014

Bosnia-Iran alla Coppa del Mondo 2014

Messi alla Coppa del Mondo 2014

Shaqiri alla Coppa del Mondo 2014

Francia-Ecuador alla Coppa del Mondo 2014

Cristiano Ronaldo alla Coppa del Mondo 2014

Klinsmann alla Coppa del Mondo 2014

Corea del Sud-Belgio alla Coppa del Mondo 2014

Slimani alla Coppa del Mondo 2014

La fine del sogno azzurro, il morso di Suarez a Chiellini, il Cile in grande forma, la Costa Rica prima del girone, la Grecia agli ottavi, gli schiacciasassi Francia e Belgio, Messi e Shaqiri, la favola algerina e la potenza americana nel terzo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo turno e il secondo turno in immagini.

Fotografare la Coppa del Mondo 26.06.14

La CNN racconta come si cattura la magia dello sport più bello del mondo durante il singolo evento sportivo più seguito del pianeta.

It's a World Cup photograph taken over 40 years ago. Shot on film, and after the game, but it still ranks as one of the most memorable and impactful of football images.

At the 1970 tournament, legendary Brazil player Pele and England's 1966 World Cup-winning captain Bobby Moore share an open embrace and dazzling, relaxed smiles after the heat of battle against each other on the pitch.

"It's a wonderful moment. Two legends, that natural expression, friendship and admiration. There's a real power to that photography," says CNN Digital's director of photography Simon Barnett.

Photographer John Varley captured that moment while many others around him were changing film or were unaware it was unfolding.

"This is a great example of a picture that most of us could take these days if we're keeping our eyes open. Look around. You can get moments like these. And they really resonate," Barnett tells CNN's Sports Photography Masterclass series.

I premi Nobel per la Pace e il calcio 26.06.14

Visa ha intervistato alcuni premi Nobel per la Pace chiedendogli quanto sia importante per loro e per i loro paesi battere le nazioni rivali alla Coppa del Mondo di calcio. Il migliore spot dei mondiali.

Another one bites the dust 24.06.14

Suarez lo squalo

Il lato positivo dell'eliminazione dell'Italia dal mondiale brasiliano, il meme stupidino del morso di Suarez a Chiellini che impazza sui social network.

Il secondo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in immagini 23.06.14

Il portiere del Messico Ochoa contro il Brasile alla Coppa del Mondo 2014

Australia-Olanda alla Coppa del Mondo 2014

La Spagna eliminata dalla Coppa del Mondo 2014

Cameroon alla Coppa del Mondo 2014

Colombia-Costa d'Avorio alla Coppa del Mondo 2014

Inghilterra eliminata dalla Coppa del Mondo 2014

Giappone-Grecia alla Coppa del Mondo 2014

Italia-Costa Rica Coppa del Mondo 2014

Svizzera-Francia alla Coppa del Mondo 2014

Ecuador-Honduras alla Coppa del Mondo 2014

Argentina-Iran alla Coppa del Mondo 2014

Ghana-Germania alla Coppa del Mondo 2014

Nigeria-Bosnia alla Coppa del Mondo 2014

Belgio-Russia alla Coppa del Mondo 2014

Corea del Sud-Algeria alla Coppa del Mondo 2014

USA-Portogallo alla Coppa del Mondo 2014

La saracinesca Ochoa ferma la corsa del Brasile. Il cuore australiano e la magia di Cahill non bastano. La caduta dei giganti spagnoli contro il sorprendente Cile. L'Uruguay asfalta l'Inghilterra, mentre il Giappone resta allergico alla vittoria. La collezione di gol francese e l'immobilità italiana. L'Argentina avanza con il minimo sforzo. Nel girone di ferro il Ghana ferma la Germania, salvata dal 15esimo gol mondiale di Klose, e gli Stati Uniti sorprendono il Portogallo nel secondo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Il primo turno in immagini.

Intercettare i gusti del pubblico 24.06.08

Il boxino di Repubblica riporta:

CINEMA: I VANZINA, TUTTA ITALIA TIFA PER IL NOSTRO FILM

Io ad esempio ho altre priorità al momento.
Ma, se proprio me lo chiedessero, tiferei per un flop clamoroso. Vedete un po' voi.

La Coppa del Mondo per sordociechi 20.06.14

Hélio Surdos e Regiane hanno regalato al loro amico Carlos, sordocieco e grandissimo appassionato di calcio, l'emozione e l'esperienza di vivere la Coppa del Mondo grazie al contatto tattile e a un modello in scala autocostruito di un campo di calcio su cui riprodurre le azioni di Brasile-Croazia. Pura ispirazione.

Campioni del sonno 22.06.08

Due calciatori della nazionale giapponese contro 55 bambini 19.06.14

Due calciatori della nazionale giapponese, Shinji Kagawa e Hiroshi Kiyotake, sono stati sfidati da 55 bambini in una singolare sfida calcistica.

Il primo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in immagini 18.06.14

Il primo rigore regalo per il Brasile alla Coppa del Mondo 2014

Messico-Camerun alla Coppa del Mondo 2014

Van Persie affonda la Spagna alla Coppa del Mondo 2014

Australia-Cile alla Coppa del Mondo 2014

Uruguay-Costa Rica alla Coppa del Mondo 2014

Colombia-Grecia alla Coppa del Mondo 2014

Il gol di Marchisio all'Inghilterra alla Coppa del Mondo 2014

Giappone-Costa d'Avorio Coppa del Mondo 2014

Svizzera-Ecuador alla Coppa del Mondo 2014

Francia-Honduras alla Coppa del Mondo 2014

Messi alla Coppa del Mondo 2014

Mueller affonda il Portogallo alla Coppa del Mondo 2014

Nigeria-Iran alla Coppa del Mondo 2014

Il gol di Dempsey al Ghana alla Coppa del Mondo 2014

Belgio-Algeria alla Coppa del Mondo 2014

Corea del Sud-Russia alla Coppa del Mondo 2014

Rigori, tanti rigori. L'immancabile sudditanza psicologica a favore della squadra di casa. C'era una volta l'erba sui campi di calcio. La Spagna che affonda per mano olandese e gli Stati Uniti che si prendono la rivincita sul Ghana. Il Belgio. Quanto è forte il Belgio, ma che fatica. L'Italia, buona la prima. La goal technology e la bomboletta di schiuma da barba per posizionare la barriera. Messi segna e la Germania asfalta il Portogallo nel primo turno della fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 in Brasile.

Veltroni nella nuvola 20.06.08

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del PD

Calcio filosofico 12.06.14

Prepararsi all'imminente inizio della Coppa del Mondo di calcio con filosofia, grazie ai Monty Python.

Un campionato dell'altro mondo 12.06.14

Gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale si divertono con un pallone aspettando lo streaming della Coppa del mondo di calcio.

Wincere 18.06.08

La miglior vignetta su Walter.

L'ultima partita 11.06.14

The Last Game è il corto animato prodotto da Nike Football che racconta la sfida calcistica e umana tra alcuni dei più famosi calciatori testimonial di Nike (Cristiano Ronaldo, Wayne Rooney, Neymar, Zlatan Ibrahimovic, Andrés Iniesta, David Luiz, Franck Ribéry, Tim Howard e Ronaldo) e i loro cloni geneticamente migliorati. Una sfida sul terreno di gioco che riassumerà tutta l'essenza del calcio.

Certezze 15.06.08

Ho chiesto scusa agli italiani, e non me ne vergogno. Anche perchè sono sicuro che alla fine saranno loro a ringraziarci.

E se lo dice Buffon c'è da credergli.

1984 06.06.08

Capisco come, ma non capisco perché.

6 giugno 1949.

La finale di Champions League vinta dal Real Madrid per immagini 24.05.14

Il Real Madrid vince la Champions League 2014

Cristiano Ronaldo nella finale di Champions 2014

Ramos nella finale di Champions 2014

Il gol dell'Atletico Madrid nella finale di Champions 2014

Ramos nella finale di Champions 2014

L'Atletico Madrid nella finale di Champions 2014

Cristiano Ronaldo nella finale di Champions 2014

Real Madrid e Atletico Madrid nella finale di Champions 2014

Nel primo derby della storia in una finale di Champions League il Real Madrid ha battuto per 4-1 l'Atletico Madrid, dopo essere passato in svantaggio e aver pareggiato nel recupero, sbancando poi l'Estasio da Luz di Lisbona nei tempi supplementari.
Per il Real Madrid si tratta della decima coppa di una serie iniziata nel 1956. Per Carlo Ancelotti si tratta della terza vittoria in Champions League, record che eguaglia quello di Bob Paisley.

Il mondiale dei tamarri 24.05.14

Nella storia recente dei mondiali di calcio sembra si faccia a gare nel produrre le canzoni ufficiali più tamarre e scontate. Questa è We are one (Ole Ola), cantata dal rapper statunitense Pitbull insieme a Jennifer Lopez e a Claudia Leitte in arte Claudinha, che ci accompagnerà per tutto Brasile 2014.

Quanto sono lontani i tempi di Vangelis di Corea e Giappone.

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo 04.06.08

Locandina di 'Indiana Jones e il Regno del Teschio di CristaNo, dico. Diciannove anni di attesa per vedere qualche cazzotto e un banale happy ending?
Senza una storia che si regga in piedi da sola, con due sole scene di nostalgija, personaggi stereotipati e dove nemmeno si ride?
Di piangere poi non se ne parla neanche.

Karen Allen, il cappello e un'aula, il nuovo Indiana Jones è tutto lì.
Spielberg ha sfasciato uno dei più bei giocattoli della mia infanzia.

Lo riguarderò solo tre volte. Questa settimana.

TLUC Playlist [06-03] 01.06.08

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (film)
  2. Threads (film)
  3. Sex and the City (film)

Musica:

  1. The Best of Radiohead (The Best of Radiohead - Radiohead)
  2. I milanesi ammazzano il sabato (I milanesi ammazzano il sabato - Afterhours)
  3. Rockferry (Rockferry - Duffy)

Libri:

  1. Metropoli per principianti (Gianni Biondillo)
  2. Tutto per una ragazza (Nick Hornby)
  3. L'inattesa piega degli eventi (Enrico Brizzi)

L'ho fatto senza asciugamano 25.05.08

Il fatto è che me ne sono ricordato soltanto ora.
Oggi era il Towel Day, conosciuto ai più come "giorno dell'asciugamano". Ricorrenza dedicata a quel genio della creatività, di cui non si parla mai abbastanza, che risponde(va) al nome di Douglas Adams.

Un invito quindi a leggere la Guida o quantomeno a sfogliare la sua trilogia in cinque parti.

42.

La UEFA Nations League 27.03.14

Si chiamerà Nations League e nelle previsioni della UEFA andrà a sostituire le amichevoli e parte del processo di qualificazione agli europei con un torneo che vedrà in campo tutte le 54 nazionali continentali a partire dal 2018.

Il format esatto non è ancora stato determinato e sarà soggetto a ulteriori discussioni tra le federazioni affiliate, ma il concetto base è che le 54 nazionali verranno divise in quattro grandi gruppi in base ai ranking per coefficienti. Le squadre si sfideranno per la promozione al raggruppamento superiore o per diventare campioni della Nations League e qualificarsi agli spareggi per gli Europei. Prima di Euro2020 ogni raggruppamento verrà ulteriormente diviso in quattro gironi da 3 o 4 squadre, quindi ogni nazionale giocherà dalle quattro alle sei partite tra settembre e novembre 2018.

La final four, con le quattro vincitrici dei gironi del gruppo A, inizieranno nel 2019, mentre gli spareggi per gli Europei si terranno a marzo 2020. Le nazionali si sfideranno quindi per vincere la Uefa Nations League o per evitare la retrocessione o ottenere la promozione dal loro raggruppamento, oltre che per cercare la qualificazione agli spareggi per gli Europei.

Il Pallone d'Oro 2013 in un fotomontaggio 13.01.14

Ronaldo e Messi alla cerimonia per il Pallone d'Oro 2013

Cristiano Ronaldo e Messi alla cerimonia per il Pallone d'Oro 2013. Ogni commento è superfluo.

Il pallone dei mondiali di calcio di Brasile 2014 04.12.13

Il pallone dei mondiali di calcio di Brasile 2014

Si chiama brazuca, che nel portoghese parlato dai carioca significa brasiliano nell'accezione usata per descrivere uno stile di vita allegro e spensierato. Sarà il pallone ufficiale, prodotto da Adidas, usato per i prossimi mondiali in Brasile.
Per gli appassionati questa è stata l'evoluzione dei palloni attraverso la storia della Coppa del Mondo di calcio.

Prodotti tipici liguri (-11) 14.12.07

Lumassina

La lumassina viene prodotta in numerosi comuni del finalese, in provincia di Savona.
E' vino bianco secco di colore da paglierino (tipo bianco) a paglierino tendente al dorato (tipo tradizionale, con breve fermentazione insieme alle bucce).
Ha un odore delicatamente persistente con sentori di erbe e fiori di campo; in quello tradizionale si coglie un leggero sentore di legno bruciato.
Il sapore è secco, ma di piacevole sapidità, discretamente leggero; nel tradizionale è presente una lieve tannicità.

Ha un'alcolicità tra il 10 e 11% e un'acidità totale tra il 6 e 8 per mille.
Il vino viene prodotto utilizzando le uve del vitigno Lumassina (Buzzetto o Mataosso) per almeno l'85%. Possono concorrerere al rimanente 15%, le uve a bacca di colore analogo.

Calendario dell'Avvento 2007: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

E se volessi solo telefonare? 13.11.07

Dopo aver dato un'occhiata ad Android, l'iPhone mi sembra già vecchio.

Google Jaiku 10.10.07

Google compra Jaiku. Che ne sarà di Twitter?

Crosspost su PiùBlog.

10 curiosità sulla nazionale di Tahiti alla Confederations Cup 2013 17.06.13

La nazionale del paese meno popolato a trionfare in un torneo continentale nella storia del calcio alla Confederations Cup 2013 in Brasile raccontata dal Corriere della Sera.

Il valore di mercato del solo Neymar è di 27 volte superiore a quello dell'intera rosa di Tahiti.

Feed-iamoci 28.09.07

Nella blogosfera italiana impazza la polemica su BlogBabel.
Per chi oggi se la fosse persa, ecco un paio di link per fare chiarezza.

Gira che ti rigira battiamo sempre su quel concetto .

Notte bianca di Genova LIVE 16.09.07

Un magnifico delirio.

O tempora, o mores! 04.09.07

Hai passato ore a spiegare ai tuoi amici e conoscenti che avere un blog non è contagioso.
Hai perso la salivazione nel tentativo di far comprendere cosa sia SocialDust.
Con pazienza infinita hai cercato di far capire cosa è il web 2.0.
Ti sei prodigato nell'elencare i vantaggi nell'utilizzo di applicazioni quali Twitter, Skype o un feed reader.

Proprio quando pensi di avercela finalmente fatta, incontri una tua ex.
Le ti ascolta distrattamente per un po', poi ti fissa, quindi esclama: "Sai, ieri ho imparato ad usare l'e-mail".

Crosspost su PiùBlog, BlogFriends.

TwitThis 04.09.07

Sto provando TwitThis.
Lo potete trovare in calce ad ogni post.

Complicazioni quotidiane 30.08.07

A molte persone che conosco andrebbe spiegato, a fondo, il principio del "rasoio di Occam".

All'improvviso un rasoio 30.08.07

L'altro giorno ho scoperto che conviene farsi la barba in un ambiente illuminato.
Non è una cosa immediata.

Sir Alex Ferguson 09.05.13

Sir Alex Ferguson

Il Guardian ha celebrato il ritiro di Sir Alex Ferguson, dopo 27 anni ininterrotti sulla panchina del Manchester United, con una sontuosa galleria fotografica.

Oltre la stupidità 22.08.07

Locandina di PanareaPanarea sì, Kubrick no.
Esiste un Moige per difenderci dal Moige?

Messi contro il portiere robot 08.04.13

Lionel Messi sfida RoboKeeper, il portiere robot tedesco. In un'inedita, quanto imprevedibile, sfida calcistica sulla tv giapponese TBS.

Il papa sulla maglia del San Lorenzo 17.03.13

La maglia del con Papa Francesco

Papa Francesco è il primo pontefice a comparire sulla maglia di una squadra di calcio. La sua San Lorenzo de Almagro.
Un altro primato per un papa dei record.

L'endorsement del mondo del calcio 28.02.13

Molti calciatori sostengono Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle. A dichiararlo è Simone Perrotta, centrocampista della Roma.

Non sono del tutto sicuro che sia una buona notizia.

SoonR 24.05.07

Finalmente sono riuscito a provare SoonR. E' strabiliante, un servizio mobile finalmente utile e funzionale.

SoonR permette di accedere a programmi e documenti di un PC o Mac remoto attraverso una leggerissima applicazione da scaricare sul proprio computer, il SoonR Desktop Agent.
Fatto questo, e una volta eseguito il login, sarà possibile navigare sul proprio desktop da un cellulare o da un qualsiasi device collegato in rete.
Potrete leggere la posta e controllare i vostri appuntamenti su Outlook o fare chiamate attraverso Skype, effettuare ricerche con Google e condividere i vostri dati con altri contatti.
Il tutto mediante connessione sicura SSL a 128-Bit.

La particolarità di questo servizio è che non dovrete installare nulla sul vostro cellulare, ma potrete comunque accedere a contenuti e software che normalmente non funzionano o non sono visibili sui telefonini se non tramite pesanti e lente applicazioni da scaricare.
In più è gratis.

Esiste anche una versione a pagamento con qualche features in più, ma per questo vi rimando al sito ufficiale.

Crosspost su VOIT

Euro 2020 attraverso l'Europa 06.12.12

Un continente in campo. Per festeggiare il 60esimo anniversario del campionato europeo di calcio l'edizione 2020 si disputerà, per la prima volta nella storia, in diverse città di tutta Europa trasformando in realtà l'idea lanciata dal presidente della UEFA Michel Platini.

La rovesciata di Ibrahimovic 15.11.12

L'incredibile rovesciata da 30 metri di Zlatan Ibrahimovic durante l'amichevole contro l'Inghilterra, vinta per 4 a 2 dalla Svezia.

Come giocare male a calcio e diventare famosi 21.10.12

USA Today racconta la storia della peggiore squadra di calcio del mondo, il Madron FC che milita nel campionato inglese.

L'armadillo mondiale 18.09.12

La mascotte del campionato mondiale di calcio Brasile 2014

Il comitato brasiliano del prossimo campionato del mondo di calcio ha scelto la propria discutibile mascotte. Si tratta di un armadillo.

Per segnare tirare qui 21.08.12

La squadra tedesca del Magdeburgo non segnava da cinque partite. Un gruppo di irriducibili supporter ha deciso di sostenere la squadra indicando il punto esatto dove calciare il pallone.

Il calcio elettronico 06.07.12

La FIFA si è decisa a entrare nel 21esimo secolo.
A partire dal prossimo campionato mondiale per club, in programma in Giappone a dicembre, telecamere e sensori di porta monitoreranno per evitare i gol fantasma. Si spera per sempre.

La decisione rivoluzionaria dell'International Football Association Board segue il cambio di rotta in materia del presidente della FIFA Sepp Blatter in seguito al gol non visto dell'Ucraina ai danni dell'Inghilterra durante Euro 2012.
La tecnologia contro il gol fantasma sarà impiegata anche nella Confederations Cup del 2012 e ai prossimi mondiali di calcio in Brasile.

Gaki no tsukai: il dolore è piacere [1] 29.07.06

Gaki no tsukai è un programma demenziale di intrattenimento della tv giapponese, a metà strada tra Jackass e Mai dire Banzai.
Su YouTube si possono trovare moltisimi spezzoni dove i poveri protagonisti dello show subiscono terribili prove di dolore.

Si inizia con:

Cinque baldi giapponesi e Ernesto Hoost si dileggiano in una biblioteca.

La Spagna è campione d'Europa. Ancora 01.07.12

Cesc Fabregas taglia la difesa azzurra durante Euro 2012

Jordi Alba segna il raddoppio spagnolo nella finale di Euro 2012

Cesare Parandelli e Buffon durante la finale di Euro 2012

Sergio Ramos nella finale di Euro 2012

Fernando Torres esulta nella finale di Euro 2012

La Spagna raggiunge un risultato storico vincendo due europei consecutivi e centrando l'obiettivo della conquista del titolo mondiale in fila.
La Roja raggiunge la Germania a tre titoli continentali.

Le foto del primo, del secondo, del terzo turno, dei quarti di finale e delle semifinali di Euro 2012.

Mario Monti e la vittoria ai mondiali del 1982 29.06.12

L'articolo di Mario Monti sulla vittoria ai mondiali del 1982

Mario Monti commentava così la vittoria dell'Italia nel 1982 come analogia con lo stato del paese.

Sarà un caso, ma il nostro punto debole è stato... il rigore. Come in economia.

Le immagini delle semifinali di Euro 2012 28.06.12

Gerard Piqué e Nani a Euro 2012

Bruno Alves sbaglia dal dischetto durante Euro 2012

Balotelli batte per la seconda volta Neuer durante Euro 2012

Gigi buffon a Euro 2012

Balotelli festeggia il gol durante Euro 2012

Possessi di palla soporiferi, errori dal dischetto, sfide senza tempo, squadre invincibili lezioni di calcio a Euro 2012.

Domenica la sfida decisiva tra Spagna e Italia. In campo 3 titoli europei e 5 mondiali.

Le foto del primo, del secondo, del terzo turno e dei quarti di finale di Euro 2012.

Le immagini dei quarti di finale di Euro 2012 24.06.12

Cristiano Ronaldo colpisce un palo a Euro 2012

Cristiano Ronaldo ruggisce ai tifosi durante Euro 2012

Miroslav Klose segna contro la Grecia a Euro 2012

La testa di Mario Balotelli a Euro 2012

Xabi Alonso segna contro la Francia a Euro 2012

Iniesta a Euro 2012

Balotelli in mezza rovesciata a Euro 2012

Diamanti segna il rigore decisivo contro l'Inghilterra a Euro 2012

Epica, potenza, lacrime, imbattibilità, lotterie dei rigori e storiche sfide nei quarti di finale di Euro 2012. Ora il tabellone delle semifinali è così composto:

Portogallo - Spagna
Germania - Italia

Le foto del primo, del secondo e del terzo turno di Euro 2012.

Lo stemma sbagliato sulle maglie della Spagna 21.06.12

Lo stemma sbagliato sulle maglie della Spagna

La nazionale di calcio della Spagna sarà costretta a cambiare maglia dopo che è emerso un clamoroso errore nello stemma cucito sulle divise preparate da Adidas.
Lo stemma dei Borbone presente sulle maglie è risultato essere quello del ramo francese. La piccola differenza si riscontra nei tre gigli che stati inseriti in uno scudo blu, come nello stemma francese, invece che in un ovale con bordo rosso.

Le immagini dell'ultimo turno della fase a gironi di Euro 2012 19.06.12

Polonia e Repubblica Ceca a Euro 2012

Grecia e Russia a Euro 2012

Germania e Danimarca a Euro 2012

Portogallo e Olanda a Euro 2012

Il gol di Balotelli contro l'Irlanda a Euro 2012

Strinic a Euro 2012

Francia e Svezia a Euro 2012

Hart a Euro 2012

La giornata dei verdetti della fase a gironi di Euro 2012. Nei quarti si sfideranno:

Repubblica Ceca - Portogallo
Spagna - Francia

Germania - Grecia
Inghilterra - Italia

Le foto del primo e del secondo turno di Euro 2012.

Le immagini del secondo turno della fase a gironi di Euro 2012 16.06.12

Petr Jiracek contro Kostas Chalkias in Grecia Repubblica Ceca

Il polacco Damien Perquis a Euro 2012

Portogallo e Danimarca a Euro 2012

John Heitinga e Thomas Muller in Olanda-Germania a Euro 2012

Croazia e Italia a Euro 2012

Lo spagnolo Fernando Torres segna contro l'Irlanda a Euro 2012

Temporale su Ucraina-Francia a Euro 2012

L'inglese Andy Carroll segna contro la Svezia a Euro 2012

Emozioni, sorprese, sensazioni, prime eliminazioni e temporali nella seconda giornata della fase a gironi di Euro 2012.

Le foto del primo turno di Euro 2012.

Tour de France: tredicesima tappa 16.07.06

Tappa 13
Béziers - Montélimar (230 km)

Colpo grosso di Oscar Pereiro Sio che partito da Beziers con un ritardo di 28'50" dalla Maglia Gialla, sfrutta la fuga con 5 corridori e arriva sul traguardo con ben 29'57" di vantaggio.
Tappa vinta dal tedesco Jens Voigt.
Quarto Quinziato, il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:24:36 Jens VOIGT GER (TEAM CSC)
  2. 05:24:36 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 05:25:16 Sylvain CHAVANEL FRA (COFIDIS CREDIT PAR TELEPHONE)

Classifica maglia gialla:

  1. 59:50:34 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 59:52:03 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 59:52:11 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 59:56:20 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 60:08:35 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 60:23:36 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 222 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 80 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 62 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)
  • 61 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +15:53 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +22:05 T-MOBILE TEAM

Le immagini del primo turno della fase a gironi di Euro 2012 11.06.12

Il polacco Lewandowski segna contro la Grecia a Euro 2012

Russia e Repubblica Ceca a Euro 2012

Punizione olandese contro la Danimarca a Euro 2012

Germania e Portogallo a Euro 2012

Di Natale segna contro la Spagna a Euro 2012

Irlanda e Croazia a Euro 2012

Inghilterra e Francia a Euro 2012

L'ucraino Shevchenko colpisce la Svezia a Euro 2012

Emozioni, sorprese, sensazioni, squadre materasso, glorie senza età nella prima giornata della fase a gironi di Euro 2012.

Tour de France: nona tappa 11.07.06

Tappa 9
Bordeaux - Dax (169,5 km)

Dopo la sosta di ieri, arriva la seconda vittoria al Tour per Oscar Freire, che conclude le prime gare per velocisti della Grande Boucle.
Ottimo il piazzamento di Moreni arrivati quinto.

Ordine d'arrivo:

  1. 03:35:24 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  2. 03:35:24 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 03:35:24 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia gialla:

  1. 38:14:17 Serhiy HONCHAR UKR (T-MOBILE TEAM)
  2. 38:15:17 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  3. 38:15:25 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 38:16:20 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 38:17:18 Thomas LOVKVIST SWE (FRANCAISE DES JEUX)
  3. 38:18:15 Andriy GRIVKO UKR (TEAM MILRAM)

Classifica maglia verde:

  • 211 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 188 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 181 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

La notte magica del "divano mondiale" 10.07.06

L'Italia Campione del Mondo per la quarta voltaMancono 22 minuti e la finale mondiale di Roma è a un passo...
Ma Olarticoechea scende sulla fascia, crossa. Zenga esce a farfalle e Caniggia insacca facendo svanire la gioia di un bambino davanti ad una tv più grande di lui.
Nei supplementari l'espulsione di Giusti e poi quel cartellino che darebbe la via degli spogliatoi anche per Dezotti, ma poi il signor Vautrot ci ripenserà...
Non successe niente di più a parte gli otto minuti di recupero del primo tempo supplementare.
Poi Pizzul annunciò quel "è la lotteria dei rigori..."

L'avventura di quell'estate italiana finì tra i piedi di Serena e le mani di Goycochea, consegnando all'Italia solo lo spettro dei calci di rigore che per ancora troppi anni ci avrebbe negato sogni di vittoria.

A diciassette anni da quel maledetto 3 Luglio, in casa di chi aveva vinto Italia '90, si deve sfatare la sorte e quell'avversario che pare imbattibile dal '98.

Si parte male, Materazzi atterrà Malouda e Zidane si piazza a pochi metri dal dischetto.
Zizou prova il cucchiaio, Buffon è già a terra e la palla si stampa sulla traversa, ma ricadendo oltrepassa di poco la linea.
La Francia è in vantaggio.

Il "divano" tiene. Non possiamo perdere, non così. Non è giusto, non di nuovo.
Bastano dodici minuti, Pirlo batte un calcio d'angolo e Materazzi salta più in alto di tutti buttandola alle spalle di Barthez.
L'antieroe corre inseguito dai compagni con quelle bracce in alto a ritagliarsi una fetta di cielo.

Da lì in poi è solo Francia, Zidane, Henry, Malouda, Ribery, Vieira. Da noi solo Toni si distingue in due occasioni traversa e gol negato per fuorigioco di De Rossi.

Anche questa volta non bastano 90 minuti.
Il "divano mondiale" freme, spera, s'incazza contro il non gioco dell'Italia e quel maledetto destino che sembra avverso anche nello splendore dell'Olympiastadion.

104' Zizou gran colpo di testa e Buffon ci mette la mano. Per oggi basta goal.
Pochi minuti dopo si scatena la follia. Il "divano mondiale" (allargato a Franco, tifoso brasiliano) ha appena concluso una discussione sulla grandezza del giocatore berbero.
Le telecamere inquadrano Materazzi a terra, tutti i giocatori si avvicinano, non si capisce cosa stia succedendo.
Guardalinee e terzo uomo confabulano, poi dalla regia arriva il filamato che ci lascia senza parole.
Materazzi e Zidane si allontanano dall'area dopo l'ultima azione, parlano. Zinedine si volta, si avvicina all'azzurro e gli sferra una testa in pieno sterno.
Il signor Helizondo non ha scelta, torna verso il francese ed estrae il rosso. Inqualificabile il gesto di un campione pulito, intelligente, ma che ogni tanto si lascia andare. Un gesto che macchierà tutta la sua straordinaria carriera.

Si riparte contro dieci, ma non basta gli italiani non hanno più benzina.
Ed è di nuovo "lotteria".

I nostri rigoristi sono: Pirlo, Materazzi, De Rossi, Del Piero e Grosso.
Il giudizio su De Rossi è unanime, non doveva giocare e non doveva tirare dal dischetto. Irrilevante la sua trasformazione dagli undici metri.
Segna per primo Pirlo.
Tocca a Wiltord, vi ricordate il 2000? Segna. E' 2 - 2.
Materazzi a fil di palo e l'Italia di nuovo davanti.
Trezeguet dal dischetto. Pingo: "Lo sbaglia." Bomba, traversa, la palla rimbalza appena prima della linea di porta.
De Rossi... Goal! Pirlo abbraccia Cannavaro. Siamo 4 - 2.
Abidal, quello che non si vede mai, ma che al momento giusto c'è. Non si fa pregare, Buffon da una parte la palla dall'altra. 4 - 3.
Del Piero. Mezzo "divano" è con lui, l'altra metà non guarda. Destro potente, 5 - 3! Ci siamo maledizione, ci siamo! Ora non possiamo più permetterci di sbagliare.
E' la volta di Sagnol. Non fallisce. 5 - 4.
Il "divano" trattiene il respiro. Grosso, la palla tra le mani. "Fai la cosa giusta!" Sinistro incrociato di piatto nell'angolo, Barthez piange.

E allora capiamo. I campioni siamo noi, non c'è posto per i perdenti.
Il "divano mondiale" scioglie in un abbraccio la follia e negli occhi solo la voglia di vincere. La Coppa è nostra.

Grazie Gianna, grazie Edo! Ci abbiamo messo un po', ma alla fine...

Forse non sarà una canzone
a cambiare le regole del gioco
ma voglio viverla cosi quest'avventura
senza frontiere e con il cuore in gola

E il mondo in una giostra di colori
e il vento accarezza le bandiere
arriva un brivido e ti trascina via
e sciogli in un abbraccio la follia

notti magiche
inseguendo un goal
sotto il cielo
di un'estate italiana

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più

Quel sogno che comincia da bambino
e che ti porta sempre più lontano
non è una favola e dagli spogliatoi
escono i ragazzi e siamo noi

notti magiche
inseguendo un goal
sotto il cielo
di un'estate italiana

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più

notti magiche
inseguendo un goal (inseguendo un goal)
sotto il cielo
di un'estate italiana... na... na... na....

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più
un'avventura

un'avventura in più
un'avventura gooooooooaaaaaallllllll!

I campioni del mondo:

Allenatore

  • LIPPI Marcello

Portieri

  • 01 BUFFON Gianluigi
  • 12 PERUZZI Angelo
  • 14 AMELIA Marco

Difensori

  • 02 ZACCARDO Cristian
  • 03 GROSSO Fabio
  • 05 CANNAVARO Fabio
  • 06 BARZAGLI Andrea
  • 13 NESTA Alessandro
  • 19 ZAMBROTTA Gianluca
  • 22 ODDO Massimo
  • 23 MATERAZZI Marco

Centrocampisti

  • 04 DE ROSSI Daniele
  • 08 GATTUSO Gennaro
  • 10 TOTTI Francesco
  • 16 CAMORANESI Mauro
  • 17 BARONE Simone
  • 20 PERROTTA Simone
  • 21 PIRLO Andrea

Attaccanti

  • 07 DEL PIERO Alessandro
  • 09 TONI Luca
  • 11 GILARDINO Alberto
  • 15 IAQUINTA Vincenzo
  • 18 INZAGHI Filippo

Chi vincerà Euro 2012 07.06.12

I bookmaker hanno pochi dubbi. Nell'ordine Spagna, Germania, Olanda, Francia e Inghilterra.
L'Italia arriva subito dopo; è data a 14.

Lo stadio sotto il deserto 07.06.12

Lo stadio sotto il deserto dell'Al Ain FC

La più titolata squadra di calcio degli Emirati Arabi Uniti, l'Al Ain FC, progetta uno stadio mimetizzato nel deserto per avere il minore impatto ambientale possibile.

Le storie animate del calcio di Euro 2012 05.06.12

Il Guardian pubblica le storie calcistiche, animate da James Richardson, delle squadre che parteciperanno agli imminenti europei in Polonia e Ucraina.

Il giuoco del calcio secondo Mario Monti 29.05.12

Bisogna riflettere e valutare se non gioverebbe per due-tre anni una totale sospensione di questo gioco. E' particolarmente triste e fa rabbrividire quando il mondo dello sport, che dovrebbe esprimere i valori più alti, si rivela un concentrato di fattori deprecabili. In questi anni abbiamo assistito a fenomeni indegni.

Abbiamo assistito di recente a un invisibile ricatto pieno di omertà, con giocatori che si inginocchiati di fronte a chissà quali minacce da parte di poteri occulti.

[...] Trovo inammissibile, e me ne sono occupato anche quando svolgevo il ruolo di commissario europeo, che vengano usati soldi pubblici per ripianare i debiti delle società di calcio.

Gioco, set, partita per Mario Monti con la sua dichiarazione sul nuovo scandalo calcioscommesse in Serie A e Serie B.

Uccellini olandesi 26.05.12

La catena di supermarket C1000 ha realizzato un simpatico spot per lanciare il nuovo portafortuna olandese per Euro 2012 sulle note di Der Ententanz, meglio nota come Il ballo del qua qua.

Le immagini di Bayern Monaco - Chelsea 19.05.12

La coppa della Champions League

Tifosi del Bayern Monaco

Tifosi del Chelsea

La coppa Champions League da vicino

Scontro di gioco tra Bayern e Chelsea

Rovesciata di Mario Gomez

Muller segna contro il Chelsea

Cech para il rigore di Robben

Il Chelsea attende la lotteria dei rigori

Il Chelsea vince la Champions League 2012

La galleria fotografica del Guardian sulla sfida continentale all'Allianz Arena tra Bayern Monaco e Chelsea che ha visto trionfare per la prima volta la squadra londinese.

Una storia incredibile 03.07.06

C'era una volta un notaio che andava dal farmacista in taxi.
Fine.

Crosspost su BlogFriends.

Svizzera - Corea del Sud 2 - 0 23.06.06

Arbitro: ELIZONDO Horacio
Gruppo G
Stadio: Aol Arena

Gol:

  1. 23' SENDEROS Philippe (SUI)
  2. 77' FREI Alexander (SUI)

Statistiche:

  • Tiri in porta 6 - 8
  • Tiri 12 - 15
  • Falli 8 - 20
  • Calci d'angolo 8 - 6
  • Calci di punizione 1 - 0
  • Fuorigioco 3 - 3
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 5 - 5
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 46% - 54%

Cartellini gialli:

  1. 23' PARK Chu Young (KOR)
  2. 37' KIM Jin Kyu (KOR)
  3. 43' SENDEROS Philippe (SUI)
  4. 55' YAKIN Hakan (KOR)
  5. 69' WICKY Raphael (SUI)
  6. 78' CHOI Jin Cheul (KOR)
  7. 78' AHN Jung Hwan (KOR)
  8. 80' LEE Chun Soo (KOR)
  9. 82' SPYCHER Christoph (SUI)
  10. 90' DJOUROU Johan (SUI)

Formazione della Svizzera:
01 ZUBERBUEHLER Pascal
02 DJOUROU Johan - al posto di - 04 SENDEROS Philippe (53')
05 MARGAIRAZ Xavier - al posto di - 22 YAKIN Hakan (71')
06 VOGEL Johann
07 CABANAS Ricardo
09 FREI Alexander
16 BARNETTA Tranquillo
17 SPYCHER Christoph
19 BEHRAMI Valon - al posto di - 08 WICKY Raphael (88')
20 MUELLER Patrick
23 DEGEN Philipp

Formazione della Corea del Sud:
01 LEE Woon Jae
03 KIM Dong Jin
04 CHOI Jin Cheul
05 KIM Nam Il
06 KIM Jin Kyu
07 PARK Ji Sung
09 AHN Jung Hwan - al posto di - 12 LEE Young Pyo (63')
11 SEOL Ki Hyeon - al posto di - 10 PARK Chu Young (66')
14 LEE Chun Soo
17 LEE Ho
19 CHO Jae Jin

Migliore in Campo Budweiser: FREI Alexander (SUI)

Technorati Tags: , , , .

La super Champions League 07.04.12

Michel Platini, presidente della UEFA, vorrebbe rivoluzionare la Champions League a partire dal 2016. 64 squadre al posto delle attuali 32 con conseguente eliminazione della Europa League.
Un modo sia per accontentare le più piccole federazioni per le quali sarebbe garantito un posto nel torneo sia per aumentare ancora il giro d'affari del più grande circo calcistico continentale.

Il segreto del successo del Barcellona 26.03.12

L'ex presidente del Barcellona Joan Laporta racconta la genesi del successo del Barça.

Il modello, avvocato. Che cosa significa "mes que un club"? Qual è il segreto del Barça?
"In primo luogo la storia. La nostra è una squadra più che centenaria, foro di democrazia e di diritto. Negli anni di Franco, quando parlare catalano era proibito, al Barça si parlava la nostra lingua. Uno dei nostri presidenti fu fucilato dal dittatore fascista. Il Real era la squadra del regime, la nostra quella della regione che vanta il primo parlamento d'Europa. Il Barça non ha un padrone, è di proprietà dei soci. Fra la squadra e la comunità c'è una prossimità integrale. Barcelonismo e catalanismo sono una cosa sola: è una mentalità".

Rigore e lavoro, è questo il catalanismo?
"Cultura dello sforzo. Onestà. Responsabilità. Senso comune. Quello che noi chiamiamo "seny". Voi dite buon senso. Però poi i catalani hanno una vena di vittimismo che non è arrendevolezza, al contrario: semplicemente mediano, conciliano, sopportano e vanno avanti. Questo serve a resistere ma non basta per vincere. Noi abbiamo fatto in modo che il Barça vincesse".

Appunto, come?
"Gli elementi sono quattro. Catalunya è uno. Poi però ci voleva Cruyff, che è il secondo. Il terzo è la masia, il vivaio. Il quarto è Unicef. Il privilegio di dare".

Cominciamo da Cruyff.
"Senza Cruyff nulla sarebbe successo. Quando venne a giocare da noi ero bambino. Era l'anno della Liga dorada, '73/74. Noi portavamo le divise e i capelli corti con la riga stile franchista. Lui aveva i capelli lunghi. Una moglie bellissima, Dani. Volava, in campo. Fu il primo a fare pubblicità facendosi pagare: è lavoro, diceva. Il progenitore del diritto di immagine! Lo adoravamo. Poteva andare ovunque, era il Messi di allora. Per meglio dire: Messi è il Cruyff di oggi... Poi negli anni Novanta è tornato da allenatore. Generoso, furbo, coraggioso, carismatico. Il gusto per lo spettacolo che diventa arte. Quattro regole semplici: avere la palla, massimo due tocchi, velocità, pressione sull'avversario. Un modo genuino di giocare. Cruyff ci ha semplicemente mostrato che c'era tutto per vincere, bastava farlo. E per farlo bisognava divertirsi, appunto, perché giocare significa divertirsi, no? Mi ricordo che a Wembley, alla finale di Champions contro la Sampdoria, fece uscire i giocatori dagli spogliatoi dicendo solo questo: "Andate, e divertitevi". I ragazzi hanno imparato. Messi quando gioca sembra che lo faccia nel cortile della scuola. Si diverte".

Argentina - Serbia Montenegro 6 - 0 16.06.06

Arbitro: ROSETTI Roberto
Gruppo C
Stadio: Veltis-Arena Stadion

Gol:

  1. 06' RODRIGUEZ Maxi (ARG)
  2. 31' CAMBIASSO Esteban (ARG)
  3. 41' RODRIGUEZ Maxi (ARG)
  4. 78' CRESPO Hernan (ARG)
  5. 84' TEVEZ Carlos (ARG)
  6. 88' MESSI Lionel (ARG)

Statistiche:

  • Tiri in porta 9 - 1
  • Tiri 11 - 4
  • Falli 14 - 22
  • Calci d'angolo 3 - 4
  • Calci di punizione 0 - 0
  • Fuorigioco 3 - 0
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 3
  • Espulsioni 0 - 1
  • Possesso di palla 58% - 42%

Cartellini gialli:

  1. 07' KOROMAN Ognjen (SCG)
  2. 36' CRESPO Hernan (ARG)
  3. 27' NADJ Albert (SCG)
  4. 42' KRSTAJIC Mladen (SCG)

Cartellini rossi:

  1. 65' KEZMAN Mateja (SCG)

Formazione dell'Argentina:
01 ABBONDANZIERI Roberto
02 AYALA Roberto
03 SORIN Juan
05 CAMBIASSO Esteban - al posto di - 22 GONZALEZ Luis (17')
06 HEINZE Gabriel
08 MASCHERANO Javier
09 CRESPO Hernan
10 RIQUELME Juan
11 TEVEZ Carlos - al posto di - 07 SAVIOLA Javier (59')
19 MESSI Lionel - al posto di - 18 RODRIGUEZ Maxi (75')
21 BURDISSO Nicolas

Formazione della Serbia Montenegro:
01 JEVRIC Dragoslav
02 ERGIC Ivan - al posto di - 17 NADJ Albert (46')
04 DULJAJ Igor
06 GAVRANCIC Goran
08 KEZMAN Mateja
10 STANKOVIC Dejan
11 DJORDJEVIC Predrag
15 DUDIC Milan
18VUKIC Zvonimir - al posto di - 09 MILOSEVIC Savo (70')
20 KRSTAJIC Mladen
21 LJUBOJA Danijel - al posto di - 07 KOROMAN Ognjen (50')

Migliore in Campo Budweiser: RIQUELME Juan (ARG)

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: Gottlieb-Daimler-Stadion 13.06.06

Situato a Stoccarda ha una capacità totale di 54.267 posti a sedere.

Ospiterà 6 partite del mondiale:

  • 13/06 Francia - Svizzera
  • 16/06 Olanda - Costa d'Avorio
  • 19/06 Spagna - Tunisia
  • 22/06 Croazia - Australia
  • 25/06 Ottavi di finale 1B - 2A
  • 08/07 Finale terzo/quarto posto L61 - L62

Lo Stoccarda è la squadra di casa.

Technorati Tags: , , , .

SkypeOut Gift Day 08.06.06

A tutti i possessori di SkypeOut o a chiunque sia tentato di provarlo, oggi è un buon giorno per lasciare da parte ogni remora.
Skype infatti regala 10 minuti di telefonate.

Affrettarsi!
Lo SkypeOut Gift Day termina a mezzanotte.

Technorati Tags: .
Crosspost su Voice over IT.

Il fuorigioco spiegato su una moneta 06.01.12

La regola del fuorigioco spiegata sui 50 pence

La Royal Mint, la zecca di stato britannica, celebra i Giochi Olimpici di Londra con una serie di monete commemorative.
Quella dedicata al calcio, disegnata dal giornalista sportivo Neil Wolfson, raffigura la regola del fuorigioco.

Ruby 31.03.06

Ruby è un linguaggio di scripting orientato ad oggetti, sviluppato nel 1993 da Yukihiro Matsumoto.
Ruby, per affermazione dello stesso autore, è volutamente ispirato a Smalltalk.
Esistono ulteriori somiglianze col Perl (sintassi ed espressività) e il Lisp (chiusure, i blocchi di Ruby).

Ruby è un linguaggio interpretato.
Il suo interprete, attualmente alla versione 1.8.4, è scritto in C ed è rilasciato con una licenza stile BSD.

Perché Ruby?
Perché è dinamico, perché è libero e open source, perché permette i blocchi, perché è relativamente semplice da imparare, perché è OOP, perché permette facilmente di aggiungere , modificare o eliminare classi e metodi a runtime.

Ultimamente Ruby stà acquistando una certa popolarità grazie alla comparsa di framework per lo sviluppo di applicazioni web, come Ruby On Rails.
Rails è un framework open source per applicazioni web scritto in Ruby e modellato sull'architettura Model-View-Controller (MVC).
Rails è distribuito attraverso RubyGems, ovvero il formato dei pacchetti e il canale di distribuzione ufficiale per librerie ed applicazioni Ruby.

Il framework si basa su due linee guida:

  • "Don't Repeat Yourself", ovvero le definizioni devono essere poste una volta soltanto grazie al fatto che Ruby On Rails è un framework "full-stack";
  • "Convention Over Configuration, significa semplicemente che se, durante la programmazione, si rispettano le convenzioni stabilite da Rails non saranno necessarie ulteriori configurazioni.

Ruby on Rails supporta numerosi database tra cui MySQL, Oracle, PostgreSQL, DB2, SQLite e SQL Server.

Tutto il necessario per scaricare Ruby.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

I sorteggi di Euro 2012 02.12.11

A Kiev è stato effettuato il sorteggio per il campionato europeo di calcio che si terrà in Polonia e Ucraina.
L'Italia è finita nel gruppo C con Spagna, Croazia e Irlanda. Poteva andare molto peggio.

Nessun confine nell'Unione Europea, neanche televisivo 04.10.11

Per la Corte di giustizia dell'Unione Europea non possono esistere limiti territoriali sul continente per la trasmissione degli incontri di calcio. Le leghe calcio europee non possono più vendere i diritti televisivi su base nazionale, perché ciò è contrario al diritto della concorrenza nell'Unione.

E' una rivoluzione per il nostro mercato televisivo. Ora i privati hanno diritto ad utilizzare le loro schede tv prepagate o abbonamenti ovunque nei 27 paesi. Qualcosa di paragonabile alla sentenza Bosman sui trasferimenti dei calciatori comunitari.

La decisione della corte arriva in risposta alla denuncia delle squadre della Premier League contro la titolare di un pub di Portsmouth che proiettava incontri del campionato inglese sfruttando una scheda greca.

C'è un nuovo aggregatore in circolazione 28.09.05

SocialDust LogoSocialDust presenta SD Blog Aggregator.

Il nuovo strumento per l'aggregazione dei post, attualmente in versione beta, presenta una grafica lineare e accessibile su qualsiasi dispositivo.

Molto presto comunque sarà disponibile una versione lite dedicata esclusiavamente ai dispositivi mobile.

SD Blog Aggregator presenta in home page la lista degli ultimi post inseriti.

Ogni post aggregato (previa registrazione gratuita) viene indicizzato in base a tre criteri: la tipologia del post (blog testuale, photoblog, vlog e podcast), le aree tematiche identificate dalle categorie e i tag.

E' possibile dunque operare tre diversi tipi di ricerca, ivi compresa quella semantica tramite tag.
Risulta quindi molto importante, al fine di una corretta indicizzazione, inserire sapientemente i giusti valori in fase di aggregazione del post.

Technorati Tags: , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, BlogFriends, GBC.

Niente Scalfarotto in tv 10.09.05

Doveva essere la serata di Ivan Scalfarotto (per chi ancora non lo sapesse, candidato alle primarie del centro sinistra), ospite della nuova trasmissione di Mentana, Matrix su Canale 5.

Ed invece, guarda il caso, il film che la precede sfora e Matrix viene rimandata.

Strano, eh?
Da notare che appunto prima della trasmissione di Mentana veniva trasmesso un film, per la precisione "Scoprendo Forrester", e com'è noto i film non hanno la tendenza a sforare da soli.

Aggiornamento: è stata la trasmissione Paperissima Sprint a sforare di quaranta (40) minuti e quindi a produrre i ritardi a catena e la cancellazione della puntata di Matrix.
Il dubbio comunque rimane.
Come può una trasmissione, in replica, sforare di ben 40 minuti finendo per far sospendere un programma di punta come quello condotto da Mentana?

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

200 volti su Repubblica Radio 02.08.05

Repubblica Radio va in vacanza, ma lascia un regalo agli utenti.
Per tutto il mese 200 volti e voci, selezionati dalla redazione e inseriti in modo random nella home page, permetteranno agli ascoltatori di recuperare quanto è andato in onda nei sei mesi del podcast de La Repubblica.

Il River Plate non può retrocedere 27.07.11

Il campionato argentino 2012-2013 si allarga a 38 squadre, unendo la prima e la seconda divisione.
Una mossa per riportare de jure il River Plate nella massima serie, dopo la drammatica retrocessione di quest'anno.

Il calendario 2011-2012 di Serie A 27.07.11

Tra polemiche e sorteggi nasce il nuovo calendario della stagione calcistica italiana.

I BIG MATCH - La terza giornata (18 settembre) è già da circoletto rosso. Napoli-Milan e Inter-Roma. Alla sesta (2 ottobre) si replica con Inter-Napoli e Juventus-Milan, la decima (30 ottobre) regala il derby d'Italia tra Inter e Juve e la sfida Roma-Milan. Sette giorni dopo la partita di cartello è Napoli-Juventus. Per Lazio-Juve bisogna aspettare la tredicesima (27 novembre), Roma-Juve è in programma alla 15esima (11 dicembre). Napoli-Roma (16esima) e Inter-Lazio (19esima e ultima giornata) completano il quadro dei match più attesi.

I DERBY - Il primo il 16 ottobre (settima giornata), è probabilmente il più caldo vista la tensione degli ultimi anni: all'Olimpico si gioca Lazio-Roma. Per Milan-Inter bisogna aspettare la penultima giornata (15 gennaio 2012). Il derby di Sicilia tra Palermo e Catania si giocherà alla 16esima il 18 dicembre in casa dei rossazzurri.

LE DATE DELLA STAGIONE: il campionato scatta nel week end 27-28 agosto e si chiude il 13 maggio. Sono previsti cinque turni infrasettimanali e cinque soste. In mezzo alla settimana si giocherà sempre di mercoledì: il 21 settembre, il 26 ottobre, l'1 febbraio 2012, l'11 aprile ed il 2 maggio. Il campionato si fermerà, invece, il 4 settembre, il 9 ottobre ed il 13 novembre per le qualificazioni agli europei del 2012 ed il 25 dicembre e l'1 gennaio 2012 per la tradizionale sosta natalizia.

L'abito di piume 18.07.05

La copertina de 'L'abito di piume' di Yoshimoto BananaL'abito di piume o Hagoromo, in giapponese, è un tipo di kimono tradizionale leggerissimo con dei lunghi nastri, indossato dalle tennyo (le donne-angelo) che secondo la cultura nipponica aiuta a superare la distanza tra il nostro mondo e l'aldilà.

La vicenda si intreccia dopo il ritorno di Hotaru al suo paese natale.
Proprio il suo viaggio rappresenta simbolicamente l'hagoromo che le permette di ritrovare la pace interiore dopo la perdita di un amore.

Nel suo romanzo, Banana Yoshimoto, inserisce tutti quei valori che da tempo sembrano svaniti nel caotico stile di vita arrivista e consumista occidentale.
Amicizia, affetti, amore, famiglia e speranza in un futuro migliore.

La storia, ambientata nella provincia giapponese, è una continua lotta tra un passato triste nel ricordo della madre deceduta quando Hotaru era ancora bambina e un presente fatto di tradimenti e dispiaceri.

La fine di una storia d'amore e la perdita di fiducia in chi si è amato sarà lo stimolo per ritrovare se stessa e i valori che davvero contano nella vita.

Hotaru che viaggia tra i ricordi del passato incontrerà Mitsuru, un ragazzo che in qualche modo è legato a lei.

Con l'aiuto di sua nonna e di una vecchia amica, Rumi, Hotaru scoprirà che è ancora capace di risvegliare i suoi sentimenti.

Dieci curiosità sulla finale del mondiale di calcio femminile 17.07.11

In attesa della partita di questa sera al Commerzbank-Arena di Francoforte tra Stati Uniti e Giappone, la FIFA propone dieci curiosità sulle squadre finaliste e sulle cinque finali già disputate.

Il Giappone ha prevalso 17.07.11

La finale del campionato del mondo femminile tra Giappone e USA

La squadra femminile nipponica conquista ai rigori un'emozionate finale del campionato del mondo di calcio contro i due volte campioni USA. Americane due volte in vantaggio e disastrose dal dischetto, con addirittura tre errori di fila.
Il Giappone è la prima squadra asiatica a conquistare un mondiale FIFA.

La cultura dell'illegalità 06.07.05

Ennesima sbandata di un esponente del Governo.
Questa volta si cimenta il ministro dei Trasporti e Infrastrutture Pietro Lunardi sul tema del codice della strada:

Lunardi: "Appena posso prendo la mia automobile e viaggio da solo".
Giornalista: "A 150 l'ora?" (limite massimo su alcuni tratti della rete autostradale, n.d.r.)
Lunardi: "Anche di più".

Siamo sicuri che personaggi di questo calibro siano adatti a ricoprire le massime cariche istituzionali in Italia?

DivX 6.0 16.06.05

DivX giunge alla versione 6 e presenta le sue nuove caratteristiche.
La nuova versione promette molto, la sfida è lanciata.
L'obiettivo è quello di passare, da semplice strumento per la compattazione dei file, ad una vera alternativa al formato standard DVD.

Tra le novità più eclatanti l'introduzione dell'interattività, grazie alla possibilità di scegliere le scene da visualizzare, la lingua con cui ascoltare i filmati, sottotitoli ed altro ancora.
Ovvero tutte quelle utilità che già sono uno standard per i normali DVD.

Per questa versione il formato DivX, assume la nuova denominazione di DivX Media Format.

DivX Networks assicura che non dovrebbero esserci troppi problemi di compatibilità con i suoi formati.
Pur tuttavia per sfruttare al meglio le opportunità offerte da DivX 6.0 sarà però necessario un upgrade e la progressiva sostituzione sul mercato dei lettori non compatibili.

Crosspost su VOICE over IT.

Copa America 2011 01.07.11

YouTube trasmetterà in streaming tutte le partite del torneo sudamericano di calcio attraverso un apposito canale, ma non in Italia dove Sky ha l'esclusiva.
Per ovviare i soliti ATDHE, Rojadirecta, LiveTV e MyP2P sono illegalmente a disposizione di chi preferisce godersi le partite di Argentina 2011, in programma da oggi sino al 24 luglio, senza il bisogno di una parabola.

Il River Plate retrocede dopo 110 anni 26.06.11

Giocatori del River Plate a fine partita

Al River Plate, storica squadra di Buenos Aires, non basta il pareggio per uno a uno contro l'Atlético Belgrano al Monumental per ribaltare le sorti di uno spareggio compromesso all'andata dal 2-0 incassato a Cordoba.

I 70mila spettatori hanno accolto con malumore la drammatica retrocessione in Primera B Nacional.

Perché la FIFA ha squalificato la squadra femminile iraniana 07.06.11

Nel calcio esistono 17 (+1) regole auree. La numero quattro cita l'equipaggiamento dei calciatori, dalla quale si deduce che si gioca a capo e collo scoperto salvo autorizzazioni dall'arbitro per casi eccezionali come fasciature mediche, tutori o condizioni climatiche avverse.
Il che risponde ad un principio molto basico, parità di condizione tra gli atleti.

La squadra iraniana è costretta dalla propria federazione, caso unico nel panorama delle 129 nazionali femminili aderenti, ad indossare un particolare hijab.
Il braccio di forza dell'inamovibile Iran ha costretto la FIFA ad agire di conseguenza escludendo di fatto alle calciatrici la possibilità di giocarsi l'accesso al torneo olimpico di Londra 2012, evitando pericolosi precedenti.

Andrebbe ricordato che la FIFA è l'organo preposto a governare e a far rispettare le regole del gioco. L'emancipazione delle donne non è all'ordine del giorno.

Little Calciopoli 01.06.11

Il nuovo bubbone del calcio scommesse è scoppiato e ora rischia di travolgere Serie B e Lega Pro.

Intanto nella Calciopoli di Serie A Moggi rischia sino a cinque anni e otto mesi.

Ci resta solo Blatter 30.05.11

La FIFA, massimo organo del calcio mondiale da 107 anni, sarà nuovamente guidata da Sepp Blatter.
Il suo quarto mandato è ormai certo dopo che l'unico rivale Mohamed Bin Hammam, presidente della AFC e originario del Qatar, è stato sommerso dallo scandalo corruzione sulla decisione di assegnare l'organizzazione della Coppa del Mondo proprio allo stato del Golfo Persico nel 2022, oggi sospeso assieme al vice presidente della FIFA Jack Warner invischiato nel voto di scambio sui mondiali del 2018 tra Inghilterra e Russia.

Chi si aspettava un vento di cambiamento resterà probabilmente deluso, ma questo non significa per forza che la FIFA e il gioco del calcio resteranno uguali a se stessi per altri quattro anni.
Le riforme appaiono, oggi come non mai, indispensabili e urgenti. Irrinunciabili anche a dispetto delle idee di un conservatore estremo come Blatter.

Il trionfo del Barcellona in Champions League per immagini 28.05.11

Il trofeo della UEFA Champions League

Lo stadio di Wembley

Un'azione tra Barcellona e Manchester

Pedro festeggia il gol

Il pareggio di Rooney

Messi segna

Il gol di Messi

Giggs reclama una calcio di rigore

Messi in azione

I tifosi del Barcellona

Il Barcellona festeggia la vittoria in Champions League

Messi con il trofeo

La serata di Wembley vede un'unico vincitore incontrastato.
Il Barcellona di Messi non ha rivali, il Manchester può solo stare a guardare.
Il 3 a 1 finale consegna la quarta coppa al Barça.

1984 11.05.05

Copertina di '1984' di George OrwellE' il 1984 e il mondo è diviso in tre sfere di influenza: l'Eurasia, l'Estasia e l'Oceania dove vige il Socing (Socialismo Inglese) e dove Winston Smith trascorre la sua esistenza nella capitale, Londra.

L'Oceania è la patria del Grande Fratello, del Partito, della psicopolizia.
Uno stato dove tutto in apparenza è permesso tranne pensare e comportarsi al di fuori degli schemi e dai dettami del Socing.

Un romanzo tristemente attuale che vede un uomo comune combattere contro un potere ed un totalitarismo che sembrano regnare sovrani, che combatte per amore e per preservare l'ultimo granello di umanità che gli è rimasto.

Il mondo tratteggiato da Orwell è dominato da una guerra continua combattuta attraverso alleanze che variano al variare delle stagioni, ma che il popolo non percepisce come tali.
Gli unici svaghi sono quelli presentati dalla propaganda del Grande Fratello, gli unici legami sono quelli costituiti al solo scopo di riprodursi.
L'unico pensiero ammesso è quello imposto dal Partito.

Un'umanità assoggettata alle menzogne che accetta supinamente, che combatte guerre contro nemici invisibili per scopi a lei oscuri, un'umanità squassata e prona dall'appiattimento culturale ed emotivo.
Un'umanità vessata anche nel modo di esprimersi. La "neolingua" infatti non è altro che un idioma concepito e strutturato per irregimentare anche la parola.

Una nazione che maschera una dittatura feroce sotto le insegne di una democrazia universale.

"L'ignoranza è forza", "la libertà è schiavitù", "la pace è guerra".

Apple, ma che brutta figura 27.04.05

Una caduta di stile della Apple.
L'azienda di Cupertino minaccia ritorsioni contro la casa editrice John Wiley Sons che darà alle stampe la biografia non autorizzata su Steve Jobs, avvertendo che intende rimuovere dagli scaffali di tutti gli Apple Stores sparsi per il mondo ogni altra pubblicazione tecnologica della stessa casa editrice.

La Apple ha già iniziato a rimuovere i libri da 104 dei propri negozi, dopo il fallimento del tentativo di dissuadere la John Wiley Sons dalla pubblicazione.

Il libro incriminato "iCon Steve Jobs: The Greatest Second Act in the History of Business" è stato scritto da Jeffrey Young e dovrebbe uscire entro le prossime sei settimane.

La Apple non è nuova a casi di intimidazione, ma mai era arrivata ad una censura del genere.
Peccato un'altro scivolone che intacca profondamente la fiducia che provavo nei confronti della "mela".

Critichiamo sempre la Microsoft-fonte-di-ogni-male (molte volte a ragione), ma forse dovremmo allargare un po' più il nostro orizzonte per scoprire che le aziende "buone" non esistono.
E la mela smangiucchiata non fa eccezzione.

La sveglia intelligente 14.04.05

A proposito di sveglie, alcuni ricercatori hanno verificato che venire svegliate nel bel mezzo della fase di sonno più profonda può rendere le persone irritabili e stressate per il resto della mattinata.

Per questo motivo alcuni scienziati hanno sperimentato una sveglia in grado di percepire le onde cerebrali ed identificare il momento in cui il sonno è più leggero ed il risveglio quindi meno traumatico.

Gli scienziati della Brown University di Rhode Island che hanno inventato la sveglia spiegano infatti che se si viene svegliati durante la fase di sonno pesante o durante quella REM, il semplice suono dell'allarme può bastare a provocare sensazioni di irritabilità e stanchezza per il resto della giornata.

Tramite una serie di elettrodi ed un microchip, la sveglia, che viene indossata intorno al capo come una fascia, registra le onde cerebrali e assicura che l'allarme suoni soltanti in una fase di sonno leggero.

Basta regolare la sveglia ad un'ora limite in cui ci si deve svegliare.
L'apparecchio farà il resto. Analizzando i dati registrati dagli elettrodi ed identificando l'ultima fase di sonno leggero prima dell'ora indicata, la sveglia suonerà solo al momento giusto.

Ritorno alle origini rossonere 02.05.11

Le nuove maglie del Milan

Il Milan nella prossima stagione sfoggerà una maglia molto anni '70 e che strizza l'occhio alle casacche dei primi del '900.

La Serie A su Facebook 06.04.11

La Federazione Italiana Gioco Calcio ha realizzato la sua pagina fan sul social network blu.

Meglio tardi che mai 11.01.05

Con 58 anni di ritardo è finalmente giunta a destinazione una cartolina di Natale spedita da un soldato tedesco prigioniero in Russia.

E' stata recapitata ad una contadina, parente della destinataria, che da anni vive in un podere della Baviera del Sud.

Un altro inferno 26.12.04

Gli effetti del maremoto sulla città di Madras (Tamil Nadu - India)

Phuket allagata (Thailandia)

Penang allagata (Malesia)

La finale di Asian Cup 2011 in streaming 29.01.11

Australia e Giappone si affrontano per conquistare la Coppa d'Asia.
I Socceroos sono alla loro prima finale.
Per i Samurai Blue è la quarta. Hanno sempre vinto.

Su ATDHE la diretta dell'evento.

Gli imbattibili samurai 29.01.11

Un momento della finale tra Australia e Giappone

Lee, tutto solo in mezzo all'area australiana, segna al 108' il gol della vittoria nipponica.
Il Giappone conquista la sua quarta coppa su quattro finali disputate.

Una partita equilibrata in cui l'Australia paga la poca esperienza e i tanti errori in fase conclusiva.
Gli uomini di Zaccheroni non brillano. Pungono poco per tutto il match, ma sanno sfruttare con malizia un grossolano errore della difesa dei Socceroos imponendosi a pochi minuti dalla fine del secondo tempo supplementare.

Quando Google sbaglia 21.12.04

Il logo di GoogleE' una delle novità del momento, stiamo parlando di Google Desktop; come sempre quando si nomina un prodotto di Google (o almeno il 90% delle sue creazioni) ci si riferisce ad una versione beta.

Ciò nonostante la falla riscontrata dai ricercatori della Rice University di Huston è seria e fa riflettere.

Secondo gli esperti sarebbe infatti possibile, ad un malintenzionato, accedere a file e documenti sul client dello sfortunato utente, anche se gli stessi esperti assicurano che servirebbero abilità non comuni per usufruire di questa falla.

Ciò che stupisce è che tale crepa era già conosciuta da Google da quasi due mesi e nonostante questo la software house americana ha comunque deciso di immettere sul mercato questo prodotto potenzialmente dannoso per i suoi utenti.

Un aggiornamento è già stato rilasciato, ma per troppo tempo è stato permesso di scaricare un software con una falla già conosciuta probabilmente al solo scopo di battere la concorrenza (Microsoft e Yahoo!) sul tempo.

Una brutta caduta di stile per Google.

120 anni di rigori 28.12.10

Calcio di rigore

Inventato da un portiere William McCrum nel 1890, ma approvato ufficialmente solo nel giugno dell'anno successivo, il calcio di rigore rappresenta la gioia e il dolore del calcio in un unico gesto atletico.

Ci siamo accordati sulla distanza dalla porta ma sulla tecnica non ci metteremo mai d'accordo.

Cinque bombe squassano Madrid 04.12.04

Il terrorismo colpisce ancora a Madrid. Cinque bombe sono esplose davanti ad altrettanti distributori di benzina, dopo una telefonata di allerta a nome dell'Eta.

Fortunatamente non c'è stata nessuna vittima. La polizia dopo l'allarme aveva fatto evacuare le zone minacciate.

Il bilancio finale è di quattro feriti lievi. Due dei quali erano agenti impegnati a sgomberare.

Gli attentati erano stati segnalti un'ora prima da un portavoce dell'Eta con una telefonata al quotidiano basco Gara, tradizionalmente utilizzato dall'organizzazione terroristica separatista per le proprie rivendicazioni.

Le bombe sono state piazzate in cestini della spazzatura in stazioni di servizio di periferia.

Inter mondiale 18.12.10

La squadra dell'Inter festeggia il successo nel FIFA Club World Cup

Tutto e subito. L'Inter domina il Mondiale FIFA per club passeggiando anche sul Mazembe, che ha l'unico merito di essere arrivato in finale privando per la prima volta nela storia il posto ad una squadra sudamericana.

Il trionfo della seconda grande Inter è completo e porta una volta ancora la firma Moratti.

Persian Gulf o Arabian Gulf? 02.12.04

In italiano ci si riferisce sempre e solo a "Golfo Persico", ma in inglese la faccenda si complica o meglio esistono due definizioni per lo stesso specchio. d'acqua: Arabia Gulf e Persian Gulf.

Tutto questo ha scatenato una piccola guerra fredda su internet.

Un gruppo di iraniani effettuando un google bombing è riuscito a far posizionare una sua pagina in testa ai risultati, sul noto motore di ricerca.

La pagina afferma che:
"Il golfo che state cercando è non disponibile. Nessuno specchio d'acqua con quel nome è mai esistito. Il nome corretto è golfo persico, che è stato sempre e sempre rimarrà, persiano.
Se scrivete Arabian Gulf, leggetevi un libro di storia."

Sulla polemica toponomastica ci sono state anche le proteste ufficiali del governo di Teheran.
L'Iran ha infatti vietato la vendita del National Geographic, dopo che la prestigiosa rivista ha "sbagliato" a definire su una mappa lo specchio d'acqua.

La definizione "Persian Gulf" era infatti stata messa solo tra parentesi, come seconda opzione.
Tra le misure ritorsive anche il divieto di ingresso nel paese dei giornalisti di quella testata.

Lo spam per cavalli 02.12.04

Questa sera aprendo la posta elettronica mi sono ritrovato la solita marea di spam, ma uno mi ha attirato l'attenzione.

Non era il solito Viagra o Cialis, ma... prestigio per il tuo cavallo! :-D

Volevano vendermi una coperta per cavallo!!!

Merita di essere riportata nello splendore del suo hispano/italiano.

"Le presentiamo la coperta: XXXXX [Il nome è stato volontariamente eliminato].
Questa coperta è esclusiva e unica nel suo genere. Fabbricata a mano è capace de superare le più dure prove di qualità . comodità, pulizia e higiene.
E' dotata di un certificato veterinario XXXXX è usata dai migliori fantini internazionali di salto, galoppo e trotto.
Questa coperta non riscalda il cuoio e non si secca con il sudore del cavallo que è espulsato attraverso le fibre que la compongono di modo che il cavallo non soffra nessun danno.
Inoltre protege il seterioro della sella evitando contaminazioni de germi patogeni.
Siamo a disposizione per eventuali preventivi per personalizzazioni.
Facile da lavare in lavatrice è higienica, comoda e pratica."

Il Mazembe in finale nel Mondiale FIFA per club 14.12.10

L'esultanza dei giocatori del Mazembe

Per la prima volta nella storia in una finale della fu Coppa Intercontinentale - e ora FIFA Club World Cup - il Sud America non sarà rappresentato.
L'Internacional Porto Alegre è stato infatti sconfitto per 2 a 0 dal TP Mazembe, squadra congolese di Lubumbashi, ad Abu Dhabi.

La Sampdoria potrebbe lasciare Genova 10.12.10

E' l'annuncio allarmistico di Garrone per forzare la mano alle amministrazioni locali e ottenere aree e autorizzazioni per la costruzione del nuovo stadio. Una pratica in voga negli USA, ma inedita in Italia.

L'idea è quella di arrivare alla costruzione di uno stadio fuori provincia o addirittura fuori regione (si parla di Serravalle Scrivia o Tortona, n.d.r.), su progetto di Stefano Boeri.

Il mondiale FIFA per club in streaming 09.12.10

Aspettando l'esordio dell'Inter contro la vincente tra Al-Wahda e Seongnam Ilhwa, il 15 dicembre, il FIFA Club World Cup - evoluzione globale della vecchia Coppa Intercontinentale - si può seguire in streaming qui, qui e sull'immancabile ATDHE.

I progetti degli stadi per Qatar 2022 08.12.10

Doha Port Stadium

I rendering degli stadi che verranno costruiti per il mondiale di calcio refrigerato in Qatar nel 2022.

La famiglia italiana e la mela 29.11.04

Adamo ed Eva si sarebbero trovati bene in Italia.
Erano nudi, avevano una mela in due, e gli volevano far credere che vivevano in paradiso.
Precisamente come adesso.

La giornata della scelta delle sedi dei mondiali di calcio 02.12.10

Messe da parte, almeno per oggi, le accuse di corruzione nel board del calcio mondiale è giunto il momento delle urne a Zurigo.

Questa mattina si deciderà la nazione ospitante dei mondiali di calcio del 2018, mentre nel pomeriggio sarà la volta dell'edizione 2022.

L'evento può essere seguito in diretta sul sito della FIFA.

Russia 2018 e Qatar 2022 02.12.10

Barzellette a Zurigo per la scelta delle sedi dei mondiali di calcio.
La mafia organizzerà i mondiali del 2018, mentre nel 2022 sarà la volta della prima edizione giocata con l'aria condizionata in mezzo al deserto.

Ancora una volta Blatter si dimostra un ottimo stand up comedian.

Appunti di arte 27.11.04

Un'opera di Picasso- Il Museo Cantonale d'Arte di Lugano presenta una mostra dedicata al mondo dell'infanzia nell'arte. I più grandi maestri della storia dell'arte esplorano il disegno infantile;
- Presso la Kunst Haus di Vienna, una grande retrospettiva dedicata ad uno dei più importanti maestri dell'immagine: Cecil Beaton;
- A Roma, alla Fondazione Memmo Palazzo Ruspoli, una mostra raccoglie le opere di Picasso appartenenti alle più importanti collezioni americane;
- Palais de Tokyo a Parigi ospita la prima grande esposizione monografica dedicata e Barthélémy Toguo, scene teatrali, installazioni e disegni riuniti in un lavoro dal titolo generico "The Sick Opera";
- Mappe e cartine a delineare una geografia del mondo personalissima: Piero Pizzi Cannella espone le sue opere negli spazi Teatro India di Roma;
- La mostra Gli impressionisti e la neve, la Francia e l'Europa raccoglierà alla Promotrice delle Belle Arti, al Parco del Valentino, oltre 150 opere di artisti dell'impressionismo, da Monet a Manet, da Cézanne a Courbet, con quadri prestati dai più importanti musei europei.

La corruzione del calcio mondiale 26.10.10

Se già non bastasse lo scandalo per l'assegnazione delle prossime edizioni del 2018 e del 2022 dei campionati mondiali di calcio che pesa come un macigno sulle spalle di Blatter, ora arriva la rivelazione del tesoriere della Federcalcio di Cipro, Spyros Marangos, pronto a giurare che l'assegnazione dei prossimi europei a Ucraina e Polonia sarebbe stata comprata a suon di milioni dal magnate ucraino Surkis ai danni dell'Italia.

Lo spettro della corruzione sull'assegnazione dei mondiali di calcio 18.10.10

La FIFA sta considerando di rinviare la decisione sulle assegnazioni dei campionati mondiali del 2018 e del 2022, che dovrebbe prendere il prossimo 2 dicembre, dopo la scandalo sorto intorno a due membri del comitato esecutivo pronti a vendere i loro voti.

In quest'ottica andrebbe vista la decisione degli Stati Uniti di lasciare l'edizione del 2018 all'Europa - dove l'Inghilterra appare favorita - per puntare al 2022 contro Australia, Qatar, Giappone e Corea del Sud.
Una combine che favorirebbe entrambi i paesi.

I Mondiali del 2018 sono un affare europeo 15.10.10

Con il ritiro degli USA da paese candidato - si concentreranno sull'edizione del 2022 - è l'Inghilterra ad essere la favorita ad ospitare l'edizione 2018 della FIFA World Cup.
Dovrà vedersela con la candidatura della Russia e le due congiunte di Spagna/Portogallo e Belgio/Olanda.

La sempre brutta Italia 10.08.10

La nazionale italiana di Prandelli

Cambiano gli allenatori, cambiano gli dei in campo. Restano i risultati deludenti. Resta il non gioco.
La crisi del calcio italiano è profonda. C'è da lavorare e alla svelta. Le qualificazioni per l'europeo sono dietro l'angolo.

Per Prandelli ci sono "margini di miglioramento".
Avendo perso all'esordio c'erano pochi dubbi a riguardo.

La nazionale operaria 29.07.10

I giocatori nordcoreani sono stati tenuti per sei ore in piedi di fronte al pubblico ludibrio, in seguito al deludente risultato della nazionale al mondiale sudafricano. Un posto in un cantiere edile di Pyongyang per l'allenatore.

Più di un milione di euro, è la richiesta degli sponsor dell'equipe de France in seguito al danno d'immagine dopo la figuraccia al mondiale.

Meritate vacanze e tanto sole per la nazionale italiana e per Marcello Lippi.

Tutte e tre le nazionali sono uscite al primo turno come ultime classificate.

Spagna campione del mondo minuto per minuto 12.07.10

Il film della finale mondiale vista con gli occhi dei tifosi.

Let's celebrate 12.07.10

La Spagna festeggia il suo primo campionato del mondo

Campeones... y no es un sueño.

Vuvuzela 12.07.10

Cosa resterà di Sud Africa 2010?

Ma le vuvuzela naturalmente, ora con contorno di canzoni. Una più inascoltabile dell'altra.

In attesa dello sbarco (salvo divieti) nei nostri stadi.

After the South African World Cup draws to a close Sunday, the nation will surely quiet down. International crowds will clear out, returning to their homes. The FIFA radius around stadiums will fold, allowing local vendors to return to business as usual. Each scream, chant, and cheer will die out, one voice at a time.

The vuvuzelas, they will remain. Many of the thousands upon thousands of plastic death-horns will be found in the streets, or in hotel rooms, or left in airport terminals by those who figured they might take the things as souvenirs, only to find they didn't fit in their luggage.

Il ritorno dei Cosmos 12.07.10

Pelé portato in trionfo dopo una partita dei New York Cosmos

C'è un progetto per rimettere in campo i New York Cosmos.
La squadra di calcio che negli settanta, grazie alle stelle mondiali della sua rosa come Pelé e Franz Beckenbauer, contribuì a diffondere il "gioco più bello del mondo" negli Stati Uniti.

Spagna campione del mondo - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 25] 11.07.10

Iniesta festeggia dopo il gol

Finale

Olanda [0 - 1 d.t.s] Spagna

La Spagna vince il suo primo campionato del mondo.
L'episodio decisivo grazie a un calcio d'angolo nettissimo non assegnato all'Olanda. Sul rovesciamento di fronte Iniesta la butta dentro. Una diagonale imprendibile.
Partita fallosa, tenace, brutta, tosta. La Spagna conduce il gioco, ma sono poche le occasioni. L'Olanda si mangia il successo finale. Il polpo Paul azzecca anche l'ultimo risultato.
Robben divora due occasioni eccezionali solo davanti a Casillas nei 90 minuti.
Pessimo l'arbitraggio di Webb.
L'Europa vince per la prima volta la Coppa del Mondo al di fuori dei suoi confini.
Ininfluente l'espulsione di Heitinga per doppia ammonizione nei tempi supplementari.
Olanda eterna sconfitta, terza sconfitta su tre finali giocate.
Spagna che conquista la Coppa grazie a vittorie di misura 1 a 0 e una sconfitta. Il primo incontro per mano della Svizzera.
Nota a margine, il tifoso spagnolo Jimmy Jump ha tentato di rubare la Coppa del Mondo. Prontamente fermato dalla sicurezza.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19, day 20, day 21, day 22, day 23, day 24.

L'ennesimo terzo posto - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 24] 10.07.10

Finale 3° e 4° posto

Uruguay [2 - 3] Germania

Partita divertente come le finali di consolazione spesso sanno essere.
Cinque titoli mondiali in campo non sono pochi. Vince la Germania, ancora un terzo posto per la squadra che storicamente ha avuto più occasioni di arrivare a disputarsi un mondiale e che più di tutte le altre non ha saputo gestirle.
Al 10' subito occasione per i tedeschi angolo di Oezil e colpo di testa di Friedrich con palla che centrava la traversa. Nove minuti dopo una conclusione di Schweinsteiger, respinta malissimo da Muslera, permette a Mueller di insaccare il suo quinto gol nel torneo.
Al 28' arriva il meritato pareggio dei sudamericani, sempre in attacco. Suarez in contropiede apre al centro per Cavani. Gol.
Nella riprese la "Celeste" va all'attacco e Forlan trova il suo quinto gol.
La Germania pareggia qualche minuto dopo con Jansen, ancora su errore di Muslera. Non certo in giornata il portiere uruguaiano.
Al 36' la rete decisiva di Khedira. Nel recupero clamorosa traversa di Forlan. Per l'Uruguay avrebbe significato prolungare il sogno.
Ancora terza la Germania. Ancora quarta l'Uruguay. E il polpo Paul aveva indovinato anche questo risultato.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19, day 20, day 21, day 22, day 23.

Polp fiction - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 23] 07.07.10

Semifinali

Germania [0 - 1] Spagna

Un dominio assoluto e incontrastato della Spagna. Una Germania timida, a tratti terrorizzata.
La Spagna pressa, fa gioco e trova occasioni su occasioni. Nel primo tempo si fa pericolosa con David Villa e Puyol.
Tedeschi che senza Mueller si trovano spaesati, lenti e forse troppo sicuri di sé dopo le vittorie schiaccianti su Inghilterra e Argentina. Germania che può recriminare su un intervento molto dubbio in area su Ozil.
Il secondo tempo è ancora tutto di marca spagnola, uni brivido tedesco al 23' quando Kroos, al volo, incontra la parata d Casillas. Sul contropiede fulminante Pedro sbaglia tutto e spreca un'occasione d'oro.
Occasione che non si lascia sfuggire Puyol al 29'. Spagna in gol e nella storia. La sua prima finale mondiale è raggiunta.
Il club dei paesi campioni del mondo domenica accoglierà un nuovo socio. E il polpo indovino Paul ancora una volta ha azzeccato il risultato.
Nota a margine. Un tifoso ha fatto invasione di campo, ma gli agenti della sicurezza lo hanno prontamente placato.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19, day 20, day 21, day 22.

L'invasione pro Cassano 07.07.10

L'invasore di campo fermato dalla sicurezza

L'invasore di campo, nella partita di stasera a Durban, era il tifoso pro Cassano.

Olanda all'appuntamento con la storia - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 22] 06.07.10

Semifinali

Uruguay [2 - 3] Olanda

Un'Olanda spregiudicata riesce a tenere a bada il miglior Uruguay degli ultimi quarant'anni.
Iniziano di slancio gli "arancioni", a tratti incontenibili.
Il gol arriva dalla distanza a firma van Bronckhorst. Incontenibile, trova il sette. Muslera si lancia, ma invano.
La partita rallenta anche grazie al possesso di palla soporifero dei sudamericani.
Il primo tempo sembra debba concludersi con il vantaggio olandese, ma un gran tiro da fuori di Forlan riequilibra la partita.
L'inizio del secondo tempo è di marca "celeste". L'Olanda sembra spenta. Ricorda la prestazione contro il Brasile, ma quando l'Uruguay sembra sul punto di segnare Sneijder si inventa una magia riportando in vantaggio i Paesi Bassi.
L'Olanda sembra ritrovare il carburante e pochi minuti dopo Robben, lasciato solo in area, colpisce di testa. Palo, gol.
Sembra finita, ma nel recupero un sussulto di Maxi Pereira fa tremare gli olandesi. Ci si mette anche l'arbitro che dei tre minuti concessi di recupero ne fa giocare cinque.
Olanda, sempre vincente, accede meritatamente alla sua terza finale. La storia le è sempre stata avversa. L'11 luglio avrà la possibilità di riscattarsi.
Uruguay tra le prime quattro squadre al mondo. Non è poco.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19, day 20, day 21.

Nel nome del brivido - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 21] 03.07.10

Quarti di finale

Argentina [0 - 4] Germania

Una piccolissima Argentina prende una sonora lezione di calcio da una Germania che pare incontenibile. Vedremo contro la Spagna.
La squadra di Maradona mia davvero in partita e con un uomo in meno. Messi mai pervenuto. Una non squadra basata solo sulle doti individuali. Troppo poco per affrontare i tedeschi alla pari.
Dopo tre minuti apre le marcature Mueller su calcio di punizione. Poi sarà solo Germania.
Un'Argentina di burro in difesa permette due gol a Klose, che si avvicina paurosamente al record dei capocannonieri dei mondiali detenuto da Ronaldo.

Sul finale insacca anche il difensore centrale Friedrich.
Come quattro anni fa l'Argentina deve lasciare il campo alla Germania nei quarti.
Da segnalare la cancelliera Merkel entusiasta in tribuna.

Paraguay [0 - 1] Spagna

Passa il turno una Spagna che non merita, ma che in compenso ha molta fortuna. Traguardo storico per le "furie rosse". Semifinale.
Succede tutto nell'ultima mezz'ora, dopo una serie di gol mancati dal Paraguay.
Piqué si fa scappare in area Cardozo. Rigore per il Paraguay. Casillas para.
Si riparte. Fallo di Alcaraz su Villa. Rigore per la Spagna. Xabi Alonso dal dischetto non fallisce, ma l'arbitro fa ripetere. Villar para. Poi nella mischia c'è un altro fallo da rigore su Fabregas, ma l'arbitro Batres non convalida.
Come al solito ci pensa Villa. Iniesta divora il Paraguay, libera Pedro. Palo. Riprende Villa, palo interno, la palla corre lungo la linea di porta. Palo. Gol.
Ci vorrà molto di più di così per battere la Germania.
La vecchia Europa rialza la testa e dopo un avvio mediocre, con mai così poche squadre riuscite a passare il primo turno, si ritrova in semifinale con tre formazioni.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19, day 20.

Di emozioni, ricorsi storici, sorprese e clamorosi errori - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 20] 02.07.10

Quarti di finale

Olanda [2 - 1] Brasile

Il Brasile di Dunga torna a casa dopo una pessima gara e un mondiale mediocre. Olanda va avanti e contro i "verde oro" non capitava dal '74. Tanti gli errori, ma nervi saldi e concretezza.
Primo tempo che i chiude con il Brasile in vantaggio. Segna Robinho in velocità. Il Brasile si adagia. L'Olanda cresce e ci crede.
Il pareggio arriva dai piedi di Sneijder su calcio di punizione. Pasticcio difensivo con uscita di Julio Cesar a vuoto e Melo che sfiora di testa, palla in rete.
I brasiliani sembrano morti viventi, gli olandesi sbagliano, ma non mollano un attimo e su calcio d'angolo la testa di Sneijder regala il meritato vantaggio degli europei.
Cresce il nervosismo dei brasiliano, Kaka inesistente e Melo - ancora lui - si fa espellere per un pedata su Robben fermato irregolarmente in precedenza.
Vince l'Olanda contro un Brasile in maglia blu come nel '74, quella volta segnarono Neeskens e Cruijff. 2 a 0. I corsi e i ricorsi del calcio.

Uruguay [5 - 3 rigori] Ghana

Il Ghana butta via il più clamoroso appuntamento con la storia e difficilmente si ripresenterà un'occasione tanto favorevole. L'Uruguay raggiunge l'obiettivo semifinali grazie all'esperienza.
Uno stadio e un continente intero questa sera tifavano per le "Black Stars". Un calore che con l'eliminazione immediata del Sud Africa si era un po' perso nei precedenti incontri.
Occasioni molte per entrambe nel primo tempo. Quindici minuti iniziali giostrati Dall'Uruguay e poi un crescendo del Ghana sino al magnifico gol di Muntari da fuori area nei minuti di recupero del primo tempo.
Paura per una spaventosa caduta di Fucile che impatta la testa con il terreno di gioco. Il calciatore resta immobile per alcuni interminabili secondi prima di essere rianimato dai medici. Proseguirà poi la gara. Tragedia sfiorata.
Ripresa che vede i ghanesi crederci e l'Uruguay soffrire. Pagano gli errori, troppi quelli degli africani. Forlan ringrazia e segna magistralmente su punizione.
Si va ai supplementari. Ghana più reattivo. Uruguay senza più fiato che si affida al miglior controllo di palla.
Occasione decisiva all'ultimo secondo dell'ultimo tempo supplementare. Serie di rimpalli in area. Due salvataggi sulla linea per gli uruguaiani. Il secondo parato con le mani da Suarez. Rigore ed espulsione.
Gli occhi di tutta l'Africa sono su Gyan. La storia lo attende. La traversa pure.
Si va alla lotteria dei rigori e come di consuetudine paga la freddezza.
Forlan, gol. Gyan, gol (cinque minuti prima sarebbe stato meglio). Victorino, gol. Appiah, gol. Scotti, gol. Mensah senza ricorsa, para Muslera. Pereira, alto. Adiyiah ancora senza ricorsa e ancora para Muslera nel medesimo punto. Abreu, cucchiaio e vittoria.
Un Uruguay dimezzata affronterà la lanciatissima Olanda in una semifinale che odora di altri tempi.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18, day 19.

L'ombra della politica sul calcio mondiale 29.06.10

L'arbitro ticinese Massimo Busacca, giudicato alla vigilia del mondiale il miglior fischietto presente sul mercato, lascerà il Sud Africa.
Alla base di tutto, secondo l'emittente svizzera RSI, le feroci critiche dall'allenatore della formazione di casa, il brasiliano Pereira, contro la sacrosanta decisione di Busacca di espellere il portiere Khune e concedere il rigore a favore dell'Uruguay, che stava già conducendo per due zero.

Nel primo campionato del mondo che ha visto uscire al primo turno la squadra ospitante, un contentino politico ai padroni di casa da parte della FIFA e di Blatter.

FIFA World Cup South Africa 2010 [day 19] 29.06.10

Ottavi di finale

Paraguay [5 - 3 rigori] Giappone

Uno zero a zero infinito spezzato da una traversa del Giappone di Matsui e poco altro.
Paraguay al bromuro, ma decisivo dal dischetto del rigore dopo la mezz'ora dei tempi supplementari. Barreto, Barrios, Riveros, Valdez e Cardozo non falliscono.
Endo e Hasebe non sbagliano, ma Komano colpisce la seconda traversa della partita. Inutile il gol di Honda.
Giappone che lascia il Sud Africa senza demeritare, il Paraguay va avanti con molta fortuna.

Spagna [1 - 0] Portogallo

Derby iberico divertente e con occasioni per entrambe le parti.
Parte bene la formazione di Del Bosque che dopo solo un minuto va vicina al gol con un destro a girare di Torres dal limite di sinistra. Bravo Eduardo a deviare.
Portogallo in affanno. Ci riprova prima Torres, poi tenta David Villa, ma è sempre Eduardo a opporsi.
I lusitani prendono coraggio al 21' Tiago sfodera un gran destro dal limite che Casillas ribatte in due tempi. Poi è il turno di Cristiano Ronaldo, ma la sua punizione insidiosa è respinta dall'estremo del Real Madrid. I campioni d'Europa non reagiscono e per gli uomini di Queiroz è un gioco da ragazzi bucare la retroguardia rossa. Poco prima che l'arbitro mandi tutti negli spogliatoi i portoghesi falliscono due volte l'impresa prima con Hugo Almeida e poi con Tiago.
Nel secondo tempo si vede solo la Spagna, che chiude i giochi con Villa.
Nel finale Ricardo Costa si fa buttare fuori lasciando il Portogallo in dieci.
Spagna che affronterà il Paraguay nei quarti.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17, day 18.

Tutto secondo previsioni - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 18] 28.06.10

Ottavi di finale

Olanda [2 - 1] Slovacchia

Normale amministrazione per un spregiudicata Olanda.
Ci pensano Robben e Sneijder a chiudere i giochi.
Slovacchia mai davvero pericolosa. Segna su rigore Vittek all'ultimo secondo. Torna a casa agli ottavi di finale al primo mondiale disputato. Non male.

Brasile [3 - 0] Cile

Il Cile prova per tutta la partita a sfondare al centro. Impossibile contro il Brasile e con quei piedi.
La selezione verde oro passeggia sopra la "Roja".
Juan, Luis Fabiano, Robinho chiudono la partita.
Brasile non spettacolare, ma concreto e vincente. Ora toccherà all'Olanda.
Cile che comunque ha raggiunto un obiettivo, gli ottavi di finale, che non vedeva dal 1962.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16, day 17.

La giornata degli errori arbitrali - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 17] 27.06.10

Ottavi di finale

Germania [4 - 1] Inghilterra

Un'Inghilterra imbalsamata prende una lezione di calcio dalla quadratissima Germania in una partita che farà discutere più per il clamoroso errore arbitrale che per le gesta atletiche dei ventidue in campo.
La Germania parte col turbo e a metà del primo tempo infila la difesa di burro dei "Tre leoni" con due splendidi gol di Klose e Podolski.
Sembra già finita, ma un memento di rilassamento concede a Upson la possibilità di accorciare le distanze.
La partita si avvia alla fine del primo tempo, ma con una zampata Lampard dal limite calibra sulla porta dell'ottimo Neuer, tocca la traversa, rimbalza di almeno mezzo metro oltre la linea poi esce. L'arbitro uruguaiano Larrionda, su segnalazione del guardalinee Mauricio Espinosa, lascia correre. Saranno le uniche due persone al mondo a non aver visto il gol. Il replay non lascia dubbi.
Ci sarà tempo per una traversa inglese, ma i contropiede fulminanti tedeschi annulleranno la squadra di Capello permettendo a Mueller di segnare una doppietta.
Germania meritatamente ai quarti di finale. Inghilterra che prima di recriminare sugli errori arbitrali dovrà rivedere completamente il suo gioco e i suoi atleti, a partire da un nullo (ma quando mai ha brillato in nazionale?) Rooney.

Argentina [3 - 1] Messico

Il Messico parte gagliardo. Una traversa di Salcido e un paio di miracoli di Romero salvano la porta argentina.
L'Argentina macchinosa nel gioco si affida alla velocità delle sue punte di diamante.
La partita viene decisa al 26'. Tevez segna in evidentissimo fuorigioco prolungando un tiro di Messi (ancora a secco). Il guardialinee Ayroldi fa finta di non vedere. Rosetti ferma tutti e va a confabulare con il suo assistente. Gol.
Il Messico si irrigidisce e sul maldestro nel controllo palla di Osorio, Higuain raddoppia.
La partita finisce qui. Nel secondo tempo Tevez appone il secondo sigillo alla sua ottima prestazione e Hernandez controbatte con il meritato gol messicano.
Argentina irresistibile in attacco. Messico che avrà da recriminare su di un fuorigioco che gli ha cambiato il corso del mondiale.
Ora tutti invocano la moviola in campo.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15, day 16.

L'Africa e i vecchi campioni del mondo - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 16] 26.06.10

Ottavi di finale

Uruguay [2 - 1] Corea del Sud

Prosegue il cammino di un Uruguay in forma strepitosa e in grado di andare lontano.
La Corea del Sud si affida alla velocità e parte bene. Park Chu-Young al 5' prende un palo su punizione.
Tre minuti dopo Sung-Ryong esce goffamente e Suarez da posizione invidiabile mette dentro.
L'Uruguay rallenta e cresce la velocità dei coreani che vanno più volte vicini al pareggio.
Pareggio che arriverà al 23' del secondo tempo su colpo di testa di Lee Chung-Yong.
La reazione dell'Uruguay è veemente e Suarez quasi allo scadere infila un gol straordinario.
Dopo quarant'anni i bi-campioni del mondo accedono ai quarti di finale. Esce una Corea del Sud che non demerita. L'Asia inizia a trovare la sua via al calcio mondiale.

USA [1 - 2 d.t.s.] Ghana

Ad inizio mondiale i soliti esperti avevano predetto l'uscita di tutte le squadre africane già dai gironi eliminatori. Il Ghana sembra avere un'opinione diversa.
Apre le marcature Boateng. Partita vibrante. Kingson, portiere del Ghana, salverà a più riprese il risultato.
Gli USA ancora una volta trovano la via del gol e del recupero. E' Donovan a trasformare un rigore netto. Finisce al cardiopalmo. Altidore ad un passo dal segnare uno storico vantaggio americano. Si va a tempi supplementari.
Cinque minuti e arriva il gol di Gyan. Gli assalti americani si infrangono sull'esperienza e la bravura dei ghanesi.
Le "Black Stars" raggiungono i quarti di finale. Affronteranno l'Uruguay.

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14, day 15.

Il mondiale di calcio davvero mondiale 26.06.10

Lo schema che mostra la diminuzione delle squadre europee qu

Il primo dato che emerge dal mondiale sudafricano è la diminuzione di squadre europee che sono state in grado di accedere agli ottavi di finale.
Per la prima volta nella storia saranno soltanto sei.

Cresce il continente americano (e non solo a sud), ma si impongono anche l'Asia e l'Africa.

Se l'asse portante del calcio mondiale resta ancora saldamente legato ad Europa e Sud America, il resto del mondo del pallone non si ferma più a guardare dimostrando di essere in grado di portare a casa risultati di prestigio.

Non resta che attendere.

La palla coi buchi - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 15] 25.06.10

Portogallo [0 - 0] Brasile

Partita soporifera giocata da due squadre già qualificate.
Da segnalare il fallo di mano del brasiliano come ultimo uomo in una chiara azione da rete. Il solito inutile regalo al solito Brasile.
Portogallo che passa il turno con due pareggi e 7 gol nell'unica partita vinta contro la Corea del Nord.

Corea del Nord [0 - 3] Costa d'Avorio

Chiude in bellezza la Costa d'Avorio con una vittoria prima di uscire dal mondiale.
Desolante la Corea del Nord.
Nel primo tempo segna Toure al 20' e Romaric al 37'. Nel secondo tempo festeggia Kalou.

Gruppo G

7 Brasile (5-2)
5 Portogallo (7-0)
4 Costa d'Avorio (4-3)
0 Corea del Nord (1-12)

Cile [1 - 2] Spagna

Cile butta via il primo posto nel girone per colpa di un'uscita illogica del portiere e un'espulsione molto, ma molto dubbia.
Spagna che in superiorità numerica prende un gol. Prossima sfida con il Portogallo agli ottavi.
Il Cile incontrerà il Brasile.
Apre Villa al37' su papera di Bravo. Iniesta raddoppio e all'inizio del primo tempo Millar accorcia.

Svizzera [0 - 0] Honduras

Non basta il cuore. Una Svizzera deludente spreca l'occasione di passare il turno, dopo la vittoria sulla Spagna, non riuscendo a segnare contro un'Honduras imbarazzante. Tutti a casa.

Gruppo H

6 Spagna (4-2)
6 Cile (3-2)
4 Svizzera (1-1)
1 Honduras (0-3)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13, day 14.

Con la coda tra le gambe - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 14] 24.06.10

Slovacchia [3 - 2] Italia

Torniamo a casa giocando malissimo, sbagliando formazione e palloni. Messi sotto dalla Slovacchia al suo primo mondiale. Ridicoli come la Francia.
Umiltà. Una parola che l'Italia non conosce. La Slovacchia ci ha dato ripetizioni.
La partita inizia nel peggiore dei modi. nel primo tempo non un tiro in porta. E intanto Vittek la mette dentro al 26'.
Il secondo tempo non cambia il registro della partita, un'Italia macchinosa non riesce a prendere il sopravvento sulla debole Slovacchia e Vittek la metterà dentro per la seconda volta.
Proprio quando sembra finita l'Italia cresce leggermente e crea occasioni. Accorcerà le distanze Di Natale, ma il neo entrato Kopunek riporterà a più due il passivo per gli "azzurri". Sul finale gol della bandiera anche per Quagliarella.
L'Italia nel secondo tempo andrà vicino al gol, ma la difesa slovacca ribatterà sulla linea. E segnerà su fuorigioco. Davvero troppo poco.
Slovacchia alla sua prima presenza passa agli ottavi di finale.

Paraguay [0 - 0] Nuova Zelanda

Uno zero a zero che concede al Paraguay di passare meritatamente il turno.
Nuova Zelanda migliore delle aspettative.

Gruppo F

5 Paraguay (3-1)
4 Slovacchia (4-5)
3 Nuova Zelanda (2-2)
2 Italia (4-5)

Danimarca [1 - 3] Giappone

La Danimarca non può accontentarsi del pari, deve vincere. Finisce invece matata, da un avversario che, col passare dei minuti, cresce per intensità.
Segna Honda, da lontano e il Giappone cresce.
Il Giappone ha talento e classe, qualità che mancano alla Danimarca. Al 30' su punizione Endo raddoppia.
Danimarca che accorcerà le distanze con Tomasson su rigore, ma i giapponesi prima dello scadere del tempo infileranno ancora Sorensen con Okazaki.
Giappone agli ottavi contro i paraguaiani.

Camerun [1 - 2] Olanda

I tulipani chiudono il girone a punteggio pieno. Camerun da dimenticare.
Apre le marcature Van Persie, pareggia Eto'o su rigore. Chiude Huntelaar. Tutto nel primo tempo.
La quadrata Olanda pungente in attacco e attenta in difesa passa il turno.

Gruppo E

9 Olanda (5-1)
6 Giappone (4-2)
4 Danimarca (3-6)
0 Camerun (2-5)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12, day 13.

40 campi da calcio europei 23.06.10

Un campo da calcio

Quaranta campi da calcio europei immortalati dal fotografo olandese Hans Van Der Meer.

La paura di passare agli ottavi - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 13] 23.06.10

Slovenia [0 - 1] Inghilterra

Quanta paura. L'Inghilterra costretta a vincere, la Slovenia potrebbe accontentarsi del pari.
Tutti con un occhio all'altro campo. L'Inghilterra aggredisce, ma non sembra ancora in condizione. La Slovenia si chiude. Troppo rinunciataria, troppo sprecona.
Defoe al 23' accende le speranze dei "tre leoni". La Slovenia sembra accontentarsi, sicura del pareggio 0-0 tra USA e Algeria. Roney scheggia il palo, un paio di brividi da Novakovic e Birsa e poco altro.
Fischio finale. Sembra fatta, ma Donovan rovina la festa ad entrambe. Stati Uniti primi del gruppo C, Inghilterra seconda. Slovenia eliminata.

USA [1 - 0] Algeria

Gli USA raccolgono una roccambolesca vittoria al 92'. Segna Donovan e gli Stati Uniti conquistano in un colpo solo qualificazione e testa del girone.
Partita divertente. Algeria pericolosa con una traversa di Djebbour. Stati Uniti che inseguono il gol per tutti i 94' minuti della partita e lo avrebbe trovato già nel primo tempo se l'arbitro non avesse deciso di annullarlo. E' il secondo gol regolare che gli USA vedono negarsi.
Il finale è al cardiopalmo. Quattro minuti di recupero e il gol di Donovan in piena ripresa. Stati Uniti che allontanano lo spettro della Germania agli ottavi.
Algeria che esce dignitosamente dal mondiale.

Gruppo C

5 USA (4-3)
5 Inghilterra (2-1)
4 Slovenia (3-3)
1 Algeria (0-2)

Ghana [0 - 1] Germania

Si gioca col freno a mano per la paura di un risultato che potrebbe fare male. Germania in convalescenza. Ghana sprecona.
Decide Ozil e sarà Germania Inghilterra agli ottavi di finale.
Il Ghana certo della qualificazione e appagato dal non incontrare gli uomini di Capello si accontenta della sconfitta.
E la prima e sarà anche l'ultima squadra africana a passare il turno. Prima squadra africana a qualificarsi per gli ottavi in due mondiali consecutivi.

Australia [2 - 1] Serbia

Alla Serbia basta vincere e sulla carta ha le possibilità per superare agevolmente i socceroos. Il campo la pensa diversamente.
Un'Australia tenace tiene testa ai serbi e sembra capace di far male.
E lo farà nel secondo tempo. Ci pensano a Cahill e Holman a chiudere la partita.
Per i serbi spreconi e confusionari resta solo il gol della bandiera di Pantelic.
Esce anche una bella Australia. Unico rimpianto il passivo eccessivo contro la Germania.

Gruppo D

6 Germania (5-1)
4 Ghana (2-2)
4 Australia (3-6)
3 Serbia (2-3)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11, day 12.

Chi accederà agli ottavi in Sud Africa 22.06.10

Le possibili accoppiate per gli ottavi di finale di Sud Africa 2010

Le previsioni sulle 16 squadre che passeranno agli ottavi di finale e i possibili accoppiamenti secondo FiveThirtyEight.

Agli ottavi con gli occhi a mandorla - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 12] 22.06.10

Messico [0 - 1] Uruguay

Molti ad aspettarsi il pareggio che avrebbe permesso ad entrambe di passare il turno e invece ci siamo trovanti davanti ad una partita vivace e combattuta.
Uruguay pericolosa, Messico che non molla mai. Primo tempo giocato a viso aperto, poi al 43' la botta di Suarez incrina le certezze messicane, sull'altro campo i sudafricani sono a più due.
Nel secondo tempo la difesa d'acciaio dell'Uruguay non lascia spazi alla Tri. Il Sud Africa resta al palo e la Francia segna. Si attende il fischio finale e scoppia la festa in campo e sugli spalti per una partita che vede due vincitori.

Francia [1 - 2] Sud Africa

La Francia chiude ultima, il Sud Africa gioca la carta dell'orgoglio e va a vincere la sua prima partita. Non servirà, ma almeno chiude in bellezza.
Un Sud Africa trascinante si porta sul due a zero grazie a Khumalo e Mphela e costringe al fallo e all'espulsione Gourcuff per una gomitata. Due gol dalla qualificazione.
In avvia di ripresa acora Mphela cartavetra il palo. Sfiora il sogno, andrà diversamente.
Malouda sigla il gol della bandiera.
Sud Africa eliminata per la differenza reti. Francia non pervenuta.

Gruppo A

7 Uruguay (4-0)
4 Messico (3-2)
4 Sud Africa (3-5)
1 Francia (1-4)

Nigeria [2 - 2] Corea del Sud

Nigeriani spreconi buttano via una qualificazione a portata di mano sbagliano tre palle gol di cui una a porta vuota a non più di trenta centimetri dalla linea. Corea del Sud spesso sonnacchiosa, ma che punge ad ogni occasione.
Passa in vantaggio la Nigeria con Uche, risponde Lee Jung-soo.
Al 3' del secondo tempo ci pensa Park Chu-young a mettere in cassaforte la qualificazione. Al 24' Yakubu - che pochi minuti prima ha fallito da meno di mezzo metro da una porta vuota - trasforma un rigore.
La Corea del Sud affronterà l'Uruguay negli ottavi. Per la Nigeria non resta che mangiarsi le mani.

Grecia [0 - 2] Argentina

L'Argentina scenda in campo per allenarsi e trova una discreta Grecia.
Guizzi da entrambe le parti per una partita destinata a non incidere sulla qualificazione. Nel secondo tempo arrivano i gol di Palermo e Demichelis per blindare i novi punti e pensare al prossimo appuntamento col Messico.
Alla Grecia resta l'amarezza di un campionato mondiale disputato con prestazioni altalenanti.

Gruppo B

9 Argentina (7-1)
4 Corea del Sud (5-6)
3 Grecia (2-5)
1 Nigeria (3-5)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10, day 11.

Una partita condizionata dalla pioggia - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 11] 21.06.10

Portogallo [7 - 0] Corea del Nord

Il Portogallo passeggia sulla Corea del Nord. Non poteva essere altrimenti sotto il diluvio di Città del Capo.
A segno Meireles, Simao, Queiroz, Tiago, Liedson, Cristiano Ronaldo e ancora Tiago.

Gruppo G

6 Brasile (5-2)
4 Portogallo (7-0)
1 Costa d'Avorio (1-3)
0 Corea del Nord (1-9)

Cile [1 - 0] Svizzera

Il Cile la spunta sulla Svizzera, merito dell'affrettata espulsione di Behrami che lascia gli svizzeri in dieci dal 31' del primo tempo.
Il Cile ha spazi e al 75' trova la rete decisiva. Segna Mark Gonzalez.
Sudamericani che ora guidano il girone con sei punti e aspettano la probabile sfide decisiva contro la Spagna da una posizione di superiorità.
La Svizzera resta ferma a tre, ma avrà la possibilità di fare il risultato contro il debole Honduras.

Spagna [2 - 0] Honduras

Un Honduras senza gioco e senza idee soccombe contro gli attacchi della Spagna affamata di punti.
Risultato sin troppo modesto per il gioco fatto vedere dai centroamericani. La solita Spagna però si perde nel fraseggio e nell'individualismo rinunciando a portare a casa un risultato ben più sostanzioso che gli avrebbe permesso di affrontare la sfida decisiva contro il Cile con più serenità.
Fa tutto Villa. Due gol, un rigore calciato a lato e una traversa.

Gruppo H

6 Cile (2-0)
3 Spagna (2-1)
3 Svizzera (1-1)
0 Honduras (0-3)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9, day 10.

Preparare le valigie per tempo - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 10] 20.06.10

Slovacchia [0 - 2] Paraguay

Partita soporifera. Si accende solo in occasione dei due gol paraguayani. Uno per tempo. Vera e Riveros.
Un risultato che costringe l'Italia alla goleada e lancia il Paraguay come leader della classifica.

Italia [1 - 1] Nuova Zelanda

Non arriva la goleada necessaria e anzi a questo punto l'Italia rischia di non passare il turno.
Costretti a vincere contro la Slovacchia e forse con parecchi gol di scarto se le cose si metteranno male tra Nuova Zelanda e Uruguay. Non dimentichiamoci che ora come ora la Slovacchia è in gioco pure lei.
Nuova Zelanda che segna subito, su fuorigioco, con Smeltz.
Italia che pareggia, su rigore, con Iaquinta, poi è una assedio alla porta di Paston. Palo di Montolivo.
Mancano le idee. Manca la fortuna. Mondiali appesi a un filo per l'Italia e qualificazione riaperta per la Nuova Zelanda.

Gruppo F

4 Paraguay (3-1)
2 Italia (2-2)
2 Nuova Zelanda (2-2)
1 Slovacchia (1-3)

Brasile [3 - 1] Costa d'Avorio

Il solito Brasile opportunista e inebriante sconfigge una buona Costa d'Avorio.
Apre le marcature Luis Fabiano. Raddoppierà nel secondo tempo dopo aiutandosi clamorosamente e per ben due volte con le braccia. Gol regolare secondo la terna arbitrale.
Terzo gol di Elano al 62' su un buco difensivo della difesa ivoriana.
Costa d'Avorio che accorcia meritatamente le distanze con un Drogba che si mangia la difesa verde oro.
Risultato troppo pesante per il gioco offerto dagli ivoriani. Il Brasile è già qualificato per gli ottavi. Per la Costa d'Avorio rimangono ancora tenui speranze.
Da segnalare la giusta espulsione di Kaka che raccoglie ben due cartellini gialli per falli di reazione, a gioco fermo e palla lontana.

Gruppo G

6 Brasile (5-2)
1 Portogallo (0-0) una partita in meno
1 Costa d'Avorio (1-3)
0 Corea del Nord (1-2) una partita in meno

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8, day 9.

Go Socceroos - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 9] 19.06.10

Olanda [1 - 0] Giappone

Olanda ancora vincente nonostante un gioco lento.
Il Giappone pecca di ingenuità.
Partita decisa da un tiro di Sneijder e dall'insicurezza del portiere Kawashima.
Oldandesi primi qualificati matematicamente agli ottavi di finali.

Camerun [1 - 2] Danimarca

Il Camerun è la prima squadra ad abbandonare ogni speranza di passare il turno, dopo aver giocato una buona partita ed essere passato in vantaggio con il gol di Eto'o.
Danimarca che soffre, ma sa crescere.
Trova il pareggio al 34' Bendtner. Nel secondo tempo Rommedahl raddoppia domando i "Leoni indomabili".
Ora la Danimarca affronterà il Giappone in quello che si prefigura un vero e proprio spareggio per passare agli ottavi.

Gruppo E

6 Olanda (3-0)
3 Giappone (1-1)
3 Danimarca (2-3)
0 Camerun (1-3)

Ghana [1 - 1] Australia

L'Australia riapre i giochi e le possibilità di qualificazione pareggiando in dieci contro il Ghana, forse troppo sicuro di sè dopo la sconfitta della Germania contro la Serbia.
Al 11' Holman porta in vantaggio gli Aussie a seguita della mancata trattenuta del portiere ganese.
L'Australia sembra poter contenere un Ghana non certo nella migliore condizione, ma a metà del primo tempo un fallo di mano sulla linea di porta di Kewell regala al Ghana il vantaggio numerico e a Gyan la possibilità di pareggiare e segnare per la seconda volta su rigore.
Nella ripresa il Ghana non sa sfruttare la superiorità numerica e anzi rischia di subire in paio di occasioni il raddoppio australiano.
Ghana che ora in testa al girone dovrà vedersela nello scontro diretto contro la Germania.

Gruppo D

4 Ghana (2-1)
3 Germania (4-1)
3 Serbia (1-1)
1 Australia (1-5)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7, day 8.

La giornata dei passi falsi - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 8] 18.06.10

Germania [0 - 1] Serbia

La Germania si complica inutilmente la vita dopo la bella prestazione contro l'Australia.
Klose si fa espellere per somma di ammonizioni. Due falli stupidi. Evitabili.
Si apre un'autostrada per la concreta Serbia che va in gol con Jovanovic.
La Germania in affanno non riuscirà più a colmare il divario vuoi la traversa e il rigore sbagliato da Podolski, oggi non in giornata.
Serbia abbonata ai legni sfiora il raddoppio.
Ora è tutto difficile per la compagine tedesca che si ritrova a dover vincere a tutti i costi dopo aver buttato via il biglietto per gli ottavi.
Da segnalare la valanga di ammoniti.

Gruppo D

3 Germania (4-1)
3 Ghana (1-0) una partita in meno
3 Serbia (1-1)
0 Australia (0-4) una partita in meno

Slovenia [2 - 2] USA

Slovenia travolgente nel primo tempo. Sembra poter controllare il gioco e la partita.
Birsa sblocca il risultato al 13'. Gli Stati Uniti ci provano, ma Ljubijankic raddoppia allo scadere.
Il secondo tempo è tutto stelle e strisce. Donovan insacca all'inizio della ripresa e gli USA cambiano volto.
Il pareggio arriva al 82' a firma Bradley.
Pochi minuti dopo l'arbitro Coulibaly annulla il regolarissimo gol degli Stati Uniti. Poteva essere un risultato clamoroso.
Gli Stati Uniti tornano in corsa. La Slovenia può mangiarsi le mani, ma con quattro punti sa di avere buone carte per passare il turno.

Inghilterra [0 - 0] Algeria

Un'ottima Algeria ferma una spenta e lenta Inghilterra.
Per la squadra di Capello la strada si fa in salita. Le undici statue di sale in campo non promettono miracoli contro la decisa Slovenia.
L'Algeria con una partita tatticamente perfetta rientra matematicamente in gioco.

Gruppo C

4 Slovenia (3-2)
2 USA (3-3)
2 Inghilterra (1-1)
1 Algeria (0-1)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6, day 7.

180 minuti di buio - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 7] 17.06.10

Argentina [4 - 1] Corea del Sud

Una discreta Corea del Sud chiude la partita con un passiva forse troppo pesante.
Si è finalmente vista una bella Argentina, ma con qualche distrazione di troppo in difesa.
Il risultato si sblocca al 16'. Autorete di Park Chu-young. Poi la partita si tinge di Higuain. Segnerà tre gol.
Sul due a zero a fine primo tempo accorcia le distanze Lee Chu-yung.
Messi ancora una volta non pervenuto.
Attenti a dare già per vittoriosa l'Argentina. Si può dire che sino ad ora non ha incontrato nessuno.

Grecia [2 - 1] Nigeria

Le pur risicate speranze della Grecia di passare il turno hanno il nome di Keita, che si fa espellere al 33' per fallo di reazione.
La Nigeria in vantaggio dal 16' con Uche getta via una qualificazione sicura.
La Grecia fino ad allora deludente in superiorità numerica dilaga. Salpingidis alla fine del primo tempo e Torosidis, complice l'errore del portiere nigeriano Enyaema, regalo una fievole speranza alla nazionale ellenica.
In salita la strada della Nigeria, ora costretta a vincere contro la diretta avversaria Corea del Sud.

Gruppo B

6 Argentina (5-1)
3 Corea del Sud (3-4)
3 Grecia (2-3)
0 Nigeria (1-3)

Francia [0 - 2] Messico

Una Francia inguardabile è stata sconfitta dal miglior Messico visto finora. Per Domenech un altro mondiale da dimenticare. Adieu.
Messico che dilaga fin da subito, crea occasioni a ripetizione. Nel secondo tempo segna Hernandez sul filo del fuorigioco e raddoppia il 37enne Blanco su rigore.

Gruppo A

4 Uruguay (3-0)
4 Messico (3-1)
1 Francia (0-2)
1 Sud Africa (1-4)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5, day 6.

Il mondiale senza il ronzio delle vuvuzela 16.06.10

Non ne potete più del ronzio delle vuvuzela?
Non siete gli unici.

Ecco un paio di trucchi per seguire le partite del mondiale senza rumori molesti.

For the Vuvuzela-killer, we need only a high-slope band stop filter that takes out the corresponding frequencies. For this, in principle, any modern computer that has a sound card with low latency and corresponding software should work. In our case, we used a Mac Mini and Logic Express 8. (Actually, such a complex software such as Logic Express is not necessary. We use it only because it was already on it on the computer and the necessary filters are included.)

Quelli del formaggio coi buchi - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 6] 16.06.10

Honduras [0 - 1] Cile

La partita più insignificante del mondiale si chiude con il gol di Beausejour nel primo tempo.
Cile che vince contro nessuno Tre punti facile, da rivedere contro Svizzera e Spagna.

Spagna [0 - 1] Svizzera

Passo falso della "candidata al mondiale" Spagna.
La Svizzera giocando all'italiana strappa una vittoria che potrebbe già significare passaggio del turno.
La Spagna ci prova, c'è la traversa di Xabi Alonso, ma poco altro. Un assedio alla porta elvetica sempre inconcludente.
La Svizzera punge in contropiede. Due volte. All'8' della ripresa arriva il gol di Fernandes e Derdiyok colpisce un palo con Casillas battuto.
Svizzera quadrata, difensivista, concreta. Spagna che si arrende alle velleità e al possesso di palla, che in questo caso non significa controllo della partita e del risultato.

Gruppo H

3 Cile (1-0)
3 Svizzera (1-0)
0 Honduras (0-1)
0 Spagna (0-1)

Sud Africa [0 - 3] Uruguay

Partita confezionata da un Uruguay concreto e deciso.
Decide Forlan, prima con un gran tiro da fuori e poi su calcio di rigore con conseguente espulsione di Khune.
A tempo scaduto arriva il terzo gol dell'Uruguay a firma Pereira.
Un risultato troppo pesante per il pur spento Sud Africa.
L'Uruguay torna alla vittoria in una fase finale di un mondiale dopo quasi vent'anni.
Brutta la scena dello stadio che si svuota dopo il secondo gol. La squadra del Sud Africa merita molto più rispetto. Oggi hanno perso anche i tifosi.

Gruppo A

4 Uruguay (3-0)
1 Messico (1-1) una partita in meno
1 Francia (0-0) una partita in meno
1 Sud Africa (1-4)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4, day 5.

Abbiamo perso, forse - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 5] 15.06.10

Nuova Zelanda [1 - 1] Slovacchia

Partita fiacca tra le cenerentole del mondiale, ma che sa comunque regalare emozioni.
Si parte con il gol di Vittek. La Slovacchia sogna la prima vittoria in Coppa del Mondo, ma la Nuova Zelanda cresce di minuto in minuto.
A pochi secondi dalla fine del recupere Reid compie il miracolo. Di testa. La Nuova Zelanda esplode. Un gol che vale un mondiale.
Un grosso favore agli Azzurri.

Gruppo F

1 Paraguay (1-1)
1 Italia (1-1)
1 Nuova Zelanda (1-1)
1 Slovacchia (1-1)

Costa d'Avorio [0 - 0] Portogallo

Forsa la migliore squadra africana vista fin qui annichilisce uno lento e spento Portogallo che vive sulla classe e i tuffi di Cristiano Ronaldo. Prenderà un palo, l'unica grande occasione dei verde rossi.
Costa d'Avorio spesso incontenibile, sfiora il gol con Drogba nel finale.
Termina zero a zero. Un risultato probabilmente giusto in un girone di ferro.

Brasile [2 - 1] Corea del Nord

Arriva il giorno della Seleçao, ma non lo spettacolo.
Un Brasile imbalsamato sconfigge di misura l'austera Corea del Nord. Manca la voglia più che la classe.
Segna Maicon e Elano. Nel finale Ji insacca il gol della bandiera.
Momento più emozionane dell'incontro nel pre partita al momento degli inni nazionali, quando Jong Tae-Se non riesce a trattenere le lacrime.
L'agenzia di stampa nord coreana parla a lungo del gol di Ji, ma nicchia sul risultato finale. Al "Caro leader" dispiace diversamente vincere.

Gruppo G

3 Brasile (2-1)
1 Costa d'Avorio (0-0)
1 Portogallo (0-0)
0 Corea del Nord (1-2)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3, day 4.

Il mondiale arcobaleno 14.06.10

Come sempre si soffre - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 4] 14.06.10

Olanda [2 - 0] Danimarca

Primo tempo segnato da una fase di studio. Piuttosto noiso anche la seconda parte di gara, ma in compenso arrivano i gol.
Agger di testa firma l'autorete e il vantaggio olandese. La Danimarca si spegne, l'Olanda non brilla.
All'85' arriva la prima vera azione degna di nota della partita. Elia entra in area batte il portiere danese, ma il pallone colpisce il palo. Sulla palla c'è Kyut che da due passi non può sbagliare.

Giappone [1 - 0] Camerun

Diverte esordio mondiale per la seconda partita del gruppo E. Un Giappone in grande forma affronta un Camerun con tanto cuore, ma poca visione di gioco.
I nipponici fanno girare la palla e creano occasioni. Al contrario il Camerun, considerata da molti la migliore formazione africana presente al mondiale, non riesce a costruire gioco e si affida alle intuizioni.
Segna Honda al 40', uno dei migliori giocatori in campo.
Il Giappone sfiora il raddoppio più e colpisce un palo, merita il successo e affianca l'Olanda in testa al girone. Sul finale arriva la traversa del Camerun.

Gruppo E

3 Olanda (2-0)
3 Giappone (1-0)
0 Camerun (0-1)
0 Danimarca (0-2)

Italia [1 - 1] Paraguay

Un primo tempo senza Italia. In campo una partitella di allenamento, segna Alcaraz.
L'Italia entra in campo dopo il pareggio di De Rossi.
Resta da stabilire quale sia la vera Italia. Se è quella del primo tempo possiamo fare le valige. Se è quella dell'ultima mezz'ora si può pensare di arrivare almeno ai quarti.
Gilardino inesistente. Buffon a rischio.

Gruppo F

1 Italia (1-1)
1 Paraguay (1-1)
0 Nuova Zelanda una partita in meno
0 Slovacchia una partita in meno

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2, day 3.

Andiamoci crauti - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 3] 13.06.10

Algeria [0 - 1] Slovenia

Gruppo C caratterizzato dalle papere dei portieri. La viene decisa dal portiere algerino Chaouchi a 10' dalla fine su un tiro di Koren. L'estremo difensore sbaglia la presa e la palla si insacca.
Partita equilibrata, senza grandi spunti. Slovenia che conquista la testa del girone.
Da segnalare l'espulsione dell'algerino Ghezzal, per somma di ammonizioni. Ghezzal lanciato a rete stoppa la palla con la mano. L'espulsione è avvenuta pochi minuti prima del gol.
Nota di colore, i servizi di sicurezza sono dovuti intervenire per far scendere un tifoso algerino che si era arrampicato su un riflettore.

Gruppo C

3 Slovenia (1-0)
1 USA (1-1)
1 Inghilterra (1-1)
0 Algeria (0-1)

Serbia [0 - 1] Ghana

Non è la Serbia che ci si aspettava. Lo è invece il Ghana che legittima la vittoria con un gioco basato sulla potenza e la velocità. E due pali.
Partita decisa dall'espulsione di Lukovic per somma di ammonizioni e dal rigore, il primo del mondiale, concesso per l'evidente fallo di mano di Kuzmanovic. Gyan mette a segno. Colpirà anche un palo.

Germania [4 - 0] Australia

Un allenamento contro i Socceros. Questa è stata Germania - Australia.
Gli australiani possono recriminare per un possibile rigore non concesso sul due zero, ma niente di più. Mai in partita tranne che per i primi minuti di ogni tempo.
A segno gli eterni Podolski e Klose e nella ripresa i giovani promettenti Cacau e Mueller.

Gruppo D

3 Germania (4-0)
3 Ghana (1-0)
0 Serbia (0-1)
0 Australia (0-4)

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1, day 2.

Le partite del mondiale in infografica 12.06.10

Screenshot del New York Times

Il New York Times segue così la diretta di Inghilterra - USA.

Arrivano gli Yanks - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 2] 12.06.10

Corea del Sud [2 - 0] Grecia

Le furie rosse travolgono la Grecia. E' una passeggiata.
Lee Jung-soo e il solito Park Ji-sung schiacciano gli ellenici mai in partita, nulle le speranze pe loro di passare il turno. Buone quelle della veloce Corea del Sud pronta a giocarsela con i nigeriani.

Argentina [1 - 0] Nigeria

Heinze sblocca il risultato al sesto minuto e permette all'Argentina di guadagnare i primo tre punti in Sud Africa.
Partita a tratti spettacolare, ma con troppi errori al momento della conclusione. Messi si mangia letteralmente gol per tutta a durata della partita.
La fisica Nigeria fa il possibile per contenere quella che da molti è data come possibile vincitrice del torneo e ogni tanto riesce a dare qualche zampata sfiorando in qualche occasione il pari.

Gruppo B

3 Corea del Sud (2-0)
3 Argentina (1-0)
0 Nigeria (0-1)
0 Grecia (0-2)

Inghilterra [1 - 1] USA

Inciampa la candidata numero uno alla vittoria mondiale. L'Inghilterra dell'osannato Capello fermata sull'uno a uno dai concreti statunitensi che nel finale sfiorano la beffa con la traversa di Atidore.
Sblocca le marcature Gerrard dopo una bella azione inglese e una dormita della difesa degli USA.
StatiUniti che pareggiano grafie ad una clamorosa papera del portiere Green che non trattiene un tire senza velleità di Dempsey.
Se gli inglesi vogliono bissare il risultato del 1966 dovranno necessariamente cambiare marcia.

Gruppo C

1 USA (1-1)
1 Inghilterra (1-1)
0 Slovenia una partita in meno
0 Algeria una partita in meno

FIFA World Cup South Africa 2010: day 1.

La sorpresa delle piccole - FIFA World Cup South Africa 2010 [day 1] 11.06.10

Sud Africa [1 - 1] Messico

Il favoritissimo Messico, la promessa Messico, la miglior squadra che il Messico ha mai portato ad un mondiale, partito all'attacco per tutto il primo tempo si è visto ridimensionare da un Sud Africa che ha preso coscienza di sé nella seconda parte della partita, permettendo a Tshabalala di segnare un gol spettacolare dopo una travolgente azione di contropiede.
Il Messico raggiunge il pareggio solo grazie ad un ingenuo (ma è un eufemismo) errore della difesa. Marquez solo davanti alla porta non può sbagliare.
Un palo quasi allo scadere nega la gioia più grande al Sud Africa.
Khune, il portiere dei Bafana bafana, straordinario in ogni occasioni. Al contrario Perez oggi andava per farfalle.
Messico annichilito. Il solito Messico di sempre. Risultato giusto.
Da segnalare l'atmosfera da "nido delle vespe" grazie alle migliaia di vuvuzelas - le tipiche trombette sudafricane - che non hanno smetto di un attimo di fare da colonna sonora dell'incontro.

Uruguay [0 - 0] Francia

Noia. Al cubo.
Una partita quella tra Uruguay e Francia giocata sugli errori, sul nervosismo (ci sarà un espulsione per l'Uruguay a 10 minuti dalla fine) e sulla mancanza di fantasia.
Il pareggio annulla la giornata completando un girone di squadre ferme a un punto ciascuna.
La Francia dovrà crescere molto se vorrà continuare a giocare a lungo in terra sudafricana.

Gruppo A

1 Sud Africa (1-1)
1 Messico (1-1)
1 Uruguay (0-0)
1 Francia (0-0)

Il mondiale su Twitter 11.06.10

Twitter ha predisposto una sezione ad hoc per poter seguire i mondiali di calcio in Sud Africa in 140 caratteri.

Febbre mondiale 10.06.10

Palloni ufficiali del FIFA World Cup  2010

Il mondiale sudafricano è alle porte e c'è chi è pronto a scommettere che la probabile cinquina in lizza per la vittoria finale sarà composta da Spagna, Brasile, Argentina, Inghilterra e Olanda.

Tutto il mondiale di calcio 2010 in streaming 10.06.10

Come ormai anche le pietre sanno i diritti televisivi per trasmettere la Coppa del mondo di calcio in Italia sono stati aggiudicati da Sky, lasciando alla RAI la possibilità di trasmettere non più di una partita al giorno, tutte quelle in cui giocherà l'Italia, semifinali e finali. Il che equivale a meno della metà delle partite in programma.

Per addicted e geek c'è però la possibilità di assistere a tutti i match - anche se la qualità video non sarà ottimale e dimenticandosi la telecronaca in italiano - collegandosi a siti di streaming o via satellite Astra.

Ecco la guida definitiva per seguire in diretta, in chiaro e gratuitamente l'evento sportivo più seguito al mondo dopo i Giochi Olimpici.

ZDF e ARD
E' possibile collegarsi ai due canali nazionali tedeschi attraverso un ricevitore satellitare puntando la parabola su Astra 19.2° Est, via computer in streaming o attraverso ProgDVB (da scaricare).

MyP2P
MyP2P.eu trasmetterà tutte le partite in streaming dall'11 giugno sino alla finale dell'11 luglio in una sezione dedicata. Sarà necessario scaricare un apposito player.
Tra i più sicuri potete trovare PPStreamTvAntsTVUPlayer, ma anche Windows Media Player o un qualsiasi player per Mac.

RojaDirecta
RojaDirecta funziona come il precedente, una volta installato il player basterà andare sul sito e cercare il match desiderato.

LiveTV, ATDHE.net, IraqGoals Sport
LiveTVATDHE.net, IraqGoals Sport.
Per tutti questi siti non c'è bisogno di scaricare alcun programma in quanto i match verranno visualizzati direttamente sulla pagina web.

JustinTVPer seguire JustinTV funziona in modo analogo ai precedenti, ma pone alcuni limiti al servizio, aggirabili facilmente.

Del perché gli americani si ostinano a chiamarlo soccer 10.06.10

Ecco come dal britannico association football si è arrivati allo slang americano di soccer.

The 2010 FIFA World Cup kicks off on Friday, with the United States slated to play England this weekend. For the 10th time since 1950, citizens of the two countries will square off over a game they call by different names. Given that so much of the world favors football, why do Americans call the game soccer?

It's an abbreviation of association football. Both soccer and American football come from the same set of precursor sports, which became popular in upper-class English schools in the early 19th century and spread across the Atlantic. All these games involved advancing a ball through an opponent's territory and scoring at the far end, but the rules varied from place to place. Ultimately, the version adopted as standard in the United Kingdom came to be known as association football, while another set of rules won out in the United States. Thus the Americans took to calling their gridiron variety football, and referred to the British sport by the slang term soccer, derived from the soc in association.

Che schiava di Roma ladrona 06.06.10

Con il mondiale alle porte in attesa del calcio giocato e con i risultati delle amichevoli che latitano, non resta che passare il tempo col gossip.
Il video mostra il pre partita tra Svizzera e Italia. Marchisio alle prese con l'inno nazionale modificherebbe, secondo le ricostruzioni, la strofa "che schiava di Roma" in:

che schiava di Roma "ladrona" iddio la creò.

Va detto che la qualità del video è quella che è e il labiale lascia il tempo che trova al punto che potrebbe cantare anche My Sharona.

Il mondo del pallone 04.06.10

Tutti i palloni dei Mondiali di Calcio

L'evoluzione del pallone ufficiale della Coppa del Mondo di Calcio.

Euro 2016 alla Francia 28.05.10

Platini assegna l'Euro 2016 alla Francia

Davvero avevate qualche dubbio? E sono due. Di fila.
E qui si continua a ridere. Di gusto.

Vincere con stile 23.05.10

Scudetto game over 03.05.10

I campionati si perdono in una stagione.
Inutile recriminare sul singolo episodio increscioso.

Detto questo gli ultras della Lazio restano una delle forme di vita più basse dell'universo.

Lasciate che si ammazzino 18.04.10

Scontri tra ultras laziale e romanisti dopo il derby

La volta buona che ci liberiamo di qualche imbecille.

Avvertenza: il tenutario ha un bassissimo grado di tolleranza verso gli imbecilli e in particolare verso un loro sottoinsieme, gli ultras.

Mai pensato di candidarlo come premier? 05.02.10

John Terry ha perso la fascia da capitano della nazionale inglese dopo le rivelazione sulla sua relazione extraconiugale con Vanessa Perroncel, fidanzata (ex) del suo compagno di spogliatoio Wayne Bridge.

Blogger nel pallone 24.09.08

Dopo aver visto questa foto, ho deciso di lasciar perdere l'iscrizione alla Nazionale Italiana Calcio Bloggers.

Senza fallo.

Piano sicurezza 31.08.08

La sicurezza di trovare dei coglioni sui treni. Ogni domenica.

Lo zio pallonaro 26.08.08

No, Galliani. No.

Il calcio non valeva 75 milioni di euro. Forse l'hai sperato e magari in qualche occasione ci hai anche creduto, ma la verità è sempre stata un'altra.
Quelle cifre rappresentavano una speculazione, una bolla, una corda che alla fine si è spezzata. E ti è rimasta in mano la parte più piccola.

Su una cosa però hai ragione.
Oggi il calcio non può valere 20,5 milioni. Siamo ancora troppo alti.

Quelli del biscotto 13.08.08

Ora mi spiego il perché di tante polemiche e critiche su un presunto, e ovviamente non verificatosi, "biscotto" tra Paesi Bassi e Romania all'europeo.
Avevamo la coda di paglia.

Sarà il caso di incatenare la tomba di de Coubertin.

Campioni del sonno 22.06.08

Non partiamo favoriti 06.06.08

Secondo le quote dei bookmakers la Germania parte favorita per la vittoria finale dell'Europeo 2008. E non è una novità.
Per l'Italia si prevede un terzo posto. Per cui parlando di campionato continentale una sconfitta di misura in semifinale.

Aggreghiamo Euro 2008 16.04.08

Dopo aver aggregato il web in nove lingue e averlo reso disponibile su PSP, dispositivi mobili e iPhone, si va ad aggregare il prossimo campionato europeo di calcio.

Il calcio delle libertà 03.12.07

Fairplay obbligatorio.

Una normale giornata di calcio 11.11.07

Oggi sdegno, domani no. E via alla pantomima:

  • commenti preoccupati
  • tafferugli tra facinorosi e polizia
  • sdegno tra la società civile
  • dichiarazioni di inasprimento delle pene
  • titoli choc sui media
  • momento del cordoglio
  • dibattiti ipocriti

E la prossima volta si ricomincia. Uguale.

Polizia e laterizi 11.11.07

Colpa di un mattone anche questa volta?

Grifone! Grifone! 10.06.07

Curva Nord, Stadio De Ferraris GenovaDavvero felice per il ritorno in Serie A del Genoa.
Squadra cui tengo quasi quanto al Toro.
12 anni stavano diventando davvero troppi, belin!

Effetto Serra e l'Euro 2012 19.04.07

Leggo il titolo cubitale su La Stampa di oggi, "Europei, umiliati da Kiev".
E penso a prefetti come Serra, a Matarrese, a Carraro, alla polizia sempre in tenuta antisommossa, a Calciopoli, a Riva, ai decreti, alle impunità, ai cavilli per aggirare i divieti, agli ultà, alla Melandri.
E non posso fare altro che ridere. Di gusto.

Ah già. Poi ci sarebbe da discutere del perché uno dei più letti quotidiani nazionali apra con un notizia del genere.

La notte magica del "divano mondiale" 10.07.06

L'Italia Campione del Mondo per la quarta voltaMancono 22 minuti e la finale mondiale di Roma è a un passo...
Ma Olarticoechea scende sulla fascia, crossa. Zenga esce a farfalle e Caniggia insacca facendo svanire la gioia di un bambino davanti ad una tv più grande di lui.
Nei supplementari l'espulsione di Giusti e poi quel cartellino che darebbe la via degli spogliatoi anche per Dezotti, ma poi il signor Vautrot ci ripenserà...
Non successe niente di più a parte gli otto minuti di recupero del primo tempo supplementare.
Poi Pizzul annunciò quel "è la lotteria dei rigori..."

L'avventura di quell'estate italiana finì tra i piedi di Serena e le mani di Goycochea, consegnando all'Italia solo lo spettro dei calci di rigore che per ancora troppi anni ci avrebbe negato sogni di vittoria.

A diciassette anni da quel maledetto 3 Luglio, in casa di chi aveva vinto Italia '90, si deve sfatare la sorte e quell'avversario che pare imbattibile dal '98.

Si parte male, Materazzi atterrà Malouda e Zidane si piazza a pochi metri dal dischetto.
Zizou prova il cucchiaio, Buffon è già a terra e la palla si stampa sulla traversa, ma ricadendo oltrepassa di poco la linea.
La Francia è in vantaggio.

Il "divano" tiene. Non possiamo perdere, non così. Non è giusto, non di nuovo.
Bastano dodici minuti, Pirlo batte un calcio d'angolo e Materazzi salta più in alto di tutti buttandola alle spalle di Barthez.
L'antieroe corre inseguito dai compagni con quelle bracce in alto a ritagliarsi una fetta di cielo.

Da lì in poi è solo Francia, Zidane, Henry, Malouda, Ribery, Vieira. Da noi solo Toni si distingue in due occasioni traversa e gol negato per fuorigioco di De Rossi.

Anche questa volta non bastano 90 minuti.
Il "divano mondiale" freme, spera, s'incazza contro il non gioco dell'Italia e quel maledetto destino che sembra avverso anche nello splendore dell'Olympiastadion.

104' Zizou gran colpo di testa e Buffon ci mette la mano. Per oggi basta goal.
Pochi minuti dopo si scatena la follia. Il "divano mondiale" (allargato a Franco, tifoso brasiliano) ha appena concluso una discussione sulla grandezza del giocatore berbero.
Le telecamere inquadrano Materazzi a terra, tutti i giocatori si avvicinano, non si capisce cosa stia succedendo.
Guardalinee e terzo uomo confabulano, poi dalla regia arriva il filamato che ci lascia senza parole.
Materazzi e Zidane si allontanano dall'area dopo l'ultima azione, parlano. Zinedine si volta, si avvicina all'azzurro e gli sferra una testa in pieno sterno.
Il signor Helizondo non ha scelta, torna verso il francese ed estrae il rosso. Inqualificabile il gesto di un campione pulito, intelligente, ma che ogni tanto si lascia andare. Un gesto che macchierà tutta la sua straordinaria carriera.

Si riparte contro dieci, ma non basta gli italiani non hanno più benzina.
Ed è di nuovo "lotteria".

I nostri rigoristi sono: Pirlo, Materazzi, De Rossi, Del Piero e Grosso.
Il giudizio su De Rossi è unanime, non doveva giocare e non doveva tirare dal dischetto. Irrilevante la sua trasformazione dagli undici metri.
Segna per primo Pirlo.
Tocca a Wiltord, vi ricordate il 2000? Segna. E' 2 - 2.
Materazzi a fil di palo e l'Italia di nuovo davanti.
Trezeguet dal dischetto. Pingo: "Lo sbaglia." Bomba, traversa, la palla rimbalza appena prima della linea di porta.
De Rossi... Goal! Pirlo abbraccia Cannavaro. Siamo 4 - 2.
Abidal, quello che non si vede mai, ma che al momento giusto c'è. Non si fa pregare, Buffon da una parte la palla dall'altra. 4 - 3.
Del Piero. Mezzo "divano" è con lui, l'altra metà non guarda. Destro potente, 5 - 3! Ci siamo maledizione, ci siamo! Ora non possiamo più permetterci di sbagliare.
E' la volta di Sagnol. Non fallisce. 5 - 4.
Il "divano" trattiene il respiro. Grosso, la palla tra le mani. "Fai la cosa giusta!" Sinistro incrociato di piatto nell'angolo, Barthez piange.

E allora capiamo. I campioni siamo noi, non c'è posto per i perdenti.
Il "divano mondiale" scioglie in un abbraccio la follia e negli occhi solo la voglia di vincere. La Coppa è nostra.

Grazie Gianna, grazie Edo! Ci abbiamo messo un po', ma alla fine...

Forse non sarà una canzone
a cambiare le regole del gioco
ma voglio viverla cosi quest'avventura
senza frontiere e con il cuore in gola

E il mondo in una giostra di colori
e il vento accarezza le bandiere
arriva un brivido e ti trascina via
e sciogli in un abbraccio la follia

notti magiche
inseguendo un goal
sotto il cielo
di un'estate italiana

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più

Quel sogno che comincia da bambino
e che ti porta sempre più lontano
non è una favola e dagli spogliatoi
escono i ragazzi e siamo noi

notti magiche
inseguendo un goal
sotto il cielo
di un'estate italiana

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più

notti magiche
inseguendo un goal (inseguendo un goal)
sotto il cielo
di un'estate italiana... na... na... na....

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un'estate
un'avventura in più
un'avventura

un'avventura in più
un'avventura gooooooooaaaaaallllllll!

I campioni del mondo:

Allenatore

  • LIPPI Marcello

Portieri

  • 01 BUFFON Gianluigi
  • 12 PERUZZI Angelo
  • 14 AMELIA Marco

Difensori

  • 02 ZACCARDO Cristian
  • 03 GROSSO Fabio
  • 05 CANNAVARO Fabio
  • 06 BARZAGLI Andrea
  • 13 NESTA Alessandro
  • 19 ZAMBROTTA Gianluca
  • 22 ODDO Massimo
  • 23 MATERAZZI Marco

Centrocampisti

  • 04 DE ROSSI Daniele
  • 08 GATTUSO Gennaro
  • 10 TOTTI Francesco
  • 16 CAMORANESI Mauro
  • 17 BARONE Simone
  • 20 PERROTTA Simone
  • 21 PIRLO Andrea

Attaccanti

  • 07 DEL PIERO Alessandro
  • 09 TONI Luca
  • 11 GILARDINO Alberto
  • 15 IAQUINTA Vincenzo
  • 18 INZAGHI Filippo

Italia - Francia 6 - 4 09.07.06

Arbitro: ELIZONDO Horacio
Partita 64 - Finale
Stadio: Olympiastadion

Gol:

  1. 07' ZIDANE Zinedine (FRA) rigore
  2. 19' MATERAZZI Marco (ITA)
  3. calci di rigore PIRLO Andrea (ITA)
  4. calci di rigore WILTORD Sylvain (FRA)
  5. calci di rigore MATERAZZI Marco (ITA)
  6. calci di rigore DE ROSSI Daniele (ITA)
  7. calci di rigore ABIDAL Eric (ITA)
  8. calci di rigore DEL PIERO Alessandro (ITA)
  9. calci di rigore SAGNOL Willy (FRA)
  10. calci di rigore GROSSO Fabio (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 3 - 5
  • Tiri 5 - 13
  • Falli 17 - 24
  • Calci d'angolo 5 - 7
  • Calci di punizione 1 - 0
  • Fuorigioco 4 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 55% - 45%

Cartellini gialli:

  1. 05' ZAMBROTTA Gianluca (ITA)
  2. 12' SAGNOL Willy (FRA)
  3. 76' MAKELELE Claude (FRA)
  4. 111' MALOUDA Florent (FRA)

Cartellini rossi:

  1. 110' ZIDANE Zinedine (FRA)

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
04 DE ROSSI Daniele - al posto di - 10 TOTTI Francesco (61')
05 CANNAVARO Fabio
07 DEL PIERO Alessandro - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (86')
08 GATTUSO Gennaro
09 TONI Luca
15 IAQUINTA Vincenzo - al posto di - 20 PERROTTA Simone (61')
19 ZAMBROTTA Gianluca
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
07 MALOUDA Florent
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 12 HENRY Thierry (107')
15 THURAM Lilian
18 DIARRA Alou - al posto di - 04 VIEIRA Patrick (56')
19 SAGNOL Willy
20 TREZEGUET David - al posto di - 22 RIBERY Frank (100')

Migliore in Campo Budweiser: PIRLO Andrea (ITA)

Italia Campione del Mondo 09.07.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo 1 - 3 Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia 0 - 1 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia 0 - 2 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 Portogallo - Francia 0 - 1 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 Germania - Portogallo 3 - 1 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 Italia - Francia 6 - 4 Berlino

Premi FIFA World Cup Germany 2006

  • Pallone d'oro (miglior giocatore): ZIDANE Zinedine (FRA)
  • Scarpa d'oro (miglior realizzatore): KLOSE Miroslav (GER)
  • Premio Yashin (miglior portiere): Gianluigi Buffon (ITA)
  • Miglior giovane: Lukas Podolski (GER)
  • Trofeo Fair-Play FIFA: Brasile, Spagna
  • Squadra più spettacolare: Portogallo

Germania - Portogallo 3 - 1 08.07.06

Arbitro: KAMIKAWA Toru
Partita 63 - Finale 3° e 4° posto
Stadio: Gottlieb-Daimler-Stadion

Gol:

  1. 56' SCHWEINSTEIGER Bastian (GER)
  2. 60' PETIT (POR) autorete
  3. 78' SCHWEINSTEIGER Bastian (GER)
  4. 88' NUNO GOMES (POR)

Statistiche:

  • Tiri in porta 5 - 8
  • Tiri 12 - 13
  • Falli 15 - 15
  • Calci d'angolo 2 - 7
  • Calci di punizione 3 - 3
  • Fuorigioco 1 - 3
  • Autoreti 0 - 1
  • Ammonizioni 2 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 43% - 57%

Cartellini gialli:

  1. 07' FRINGS Torsten (GER)
  2. 24' RICARDO COSTA (POR)
  3. 33' COSTINHA (POR)
  4. 60' PAULO FERREIRA (POR)
  5. 78' SCHWEINSTEIGER Bastian (GER)

Formazione della Germania:
12 KAHN Oliver
02 JANSEN Marcell
05 KEHL Sebastian
06 NOWOTNY Jens
08 FRINGS Torsten
09 HANKE Mike - al posto di - 20 PODOLSKI Lukas (71')
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 11 KLOSE Miroslav (65')
15 HITZLSPERGER Thomas - al posto di - 07 SCHWEINSTEIGER Bastian (79')
16 LAHM Philipp
19 SCHNEIDER Bernd
21 METZELDER Christoph

Formazione del Portogallo:
01 RICARDO
02 PAULO FERREIRA
04 RICARDO COSTA
05 FERNANDO MEIRA
07 LUIS FIGO - al posto di - 09 PAULETA (77')
08 PETIT - al posto di - 06 COSTINHA (46')
11 SIMAO SABROSA
17 CRISTIANO RONALDO
18 MANICHE
20 DECO
21 NUNO GOMES - al posto di - 14 NUNO VALENTE (69')

Migliore in Campo Budweiser: SCHWEINSTEIGER Bastian (GER)

Finale 3° e 4° posto 08.07.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo 1 - 3 Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia 0 - 1 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia 0 - 2 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 Portogallo - Francia 0 - 1 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 Germania - Portogallo 3 - 1 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 Italia - Francia Berlino

La semifinale vista dal "divano mondiale" 05.07.06

Ieri sera, come da tradizione, partita vista con gli amici.
E sempre da tradizione un arrivo a casa di Rossy a inni già iniziati.
Ve lo dico subito, per fugare ogni dubbio. Per noi del "divano mondiale" essere arrivati in semifinale era già un successo, dato che si era pronosticato un'uscita ai quarti in tempi non sospetti.
In strada quell'atmosfera strana da day after, nessuno in giro, silenzio irreale interrotto da un lieve brusio che esce dalle tante finestre aperte in una afosa sera di inizio Luglio.

Appena seduti sul "divano mondiale" e mentre Archundia fischia l'inizio arriva il primo lapidario commento dell'incontro: "Stasera si soffre...".
I minuti passano la tensione sale, finalmente arrivano anche Chiara e Pingo a completare la nostra formazione.
Passa un minuto, è il sedicesimo, Totti pesca Perrotta solo davanti a Lehmann, ma si allunga troppo la palla e l'azione sfuma, tra mani nei capelli e imprecazioni.

Ale non si trattiene più e inizia con il suo mantra: "Non ce la faccio già più!".
Il "divano mondiale" è teso, al trentesimo arriva un'altra fiammata azzurra. Grosso sulla sinistra mette al centro per Toni che gira a rete, ma Metzelder ci mette una pezza.
La parte femminile del divano salta in piedi gesticolando invero con molta poca femmilità, diversa la rezaione di noi maschietti (in minoranza) che premiamo il gesto atletico del tedesco.

Al trentaquattresimo il "divano mondiale" è tutto d'accordo, Schneider grazia l'Italia da solo di fronte a Buffon.
Si va all'intervallo con il brutto presentimento che la partita si chiuderà solo grazie alla lotteria dei rigori.

Quindici minuti appena di pausa e l'atmosfera cambia.
Decidiamo di spegnere le luci, cosa che andrà a discapito del tappeto, bagnato ripetutamente da una tramante mano della Rossy.
Trascorrono appena cinque minuti e proprio mentre Ale mi chiede della finale di USA '94, Klose salta Cannavaro e Gattuso, ma Buffon è una saracinesca e io perdo un paio di battiti.

Poi arriva Podolski, ma la nostra porta è sbarrata.
Archundia ad un certo punto sembra vedere un'altra partita, l'arbitraggio diventa casuale come la punizione al 36'.
L'azione si svolge tutta nell'area azzurra, il messicano fischia e concede una punizione dal limite per la Germania.
A casa di Rossy si ironizza sul fatto che forse stia assistendo alla semifinale del 70, ma si torna subito a soffrire. Ballack sulla palla, ma Ale, in piedi, urla un no e la sfera s'impenna altissima.

Il novantesimo si avvicina, lo spettro dei supplementari è dietro l'angolo.
Sono forse i minuti più sofferti dal "divano mondiale", ormai ogni tiro può essere paragonato ad un golden gol.
Il fischio di Archundia arriva come una benedizione.

Si va ai supplementari con Iaquinta al posto di Camoranesi. Un bravo a Gattuso, che già diffidato entra sempre duro, ma pulito.
Unica pecca dell'Italia i calci d'angolo. Totti non ne indovina nessuno.
Lippi rischia e rinforza l'attacco, ormai a tre punte con il giocatore dell'Udinese, er pupone e Gilardino.

Si riparte e io rischio l'infarto. Prima il palo di Gilardino e poi una traversa clamorosa di Zambrotta.
Cala la preoccupazione, Pingo mi ricorda la regola del calcio...
Regola che sembra realizzarsi allo scadere del primo tempo supplementare, la locomotiva Odonkor crossa sulla testa di Podolski, ma non c'è niente fare la palla sfila a lato.

Entra anche Del Piero, anche noi possiamo pemetterci di giocare con il quadrato magico.
L'ultimo brivido per l'Italia arriva nei primi minuti del secondo tempo supplementare Podolski ancora una volta fermato da un incredibile Buffon.
Sul "divano mondiale" si stà pensando ai rigori, quando Grosso in area si inventa una magia e la palla è alle spalle di Lehmann. Per poco non viene giù il palazzo.
Manca un minuto, salvo recupero.
Non abbiamo ancora smesso di esultare quando Cannavaro recupera un pallone, sposta Pirlo e lancia Del Piero.
Lo juventino si fa ottanta metri di corsa, entra in area e di piatto infila Lehmann nel sette. Un gol davvero spettacolare. Il palazzo rischia di crollare di nuovo e di sicuro altre bevande finiscono sull'ormai martoriato tappeto.
Noi del "divano mondiale" ci accorgiamo del termine della partita dieci minuti dopo, ma va bene così.

E adesso andiamoci krauti...

Portogallo - Francia 0 - 1 05.07.06

Arbitro: LARRIONDA Jorge
Partita 62 - Semifinale
Stadio: Allianz Arena Stadion

Gol:

  1. 33' ZIDANE Zinedine (FRA) rigore

Statistiche:

  • Tiri in porta 5 - 4
  • Tiri 12 - 5
  • Falli 18 - 11
  • Calci d'angolo 8 - 3
  • Calci di punizione 1 - 0
  • Fuorigioco 4 - 0
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 59% - 41%

Cartellini gialli:

  1. 83' RICARDO CARVALHO (POR)
  2. 87' SAHA Louis (FRA)

Formazione del Portogallo:
01 RICARDO
02 PAULO FERREIRA - al posto di - 13 MIGUEL (62')
05 FERNANDO MEIRA
07 LUIS FIGO
11 SIMAO SABROSA - al posto di - 09 PAULETA (68')
14 NUNO VALENTE
16 RICARDO CARVALHO
17 CRISTIANO RONALDO
18 MANICHE
20 DECO
23 HELDER POSTIGA - al posto di - 06 COSTINHA (75')

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
04 VIEIRA Patrick
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
09 GOVOU Sidney - al posto di - 22 RIBERY Frank (72')
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 07 MALOUDA Florent (69')
14 SAHA Louis - al posto di - 12 HENRY Thierry (85')
15 THURAM Lilian
19 SAGNOL Willy

Migliore in Campo Budweiser: THURAM Lilian (FRA)

Finali 05.07.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo 1 - 3 Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia 0 - 1 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia 0 - 2 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 Portogallo - Francia 0 - 1 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 Germania - Portogallo Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 Italia - Francia Berlino

Skypecast: Italia - Germania 04.07.06

Una semifinale per la storia: Germania - Italia.
Segui la partita con gli Skypecast:

Germania - Italia 0 - 2 04.07.06

Arbitro: ARCHUNDIA Benito
Partita 61 - Semifinale
Stadio: Dortmund Stadion

Gol:

  1. 119' GROSSO Fabio (ITA)
  2. 121+' DEL PIERO Alessandro (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 2 - 10
  • Tiri 13 - 15
  • Falli 21 - 19
  • Calci d'angolo 4 - 12
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 2 - 11
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 43% - 57%

Cartellini gialli:

  1. 40' BOROWSKI Tim (GER)
  2. 56' METZELDER Christoph (GER)
  3. 90' CAMORANESI Mauro (ITA)

Formazione della Germania:
01 LEHMANN Jens
03 FRIEDRICH Arne
05 KEHL Sebastian
07 SCHWEINSTEIGER Bastian - al posto di - 18 BOROWSKI Tim (73')
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 11 KLOSE Miroslav (111')
13 BALLACK Michael
16 LAHM Philipp
17 MERTESACKER Per
20 PODOLSKI Lukas
21 METZELDER Christoph
22 ODONKOR David - al posto di - 19 SCHNEIDER Bernd (83')

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
07 DEL PIERO Alessandro - al posto di - 20 PERROTTA Simone (104')
08 GATTUSO Gennaro
10 TOTTI Francesco
11 GILARDINO Alberto - al posto di - 09 TONI Luca (74')
15 IAQUINTA Vincenzo - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (91')
19 ZAMBROTTA Gianluca
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco

Migliore in Campo Budweiser: PIRLO Andrea (ITA)

Semifinali: prima giornata 04.07.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo 1 - 3 Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia 0 - 1 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia 0 - 2 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 Portogallo - Francia Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 Germania - L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 Italia - W62 Berlino

Inghilterra - Portogallo 1 - 3 01.07.06

Arbitro: ELIZONDO Horacio
Partita 59 - Quarti di finale
Stadio: Veltis-Arena Stadion

Gol:

  1. calci di rigore SIMAO SABROSA (POR)
  2. calci di rigore HARGREAVES Owen (ENG)
  3. calci di rigore HELDER POSTIGA (POR)
  4. calci di rigore CRISTIANO RONALDO (POR)

Statistiche:

  • Tiri in porta 7 - 7
  • Tiri 10 - 13
  • Falli 15 - 31
  • Calci d'angolo 1 - 3
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 2 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 0 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 41% - 59%

Cartellini gialli:

  1. 30' TERRY John (ENG)
  2. 44' PETIT (POR)
  3. 107' HARGREAVES Owen (ENG)
  4. 111' RICARDO CARVALHO (POR)

Cartellini rossi:

  1. 62' ROONEY Wayne (ENG)

Formazione dell'Inghilterra:
01 ROBINSON Paul
02 NEVILLE Gary
03 COLE Ashley
04 GERRARD Steven
05 FERDINAND Rio
06 TERRY John
08 LAMPARD Frank
09 ROONEY Wayne
15 CARRAGHER Jamie - al posto di - 19 LENNON Aaron (119') - al posto di - 07 BECKHAM David (52')
16 HARGREAVES Owen
21 CROUCH Peter - al posto di - 11 COLE Joe (65')

Formazione del Portogallo:
01 RICARDO
05 FERNANDO MEIRA
08 PETIT
10 HUGO VIANA - al posto di - 19 TIAGO (74')
11 SIMAO SABROSA - al posto di - 09 PAULETA (63')
13 MIGUEL
14 NUNO VALENTE
16 RICARDO CARVALHO
17 CRISTIANO RONALDO
18 MANICHE
23 HELDER POSTIGA - al posto di - 07 LUIS FIGO (86')

Migliore in Campo Budweiser: HARGREAVES Owen (ENG)

Brasile - Francia 0 - 1 01.07.06

Arbitro: MEDINA CANTALEJO Luis
Partita 60 - Quarti di finale
Stadio: Commerzbank Arena

Gol:

  1. 57' HENRY Thierry (FRA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 1 - 5
  • Tiri 7 - 9
  • Falli 22 - 17
  • Calci d'angolo 5 - 7
  • Calci di punizione 2 - 7
  • Fuorigioco 2 - 5
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 4 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 55% - 45%

Cartellini gialli:

  1. 25' CAFU (BRA)
  2. 45' JUAN (BRA)
  3. 47+' RONALDO (BRA)
  4. 74' SAGNOL Willy (FRA)
  5. 75' LUCIO (BRA)
  6. 87' SAHA Louis (FRA)
  7. 88' THURAM Lilian (FRA)

Formazione del Brasile:
01 DIDA
03 LUCIO
04 JUAN
06 ROBERTO CARLOS
07 ADRIANO - al posto di - 19 JUNINHO PERNAMBUCANO (63')
09 RONALDO
10 RONALDINHO
11 ZE ROBERTO
13 CICINHO - al posto di - 02 CAFU (76')
17 GILBERTO SILVA
23 ROBINHO - al posto di - 08 KAKA (79')

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
04 VIEIRA Patrick
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
09 GOVOU Sidney - al posto di - 22 RIBERY Frank (77')
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 07 MALOUDA Florent (81')
14 SAHA Louis - al posto di - 12 HENRY Thierry (86')
15 THURAM Lilian
19 SAGNOL Willy

Migliore in Campo Budweiser: ZIDANE Zinedine (FRA)

Semifinali 01.07.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo 1 - 3 Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia 0 - 1 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 Portogallo - Francia Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 L61:L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 W61:W62 Berlino

Quarti di finale: prima giornata 30.06.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina 5 - 3 Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina 3 - 0 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 Germania - Italia Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 W59:W60 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 L61:L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 W61:W62 Berlino

Germania - Argentina 5 - 3 30.06.06

Arbitro: MICHEL Lubos
Partita 57 - Quarti di finale
Stadio: Olympiastadion

Gol:

  1. 49' AYALA Roberto (ARG)
  2. 80' KLOSE Miroslav (GER)
  3. calci di rigore NEUVILLE Oliver (GER)
  4. calci di rigore CRUZ Julio (ARG)
  5. calci di rigore BALLACK Michael (GER)
  6. calci di rigore PODOLSKI Lukas (GER)
  7. calci di rigore RODRIGUEZ Maxi (ARG)
  8. calci di rigore BOROWSKI Tim (GER)

Statistiche:

  • Tiri in porta 5 - 5
  • Tiri 10 - 12
  • Falli 23 - 32
  • Calci d'angolo 4 - 6
  • Calci di punizione 3 - 1
  • Fuorigioco 3 - 3
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 4
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 42% - 58%

Cartellini gialli:

  1. 03' PODOLSKI Lukas (GER)
  2. 46' SORIN Juan (ARG)
  3. 60' MASCHERANO Javier (ARG)
  4. 88' RODRIGUEZ Maxi (ARG)
  5. 94+' ODONKOR David (GER)
  6. 95' CRUZ Julio (ARG)
  7. 114' FRIEDRICH Arne (GER)

Formazione della Germania:
01 LEHMANN Jens
03 FRIEDRICH Arne
08 FRINGS Torsten
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 11 KLOSE Miroslav (86')
13 BALLACK Michael
16 LAHM Philipp
17 MERTESACKER Per
18 BOROWSKI Tim - al posto di - 07 SCHWEINSTEIGER Bastian (74')
20 PODOLSKI Lukas
21 METZELDER Christoph
22 ODONKOR David - al posto di - 19 SCHNEIDER Bernd (62')

Formazione dell'Argentina:
12 FRANCO Leonardo - al posto di - 01 ABBONDANZIERI Roberto (71')
02 AYALA Roberto
03 SORIN Juan
04 COLOCCINI Fabricio
05 CAMBIASSO Esteban - al posto di - 10 RIQUELME Juan (72')
06 HEINZE Gabriel
08 MASCHERANO Javier
11 TEVEZ Carlos
18 RODRIGUEZ Maxi
20 CRUZ Julio - al posto di - 09 CRESPO Hernan (79')
22 GONZALEZ Luis

Migliore in Campo Budweiser: BALLACK Michael (GER)

Italia - Ucraina 3 - 0 30.06.06

Arbitro: DE BLEECKERE Frank
Partita 58 - Quarti di finale
Stadio: Aol Arena

Gol:

  1. 06' ZAMBROTTA Gianluca (ITA)
  2. 59' TONI Luca (ITA)
  3. 69' TONI Luca (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 7 - 7
  • Tiri 10 - 13
  • Falli 15 - 31
  • Calci d'angolo 1 - 3
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 2 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 0 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 41% - 59%

Cartellini gialli:

  1. 16' SVIDERSKYI Vyacheslav (UKR)
  2. 21' KALINICHENKO Maksym (UKR)
  3. 67' MILEVSKIY Artem (UKR)

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
02 ZACCARDO Cristian - al posto di - 08 GATTUSO Gennaro (77')
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
06 BARZAGLI Andrea
09 TONI Luca
10 TOTTI Francesco
17 BARONE Simone - al posto di - 21 PIRLO Andrea (68')
19 ZAMBROTTA Gianluca
20 PERROTTA Simone
22 ODDO Massimo - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (68')

Formazione dell'Ucraina:
01 SHOVKOVSKYI Oleksandr
02 NESMACHNYI Andriy
04 TYMOSCHUK Anatoliy
07 SHEVCHENKO Andriy
08 SHELAYEV Oleg
09 GUSEV Oleg
14 GUSIN Andriy
16 VOROBEY Andriy - al posto di - 22 SVIDERSKYI Vyacheslav (20')
17 VASHCHUK Vladyslav - al posto di - 06 RUSOL Andriy (47+')
19 KALINICHENKO Maksym
20 BELIK Oleksiy - al posto di - 15 MILEVSKIY Artem (72')

Migliore in Campo Budweiser: GATTUSO Gennaro (ITA)

Spagna - Francia 1 - 3 27.06.06

Arbitro: ROSETTI Roberto
Partita 56 - Ottavi di finale
Stadio: AWD-Arena

Gol:

  1. 28' VILLA David (ESP) rigore
  2. 41' RIBERY Frank (FRA)
  3. 83' VIEIRA Patrick (FRA)
  4. 92+' ZIDANE Zinedine (FRA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 10 - 7
  • Tiri 11 - 18
  • Falli 18 - 24
  • Calci d'angolo 3 - 4
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 5 - 4
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 6
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 48% - 52%

Cartellini gialli:

  1. 68' VIEIRA Patrick (FRA)
  2. 82' PUYOL Carlos (ESP)
  3. 87' RIBERY Frank (FRA)
  4. 91+' ZIDANE Zinedine (FRA)

Formazione della Spagna:
01 CASILLAS Iker
03 PERNIA Mariano
05 PUYOL Carlos
09 TORRES Fernando
11 GARCIA Luis - al posto di - 07 RAUL (54')
14 XABI ALONSO
15 RAMOS Sergio
16 MARCOS SENNA - al posto di - 08 XAVI (72')
17 JOAQUIN - al posto di - 21 VILLA David (54')
18 FABREGAS Cesc
22 PABLO

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
04 VIEIRA Patrick
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
09 GOVOU Sidney - al posto di - 07 MALOUDA Florent (74')
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 12 HENRY Thierry (88')
15 THURAM Lilian
19 SAGNOL Willy
22 RIBERY Frank

Migliore in Campo Budweiser: VIEIRA Patrick (FRA)

Quarti di finale 27.06.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia 1 - 0 Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina 0 - 3 Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana 3 - 0 Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia 1 - 3 Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 Italia - Ucraina Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 Brasile - Francia Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 W57:W58 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 W59:W60 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 L61:L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 W61:W62 Berlino

Il lancio del motorino 07.05.01

Il lancio del motorino a San Siro

Facce sveglie hanno gettato un motorino dagli spalti dello stadio Meazza di Milano durante la partina Inter-Atalanta. Era targato ultras interisti.

Il Barcellona campione del mondo 2015 20.12.15

La finale del FIFA Club World Cup tra Barcellona e River Plate

Il Barcellona ha battuto il River Plate per 3-0 nella finale di Yokohama del mondiale per club, l'ottavo vinto da una squadra europea. Con questo trofeo il Barcellona ha vinto quest'anno ogni titolo in palio dell'anno: la Liga, la Champions League, la Copa del Rey, la Supercoppa UEFA Cup e appunto il mondiale per club. Il FIFA Club World Cup è la competizione calcistica per club che assegna il titolo di campione del mondo. Si disputa tra le squadre vincitrici dei tornei continentali organizzati dalle sei confederazioni appartenenti alla FIFA più una squadra aggiuntiva per il paese ospitante.

Fonte: Eurosport

La coppa del mondo di calcio dei senzatetto 21.09.15

La Homeless World Cup 2015

Ogni anno centinaia di homeless provenienti da circa 50 nazioni si sfidano sul terreno di gioco della Homeless World Cup è la coppa del mondo di calcio, maschile e femminile, riservata ai senzatetto. L'evento viene organizzato per sensibilizzare l'opinione pubblica e aiutare i senzatetto a migliorare la propria condizione sociale.

Uno smartwatch per convalidare i gol in Serie A 22.08.15

Lo smartwatch usato in Serie A per convalidare i gol

La nuova stagione della Serie A si apre con la novità del Hawk-Eye, l'occhio di falco. La gol line technology prevede l'installazione di 7 telecamere per porta in grado di scongiurare i gol fantasma segnalando in tempo reale, con un avviso sullo smartwatch indossato dai direttori di gara, se il pallone ha superato o meno la linea di porta.

La parata per le campionesse del mondo a New York 10.07.15

La parata per le campionesse del mondo a New York

La città di New York ha organizzato una parata per la nazionale femminile di calcio neo campione del mondo in Canada.

La terza stella per gli Stati Uniti d'America 06.07.15

Abby Wambach bacia la moglie dopo la finale della Coppa del Mondo 2015

Abby Wambach, attaccante degli Stati Uniti, bacia la moglie Sarah Huffman alla fine della finale della Coppa del mondo femminile di calcio in Canada vinta dagli USA per 5 a 2 sul Giappone. La nazionale femminile americana conquista così il suo terzo titolo mondiale.

Il quinto titolo continentale del Barcellona 06.06.15

Il Barcellona festaggia la Champions League 2015

Con 3 reti a 1 all'Olympiastadion di Berlino, il Barcellona si aggiudica la sua quinta Champions League. Quattro titoli vinti negli ultimi dieci anni. Per la Juventus si tratta della sesta finale persa, a suo modo un record, seppur negativo, in Europa.

Il quinto mandato di Joseph Blatter alla presidenza della FIFA 29.05.15

Blatter alla FIFA

Joseph Blatter è stato rieletto per la quinta presidente della FIFA, dopo il ritiro dell'unico sfidante Alì Bin Al Hussein, in quella che forse è stata la più drammatica delle votazioni nel più drammatico congresso tenuto nei 111 undici anni della federazione internazionale del calcio, sconvolta dal più grande caso di corruzione dello sport mondiale.

Fonte: ANSA

La prima squadra italiana a espugnare Bilbao 26.02.15

Il Torino in Europa League

Un capolavoro del Torino, per due volte raggiunto dai padroni di casa, permette alla squadra guidata da Ventura di superare l'ostacolo dei sedicesimi di finale di Europa League. La vittoria del Toro per 3-2 in Spagna, dopo aver pareggiato in casa per 2-2, segna un record storico per il calcio italiano, nessuna squadra nelle competizioni europee era infatti mai riuscita a vincere a Bilbao.

Il Real Madrid campione del mondo 2014 20.12.14

Bale nella finale della FIFA Club World Cup

Il Real Madrid ha battuto a Marrakesh il San Lorenzo de Almagro per 2-0 conquistando il suo primo mondiale per club, il settimo per una squadra europea dell'UEFA. È il quarto titolo per la squadra spagnola nel 2014 e l'ennesimo successo per Carlo Ancelotti, ormai nell'olimpo degli allenatori più titolati di sempre. Per la prima volta una squadra dell'Oceania, l'Auckland City, raggiunge il terzo posto nella maggiore competizione calcistica internazionale per club dopo aver sconfitto i messicani del Cruz Azul. Il FIFA Club World Cup è la competizione calcistica per club che assegna il titolo di campione del mondo. Si disputa tra le squadre vincitrici dei tornei continentali organizzati dalle sei confederazioni appartenenti alla FIFA più una squadra aggiuntiva per il paese ospitante.

I sorteggi per i mondiali femminili di calcio in Canada 06.12.14

Il sorteggio per i mondiali femminili di calcio in Canada

A Ottawa si è tenuto il sorteggio per la definizione dei gruppi al mondiale femminile di calcio che si disputerà dal 6 giugno al 5 luglio 2015. Per il Canada sarà la prima volta come sede della fase finale.

Fonte: FIFA

Il debutto del più giovane calciatore di sempre con la maglia della Norvegia 27.08.14

Martin Ødegaard

Si chiama Martin Ødegaard, centrocampista dello Stromsgodset, a 15 anni e 253 giorni ha indossato la maglia della Norvegia nell'amichevole contro gli Emirati Arabi Uniti, diventando il più giovane calciatore di sempre a rappresentare il paese. Era da oltre un secolo che in Europa non esordiva in nazionale un giocatore tanto giovane, dai tempi dell'ungherese Jozsef Horvath che esordì a 15 anni e 188 giorni nel 1906. La palama del più giovane in assoluto resta all'irlandese Samuel Johnston convocato all'età di 15 anni e 153 giorni nel 1882.

Fonte: Daily Mail

Passione soccer nel Michigan 03.08.14

Il Michigan Stadium durante Real - United

109.318 persone hanno assistito al Michigan Stadium di Ann Arbor all'amichevole fra Manchester United e Real Madrid, valida per la Guinness International Champions Cup, stabilendo il record per la partita di calcio con più spettatori di sempre negli Stati Uniti.

I record del Mineirazo 08.07.14

Brasile-Germania alla Coppa del Mondo 2014

La travolgente vittoria della nazionale tedesca contro il Brasile per 7-1 ha segnato anche 5 nuovi record nella storia della Coppa: il maggior numero di gol segnati da un singolo giocatore (Klose) nella Coppa del Mondo, il maggior numero di gol segnati in una semifinale, il maggior numero di gol segnati da un paese nella storia della Coppa del Mondo (Germania ne ha segnati 223), la sconfitta con il passivo più pesante per una squadra ospitante, i quattro gol più veloci della storia.

Fonte: Mashable

La scuola calcio più grande del mondo 23.06.14

La Evergrande International Football School

Il fotografo Kevin Frayer ha visitato la più grande scuola calcio del mondo, con i suoi 2.400 studenti e oltre 50 campi da calcio. Si chiama Evergrande International Football School e si trova a Qingyuan, nel Guangdong in Cina. La scuola calcio è nata per volontà del tycoon Xu Jiayin che spera di vedere un giorno il suo paese competere alla pari nell'olimpo del calcio.

La Coppa del Mondo umana 19.06.14

Emma Allen truccata da Coppa del Mondo di calcio

L'artista del body painting Emma Allen si è truccata da Coppa del Mondo di calcio per celebrare i mondiali in Brasile.

La Coppa del Mondo vista dalla ISS 17.06.14

La Coppa del Mondo vista dalla ISS

Gli astronauti della NASA e dell'ESA Reid Wiseman, Steve Swanson e Alexander Gerst si rilassano guardando la Coppa del Mondo 2014 in Brasile a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Fonte: NASA

Il mondiale delle polemiche 12.06.14

Il rigore concesso al Brasile tirato da Neymar

Non bastassero gli scontri, violenti e continui, contro la Coppa del Mondo e la corruzione del governo Rousseff, il mondiale più contestato della storia si apre con due clamorose, anche se non inaspettate, decisioni arbitrali a favore della squadra di casa nella partita inaugurale. La gomitata di Neymar graziata con il solo cartellino giallo, autore poco dopo del gol del pareggio brasiliano contro la Croazia e il generoso rigore concesso ai verdeoro.

Il campo da calcio più elevato del mondo 09.06.14

L'Ottmar Hitzfeld Stadium di Gspon

Si chiama Ottmar Hitzfeld Stadium ed è lo stadio di calcio più elevato al mondo, costruito a circa 2.000 metri di altitudine. Si trova a Gspon, nelle Alpi svizzere, ed è la casa della locale squadra di calcio, la Gspon FC. Quello era nell'unico terreno in piano disponibile e abbastanza esteso, ma comunque non in grado di ospitare campo regolamentare da 11; il terreno di gioco è infatti circa 3/4 di un normale campo da calcio.

L'aereo del Brasile per i mondiali di calcio 28.05.14

L'aereo del Brasile per i mondiali di calcio

Gli artisti brasiliani Os Gemeos ha dipinto a mano la livrea del Boeing 737 della Gol Airlines che trasporterà la nazionale del Brasile durante la Coppa del Mondo 2014.

Il mondiale più odiato 23.05.14

Proteste contro i mondiali di calcio in Brasile

Nuove proteste hanno scosso il Brasile. Migliaia di manifestanti hanno sfilato a San Paolo e in molte altre città per protestare contro gli sprechi di denaro pubblico e la corruzione intorno all'organizzazione della Coppa del Mondo di calcio. Brasile 2014 non ha ancora iniziato, ma è già l'edizione più contestata della storia.

Il dominio del Siviglia in Europa League 14.05.14

Il rigore decisivo parato da Beto

Per la terza volta dal 2006 il Siviglia vince l'Europa League. A Torino la squadra andalusa ha battuto ai rigori il Benfica. La maledizione delle Aquile fa registrare l'ottava finale europea consecutiva persa.

Genny 'a carogna 03.05.14

Genny 'a carogna

La finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli ostaggio di Genny 'a carogna. Al secolo Gennaro De Tommaso. Figlio di camorrista. Capo ultrà del Napoli. Personaggio improbabile con indosso una maglietta che inneggia ad Antonino Speziale, l'ultrà del Catania che nel 2007 uccise l'ispettore di polizia Filippo Raciti. Più che tolleranza zero negli stadi qui potrebbe fare miracoli solo uno psichiatra.

La prima volta della Bosnia 15.10.13

Emir Spahic celebra la qualificazione bosniaca a Brasile 2014

Con la vittoria in Lituania la Bosnia centra uno storico obiettivo qualificandosi per la prima volta alla coppa del mondo di calcio alla testa del gruppo C.

La Serie A stagione 2013-2014 24.08.13

Sampdoria e Juventus

Riprende il campionato di calcio di Serie A proprio come si era interrotto nella precedente stagione. Negli anticipi di sabato la Juventus si impone a Marassi contro la Sampdoria, decisa a imporre il proprio sigillo anche quest'anno. Il Milan, nervoso e con poche idee, perde a Verona.

La Confederations Cup verdeoro 01.07.13

Neymar esulta dopo aver segnato contro la Spagna

La Seleção batte per 3-0 la Spagna con una doppietta di Fred e gol di Neymar. Il Brasile si aggiudica la Confederations Cup 2013 infliggendo alla Roja una lezione di calcio in un clima di proteste contro la corruzione e le enormi spese per l'organizzazione del mondiale che hanno sconvolto il paese per due settimane.

La Confederations Cup 2013 16.06.13

L'Italia festeggia un gola alla Confederations Cup 2013

Si è aperta in Brasile la FIFA Confederations Cup 2013, la nona edizione della coppa riservata alle squadre nazionali vincitrici dei tornei calcistici continentali e della coppa del mondo, che anticipa di una anno la World Cup nel paese ospitante. In questa edizione Uruguay, Italia e Spagna avranno l'opportunità di diventare la terza squadra, dopo Argentina e Francia, a vincere tutti e quattro i principali tornei FIFA per nazioni: il titolo continentale, la Coppa del Mondo, il torneo di calcio olimpico e la Confederations Cup.

Fonte: La Stampa

Gli Europei di calcio under 21 in Israele 05.06.13

Insigne festeggia il gol agli Europei under 21 in Israele

Gli azzurri di Mangia esordiscono nel campionato europeo di calcio under 21 battendo gli inglesi grazie a un calcio di punizione di Insigne nella ripresa nella ripresa. Nell'altra gara del girone A, Israele e Norvegia pareggiano per 2-2.

Fonte: UEFA

Il Bayern Monaco sul tetto d'Europa 25.05.13

Giocatori del Bayern festeggiano un gol

Decide Robben al'89esimo la sfida tra le squadre tedesche nella finale della Champions League a Wembley. Il Bayern Monaco si impone per 2-1 sul Borussia Dortmund ortanto a Monaco di Baviera la quinta coppa del più prestigioso trofeo continentale di calcio

La Women's Champions League 2013 24.05.13

Il Wolfsburg trionfatore nella Women's Champions League

Il Wolfsburg ha battuto il Lione per 1-0 nella Women's Champions League. La partita si è decisa nel secondo tempo grazie a un rigore trasformato da Martina Muller. È la prima vittoria di una squadra tedesca nella massima competizione continentale calcistica femminile.

Fonte: UEFA

Sognando Beckham 16.05.13

David Beckham

A 38 anni David Beckham si ritira dall'attività agonistica, chiudendo con il titolo appena vinto in Francia con la maglia del Paris Saint-Germain. Icona globale dentro e fuori i campi da calcio.

Fonte: Guardian

La finale di Europa League 2013 15.05.13

Il Chelsea nella finale di Europa League 2013

Il Chelsea batte al 93' il Benfica per 2-1 aggiudicandosi l'Europa League 2013. La maledizione europea dei lusitani si allunga. La squadra inglese ad Amsterdam ha saputo giocare un'ottima ripresa, dopo un primo sotto tono.

Fonte: Guardian

29 scudetti come fossero 31 05.05.13

Lo scudetto '31' della Juventus

Battendo per 1-0 il Palermo la Juventus conquista a Torino il campionato di calcio di Serie A 2012-2013. È il 29esimo titolo per i bianconeri, nonostante in tutto lo stadio striscioni e scudetti rimarchino il numero 31 rialimentando la polemica sui due titoli revocati alla Vecchia Signora durante l'inchiesta su Calciopoli.

Il ritorno di Balotelli 31.01.13

Balotelli a Milano

Mario Balotelli torna a Milano, questa volta in rossonero e con un contratto fino al 2017. Colpo di mercato per il presidente Berlusconi e c'è chi sondaggi alla mano è pronto a scommettere che l'effetto Balotelli si possa tradurre in successo non solo sui campi da calcio, ma anche nelle urne elettorali a favore del centrodestra.

Spagna di nuovo campione d'Europa 01.07.12

La Spagna celebra la vittoria di Euro 2012

La Spagna batte per 4 a 0 l'Italia conquistando il suo secondo, storico, europeo di calcio consecutivo.

Fonte: TLUC Blog

Diluvia su Euro 2012 15.06.12

Diluvia su Euro 2012

Francia-Ucraina, seconda partita del gruppo D a Euro 2012, sospesa per oltre 50 minuti per un improvviso temporale su Donetsk. L'attenuarsi del maltempo ha consentito poi il prosieguo della gara.

Fonte: Guardian

La Sampdoria torna in Serie A 09.06.12

I giocatori della Sampdoria

La Sampdoria si impone sul campo di Varese ottenendo la promozione in Serie A e regalando a Genova la seconda squadra nella massima competizione calcistica italiana dopo il Genoa.

Euro 2012 scende in campo 08.06.12

La cerimonia di apertura di Euro 2012

La cerimonia inaugurale a Varsavia apre Euro 2012. Polonia e Grecia si giocano i primi punti nella partita d'apertura del torneo calcistico europeo.

Il Chelsea conquista la Champions League 19.05.12

Il Chelsea vince la Champions League 2012

Per la prima volta la squadra londinese conquista il titolo continentale, imponendosi ai rigori sul Bayern Monaco all'Allianz Arena.

Fonte: TLUC Blog

Muore Piermario Morosini durante una partita di Serie B 14.04.12

Piermario Morosini soccorso in campo

Il 25enne centrocampista del Livorno è deceduto dopo aver accusato un malore durante la partita del campionato di calcio di Serie B contro il Pescara.

Il Liverpool vince la Carling Cup 2012 26.02.12

Martin Skrtel del Liverpool celebra il gol

Il Liverpool ha battuto il Cardiff City aggiudicandosi la Carling Cup 2012 a Wembley.

Fonte: Guardian

Lo Zambia vince la Coppa d'Africa 2012 12.02.12

La finale di Coppa d'Africa tra Zambia e Costa d'Avorio

Lo Zambia vince per la prima volta la Coppa d'Africa battendo la Costa d'Avorio dopo un'interminabile serie di tiri dal dischetto per 8-7. La Costa d'Avorio sbaglia un calcio di rigore durante i tempi regolamentari con Drogba. Da segnalare il palo colpito dallo Zambia.

Fonte: Guardian

La 28esima Coppa d'Africa 21.01.12

Guinea Equatoriale contro Libia

Inizia l'avventura della Coppa delle Nazioni Africane 2012 che si svolgerà in Guinea Equatoriale e Gabon dal 21 gennaio al 12 febbraio. Dopo la clamorosa esclusione dell'Egitto, campione in carica e vincitore nelle ultime 3 edizioni, il pronostico è quantomai incerto.

Fonte: Boston.com

Il Barcellona sul tetto del mondo 18.12.11

Il Barcellona vince la FIFA Club World Cup

Il Barcellona schianta il Santos 4 a 0 e conquista il Mondiale per club FIFA a Yokohama.

Fonte: Marca

La Juventus inaugura il suo nuovo stadio 08.09.11

Il nuovo stadio della Juventus

La Juventus festeggia il primo stadio di proprietà in Italia. Il nuovo impianto, modellato sullo stile delle strutture britanniche, è stato inaugurato con una sfarzosa cerimonia tra vecchie glorie e future speranze. I tifosi bianconeri non sono riusciti a riempire tutti i 41.000 posti a disposizione.

La Supercoppa europea è del Barcellona 26.08.11

Il Barcellona vince la UEFA Super Cup 2011

Il Barcellona batte per due reti a zero, reti di Messi e Cesc, il Porto conquistando nel Principato di Monaco la UEFA Super Cup.

Fonte: Marca

Il Milan vince la Supercoppa Italiana 2011 06.08.11

La Supercoppa Italiana 2011

Il Milan a Pechino conquista il primo trofeo della stagione calcistica battendo per 2 a 1 l'Inter. Sono proprio i nerazzurri ad essere passati in vantaggio con Sneijder, poi Ibrahimovic e Boateng chiudono la partita.

Fonte: La Stampa

L'Uruguay vince la Copa America 24.07.11

Suarez esulta per il gol

L'Uruguay conquista a Buenos Aires la sua quindicesima Copa America battendo il Paraguay, arrivato in finale senza mai vincere un match, per 3 a 0.

Fonte: Guardian

Le giapponesi sono campioni del mondo per la prima volta 17.07.11

La finale del mondiale femminile tra USA e Giappone

Emozionante finale della Coppa del Mondo Femminile di calcio. Gli Stati Uniti per due volte in vantaggio, nei 90' minuti regolamentari e ne successivi tempi supplementari, sono stati raggiunti da una formazione giapponese aggressiva e concreta. La sfida si decide ai rigori. Il risultato finale, 5-3, è incredibile con addirittura tre errori di fila dal dischetto per gli USA. Il Giappone è la prima squadra asiatica a conquistare un campionato del mondo.

Fonte: Goal

E' iniziata la Copa America 2011 02.07.11

Argentina contro Bolivia

L'Argentina ospita il massimo torneo calcistico sudamericano, ma nella partita inaugurale parte con un passo falso. Pareggia 1 a 1 con la Bolivia dopo essere passata in svantaggio. Il torneo si concluderà il 24 luglio allo stadio monumentale Antonio Vespucio Liberti di Buenos Aires.

Il Barcellona vince la Champions League 28.05.11

Messi nella finale di Champions League

3 a 1 il risultato finale a Wembley. Inutile il pareggio di Rooney per il Manchester United, la superiorità dei blaugrana è innegabile. Il Barcellona si conferma campione per la quarta volta.

Fonte: Guardian

Il Porto vince l'Europa League 18.05.11

Falcao festeggia il gol

E' sufficiente il gol di Falcao per piegare il Braga nel derby portoghese della finale dell'Europa League.

Il Milan conquista il suo 18esimo scudetto 07.05.11

I giocatori del Milan festeggiano lo scudetto 2011

Basta un pari, a reti inviolate all'Olimpico, contro la Roma per assegnare con matematica certezza il campionato 2011 di Serie A al Milan.

Fonte: La Stampa

Imbattibile Italia 09.02.11

Il gol di Rossi che ristabilisce il pareggio tra Germania e

Nell'amichevole a Dortmund, lo stadio che vide il trionfo italiano nella semifinale del mondiale del 2006 proprio contro i tedeschi, la Germania ottiene solo un pareggio contro una solida Italia. A Klose si oppone Rossi. La Germania non riesce a battere l'Italia dal 1995.

Il Giappone per la quarta volta è campione d'Asia 29.01.11

Un contrasto aereo nella finale tra Australia e Giappone

I Blue Samurai conquistano la loro quarta Asian Cup su quattro finali disputate. Il gol arriva nel secondo tempo supplementare a firma di Lee, lasciato colpevolmente solo dalla difesa australiana.

Giappone e Australia finaliste dell'AFC Asian Cup 2011 25.01.11

I Socceroos festeggiano la vittoria

L'Australia passeggia per 6 a 0 sull'Uzbekistan e raggiunge la sua prima finale nel torneo continentale asiatico. Più sofferto il passaggio del turno per il Giappone che si è imposto sulla Corea del Sud solo dopo i calci di rigore. Per il Paese del Sol Levante sarà la quarta finale. Nelle precedenti tre ha sempre vinto.

L'Inter è campione del mondo 18.12.10

La squadra dell'Inter festeggia il successo

Il 3 a 0 sul Mazembe permette alla formazione italiana di aggiudicarsi la sua seconda coppa intercontinentale dopo 45 anni. A segno Pandev, Eto'o e Biabiany.

L'Inter è la seconda finalista del Mondiale FIFA per club 15.12.10

Milito esulta dopo il terzo gol

L'Inter ha battuto 3-0 i coreani del Seongnam. La squadra italiana e la seconda finalista del FIFA Club World Cup. Sfiderà i congolesi del Mazembe nella finale di sabato.

Il Mazembe è la prima finalista del Mondiale FIFA per club 14.12.10

I giocatori del Mazembe esultano dopo il gol

Il TP Mazembe, squadra congolese di Lubumbashi, ha battuto l'Internacional Porto Alegre per 2 a 0. Per la prima volta nella storia della competizione, compresa la passata esperienza della Coppa Intercontinentale, il Sud America non sarà rappresentato in finale.

Fonte: TLUC Blog

E' iniziato il mondiale FIFA per club 08.12.10

Un'azione della partita tra Al-Wahda e Hekari United

Ha preso il via ad Abu Dhabi il FIFA Club World Cup, il mondiale di club per le squadre vincitrici dei trofei continentali di calcio, con la vittoria e il conseguente passaggio del turno della squadra di casa Al-Wahda che ha battuto per tre a zero il Hekari United. Il torneo si concluderà il 18 dicembre.

Fonte: CNN

Russia 2018 e Qatar 2022 02.12.10

La coppa del mondo FIFA

Il board FIFA a deciso le sedi ospitanti dei campionati del mondo di calcio del 2018 e del 2022. A Zurigo il presidente Blatter ha annunciato i vincitori. Rispettivamente Russia e Qatar.

Fonte: Guardian