tizianocavigliablog
Qui si elabora la sconfitta.

Provate Windows Phone 7.5 sul vostro iPhone 30.11.11

Grazie a HTML5 Microsoft ha realizzato un sito per testare le caratteristiche dell'interfaccia del suo nuovo sistema operativo mobile anche su iPhone o dispositivi Android.

Adobe abbandona Flash per dedicarsi a HTML5 09.11.11

E così alla fine Adobe ha deciso di gettare ufficialmente la spugna con Flash sui dispositivi mobili.

Ancora una volta Apple detta una linea e il resto del mondo insegue, non senza un qualche ritardo.

Our future work with Flash on mobile devices will be focused on enabling Flash developers to package native apps with Adobe AIR for all the major app stores. We will no longer adapt Flash Player for mobile devices to new browser, OS version or device configurations. Some of our source code licensees may opt to continue working on and releasing their own implementations. We will continue to support the current Android and PlayBook configurations with critical bug fixes and security updates.

Anche Microsoft volta le spalle a Flash 15.09.11

La versione con interfaccia Metro di Internet Explorer 10, sul prossimo Windows 8, sarà plug-in free il che significa niente Flash e pieno supporto a HTML5.
La versione desktop manterrà invece la retrocompatibilità con il plugin.

Microsoft segue la via già tracciata da Apple per un web più usabile, veloce e che richieda meno risorse.

Running Metro style IE plug-in free improves battery life as well as security, reliability, and privacy for consumers. Plug-ins were important early on in the web’s history. But the web has come a long way since then with HTML5. Providing compatibility with legacy plug-in technologies would detract from, rather than improve, the consumer experience of browsing in the Metro style UI.

Dean Hachamovitch, team leader di Windows Internet Explorer.

Flash was created during the PC era – for PCs and mice. Flash is a successful business for Adobe, and we can understand why they want to push it beyond PCs. But the mobile era is about low power devices, touch interfaces and open web standards – all areas where Flash falls short.

Steve Jobs nell'aprile del 2010.

Convertire Flash in HTML5 08.03.11

Adobe ha rilasciato un tool che permette la conversione di Flash in HTML5.
Il convertitore, nome in codice Wallaby, è ancora in versione beta di conseguenza non supporta ancora tutte le funzionalità previste da Flash Professional.

HTML5 standard solo nel 2014 15.02.11

Il W3C ha annunciato che HTML5 sarà pronto prima della metà del 2014.

Questo blog lo è già.

Nerd Valentine 14.02.11

Messaggi d'amore in HTML5.

Il nuovo codice di YouTube per inserire video sul proprio sito 23.01.11

YouTube modifica il codice per incorporare i video sulle pagine web, utilizzando iframe al posto di object.
La nuova stringa dovrebbe permettere una maggiore compatibilità verso quei dispositivi che mal digeriscono Flash - avete presente iPhone e soci? - consentendo un graduale passaggio verso HTML5.

Il linguaggio del web 22.01.11

Tra una maglietta e un adesivo la discussione intorno alla bontà di lanciare HTML5, come fosse una campagna pubblicitaria con tanto di logo, continua ad alimentare discussioni.

Un rinnovamento dell'immagine del W3C non può che giovare agli standard web.
Una maggiore informazione, meno paludata e più comprensibile anche ai non addetti ai lavori, non può che creare una maggiore consapevolezza negli utenti riguardo le tematiche di una rete accessibile e usabile.

La discussione intorno al logo di HTML5 21.01.11

Il W3C chiarisce la sua posizione sul logo proposto per rappresentare il futuro standard web HTML5, in seguito alle discussioni avvenute nella comunità degli sviluppatori.

HTML5 ha un logo ufficiale 18.01.11

Il logo ufficiale di HTML5

Al W3C questa volta hanno deciso di fare le cose in grande e di promuovere il futuro standard web con un logo ufficiale per la prima volta nella storia; disegnato da Michael Nieling, designer di Ocopup e distribuito sotto licenza Creative Commons Attribution 3.0, il nuovo logo dovrà entrare nell'immaginario dell'universo internet ancora prima di diventare a tutti gli effetti uno standard web.

HTML5 non è ancora pronto per il web 07.10.10

Parola di W3C, il consorzio che cerca di definire gli standard di sviluppo per il web.

There is already a lot of excitement for HTML5, but it's a little too early to deploy it because we're running into interoperability issues.

Una dichiarazione ineccepibile, considerando che HTML5 è tutt'ora allo stadio di draft e dovranno passerà un paio di anni prima di uscire da questa fase.
Questo non impedirà in nessun modo a nessun web designer di proseguire lo sviluppo di nuovi progetti.
La strada è stata tracciata, le aspettative sono elevate, i finanziamenti sono ormai troppo cospicui.

Come da disclaimer, questo blog si pregia di usare già HTML5.

HTML5 oggi 23.09.10

You can't escape it. Everyone's talking about HTML5. it's perhaps the most hyped technology since people started putting rounded corners on everything and using unnecessary gradients. In fact, a lot of what people call HTML5 is actually just old-fashioned DHTML or AJAX. Mixed in with all the information is a lot of misinformation, so here, jQuery expert Remy Sharp and Opera’s Bruce Lawson look at some of the myths and sort the truth from the common misconceptions.

Miti e realtà sul futuro del web design, che stiamo già vivendo.

Il player universale di Vimeo 17.08.10

Vimeo ha rilasciato un player che permette all'utente di guardare i video caricati sulla piattaforma su dispositivi mobili come iPhone e iPad, grazie al nuovo standard web HTML5.
Un'esperienza sinora negata a causa dell'uso di Flash - incompatibile con i device di Apple - nella realizzazione del player.

HTML5Rocks 05.07.10

Google ha preparato una sandbox in cui condividere risorse, esperimenti e tutorial su HTML5. Un'evoluzione dello showcase di Apple.
La strada per il prossimo standard del web sembra essere tracciata.

Gli standard web visti da Apple 04.06.10

Apple propone uno showcase per dimostrare le potenzialità dei futuri standard web, HTML5 e CSS3.

Every new Apple mobile device and every new Mac - along with the latest version of Apple's Safari web browser - supports web standards including HTML5, CSS3, and JavaScript. These web standards are open, reliable, highly secure, and efficient. They allow web designers and developers to create advanced graphics, typography, animations, and transitions. Standards aren't add-ons to the web. They are the web. And you can start using them today.

Inspiegabilmente è richiesto Safari per visualizzare le dimostrazioni.

Amiamo Apple 13.05.10

La lettera di Adobe

Continua la sfida tra Adobe e Apple sul futuro di Flash e il rapporto con internet e la libertà di scelta degli utenti.
A questo giro è Adobe a pubblicare una lettera, intitolata "Le nostre idee sul libero mercato", in cui Chuck Geschke e John Warnock ribattono la loro verità alle accuse lanciate da Steve Jobs.

Siamo pronti per HTML5 23.04.10

TLUC Blog sta migrando verso HTML5.

Lo spirito dell'early adopter ha preso il sopravvento.
Il desiderio di anticipare il futuro del web mi ha spinto verso questo esperimento.

Qui si è già pronti, ora tocca a voi.

Il futuro del web passa da HTML5 15.03.10

Mac Slocum: How is HTML5 different than HTML as we currently know it?

Eric Meyer: It's really the HTML we're all used to plus more elements. But that's the 80/20 answer. HTML5 adds new elements for things like sections of a document and articles, and figures and captions for figures. So it covers things that a lot of us do all the time, like create «div class="figure"» and then «p class="caption"» inside of that to go along with an image. Now there's just an element called "figure" and you insert an image and you have an element after that called "caption." There's been an attempt to look at what people are doing. What class names are people using over and over again? What structures are they setting up over and over again? Because HTML doesn't have elements that directly address those. The HTML5 spec also attempts to very precisely and exhaustively describe what browsers should do in pretty much any given circumstance. Older HTML specifications would simply say: "These are the elements. These are the attributes. Here are some basic parsing rules. Here is what you're supposed to do if you encounter an error." HTML5 has these really long algorithms that say: "Do this, then this, then this, then this. And if you hit a problem, here, do this other thing." There's a lot of debate as to whether that's even a good idea. But if the vision that's encoded in those algorithms is brought out -- I'm not saying it will be, but if it is, then browsers will be a lot more interoperable. But that's the base level answer. As you push further into the more obscure corners, then the answer to "how is HTML5 different?" becomes much more complicated.

Via O'Reilly Radar.

Il futuro del web design 22.11.09

Steve Smith dice la sua su HTML5, CSS3 e sul futuro del web design.

What's the "Future of Web Design"?

Gradients. Lots and lots of gradients. Seriously, though, I think it's taking the aspects of design, interface, and simplicity that we're learning and spreading it to other industries. I see openings all over the market for small, niche web apps that meet real needs to people in specific markets other than our own. I see us web developers and designers digging into other careers and applying our knowledge of design to solve problems in new, creative ways through web technology. And that's exciting.

I super amici di HTML5 02.09.09

We, the undersigned, wish to declare our support for the direction in which the HTML5 specification is heading. Its introduction of a limited set of additional semantic elements, its instructions on how to handle failure, and its integration of application development tools hold the promise of richer and more consistent user experiences, faster prototyping, and increased human and machine semantics.

HTML5 is not perfect in our estimation, not that any markup language could be. In particular, we have significant concerns about some aspects of the specification. But we are optimistic that the official channels provided by the working group will offer a sufficient and fair hearing of our concerns.

Via HTML5 Super Friends.