tizianocavigliablog
Alabarda spaziale.

L'indaco dei samurai 03.01.18

A Tokushima, in Giappone, alcuni artigiani praticano ancora la tradizione di tingere a mano i tessuti con l'indaco.
A causa delle sue proprietà antibatteriche la tintura veniva usata sui tessuti che i samurai indossavano sotto l'armatura; un uso simile alla tagelmust dei tuareg.

L'indaco storicamente si ricavava dalla fermentazione delle foglie di indigofera tinctoria in grandi vasche o tini contenenti soluzioni riducenti alcaline come l'ammoniaca o l'idrossido di calcio.
Il liquido giallo-verde che si ottiene da questa prima fase viene fatto ossidare all'aria in ampie vasche, nelle quali viene costantemente agitato. L'ossidazione della soluzione ne farà poi virare gradualmente il colore sino a ottenere il caratteristico il color indaco.
Il deposito melmoso che si è formato viene quindi raccolto e riscaldato per bloccarne la fermentazione. Una volta asciugato, viene messo in commercio in forma di pani.

All'improvviso una pandemia 28.04.09

Swine flu Google Trends

L'isteria intorno alla febbre suina prende piede. Il consiglio è sempre lo stesso informarsi, informarsi e non cedere al panico.

Online ci sono numerose e utili risorse per tenere traccia dei focolai della malattia e seguire gli ultimi aggiornamenti sanitari.

Largo ai giovani 18.11.08

Veltroni si dice soddisfatto per l'intesa sul nome di Zavoli alla presidenza della commissione di vigilanza RAI.

Non resta che farlo presente a Villari.

Ricette liguri (-1) 24.12.06

Farinata

Ingredienti

  • 300 grammi di farina di ceci
  • 1 litro d'acqua
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Diluire lentamente la farina di ceci con l'acqua e salare (per evitare grumi eventualmente passarla prima al setaccio).
Fate riposare il composto per almeno 4 ore.
Versare quindi l'olio extravergine d' oliva in una teglia ed aggiungete il composto rimestando lentamente fino a quando non sia ben amalgamato.
Fate scaldare bene il forno ed infornate a calore massimo.
Cuocere fino alla comparsa di una crosta dorata.
Va servita molto calda.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23

Crosspost su GBC.

I samurai di Fujiwara no Hidesato 05.05.16

Il Kachiya Festival

Samurai in armatura sfilano durante il Kachiya Festival, a Tokyo. La festa celebra Fujiwara no Hidesato, che servì sotto l'Imperatore Suzaku e combatté al fianco di Taira no Sadamori per reprimere la rivolta di Taira no Masakado durante il periodo Heian (794-1185). Le data ricorda il giorno in cui Hidesato offrì il suo arco e la freccia al tempio per onorare la sua vittoria in battaglia.

Fonte: USA Today

Samurai al festival Kachiya 05.05.15

Samurai al festival Kachiya

Samurai sfilano durante il Festival Kachiya, a Tokyo. La festività è dedicata a Fujiwara no Hidesato che servì sotto l'Imperatore Suzaku e combatté al fianco di Taira no Sadamori per reprimere la rivolta di Taira no Masakado. Le data del festival ricorda il giorno in cui Hidesato offrì il suo arco e la freccia al tempio per onorare la sua vittoria in battaglia.

Samurai in piscina 05.10.12

Il nuoto tradizionale giapponese

In Giappone sta avendo una rinascita il nuoto tradizionale che consiste nel cimentarsi con indosso una completa armatura da samurai. Sviluppato nel corso del XV e XVI secolo il nuoto tradizionale era parte delle arti marziali come tecnica di sopravvivenza. Nel nuoto tradizionale grande importanza viene data dall'estetica del gesto più che dalla velocità dell'esecuzione.