tizianocavigliablog
Tattica del delirio.

Huffington UK 06.07.11

L'edizione britannica dell'Huffington Post.

AOL Post 07.02.11

AOL ha acquistato Huffington Post per 315 milioni di dollari.

Segni della fine del giornalismo per come lo conoscevamo 29.11.10

Screenshot di La Repubblica

Screenshot di Huffington Post

La Repubblica si vanta per essere finita sulla home page di Huffington Post.

E' il più celebrato e autorevole sito del 'nuovo giornalismo': quello nato con il web 2.0 e caratterizzato da un nuovo concetto di informazione sociale, diffusa e di qualità. Nasce dalle intuizioni di Arianna Huffington e del suo staff, che hanno saputo trasformare un blog in una testata in grado competere con l'aristocrazia dell'informazione mondiale.

Aristocrazia dell'informazione. Mi fermo qui.

Fare giornalismo su Twitter 09.04.10

Huffington Post ha deciso di realizzare una versione del proprio sito ottimizzata per Twitter.
Non si tratterà di un mero copia incolla, ma una vera e propria selezione di contenuti pensati per il real-time e le notizie locali. Con la possibilità lasciata ai lettori di intervenire direttamente sulla notizia.

Huffingtenstein 13.03.09

Italian politicians simply don't know what they're talking about and what they're doing (and sadly, it's not just about the web): they look for publicity on people's ignorant fears and are obedient to economic interests smarter than them. They think they are the only ones in the world worried about what happens on the web, and don't ask anybody what the hell people are thinking in the other countries. They don't lift the phones and call one or two of the many experts about these things, because they fear them: they speak different languages, they live in different worlds and times. The MP who signed the law said in an interview that if Facebook or YouTube should not respect these rules, "they don't deserve the State's respect", and they should be "closed".
They're not bad people: they're worse.

Via Huffington Post.