tizianocavigliablog
Archivista delle cose strane.

Angela Merkel e il look della continuità 18.12.13

I tre mandati di Angela Merkel

Stesso taglio di capelli e abito total black per tutti e tre i giuramenti da cancelliere (nel 2005, 2009 e 2013) di Angela Merkel. L'austerità, la continuità e la stabilità sono marchi di fabbrica.

Angela al cubo 22.09.13

Angela Merkel

La Germania ha scelto la stabilità, la responsabilità e l'Europa premiando per la terza volta Angela Merkel (la seconda donna nella UE dopo Margaret Thatcher a ottenere un mandato di dodici anni) e i partiti maggiori.
La CDU, vicinissima alla maggioranza assoluta dei seggi al Bundestag, ottiene il miglior risultato dalla Riunificazione con oltre 9 punti percentuali in più rispetto alle elezioni 2009 e sopra il 40% come non capitava da 20 anni.
La SPD di Peer Steinbrueck cresce di un 3% rispetto alle scorse elezioni, ma si ferma a poco più di un quarto dell'elettorato.
I liberali del FDP, guidati dal ministro degli esteri Guido Westerwelle e dal vicecancelliere Philipp Roesler, per la prima volta dalla metà degli anni '40 restano fuori dalla camera bassa perdendo quasi il 10% dei consensi. È l'unica nota stonata della giornata per la cancelliere Merkel probabilmente costretta a formare un governo di larghe intese.
Pessimo risultato di Verdi e Linke. Puntare sulla crisi dell'euro e dell'Unione non ha retto di fronte all'esperienza quotidiana dell'elettore medio e ha spaventato quella parte della base meno nostalgica. I Pirati evaporano dal panorama politico tedesco e il partito anti integrazione europea AFD, da molti indicato come il termometro del sentimento europeista in Germania, non riesce a entrare in parlamento.

L'euroscetticismo nella dinamica Germania non paga. Archiviate le elezioni possiamo tornare a concentrarci sul rilancio dell'Europa, dell'euro e dell'unione bancaria.

PiùBlog: Blog 3.0 08.11.07

Marina mi ha spedito il ricco programma di PiùBlog.
Il mio intervento è programmato per venerdì 7 dicembre alle ore 14:30.
Titolo del talk show: Blog 3.0. Mi auguro che anche quest'anno SocialDust faccia la sua porca figura. ;-)

Vi aspetto.

Crosspost su PiùBlog.

TLUC Playlist [Happylist 02c-01] 31.12.06

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Blade Runner (film)
  2. Cars (film)
  3. Big Fish (film)

Musica:

  1. In direzione ostinata e contraria (album) (In direzione ostinata e contraria - Fabrizio De André)
  2. In direzione ostinata e contraria 2 (album) (In direzione ostinata e contraria 2 - Fabrizio De André)
  3. Terrestre live e varie altre disfunzioni (album) (Terrestre live e varie altre disfunzioni - Subsonica)

Libri:

  1. La scomparsa dei fatti. Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni (Marco Travaglio)
  2. Eragon (Christopher Paolini)
  3. Il gambero rozzo 2007. Guida alle osterie e trattorie d'Italia. Più che una questione d'etichetta è una questione di forchetta (Carlo Cambi)

Non c'è crescita senza unione politica 07.06.12

Il Merkel-pensiero sull'Europa di domani. Un'accelerazione a lungo attesa dai possibili contraccolpi previsti.

Noi diciamo che abbiamo bisogno di più Europa, che non abbiamo solo bisogno di un'unione monetaria, ma che serve anche una cosiddetta unione fiscale, cioè più coordinamento per le politiche di bilancio.
Abbiamo bisogno di un'unione politica, il che significa che dobbiamo dare, passo dopo passo, più competenze all'Europa, accordando all'Europa anche più poteri di controllo.

Tour de France: sesta tappa 07.07.06

Tappa 6
Lisieux - Vitré (189 km)

Sul traguardo di Vitré la ruota più veloce è stata, per la terza volta, quella di Robbie McEwen.
La volata parte negli ultimi 4-500 metri, con Steegmans che scatta dalla decima posizione, tirandosi dietro il compagno di squadra McEwen. La maglia gialla di Tom Boonen invece resta chiusa.
Secondo Daniele Bennati (Lampre) e terzo proprio Boonen, che conserva la Maglia Gialla.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:10:17 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  2. 04:10:17 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:10:17 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)

Classifica maglia gialla:

  1. 29:21:00 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  2. 29:21:12 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 29:21:21 Michael ROGERS AUS (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 29:21:42 Benoit VAUGRENARD FRA (FRANCAISE DES JEUX)
  2. 29:21:45 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 29:21:56 Philippe GILBERT BEL (FRANCAISE DES JEUX)

Classifica maglia verde:

  • 157 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 147 Tom BOONEN BEL (QUICK STEP - INNERGETIC)
  • 135 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)

Classifica maglia a pois:

  • 28 Jerome PINEAU FRA (BOUYGUES TELECOM)
  • 17 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 15 Fabian WEGMANN GER (GEROLSTEINER)

Classifica a squadre:

  1. 88:04:46 DISCOVERY CHANNEL TEAM
  2. 88:04:47 TEAM CSC
  3. 88:04:48 T-MOBILE TEAM

Hollande e il protocollo 18.05.12

Le gaffe del presidente francese durante il picchetto d'onore a Berlino hanno costretto Angela Merkel a indirizzare vigorosamente e più volte il collega alquanto impacciato.

L'Unione politica secondo la cancelliera Merkel 26.01.12

La mia visione è l'Unione politica, l'Europa deve infatti percorrere la sua strada. Passo dopo passo, dobbiamo avvicinarci in ogni settore politico. Ci accorgiamo infatti sempre più che ogni tema affrontato ai nostri confini interessa anche noi e viceversa. L'Europa è politica interna. Come si deve rispecchiare questo sul piano istituzionale e strutturale? Nel corso di un lungo processo, trasferiremo sempre più competenze alla Commissione, che poi, per le competenze europee funzionerà, come un governo europeo. In questo quadro rientra un Parlamento forte. La seconda camera è costituita praticamente dal Consiglio con i Capi di Governo. Ed infine abbiamo la Corte di Giustizia europea quale corte suprema. Questo potrebbe essere l’assetto futuro dell’Unione dell’Europa, in un prossimo futuro, come ho già detto, e dopo molti passi intermedi.

La lunga intervista alla cancelliera Merkel sul futuro dell'Europa.

I piani di salvataggio per l'Europa 07.12.11

A 48 ore dal giorno del giudizio il piano di rigore e riforme, proposto da Merkel e Sarkozy per dotare l'Unione di una politica fiscale e una governance per quanto possibile comune che scongiuri la mancanza di fiducia che grava sull'area euro, viene affiancato dalla proposta dei presidenti Van Rompuy e Barroso che punta sulla modifica del fondo di salvataggio EFSF tale da permettere la ricapitalizzazione diretta delle banche e l'emissione nel breve termine di titolo di debito del tutto paragonabili agli eurobond.

Salvataggi epistolari 07.12.11

Screenshot della lettera di Merkel e Sarkozy

La lettera di Merkel e Sarkozy al presidente Van Rompuy sul piano franco-tedesco per una governance economica e fiscale europea.

L'unione fiscale 02.12.11

L'Europa sta affrontando la sua più grande sfida. L'euro ha dimostrato il suo valore. E' stabile.
Ma è molto più di una valuta. Rappresenta la volontà dell'Europa di unirsi per affrontare le sfide globali.

[...] Chiunque, pochi mesi fa, avesse detto che alla fine di quest'anno avremmo preso provvedimenti seri e concreti verso un'unione fiscale europea sarebbe stato preso per pazzo.
Oggi tutto questo è all'ordine del giorno. Ci siamo quasi. Naturalmente ci sono difficoltà da superare, ma la necessità di una tale azione è ampiamente riconosciuta.

[...] Non stiamo solo pensando a un'unione fiscale, stiamo iniziando a crearla.

L'eurocrisi affrontata con la fermezza tedesca del cancelliere Merkel, nel suo discorso al Bundestag.

Merkozy 31.10.11

Il presidente Sarkozy e il cancelliere Merkel

Storia per immagini di una relazione tra un presidente e una cancelliere che hanno tenuto insieme l'Europa.

Non gli resta che ridere 23.10.11

Momenti di ilarità, in sala stampa a Bruxelles, dopo la domanda rivolta alla cancelliera Merkel e al presidente Sarkozy se il premier italiano avvesse rassicurato l'eurogruppo sui provvedimenti che il suo governo dovrà prendere in materia di riduzione del debito.

Il partito pirata berlinese 18.09.11

Nelle scontate amministrative a Berlino, dove la Merkel perde ancora e la SPD vince cedendo voti rispetto alle precedenti consultazioni, il dato che salta all'occhio è l'incredibile risultato del Piratenpartei - il partito pirata che ha come bandiera la libertà dei diritti d'autore - accredito dagli exit poll tra l'8,5% e il 9%.

L'Europa a più velocità 05.09.11

Berlino è sempre più intenzionata ad accelerare l'integrazione politica e fiscale dei paesi dell'area euro anche senza il beneplacito della Commissione, in un'inedita alleanza che vede la cancelliera Merkel e buona parte della CDU sulle stesse posizioni di SPD e Verdi contrapposti alla strenua opposizione della CSU e dei liberal democratici del FDP.

Un progetto che non solo sarebbe un buon viatico per uscire dalla crisi, ma diverrebbe la summa del sogno di un'Europa unita senza compromessi.

Peggio del PD 04.09.11

La sesta sconfitta elettorale della CDU e della cancelliere Merkel.
E dopo il Meclemburgo potrebbe toccare anche a Berlino tra due settimane.

Wulff è il nuovo presidente tedesco 01.07.10

Quella che sulla carta era un'elezione facile, vista la grande maggioranza parlamentare in mano al centro destra, si è trasformata in una guerra di posizione che ha finito per logorare la cancelliera Merkel.
Vince Wulff il suo candidato, ma solo al terzo scrutinio. Ovvero il primo scrutinio a maggioranza semplice.
Joachim Gauk arriva secondo. Sostenuto da Spd e Verdi, ma non dalla sinistra radicale del Linke, ha contribuito a tenere sulle spine Angela Merkel nel frattempo intenta a scovare i franchi tiratori.

Elezione anticipata del presidente tedesco dovuta alle dimissioni di Kohler in seguito allo scandalo partito dalle sue maldestre dichiarazioni riguardo la missione in Afghanistan.

Il peso della crisi nel land più popoloso 09.05.10

E' la sconfitta attesa dell'alleanza tra i cristianodemocratici e i liberali, che sostengono il governo di Angela Merkel, nel più popoloso land tedesco del Nord Reno Westfalia a tenere banco oggi in Germania.
Secondo i primi exit poll il tracollo della CDU sarebbe drammatico e la coalizione nel suo complesso perderebbe quasi dieci punti percentuali rispetto alle precedenti consultazioni.
Non brilla la SPD che tuttavia tornerà al governo del land.

Risultati straordinari per i Verdi, veri vincitori della consultazione, che si attestano intorno al 12%.
Da segnalare l'avanzata del Linke che dovrebbe ottenere 12 seggi, sfondando ampiamente il muro del 5%.

Sul piano nazionale dovrebbero modificarsi i rapporti di forza nel Bundesrat (il senato federale tedesco).
Angela Merkel e Guido Westerwelle perderebbero la maggioranza dell camera alta, il che porterebbe ad accantonare le riforme più ambiziose del loro programma.

Mi ami? E mi pensi? Ma quanto mi pensi? 04.04.09

The Italian leader has developed a reputation for gaffes, outspoken comments and playful behaviour, even on the world stage.

La professoressa Merkel 13.08.13

La professoressa Merkel

La Cancelliera tedesca Angela Merkel ha tenuto una lezione nel liceo di Heinrich-Schliemann-Gymnasium sul muro di Berlino nel 52esimo anniversario della sua edificazione.

Merkel di Atene 09.10.12

Manifestante greco contro la cancelliere Merkel

La cancelliere Merkel in visita ad Atene sfidando le proteste dei suoi abitanti per portare un messaggio di sostegno al paese sull'orlo della bancarotta e al centro della crisi della zona euro.

La visita di Putin in Germania 01.06.12

Vladimir Putin e Angela Merkel

La cancelliera Merkel ha ricevuto a Berlino il presidente russo Putin. Sul tavolo la questione siriana.

Fonte: Die Zeit